Avalon si concede a tutti

Microsoft ha reso disponibile un'anteprima pubblica di Avalon, il sottosistema grafico sviluppato per il futuro Windows Longhorn. Ma si può già installare come add-on anche in Windows XP
Microsoft ha reso disponibile un'anteprima pubblica di Avalon, il sottosistema grafico sviluppato per il futuro Windows Longhorn. Ma si può già installare come add-on anche in Windows XP


Redmond (USA) – Chi è curioso di assaggiare un primo pezzettino di Longhorn può ora scaricare un’anteprima pubblica del suo motore grafico, Avalon. L’anteprima appena rilasciata, installabile sotto Windows XP e Windows Server 2003, è identica a quella che, lo scorso novembre, Microsoft ha messo a disposizione degli sviluppatori iscritti a MSDN.

Come noto, Avalon è il nome in codice del sottosistema grafico e di presentazione progettato ex novo da Microsoft per unificare il modo in cui Windows crea, visualizza e manipola documenti, media e interfacce utente. Longhorn e le successive versioni di Windows lo integreranno nativamente, mentre XP e 2003 potranno essere aggiornati alla nuova tecnologia per mezzo di un corposo add-on.

L’anteprima pubblica di Avalon, scaricabile qui , è un malloppone di ben 255 MB che comprende un motore grafico e un framework con cui gli sviluppatori possono creare applicazioni e interfacce compatibili con Avalon.

Microsoft ha ribadito come la versione preliminare appena rilasciata, chiamata Avalon Community Technical Preview , sia ancora largamente incompleta e, pertanto, ancora lontana dal poter essere considerata una beta. Con il suo rilascio pubblico Microsoft spera di ampliare il bacino di utenti e sviluppatori che potranno fornire un feedback sulle nuove caratteristiche di Avalon e, in particolare, sulla compatibilità di quest’ultimo con Windows XP e Windows Server 2003.

Oltre ad Avalon, il big di Redmond intende portare sui suoi attuali sistemi operativi XP-based anche l’architettura di comunicazione Indigo. Questa unificazione, prevista per il 2006, permetterà agli sviluppatori di creare applicazioni capaci di girare indifferentemente sulle ultime due generazioni di Windows. Microsoft ha tuttavia precisato che Longhorn, grazie a driver grafici ottimizzati, potrà fornire migliori prestazioni e un maggior realismo grafico.

In ogni modo, il gap tecnologico fra Windows XP e Longhorn potrebbe essere meno marcato del previsto, soprattutto considerando che la prima versione di Longhorn mancherà del nuovo file-system WinFS: quest’ultimo, che secondo i piani iniziali avrebbe dovuto far parte della prossima versione di Windows, verrà introdotto solo in un secondo tempo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 01 2005
Link copiato negli appunti