Ballmer respinge le accuse di Google

Il CEO di Microsoft ritiene che non vi sia nulla di illegale nell'integrazione in Windows Vista di un potente sistema di ricerca

Roma – Le accuse di Google, anche se emerse sulla stampa quasi per “caso”, sono pesanti: Windows Vista è blindato alla concorrenza nei sistemi di search e quindi Microsoft viola i vincoli che le sono stati imposti dall’Antitrust americano. Accuse che però il CEO di Microsoft Steve Ballmer negli ultimi due giorni ha per due volte rispedito al mittente .

Secondo Ballmer la querela con cui Google si è appellato alle autorità federali è “priva di fondamento” in quanto Microsoft, ha spiegato Ballmer, agisce nel pieno rispetto delle procedure e dei paletti imposti nel 2002 dall’accordo con l’Antitrust.

“Noi – ha dichiarato Ballmer – continuiamo a seguire quanto prescritto nell’accordo con il Governo americano (…) E riteniamo che tutte le denunce secondo cui questo non avviene siano senza alcun fondamento”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti