Beagle: il worm presenta il suo codice

Alcune nuove varianti di uno dei worm più prolifici del momento, Beagle, depositano una copia del codice sorgente del virus sui PC infettati. L'obiettivo, secondo gli esperti, è depistare le forze dell'ordine


Roma – Molti lo hanno definito, più o meno scherzosamente, un worm “open source”. Si tratta di Beagle.AD, nuova variante di un noto vermicello delle e-mail che negli scorsi giorni ha iniziato a diffondere sui PC infettati il proprio codice sorgente.

Il codice è contenuto all’interno di un file, sources.zip , incluso a sua volta in un allegato di posta elettronica protetto da password (la password viene fornita nel corpo della e-mail).

Secondo alcuni esperti, questa nuova tattica ha lo scopo di complicare le indagini della polizia e, nello stesso tempo, fornire un alibi all’autore o agli autori del worm: nel momento in cui migliaia di PC conterranno questo codice, per le forze dell’ordine sarà infatti più difficile accusare una o più persone di esserne i creatori, soprattutto se nel frattempo la disponibilità dei sorgenti avrà favorito l’emergere di una nuova selva di varianti.

“L’aspetto davvero inquietante della cosa è che chiunque disponga di alcuni concetti di programmazione può facilmente modificare il codice e creare nuove varianti”, ha affermato Joe Telafici, director of operations di McAfee Avert.

Beagle.AD non è il primo worm a diffondere i propri sorgenti. Lo scorso febbraio ha fatto la sua comparsa una variante di MyDoom , la “C”, che lasciava sui PC infettati una o più copie del proprio codice.

Sull’ ultimo numero di SalvaPC è possibile trovare maggiori informazioni su Bagle e le sue più recenti varianti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    [ANN] eBay, scacchiera
    Veno scacchiera originale RUSSA degli anni '70, fatta a mano, dipinta a mano. Acquistata personalmente a Mosca.Annuncio su eBay :http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=5933461170
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli scacchi sono "morti"
    Non è morto un bel niente :)Alex
  • Anonimo scrive:
    Campionato Italiano Programmi di Scacchi
    Molti non sanno che si tiene ogni anno, fin dal 2001, il "Campionato Italiano Programmi di Scacchi", ovvero il CIPS. La manifestazione quest'anno si è svolta a Roma ed ha visto vincitore il programma Delfi, di Fabio Cavicchio. L'Italia è tra i Paesi più attivi, nella programmazione scacchistica, ed è inoltre l'unico Paese al mondo ad avere anche una programmatrice: la mitica "Njetta" col suo EtaBeta.A fare da punto di riferimento, per i programmatori/trici italiani è il Gruppo Scacchi e Informatica (www.gsei.org).Tutti i programmi italiani sono di tipo amatoriale, ma con un livello di gioco impressionante...Stefano Gemmafondatore del G6
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli scacchi sono "morti"
    - Scritto da: Anonimo


    Gioco antichissimo, cinese se non erro.

    Giapponese
    CINESE.Se c'è una cosa che mi dà fastidio è quando si correggono le affermazioni altrui con affermazioni FALSE.
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli scacchi sono "morti"
    - Scritto da: Anonimo
    sarebbe quello + noto come Othello ?Altra risposta: se hai visto il film "a beautiful mind" è il gioco dove Russel crow perde sempre.
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli scacchi sono "morti"
    - Scritto da: Anonimo
    sarebbe quello + noto come Othello ?No, le regole sono molto diverse ed è molto più complesso da giocare. Per di più le pedine non le giri nemmeno. L'unica cosa che potrebbe sembrare simile è il tavolo da gioco, solo che quello del go è molto più grande e si gioca sulle intersezioni righe - colonne, non sulle caselle.
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli scacchi sono "morti"
    sarebbe quello + noto come Othello ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli scacchi sono "morti"

    Gioco antichissimo, cinese se non erro.Giapponese
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli scacchi sono "morti"
    - Scritto da: Anonimo
    Cosa sarebbe il go?
    (win)Un gioco da tavolo di origine giapponese, con regole incredibilmente semplici e lineari, ma il cui gioco richiede una strategia ancora più complessa degli scacchi, tanto che l'IA se ne sta interessando moltissimo (insieme allo Sho-Gi, variante giapponese degli scacchi e forse ancor più complesso del Go).http://www.figg.org/cos_e_il_go.html
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli scacchi sono "morti"
    - Scritto da: Anonimo
    Cosa sarebbe il go?
    (win)Gioco antichissimo, cinese se non erro.Una tavola, pedine bianche e nere.Fine. Detto così sembra una bischerata, ma prova a giocarci :)Cerca in rete, troverai moltissimo materiale.PROMETEO
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli scacchi sono "morti"
    Cosa sarebbe il go?(win)
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli scacchi sono "morti"
    - Scritto da: Anonimo
    Prossimo obiettivo dell'IA: il go!
    Nel go la forza bruta di calcolo conta
    pochissimo per svariati motivi, ed è
    quindi un banco di prova ideale per l'IAio avrei detto ill monopoly ;)
  • Anonimo scrive:
    Gli scacchi sono "morti"
    Prossimo obiettivo dell'IA: il go!Nel go la forza bruta di calcolo conta pochissimo per svariati motivi, ed è quindi un banco di prova ideale per l'IA
Chiudi i commenti