Bitcoin, i tedeschi ci pagheranno le tasse

Il Ministro delle Finanze teutonico conferma che i BTC rappresentano una valuta legale soggetta a tutti gli obblighi del caso. Gli utili finanziari andranno inseriti nella denuncia dei redditi

Roma – I Bitcoin sono una forma di denaro e il mining di BTC rappresenta una forma creazione privata di ricchezza: a confermare lo status legale dei BTC è il Ministro delle Finanze della Germania federale Frank Schäffler, che chiarifica la questione rispondendo a una richiesta proveniente dal Parlamento tedesco.

La creazione e l’accumulo di BTC diventano così un argomento in agenda anche in Germania, e Schäffler conferma come anche gli investimenti finanziari di Bitcoin a fini di profitto dovranno essere soggetti a una tassa del 25 per cento sugli utili come in tutti gli altri casi. Il semplice possesso di BTC (per più di 12 mesi) senza investimenti rende invece esenti dal pagamento della tassa.

La politica tedesca si aspetta che i cittadini saranno così diligenti da dichiarare il possesso di Bitcoin assieme al resto dei redditi nella apposita dichiarazione allo stato federale, mentre per quanto riguarda il calcolo delle tasse effettive da corrispondere alle autorità sussistono i noti problemi dovuti alla natura “anonima” e P2P della moneta virtuale.

Nondimeno le dichiarazioni di Schäffler rappresentano un cambiamento di portata notevole, in un mondo sempre più consapevole dell’esistenza dei Bitcoin e dei problemi posti dalla loro circolazione.

Le autorità al di qua e al di là dell’Atlantico si interessano con sempre maggior attenzione al fenomeno Bitcoin, e la nuova documentazione legale depositata dal Department of Homeland Security (DHS) presso la corte federale di Baltimora quantifica il valore dei BTC sequestrati su Mt.Gox qualche mese or sono: il “malloppo” di BTC contestato dagli agenti del DHS ammonta a quasi 3 milioni di dollari .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • an0nim0 scrive:
    Il motivo della non adozione è altrove!
    Microsoft garantivo che l'uso dei tag sarebbe rimasto free solo fino al 2015. Per questo in tanti, incluso il sottoscritto, prevedendo la fregatura non li hanno mai adottati. Immaginate un'azienda che decide di investire pesantemente nel 2011 in questa tecnologia: sa già che nel 2015 non è più free e neanche sa quanto dovrà pagare, è assurdo! QUESTO è stato il vero deterrente alla sperimentazione, seguito a ruota dal fatto che era tutto closed ...
  • Andreabont scrive:
    ovvio
    qr code -
    Standard libero e gratuitomicrosoft tag -
    Sistema proprietario sotto licenza che per funzionare passa dai server di microsoftQuesta notizia era telefonata xd
  • umby scrive:
    Fallimento intrinseco
    Rileggendo l'articolo del 2010, si capisce uno, se non addirittura il principale motivo del mancato sucXXXXX:"A differenza dei molti software per leggere le etichette QR Code, che funzionano anche offline, Microsoft Tag Reader necessita di una connessione ad Internet: il motivo è che il programma non passa al browser il link diretto alla risorsa codificata nella Tag, ma una URL che rimanda al sito tag.microsoft.com"Inoltre, esistendo da tempo il QR, mettere una nuova codifica, di cui, per il motivo di cui sopra, non sai a dove/cosa ti rimanda il link ...
    • Eugenio Guastatori scrive:
      Re: Fallimento intrinseco
      - Scritto da: umby
      Rileggendo l'articolo del 2010, si capisce uno,
      se non addirittura il principale motivo del
      mancato
      sucXXXXX:Il motivo sono le idee geniali di Microsoft, come il doppio carattere per andare a capo (leggasi anche file in due formati testo e binario), la propria Internet privata compatibile solo con Windows, i codici leggibili solo con i loro apparecchi, la scala mobile che dava sul vuoto .... anzi no, quella era dei Simpson, ma non cambia molto.
      • asdf scrive:
        Re: Fallimento intrinseco
        Ne ho visto solo uno, ed ovviamente era usato in una pubblicità microsoft."Per leggere questo tag scarica l'applicazione gratuita da http://...", M$ è veramente geniale, fa pubblicità di due sue tecnologie in un solo colpo (rotfl)(rotfl)
Chiudi i commenti