Bitcoin: tutto molto simile al mercato pre-breakout del 2017

Bitcoin: tutto molto simile al mercato pre-breakout del 2017

Secondo analisti esperti, il comportamento di Bitcoin sarebbe molto simile a quello avuto dalla crypto nel mercato pre-breakout del 2017.
Secondo analisti esperti, il comportamento di Bitcoin sarebbe molto simile a quello avuto dalla crypto nel mercato pre-breakout del 2017.

La quotazione di Bitcoin continua a crollare, tanto che il 9 dicembre ha registrato un prezzo di vendita pari a circa 47.500 dollari. Attualmente si trova poco sopra, più precisamente intorno ai 48.000 dollari (al momento della scrittura). Ciò dovuto al comportamento dei venditori che ha messo in seria difficoltà la tendenza a difendere i 50.000 dollari. Secondo alcuni analisti esperti, Bitcoin starebbe riflettendo le fasi iniziali del bull market vissuto dalla crypto nel 2017.

La situazione di Bitcoin ricorda le fasi pre bull market del 2017

La price action a un ATH precedente più simile a quella attuale è stata nel 2017. Forse?

Questo è quanto dichiarato dal trader Nunya Bizniz che, stando al grafico esaminato sulla situazione attuale di Bitcoin, dimostra una certa somiglia con il periodo pre bull market della crypto del 2017.

Quindi, ciò indicherebbe in modo chiaro che sarebbe in arrivo un possibile breakout per Bitcoin. Ovviamente dovremo attendere un po' e i fatti potranno confermare se questa previsione, comparata con il mercato del 2017, si avvererà oppure no. A questo si aggiunge quanto analizzato da Ben Lilly che sostiene come i livelli di supporto non diano troppa fiducia ai rialzisti, che perciò rimangono dalla parte dei bottoni:

Scarsa pressione sull'offerta, ritorno a finanziamenti neutrali. Questo sta iniziando a ricordare l'azione sui prezzi che abbiamo visto all'inizio di quest'anno quando il prezzo è sceso a meno di $ 30k.

Resta ancora tutto da decidere nel futuro di Bitcoin, anche se per molti la fiducia nella crypto è l'ultima opzione attualmente percorribile visto queste correzioni ribassiste. C'è però una quasi certezza che accomuna tutti gli analisti, sia ribassisti che rialzisti, ed è l'idea tale per cui, molto probabilmente, la regina delle criptovalute non muoverà di molto la sua quotazione nelle prossime settimane.

In pratica, le correzioni di Bitcoin potrebbero continuare ancora per un po'. Stando però a quanto analizzato dagli esperti, la crypto dovrebbe mantenere il suo prezzo tra i 40.000 e i 55.000 dollari, almeno per tutto il periodo natalizio. Fino a che, si spera, i mercati potranno ridare un sentiment positivo che, nonostante tutto, e in linea generale il Natale sta regalando alle criptovalute.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 12 2021
Link copiato negli appunti