Bitcoin conferma la rottura sopra il suo trend ribassista

Bitcoin conferma la rottura sopra il suo trend ribassista

Bitcoin ha confermato la rottura al di sopra del suo trend ribassista di due mesi superando il livello chiave di prezzo pari a 44.000 dollari.
Bitcoin ha confermato la rottura al di sopra del suo trend ribassista di due mesi superando il livello chiave di prezzo pari a 44.000 dollari.

Bitcoin attualmente si trova sopra i 40 mila dollari. Il suo prezzo infatti, nelle ultime tre ore, aveva superato i 44.000 dollari per poi assestarsi sui 43.803 dollari (al momento della scrittura). Una buona notizia per gli investitori a breve termine che, per la prima volta da novembre 2021, hanno guadagnato profitti grazie alla conferma di una rottura di Bitcoin al di sopra del suo trend ribassista di due mesi. Comunque, nelle ultime 24 ore la regina delle criptovalute ha mantenuto un trend positivo pari a +2,89%.

Bitcoin supera il livello chiave dei 44 mila dollari

Ciò che ha interessato particolarmente gli investitori a breve termine è che Bitcoin ha superato il livello chiave posto a 44.000 dollari. Questo perché chi detiene la regina delle criptovalute in short term, come già anticipato, ha beneficiato dei suoi profitti per la prima volta da novembre 2021, secondo i dati di Glassnode.

Venerdì scorso, in sole due ore, Bitcoin ha superato i 40.000 dollari di quotazione segnando così un aumento di oltre l’11% nel suo prezzo. Una situazione che ha stupito tutti per la rapidità con cui è avvenuta. Ieri, nonostante il rally e un weekend tutto sommato tranquillo, ha ancora ottenuto un altro aumento di prezzo.

L’ultima volta che Bitcoin aveva registrato un trend così positivo risale a giugno 2021. Inoltre, settimana scorsa è confluita nei fondi della crypto la somma più alta mai registrata da inizio dicembre 2021. Stiamo parlando di circa 71 milioni di dollari, 4,5 volte superiori a quelli della settimana precedente che, da lunedì a venerdì, in totale ha visto in fondi crittografici afflussi pari a 85 milioni di dollari. La percentuale maggiore proveniva da Brasile e Canada che hanno rappresentato l’88% del totale.

Anche tutti gli altri asset digitali, come Ethereum, che è tra le criptovalute che continueranno a dominare il mercato del 2022, si sono mantenuti su livelli importanti. Ether attualmente è scambiata a 3.101 dollari (al momento della scrittura) segnando un trend in positivo pari a +1,21%. Anche Polygon ha registrato un aumento davvero niente male che, in percentuale, si traduce con un +10,14%. Ma la migliore in assoluto nelle ultime 24 ore è Shiba Inu che ha realizzato un aumento pari a +21,09% portando la sua quotazione in vetta con un prezzo di scambio pari a 0,00003306.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 8 feb 2022
Link copiato negli appunti