Bitcoin torna a crescere dopo una settimana in negativo

Bitcoin torna a crescere dopo una settimana nera

Il valore della criptovaluta per eccellenza è tornato a far registrare un rialzo, una settimana dopo aver innescato un trend negativo.
Il valore della criptovaluta per eccellenza è tornato a far registrare un rialzo, una settimana dopo aver innescato un trend negativo.

La nuova settimana si è aperta con un'inversione di tendenza che interessa Bitcoin: la moneta virtuale è tornata a crescere, dopo giorni di importanti ribassi. Nel momento in cui viene scritto e pubblicato questo articolo è a quota 53.515 dollari (fonte CoinDesk), 24 ore fa si aggirava intorno alla soglia dei 50.000 dollari.

Bitcoin di nuovo su, dopo giorni di ribasso

Risulta come sempre impossibile prevederne l'andamento, nel breve e nel lungo periodo, poiché legato a doppio filo alle manovre speculative di coloro che scelgono la criptovaluta esclusivamente per generare un profitto. Nel grafico qui sotto la variazione del prezzo di BTC registrata nel corso delle ultime 24 ore.

Il valore di Bitcoin e la sua variazione nelle ultime 24 ore (26 aprile 2021)

Osservando il fenomeno da un punto di vista più ampio, è questo l'andamento di Bitcoin nella settimana lasciata alle spalle. C'è chi sostiene il trend negativo sia in qualche modo connesso alla volontà di tassare le plusvalenze manifestata negli Stati Uniti da Joe Biden oppure dall'ombra del ban che paesi come Turchia e India si apprestano a introdurre.

Il valore di Bitcoin e la sua variazione nell'ultima settimana (26 aprile 2021)

Bitcoin non è l'unica crypto capace di calamitare l'attenzione nell'ultimo periodo: tra le altre anche Ethereum e Dogecoin, non certo due new entry per chi segue le evoluzioni di questo ambito, ma protagoniste di forti fluttuazioni nel valore in pochi giorni.

A proposito, una ricerca condotta da SurveyMonkey per il sito Tech Domains focalizza l'attenzione su un presunto collegamento tra gli investimenti in monete virtuali e i problemi nelle relazioni personali. In estrema sintesi, chi sceglie di convertire una parte dei propri risparmi destinandoli alle blockchain, spesso si trova a dover fare i conti con l'opposizione dei partner.

Fonte: CoinDesk
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti