Bitcoin: sempre più donne fanno trading - Punto-Informatico.it

Trading: sempre più donne investono in Bitcoin

Aumentano le donne che fanno trading sui Bitcoin e non solo, nonché quelle interessate a farlo: ecco l'identikit delle investitrici in criptovalute.
Aumentano le donne che fanno trading sui Bitcoin e non solo, nonché quelle interessate a farlo: ecco l'identikit delle investitrici in criptovalute.

Il mercato delle criptovalute, soprattutto di Bitcoin, sembra attrarre sempre più investitrici donne. Sull'App di investimento più gettonata tra i trader amatoriali, Robinhood Markets Inc., un quarto del trading in valute digitali sembra venga effettuato da donne, secondo quanto affermato recentemente da Christine Brown, Chief Operating Officer (COO) di Robinhood Crypto.

Una buona percentuale, anche se in realtà è più bassa rispetto alla quota rosa che sembra essere presente nel trading di azioni ed ETF.

Il trend sembra però in crescita: diversi exchange di criptovaluta e società di intermediazione online hanno segnalato un aumento del numero di donne che hanno fatto trading su criptovalute nell'ultimo anno.

Identikit delle donne che fanno trading

Le donne che fanno trading, su criptovalute e non, sembrano avere un profilo più prudente e sono meno impulsive rispetto ai colleghi uomini. Tendono ad investire meno, o meglio sembrano destinare al training solo il budget che ritengono di potersi permettere di perdere, mostrandosi ben consapevoli della rischiosità del settore.

Solitamente, inoltre, secondo un recente studio di eToro, società multinazionale di social trading e brokeraggio multi asset, le donne sono investitrici di lungo periodo, quindi poco interessate a guardare gli alti e bassi delle azioni a livello giornaliero per cogliere il momento migliore per vendere.

Secondo un recente sondaggio condotto dall'exchange di criptovalute Gemini su 3.000 adulti statunitensi, le investitrici donne di criptovalute sono circa il 26% degli attuali possessori di cripto monete negli Stati Uniti. La loro età sembra essere compresa tra 18 e 65 anni con 40.000 dollari o più di reddito familiare.

Per quanto riguarda i potenziali investitori in criptovalute, o meglio i curiosi del Bitcoin e delle monete virtuali, le donne battono gli uomini, rappresentando il 53% di coloro che si dichiarano interessati a entrare nel mercato delle criptovalute nel prossimo futuro. In questo caso l'età scende sotto i 35 anni nel 25%, o sale sopra i 55 anni, per un altro quarto del campione.

Guardando alle criptovalute in cui le donne dimostrano di credere di più, in media, le investitrici detengono più Bitcoin ed Ethereum, mentre monete virtuali come Cardano e Tron attraggono di più gli uomini.

Fonte: WSJ
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 04 2021
Link copiato negli appunti