Bitcoin potrebbe riscrivere la storia dell'Ucraina

Bitcoin potrebbe riscrivere la storia dell'Ucraina

Anche l'Ucraina crede che Bitcoin sia l'opportunità per uno slancio economico del Paese. Ma non è tutta crypto quella che luccica.
Anche l'Ucraina crede che Bitcoin sia l'opportunità per uno slancio economico del Paese. Ma non è tutta crypto quella che luccica.

L’idea è diventare una delle più grandi giurisdizioni al mondo per le aziende di criptovalute, crediamo che questo settore sia il futuro e che possa dare una spinta alla nostra economia“. È questo l'obiettivo che Alexander Bornyakov, viceministro della Trasformazione Digitale, spera per l'Ucraina. E sono in molti a credere che Bitcoin e le altre crypto possano rivelarsi un'opportunità reale per uno slancio dell'economia del Paese. Tuttavia non sempre ciò che si spera è in realtà la strada migliore.

Bitcoin potrebbe scrivere un nuovo capitolo per l'Ucraina

Diciamocelo fuori dai denti. L'Ucraina non ha brillato per onestà e ordine in tutti questi anni. Ecco perché, secondo anche il The New York Times, quella di Bitcoin e delle criptovalute potrebbe trasformarsi in una grande opportunità di riscatto per il Paese. Una sorta di nuova fiducia da parte di chi potrebbe decidere di investire spingendo proprio lì lo sviluppo delle crypto. Il famosissimo quotidiano statunitense ha infatti scritto in merito:

Gli ucraini sono tra i più assidui utilizzatori di criptovalute al mondo. Infatti, il volume delle transazioni quotidiane in criptovalute, che è pari a circa 150 milioni di dollari, supera quello delle transazioni quotidiane in valuta legale. La speranza è quella di poter fare un gigantesco reset e riscrivere una storia di caos e disonestà che ha messo in ombra il paese sin dalla sua indipendenza nel 1991“.

Resta però un problema

Come dicevamo all'inizio, non è però tutta crypto ciò che luccica. Purtroppo infatti le cose sono sempre più complicate di quanto possano sembrare inizialmente e, nonostante il grande entusiasmo del giovane viceministro Bornyakov, tutto potrebbe rivelarsi una bolla. Infatti, secondo il The New York Times, il successo di Bitcoin e delle criptovalute in generale in Ucraina è dovuto a una serie di fattori:

  1. sfiducia nella grivnia, la moneta ufficiale ucraina;
  2. poca o addirittura inesistente competenza delle banche ucraine;
  3. cybercrimine che potrebbe diffondersi a vista d'occhio;
  4. corruzione e criminalità organizzata.
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 11 2021
Link copiato negli appunti