Bitcoin è vulnerabile al mining egoista

Una nuova ricerca evidenzia una vulnerabilità sostanziale dell'algoritmo di generazione di Bitcoin, moneta virtuale aperta a un potenziale complotto contro gli interessi generali dell'intero mercato di BTC

Roma – Oltre a essere oggetto di provvedimenti giudiziari , il mercato di Bitcoin deve fare i conti anche con le vulnerabilità e debolezze dell’algoritmo crittografico alla base della generazione (o “mining”) di BTC. Una falla recentemente individuata dai ricercatori è oggetto dello studio Majority is not Enough: Bitcoin Mining is Vulnerable , un lavoro che mette in guarda utenti e investitori dai “miner egoisti” e dalla possibilità che questi si coalizzino per gettare nel caos il mercato.

Il problema, spiega lo studio, è alla base stessa della tecnologia che ha dato origine alla moneta e al sistema di “registro” pubblico delle transazioni chiamato blockchain: un blockchain consiste nell’elenco di transazioni confermate di ogni singolo blocco generato dall’hardware informatico dei miner BTC, un sistema che in teoria dovrebbe garantire la sicurezza delle transazioni pur nel rispetto della riservatezza dei partecipanti al circuito Bitcoin.

Il problema sorge quando entrano in gioco due blockchain concorrenti, dicono i ricercatori: un numero sufficientemente esteso di sistemi di mining potrebbe generare un blockchain “privato” che tenesse traccia dei blocchi BTC calcolati in proprio, rendendolo improvvisamente pubblico e spingendo l’intero circuito a uniformarsi a esso invece di continuare a seguire quello che in precedenza era il blockchain pubblico valido per tutti.

I ricercatori stimano che occorrerebbe superare la soglia del 33 per cento dei sistemi di mining per mettere in piedi l’attacco indicato, con tutte le prevedibili conseguenze del caso: i blocchi già calcolati nel blockchain pubblico perderebbero improvvisamente di valore e i truffatori assumerebbero il controllo di una buona fetta di mercato di BTC.

La vulnerabilità del mining egoista è di tipo strutturale , avvertono i ricercatori, anche se lo studio si premura di indicare una possibile soluzione al non triviale problema: modificare il protocollo Bitcoin per aumentare la soglia necessaria a eleggere un blockchain come pubblico rispetto a un altro, con una selezione casuale del blockchain da seguire rispetto a ogni singolo sistema di mining. Tanto più che tale modifica sarebbe retro-compatibile con il protocollo attualmente in uso.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Contromisure
    E' ora di iniziare a dotarsi di adesivi difficili da rimuovere. Oggi riconoscono il sesso e l'età, domani con un update software o aumentando la risoluzione della telecamera inizieranno a riconoscere e tracciare i volti. Ci vuole resistenza civile.Altro che il tizio qui sopra che "avete rotto con la privacy"...
  • Surak 2.0 scrive:
    Ok, ma..
    ..il consumatore che ci guadagna? Ha degli sconti?P.S. Per chi non conosce la lingua imperiale, che cavolo c'entra il video?C'è solo un passaggio sfuggevole sul distributore
  • Panda Rosa scrive:
    Privacy
    Avete rotto con sta privacy su ogni XXXXXXXta...
    • krane scrive:
      Re: Privacy
      - Scritto da: Panda Rosa
      Avete rotto con sta privacy su ogni XXXXXXXta...Per chi e' stufo della privacy ---
      https://it-it.facebook.com/E passa la paura.
    • Trollollero scrive:
      Re: Privacy
      - Scritto da: Panda Rosa
      Avete rotto con sta privacy su ogni XXXXXXXta...Bravo !Giusto per, mi dici come ti chiami, dove stai di casa e numero di CC ?Ah, e una storia clinica completa, tanto che ci siamo....
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Privacy
        contenuto non disponibile
        • Trollollero scrive:
          Re: Privacy
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Trollollero


          Ah, e una storia clinica completa, tanto che
          ci

          siamo....


          a me basta sapere dove sta di casa e quando va in
          vacanza
          p)Naaaaah, vuoi mettere il divertimento di sentirsi dire, ad un colloquio di lavoro "No grazie, ci risulta che un suo cugino di quarto grado, quello che si e' trasferito in XXXXnia del Sud prima che lei nascesse, sia predisposto a sviluppare $malattiaGeneticaRarissima. In piu' ci risulta che lei abbia messo un Mi Piace sulla pagina Fessbook di Gigi D'Alessio e che abbia comprato, di terza mano, una macchina rossa.Sono rischi eccessivi per la nostra azienda, arrivederci e tante belle cose.Come dice ? Come facciamo a sapere tutte queste cose ?Ma la privacy, mio caro ! L'ha detto lei ' Avete rotto con sta privacy su ogni XXXXXXXta...' o sbaglio ? Vorra' mica rimangiarsi la parola ?".
  • bubba scrive:
    lunghezza dei capelli?
    lunghezza dei capelli??A Tesco e' necessario mandare uno di quei libretti per bimbi dove si parla di impollinazione e di cicogne (e che finiscono con la donna gravida). O forse un numero di Playboy.Perche' NON SONO i capelli i segni distintivi "da utilizzare per identificare il sesso" :D
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: lunghezza dei capelli?
      - Scritto da: bubba
      lunghezza dei capelli??

      A Tesco e' necessario mandare uno di quei
      libretti per bimbi dove si parla di
      impollinazione e di cicogne (e che finiscono con
      la donna gravida). O forse un numero di
      Playboy.
      Perche' NON SONO i capelli i segni distintivi "da
      utilizzare per identificare il sesso"
      :DBeh, secondo alcuni manco i dettagli che dici tu, basterebbero... però diciamo che i capelli lunghi indicano il sesso in una buona fetta dei possessori (la stragrande maggioranza dei maschi ha capelli medio-corti o corti), così come un eventuale ecXXXXX di "riflesso di luce" indicherebbe con probabilità alte che si tratti di un maschio.
      • bubba scrive:
        Re: lunghezza dei capelli?
        - Scritto da: Surak 2.0
        - Scritto da: bubba

        lunghezza dei capelli??



        A Tesco e' necessario mandare uno di quei

        libretti per bimbi dove si parla di

        impollinazione e di cicogne (e che finiscono con

        la donna gravida). O forse un numero di

        Playboy.

        Perche' NON SONO i capelli i segni distintivi
        "da

        utilizzare per identificare il sesso"

        :D

        Beh, secondo alcuni manco i dettagli che dici tu,
        basterebbero...si, ma li' spacchiamo il capello ;)
        però diciamo che i capelli lunghi
        indicano il sesso in una buona fetta dei
        possessori (la stragrande maggioranza dei maschi
        ha capelli medio-corti o corti),mah... anche ammettendo esista una metrica per definire i capelli "medi" e "medio-corti", esistono anche tante donne in quella categoria.Io cmq ho i capelli lunghi :P
        così come un
        eventuale ecXXXXX di "riflesso di luce"
        indicherebbe con probabilità alte che si tratti
        di un
        maschio.questo si... :P ma non aiuta molto... perche tutti quelli senza-riflesso, non si sa poi che sesso abbiano.IO guarderei altro :)
Chiudi i commenti