Bitcoin arriva nella zona di supporto, resistenza tra 33 e 35 mila dollari

Bitcoin arriva nella zona di supporto, resistenza tra 33 e 35 mila dollari

Bitcoin è rimbalzato sopra la zona di supporto posta tra i 27.000 e i 30.000 dollari e ora la resistenza sta tra i 33.000 e i 35.000 dollari.
Bitcoin è rimbalzato sopra la zona di supporto posta tra i 27.000 e i 30.000 dollari e ora la resistenza sta tra i 33.000 e i 35.000 dollari.

Gli acquirenti di Bitcoin a breve termine potrebbero rimanere attivi grazie al suo recente rimbalzo nella zona di supporto posta tra i 27.000 e i 30.000 dollari. Attualmente la regina delle criptovalute è scambiata a 29.594 dollari, con una capitalizzazione di mercato pari a 564 miliardi di dollari circa.

Una situazione sicuramente non ottimale, ma che permette un sentiment positivo tra gli investitori. Bitcoin sta resistendo fortemente sulla soglia dei 30.000 dollari, tanto che la resistenza ora si è spostata tra i 33.000 e i 35.000 dollari. Buone notizie quindi per chi ha acquistato la crypto quando era scesa di molto vicina ai 25.000 dollari.

Nelle ultime 24 ore il prezzo di Bitcoin è ancora sceso e ora la percentuale segna un -5,84% (al momento della scrittura). Se il segno meno persiste come sui grafici settimanali e mensili, la sua ripresa potrebbe rallentare ed essere limitata. Perciò la prossima resistenza è compresa, come già detto, tra i 33 e i 35 mila dollari.

Puoi acquistare Bitcoin per attivare un piano che permetta di affrontare la volatilità delle criptovalute. Uno dei migliori exchange crittografici che permette di fare unit cost averaging è proprio Bitpanda. La sua piattaforma è immediata e permette in pochi secondi di attivare un piano di accumulo regolare.

Bitcoin: un futuro ancora incerto, forse

L’incertezza regna sovrana tra molti investitori al dettaglio che si sono lanciati nel mondo delle criptovalute acquistando Bitcoin. Dopo il recente sell off di questo mercato, in tanti si sono lasciati prendere dal panico svendendo le loro posizioni, pensando così di salvarsi.

Purtroppo però, dai dati che gli analisti hanno registrato anche in questi giorni, la scelta migliore è attuare un piano long term. In altre parole, acquistare Bitcoin per detenerlo a lungo. Solo così sarà possibile beneficiare della sua volatilità, magari applicando proprio il metodo unit cost averaging.

In sostanza, la situazione attuale di Bitcoin non dovrebbe spingere a fare trading puro scambiandolo con altre criptovalute. Al contrario, sarebbe bene stabilire una somma regolare (settimanale o mensile) da destinare all’acquisto di BTC. In questo modo è possibile compensare il costante sali e scendi.

Ricordiamo, tra l’altro, che l’indice di forza relativa a 14 giorni (RSI) lunedì è ritornato sopra la soglia neutrale di 50, dopo aver raggiunto livelli particolarmente estremi di ipervenduto a inizio mese scorso e più precisamente il 9 maggio. Attendiamo quindi nuovi movimenti aspettando che Bitcoin possa lanciarsi verso i 35.000 dollari di quotazione.

Puoi attivare un piano unit cost averaging con Bitcoin in qualsiasi momento. Grazie al tuo conto Bitpanda potrai sfruttare questa, ma anche tantissime altre funzionalità come lo staking di criptovalute. Inoltre, l’exchange offre anche la possibilità di richiedere una carta di debito crittografica e cashback per utilizzare gli asset digitali negli acquisti di tutti i giorni.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 7 giu 2022
Link copiato negli appunti