Black Hat, parla il generale dell'NSA

Il gran capo dell'intelligence statunitense interviene alla conferenza hacker. Fidatevi di noi, arringa la folla. Che non si fida, e lo contesta

Roma – Mentre lo scandalo Datagate procede con rivelazioni sempre più particolareggiate sulle capacità di sorveglianza globale a disposizione dell’intelligence statunitense, il direttore della National Security Agency (NSA) – il generale Keith Alexander – interviene alla conferenza Black Hat nel tentativo di “conquistare” la folla di hacker ed esperti di sicurezza intervenuti a Las Vegas. Tentativo fallito, ma almeno non ha dovuto subire l’onta – che pure si preparava – di ricevere uova in faccia.

L’intervento di Alexander alla conferenza Black Hat – consultabile per intero nella trascrizione testuale o in video – si è concentrato sul tentativo di rassicurare gli esperti in merito alle reali attività di sorveglianza messe in atto dall’intelligence USA, una attività che secondo il generale non è affatto come appare dai leak di Edward Snowden dati in pasto alla stampa mondiale e che soprattutto tiene in massima considerazione la privacy degli utenti statunitensi.

I sistemi di intercettazione dei metadati – la NSA non accede ai dati veri e propri, assicura Alexander – sono accessibili solo a pochi analisti scelti e altamente qualificati, spiega il generale, il livello di controllo e check-up periodico delle operazioni e alto e il meccanismo di intercettazione dei metadati in sé è “il meno intrusivo” individuato dall’intelligence per difendere la nazione e proteggere i diritti civili.

L’idea di discutere nel merito delle rivelazioni di Snowden e dell’esistenza – oramai data per scontata sui mezzi di comunicazione vecchi e nuovi – di programmi di sorveglianza talmente invasivi da rasentare l’incredibile non sfiora minimamente i pensieri del generale, anche se una parte della folla non ci sta e ribatte: noi non ci fidiamo né di te né della NSA.

Alexander è stato accusato di dire “stronzate”, di non conoscere la costituzione USA e soprattutto di aver mentito al Congresso di Washington, e poco ci è mancato che la tensione già alta della conferenza terminasse in farsa con il lancio di uova in direzione del generale. Fortunatamente per la sua uniforme, ci ha pensato la sicurezza interna a confiscare l’arma contundente prima dell’inizio dell’intervento.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marco Spadoni scrive:
    Avvocato
    Tanti auguri e figli maschi
  • gigi scrive:
    segnalazione pericolosità software
    ATTENZIONE: norton 360 avverte che il file setup contiene PUA.InstallCore (applicazione che potenzialmente installa software non richiesto sul computer).
  • marcello libe scrive:
    sincronizzazione automatica bidirezional
    è possibili eseguire una sincronizzazione automatica costante senza eseguire alcun comandoio avevo un hd esterno della Maxtor ora mi si è rottoquando l'hd esterno era collegato al pc ufficio, mi sincronizzaza in automatico ogni file che variavo sul pc.poi andavo a casa lavoravo sui file dell'hd e quando tornavo in ufficio collegavo il cavetto e mi sincronizzava le variazioni eseguite a casa aggiornando quelli sul pc ufficio in automaticola Maxtor è passato sotto la XXXXte che a pagamento fa sincronizzare su internet i file per 1 gica- 40giga etc.free file sync esegue tutto questo?oppure esiste uno simile anche a pagamento
  • Osvy scrive:
    Scusate ma funziona "in manuale"?
    Cioè, quando voglio la sincronizzazione, glielo devo "dire"?Mi spiego: io uso come "sorgente" una chiavetta USB, e per sicurezza tengo cartelle "sincronizzate" nei vari HD dei vari PC con cui la uso.Quando collega la chiavetta USB ad un PC, il programma "si avvia" da solo in automatico, o lo devo avviare io? Grazie (anche se sono in ritardo, bisogna vedere se qualcuno leggerà ;-) )
  • davide scrive:
    grazie a tutti .. ma..
    ..la mia necessità è diversa.. vorrei mantenere in sync 2 dischi che stanno in differenti location e che NON sono connessi alla rete.immagino un software che nella prima fase sincronizzi il contenuto del disco origine ad una sorta di immagine del disco di destinazione copiandosi su una temporanea i file nuovi mentre nella seconda fase dovrebbe fare la reale copia/eliminazione del materiele sul disco di destinazione.spero di essere stato chiaro e grazie ancora a tutti..Davide
    • Osvy scrive:
      Re: grazie a tutti .. ma..
      - Scritto da: davideCiao davide. Vediamo se ho capito il tuo problema e lo risolvo...Se ho compreso, il disco sorgente è sempre UNO SOLO dei 2, giusto? Quello di lavoro.Ok, allora vedi se ti torna così, usando il programma recensito:devi impostare 2 procedure:- nella prima, sul PC di ufficio, il disco SORGENTE è quello di ufficio, e la DESTINAZIONE il disco "mobile" che devi portarti a casa (c'è un disco mobile, no? altrimenti senza disco e senza rete, non capisco come potresti fare), e quando sei in ufficio lanci questa;- poi, imposti una seconda procedura, sul PC di casa, dove il disco SORGENTE diventa quello "mobile", e la destinazione il disco di CASA.Ti torna o ho sbagliato qualcosa? ciaops - se invece i 2 dischi devono essere ognuno a turno "il disco SORGENTE", dovrebbe essere la stessa cosa, solo che devi impostare 4 procedure invece di 2
  • Alberto scrive:
    Meglio se lo scaricate da SourceForge
    http://sourceforge.net/projects/freefilesync/files/freefilesync/v5.20/
  • davide scrive:
    domanda
    ma ne esiste uno che sincronizzi i dischi in modalità OFFLINE?mi spiego meglio:un disco in ufficio ed uno a casa ma non visibili contemporaneamentedi fatto controlla il disco master con una immagine dello slave e copia su una temp i file.in seconda battuta a casa si termina la sincronia grazie
    • MaCkIntosh scrive:
      Re: domanda
      Quello che stai cercando lo si ottiene facilmente con dropbox
      • FeWoR scrive:
        Re: domanda
        - Scritto da: MaCkIntosh
        Quello che stai cercando lo si ottiene facilmente
        con
        dropboxAltrimenti se non vuoi usare connessioni internet puoi provare Yadis backup. Io lo uso tra portatile e disco usb (a casa): tiene tutto in una sua cartella temp, e quando collego "quel" disco usb effettua la sincronizzazione. Ciao!
      • pino saulo scrive:
        Re: domanda
        - Scritto da: MaCkIntosh
        Quello che stai cercando lo si ottiene facilmente
        con dropboxsì... e ottieni anche i ringraziamenti di tutti gli spioni del mondo...
        • bye scrive:
          Re: domanda
          DSynchronize è un'utilità che permette di effettuare periodicamente la sincronizzazione di due o più cartelle poste su Hard Disk, Floppy Disk, LAN, USB Key, CD-DVD (con software di packet writing) e server FTP.http://dimio.altervista.org/ita/lo si può lanciare anche come Servizio in modo che il PC fa la sincronizazzione di notte anche se non si è loggati.Noi lo usiamo in ufficio per sincronizzare dei nostri PC con un server di backup... ha molte opzioni e le impostazioni vengono scritte in un file INI
  • io sono leggenda scrive:
    ottimo programma
    io l'uso è funziona benissimo
    • pino saulo scrive:
      Re: ottimo programma
      - Scritto da: io sono leggenda
      io l'uso è funziona benissimoconcordo. conferm.ps1: e trattasi di software libero (GPLv3).ps2: e finalmente una segnalazione decente da parte di PI.
    • nome e cognome scrive:
      Re: ottimo programma
      insomma... quando deve sincronizzare qualche GB di dati spesso e volentieri si perde, mentre syncback fa sempre il suo lavoro
      • gino cammino scrive:
        Re: ottimo programma
        - Scritto da: nome e cognome
        insomma... quando deve sincronizzare qualche GB
        di dati spesso e volentieri si perde, mentre
        syncback fa sempre il suo
        lavoroVerissimo.Per sincronizzare un disco da 2TB abbastanza pieno ha sputato sangue e si è bloccato 2-3 volte.Ora, copiato il grosso, va bene ma all'inizio è stato un parto.Con SyncBack mai avuto problemi, ed è anche parecchio più veloce.Però ho comunque preferito tenere FFS perché è open.
        • prova123 scrive:
          Re: ottimo programma
          Lo uso da anni e con backup di terabyte anche tra dischi molto disordinati senza il minimo problema. Può darsi hai qualche problema tra dischi/porteUSB e PC.
      • AlbertoPd scrive:
        Re: ottimo programma
        Concordo, per sincronizzazioni piuttosto pesanti ho avuto molti problemi, e sono passato a Synkron (esiste portable), che ha un'interfaccia meno user-friendly, ma con piu' funzioni.
Chiudi i commenti