BlackBerry perde ancora

Le deboli vendite di BB10 e il cali nel fatturato registrati per questo trimestre spingono la canadese a cercare la ripresa stringendo un accordo con Foxconn

Roma – Niente rose e fiori nella trimestrale di BlackBerry per il periodo che si è concluso lo scorso novembre: l’azienda canadese ha registrato perdite per 4,4 miliardi di dollari e solo 1,1 milioni di BB10 venduti .

Nel dettaglio Waterloo ha registrato un fatturato di circa 1,2 miliardi di dollari : un calo anche rispetto al precedente trimestre (1,6 miliardi di dollari) che appare decisamente netto rispetto allo stesso periodo del 2012, quando la canadese faceva segnare 2,7 miliardi di dollari di fatturato.

Tra le notizie positive, la crescita dei servizi enterprise su cui l’azienda intende puntare nel prossimo futuro, di QNX Embedded OS e della diffusione del sistema di comunicazione BBM , che negli ultimi due mesi ha registrato 40 milioni di nuovi utenti iOS/Android registrati.

Dopo mesi decisamente tormentati, l’azienda canadese poche settimane fa ha cambiato in un sol colpo, dopo il CEO, anche CMO, COO e CFO e diversi membri all’interno del consiglio d’amministrazione. Il neo CEO John Chen ha d’altronde appena preso le redini della canadese. Per il momento ha potuto pensare ad una possibile ricetta che è stata presentata proprio con la trimestrale: BlackBerry ha raggiunto un accordo quinquennale con Foxconn .

Insieme al produttore di componenti spesso al centro delle cronache per le politiche del lavoro adottate nei confronti dei propri dipendenti, svilupperà uno smartphone di fascia bassa destinato al mercato indonesiano e ad altri mercati in veloce espansione.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Quelo scrive:
    Cyanogenmod è GIÀ meglio di Android
    O per dirla meglio della distribuzione ufficiale di Android.Ho un telefono vecchissimo (Galaxy S) acquistato e fermo col 2.3 , poi passato a Cyanogen e una settimana fa aggiornato con un semplice tocco, via OTA al 10.2 (che sarebbe il 4.3) :- Privacy Guard 2.0 integrato nel sistema operativo a livello di system calls, per ogni applicazione è possibile dire a cosa può accedere e a cosa non può (applicabile ovviamente anche alle APP e servizi di google).- Possibilità di resettare l'ID unico per l'advertising.- Varie impostazioni di crittografia.- Possibilità ESSENZIALE di abilitare/disabilitare ROOT o alternativamente usarlo solo nel debug USB (ADB shell), quindi mantenendo lo stesso livello di sicurezza ma consentendo tramite terminale di fare modifiche sostanziali e modificare o backuppare i dati.Eventualmente SU integrato per abilitare solo certe applicazioni ma integrato nel menù di sistema.- Modalità di backup da boot tramite clockwork in un TAR.GZ anche sulla memoria esterna.- Impostazione per ottimizzare l'uso dell'hardware, dalla GPU fino al led del pulsante del telefono e varie impostazioni modulari di Linux, tipo l'algoritmo di scheduling e il Power Management (per esempio si possono rallentare i tempi di risposta aumentando la durata della batteria).- ....In pratica tutto quello che è stato appositamente evitato per impedire all'utente di avere un controllo sul cellulare, Cyanogenmod ce l'ha.Se aprono a Shenzen dove si costruisce la maggior parte della "roba" che arriva sul mercato, ne vedremo delle belle, altro che Tizen.
    • collione scrive:
      Re: Cyanogenmod è GIÀ meglio di Android
      è il bello dell'opensource, ovvero le buone idee circolano e si diffondonoprivacyguard, nato su cyanogen, diffuso a paranoid e chissà quante altro lo hanno integrato da alloraprobabilmente ai macachi e ai winari suonerà strano, ma la comunità indirizza lo sviluppo del software e le sue funzionalità
    • andrea fava scrive:
      Re: Cyanogenmod è GIÀ meglio di Android
      La cyano è meglio della tw che montava il galaxy s non meglio dei sistemi android dei nexus. Che poi sia l'unico modo di aggiornare un device datato questo è sacrosanto ma che sia meglio è solo un'opinione
      • Androlo scrive:
        Re: Cyanogenmod è GIÀ meglio di Android
        - Scritto da: andrea fava
        La cyano è meglio della tw che montava il galaxy
        s non meglio dei sistemi android dei nexus. Che
        poi sia l'unico modo di aggiornare un device
        datato questo è sacrosanto ma che sia meglio è
        solo
        un'opinioneAnche solo per quello che dici, è comunque meglio.
  • Marco Ravich scrive:
    Basta che si decidano...
    ...a supportare anche i chip Mediatek.A quel punto non ce ne sarà più per nessuno !
    • collione scrive:
      Re: Basta che si decidano...
      mediatek che share ha?e allwinner? rockchip? lo chiedo per farmi un'idea della situazione attuale, visto che ho sempre maneggiato dispositivi ARM "tradizionali" con chip qualcomm, samsung e compagnia, e ho preso mesi fa un paio di minipc con SoC rockchipl'idea che mi sono fatto è che allwinner, rockchip, mediatek, ecc... siano player marginali ( ma non ne sono sicuro, visto il numero di cinesi potenziali clienti )
      • bubba scrive:
        Re: Basta che si decidano...
        - Scritto da: collione
        mediatek che share ha?

        e allwinner? rockchip?

        lo chiedo per farmi un'idea della situazione
        attuale, visto che ho sempre maneggiato
        dispositivi ARM "tradizionali" con chip qualcomm,
        samsung e compagnia, e ho preso mesi fa un paio
        di minipc con SoC
        rockchip

        l'idea che mi sono fatto è che allwinner,
        rockchip, mediatek, ecc... siano player marginali
        ( ma non ne sono sicuro, visto il numero di
        cinesi potenziali clienti
        )e' una battuta?
        • collione scrive:
          Re: Basta che si decidano...
          - Scritto da: bubba
          e' una battuta?niente affattonon ho proprio idea di quali possano essere i numeri di questi produttoricertamente pure io leggo molto dei vari xiaomi, meizu, oppo, e so che dentro hanno chip di produttori cinesi, ma IDC e soci non pubblicano nessun dato a riguardoa parte qualche aficionado ( e alcuni oem cinesi che si stanno affacciando sul mercato cinese ), mi pare che quei prodotti nascono e restano in Cinae no ho la più pallida idea di quale sia la situazione reale del mercato cineseposso solo dire che quei produttori sono molto opensource friendly, fino al punto di darti i sorgenti delle bootrom!!! magari samsung e soci facessero altrettanto
Chiudi i commenti