BlueStacks, app Android su Windows 8

Il player di app Android aggiunge il neonato OS di Microsoft alle piattaforme supportate, con una campagna che evidenzia la netta disparità di numeri fra i due app store

Roma – BlueStacks continua a seguire la sua strategia di conquista delle piattaforme informatiche (più o meno) tradizionali con Get My Apps Back , una campagna promozionale pensata per evidenziare il vantaggio di poter usare le app Android sull’interfaccia a piastrelle (precedentemente nota come Metro) introdotta da Microsoft con Windows 8.

Il debutto del “player di app” per Windows 8 arriva a cavallo della presentazione ufficiale di Surface Pro (rimandata all’ultimo momento causa condizioni atmosferiche avverse), tablet basato su processore Intel x86 in grado di far girare l’intero parco di software per PC vecchio e nuovo.

Ma il trend più “hot” del momento vuole che gli utenti gradiscano usare le app mono-funzionali e a pieno schermo anche su computer, e l’ultima offerta di BlueStacks arriva a colmare la lacuna di Windows 8 per quanto riguarda il numero di app disponibili dopo lo stesso trattamento riservato ai sistemi Windows tradizionali (desktop), ai processori AMD e a Mac OS X .

Installando BlueStacks, sull’interfaccia di Windows 8 (RT e Pro) l’utente avrà in sostanza a disposizione un secondo app store da cui prelevare applicazioni da far girare sui tablet Windows. Un modo, dice qualcuno , per preservare l’investimento economico fatto con l’acquisto delle suddette applicazioni su dispositivi ed ecosistemi “terzi” rispetto all’ambiente androide.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • La SIAE scrive:
    Cosa!?
    Un misterioso amministratore è stato rilasciato in assenza di prove concrete?! E vi sembra una ragione sufficiente per lasciarlo andare? :@
    • Leguleio scrive:
      Re: Cosa!?
      - Scritto da: La SIAE
      Un misterioso amministratore è stato rilasciato
      in assenza di prove concrete?!


      E vi sembra una ragione sufficiente per lasciarlo
      andare?
      :@Tu cosa avresti fatto?
      • panda rossa scrive:
        Re: Cosa!?
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: La SIAE

        Un misterioso amministratore è stato
        rilasciato

        in assenza di prove concrete?!





        E vi sembra una ragione sufficiente per
        lasciarlo

        andare?

        :@

        Tu cosa avresti fatto?E tu ti aspetti che la SIAE ti risponda gratis?Paga e riceverai risposta!
      • La SIAE scrive:
        Re: Cosa!?
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: La SIAE

        Un misterioso amministratore è stato
        rilasciato

        in assenza di prove concrete?!





        E vi sembra una ragione sufficiente per
        lasciarlo

        andare?

        :@

        Tu cosa avresti fatto?Altrimenti? :@
        • Leguleio scrive:
          Re: Cosa!?
          - Scritto da: La SIAE

          - Scritto da: La SIAE


          Un misterioso amministratore è stato

          rilasciato


          in assenza di prove concrete?!








          E vi sembra una ragione sufficiente per

          lasciarlo


          andare?


          :@



          Tu cosa avresti fatto?

          Altrimenti? :@Non "altrimenti", ma "al posto di":tu cosa avresti fatto al posto delle autorità messicane?
          • Izio01 scrive:
            Re: Cosa!?
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: La SIAE




            - Scritto da: La SIAE



            Un misterioso amministratore è
            stato


            rilasciato



            in assenza di prove concrete?!











            E vi sembra una ragione
            sufficiente
            per


            lasciarlo



            andare?



            :@





            Tu cosa avresti fatto?



            Altrimenti? :@

            Non "altrimenti", ma "al posto di":
            tu cosa avresti fatto al posto delle autorità
            messicane?La "nostra" SIAE ironizza e fa ridere; cosa fai, le pulci pure a illo?Ma fatti una risata pure tu, ogni tanto! :)
  • panda rossa scrive:
    Chi paga per l'ingiusta detenzione?
    Ricapitolando: un onesto cittadino innocente e' stato ingiustamente rinchiuso in carcere per un anno a causa delle isterie di un ricco soggetto privato che si e' messo a strillare.Non sono state trovate prove a giustificazione delle grida isteriche del soggetto privato.Chi paga adesso per l'ingiusta detenzione di questo poveraccio?Se ci fosse una giustizia sociale, il ricco isterico soggetto privato dovrebbe DI TASCA SUA rimborsare questo poveraccio di qualche miliardo di dollari, in modo che sia di buon esempio per tutti quegli altri ricchi isterici soggetti privati che si permettono di accusare ingiustamente gente innocente di qualcosa che non e' neppure un crimine.
    • Leguleio scrive:
      Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
      - Scritto da: panda rossa
      Chi paga adesso per l'ingiusta detenzione di
      questo
      poveraccio?Lo Stato, su richiesta dell'interessato. A patto che di questo signore vengano fornite generalità e periodo di carcerazione. Nell'articolo linkato si parla di un fantasma e di una prigione fantasma:"According to new information an alleged operator of Demonoid has been released from jail and criminal proceedings have been halted". [...]"For how long the alleged Demonoid operator was imprisoned is not mentioned. However, the criminal case is ongoing according to the copyright holders, who further mention that its now proceeding in Ukraine.Again, the details are scarce and its unclear what the authorities are looking into at this point".Qualcuno ha fatto qualcosa da qualche parte.Mah...
      • bubba scrive:
        Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: panda rossa

        Qualcuno ha fatto qualcosa da qualche parte.
        Mah...uff.. sei sempre la solita lagna :PI fatti ci sono.. demonoid e' stato perseguitato piu' volte dalle autorita' e da tempo e' morto.Data l'efferatezza dei crimini(!) hanno tirato su la 'solita' operazione internazionale con l'Interpol ... le autorita' ucraine (luogo dell'hosting) e messicane (perche' uno degli admin domiciliava li').Non essendo ne l'interpol ne le autorita ucraine e messicane particolarmente note per la trasparenza (e probabilmente i coinvolti NON avevano voglia di pubblicita') non ci sono dettagli corroborati da ordinanze in PDF o le altre belle cose che piacciono a te :P Magari usciranno.Il miglior collettore di info inglesi e' torrentfreak, che a te non piace :P E quindi te le dovresti cercare altrove.Per es sul sito dei Sith RIAA messicana... nel agosto 2012 per es dicevano : El 9 de Agosto del 2011, la PGR mediante la UEDDAPI ejecutó una orden de cateo en Monterrey, Nuevo León, en dos domicilios correspondientes al dueño y administrador de Demonoid.meCon las evidencias encontradas en los domicilios de Monterrey, la PGR solicitó la colaboración de autoridades de diferentes países para dar de baja el sitio, fue así como se logró dar de baja el servidor del sitio Demonoid.me.Luego de diversas investigaciones, la desconexión del sitio Demonid.me fue ejecutada por las autoridades de Ucrania el 1 de agosto de 2012, por medio de coordinaciones internacionales con la Interpol.Ora non ho certo voglia di fare il segugio... pero' i fatti ci sono... anche se smozzicati e incompleti..
        • Leguleio scrive:
          Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
          - Scritto da: bubba

          - Scritto da: panda rossa



          Qualcuno ha fatto qualcosa da qualche parte.

          Mah...
          uff.. sei sempre la solita lagna :P
          I fatti ci sono.. demonoid e' stato perseguitato
          piu' volte dalle autorita' e da tempo e'
          morto.E quindi per commemorarlo bisogna scrivere un articolo con contenuto pari a zero.Geniale.
          Data l'efferatezza dei crimini(!) hanno tirato su
          la 'solita' operazione internazionale con
          l'Interpol ... Da qualche parte l'Interpol ha fatto qualcosa a qualcuno.Il livello è sempre questo, ricordalo.
          le autorita' ucraine (luogo
          dell'hosting) e messicane (perche' uno degli
          admin domiciliava
          li').Da qualche parte in Ucraina e in Messico qualche funzionario ha aperto un fascicolo su qualcuno.Sempre per sottolineare la gravità inaudita dei fatti.
          Non essendo ne l'interpol ne le autorita ucraine
          e messicane particolarmente note per la
          trasparenza (e probabilmente i coinvolti NON
          avevano voglia di pubblicita') non ci sono
          dettagli corroborati da ordinanze in PDF o le
          altre belle cose che piacciono a te :P Magari
          usciranno.Non ti viene in mente che, se non ci sono, è perché, banalmente, non contengono quello che la gente si aspetta che contengano? Il .PDF di una multa, magari pagata senza far storie, non attira clic. Meglio immaginare detenzioni in incommunicado...
          Il miglior collettore di info inglesi e'
          torrentfreak, che a te non piace :P E quindi te
          le dovresti cercare
          altrove.Nei manicomi probabilmente troverei qualche relazione, sì. Ovviamente con la diagnosi del medico che ha in cura il paziente: "stati allucinatori paranoidi".
          Per es sul sito dei <s
          Sith </s
          RIAA messicana...[...]
          Ora non ho certo voglia di fare il segugio...
          pero' i fatti ci sono... anche se smozzicati e
          incompleti..La disconnessione di Demonoid è una cosa. Tra l'altro risale a sette mesi fa, non vedo l'attualità.L'arresto e il rilascio di una persona una cosa totalmente diversa. Ed è di questa che mancano tracce. Non ti far ingannare dal falso amico: <I
          orden de cateo </I
          in spagnolo significa decreto di perquisizione.
          • bubba scrive:
            Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
            Renditi conto che nel tuo blabblering arrampicato, sei riuscito anche a contraddirti...- Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: bubba


            la 'solita' operazione internazionale con

            l'Interpol ...

            Da qualche parte l'Interpol ha fatto qualcosa a
            qualcuno.
            Il livello è sempre questo, ricordalo.(..)

            Non essendo ne l'interpol ne le autorita
            ucraine

            e messicane particolarmente note per la

            trasparenza (e probabilmente i coinvolti NON

            avevano voglia di pubblicita') non ci sono

            dettagli corroborati da ordinanze in PDF o le

            altre belle cose che piacciono a te :P Magari

            usciranno.

            Non ti viene in mente che, se non ci sono, è
            perché, banalmente, non contengono quello che la
            gente si aspetta che contengano? Il .PDF di una
            multa, magari pagata senza far storie, non attira
            clic. Meglio immaginare detenzioni in
            incommunicado..."non ci sono" e' nella tua testa. parte da li' il tuo errore... al limite "non sono pubblicizzati su noti siti internet"... visto che nonostante il blabblering sopra, poi prendi come reale che demonoid non ci sia piu', che la disconnessione ucraina ci sia stata (e non e' certo stata per noia!) e che ci sia stato una perquisizione in messico, con un operazione Interpol.
            (..)

            Ora non ho certo voglia di fare il segugio...

            pero' i fatti ci sono... anche se smozzicati
            e

            incompleti..

            La disconnessione di Demonoid è una cosa. Tra
            l'altro risale a sette mesi fa, non vedo
            l'attualità.
            L'arresto e il rilascio di una persona una cosa
            totalmente diversa. Ed è di questa che mancano
            tracce. Non ti far ingannare dal falso amico:
            <I
            orden de cateo </I
            in spagnolo
            significa decreto di
            perquisizione."mancano" e' una parola grossa. E' per quello che c'e' un articolo di P.I. oggi. Certo, DICEVO , se tutto quello che e' al disotto di un PDF del tribunale per te e' una balla, e' difficile fare alcunche' :)Ovviamente nel pezzo che riportavo (di parecchi mesi fa) non ci puo essere descritto alcun rilascio, visto che, secondo il comunicato, lo avevano solo rintracciato e perquisito il domicilio. Dubito sia stato fatto perche l'interpol non sapeva cosa fare quella mattina. EPPURE i pdf dell'ordinanza "non ci sono". Vuol dire che e' perche non esistono tout court -secondo te-, o piu banalmente perche "non esistono su noti siti web"?Ed e' la prima fonte che ho incrociato... scavando meglio, magari si trova di meglio :P Magari fallo tu, invece di blabblerare :)
          • Leguleio scrive:
            Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
            - Scritto da: bubba
            Renditi conto che nel tuo blabblering
            arrampicato, sei riuscito anche a
            contraddirti...Dove?

            Non ti viene in mente che, se non ci sono, è

            perché, banalmente, non contengono quello che la

            gente si aspetta che contengano? Il .PDF di una

            multa, magari pagata senza far storie, non
            attira

            clic. Meglio immaginare detenzioni in

            incommunicado...
            "non ci sono" e' nella tua testa. parte da li' il
            tuo errore... al limite "non sono pubblicizzati
            su noti siti internet"... visto che nonostante il
            blabblering sopra, poi prendi come reale che
            demonoid non ci sia piu', che la disconnessione
            ucraina ci sia stata (e non e' certo stata per
            noia!) e che ci sia stato una perquisizione in
            messico, con un operazione
            Interpol.Mettiamo un po' d'ordine nelle tue frasi sconnesse:Chi ha lanciato la notizia dell'arresto e poi del rilascio dell'amministratore di demonoid, cioè, principalmente torrentfreak.com, non ha messo link ai documenti relativi. Trattandosi di un sito gestito in maniera anonima, della credibilità se ne infischia, e forse fa pure bene. Però non capisco perché io dovrei giocare il ruolo del boccalone:la notizia è una bufala fino a prova contraria. Come <B
            tutto </B
            , sul web.Che demonoid non ci sia più me ne accorgo da me, esattamente come mi accorgo se non c'è più Youtube, myspace o nonciclopedia, non ho bisogno di PI. O, nel mondo fuori da internet, che mi hanno rubato la macchina: se nel posto in cui l'avevo parcheggiata non c'è più, non ho bisogno di leggere la notizia sul giornale. :-)La disconnessione ucraina, francamente, non è poi così importante; nel senso che le persone che stanno dietro al progetto demonoid sanno dove spostare il dominio, nel caso. Comunque la notizia è stata data da un quotidiano ucraino che non è proprio <I
            Eva 3000 </I
            , e cioè Коммерсантъ Украина(Commersant Ucraina), grosso modo corrispondente al nostro <I
            Il Sole 24 Ore </I
            . Ecco l'articolo:http://www.kommersant.ua/doc/1996775E fra una notizia di torrentfreak.com, e una del <I
            Commersant Ucraina </I
            , non c'è bisogno di dire a quale do più peso.

            La disconnessione di Demonoid è una cosa. Tra

            l'altro risale a sette mesi fa, non vedo

            l'attualità.

            L'arresto e il rilascio di una persona una cosa

            totalmente diversa. Ed è di questa che mancano

            tracce. Non ti far ingannare dal falso amico:

            <I
            orden de cateo </I
            in spagnolo

            significa decreto di

            perquisizione.
            "mancano" e' una parola grossa. E' per quello che
            c'e' un articolo di P.I. oggi. Certo, DICEVO , se
            tutto quello che e' al disotto di un PDF del
            tribunale per te e' una balla, e' difficile fare
            alcunche'
            :)Vedo che cominci a capire.Finché fra i lettori di PI non si impara a distinguere fra una chiacchiera da bar sport e una nota ufficiale del Presidente della Repubblica, ogni ragionamento è impossibile. Spero pian piano di insegnare questa differenza, che non è nemmeno tanto sottile, anzi: direi che ha uno spessore notevole, salta all'occhio.Poi so che non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere. :-)
            Ovviamente nel pezzo che riportavo (di parecchi
            mesi fa) non ci puo essere descritto alcun
            rilascio, visto che, secondo il comunicato, lo
            avevano solo rintracciato e perquisito il
            domicilio. Dubito sia stato fatto perche
            l'interpol non sapeva cosa fare quella mattina.
            EPPURE i pdf dell'ordinanza "non ci sono". Vuol
            dire che e' perche non esistono tout court
            -secondo te-, o piu banalmente perche "non
            esistono su noti siti
            web"?Perché non dicono nulla di più rispetto alla notizia in sé: c'è stata una perquisizione in Messico. E quindi?
            Ed e' la prima fonte che ho incrociato...
            scavando meglio, magari si trova di meglio :P
            Magari fallo tu, invece di blabblerare
            :)Credo di aver capito da questi pochi elementi di che stiamo parlando. Del nulla, di uno dei mille tracker di µTorrent che una volta c'era e ora non c'è più, almeno non nella località precedente. Figurati se mi disturbo per questo...
    • armstrong scrive:
      Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
      - Scritto da: panda rossa
      Ricapitolando: un onesto cittadino innocente e'
      stato ingiustamente rinchiuso in carcere per un
      anno a causa delle isterie di un ricco soggetto
      privato che si e' messo a
      strillare.Ci toccherà pagare pure per la nipotina di mubarak? :D
      • Leguleio scrive:
        Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
        - Scritto da: armstrong
        - Scritto da: panda rossa

        Ricapitolando: un onesto cittadino innocente e'

        stato ingiustamente rinchiuso in carcere per un

        anno a causa delle isterie di un ricco soggetto

        privato che si e' messo a

        strillare.
        Ci toccherà pagare pure per la nipotina di
        mubarak?
        :DNo. È stata solo fermata, non incarcerata, e c'era una denuncia per furto da parte della ex coinquilina. Il fermo non era ingiustificato.
      • carletto scrive:
        Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
        - Scritto da: armstrong
        Ci toccherà pagare pure per la nipotina di
        mubarak?
        :DTranquillo, quella adesso e' una "top model" ben retribuita... 8)
    • Allibito scrive:
      Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
      - Scritto da: panda rossa
      Ricapitolando: un onesto cittadino innocente e'
      stato ingiustamente rinchiuso in carcere per un
      anno a causa delle isterie di un ricco soggetto
      privato che si e' messo a
      strillare.

      Non sono state trovate prove a giustificazione
      delle grida isteriche del soggetto
      privato.

      Chi paga adesso per l'ingiusta detenzione di
      questo
      poveraccio?

      Se ci fosse una giustizia sociale, il ricco
      isterico soggetto privato dovrebbe DI TASCA SUA
      rimborsare questo poveraccio di qualche miliardo
      di dollari, in modo che sia di buon esempio per
      tutti quegli altri ricchi isterici soggetti
      privati che si permettono di accusare
      ingiustamente gente innocente di qualcosa che non
      e' neppure un
      crimine.Sei fuori strada. Le prove per il suo arresto erano sufficienti e palesi a tutti, per il momento "le indagini sulle attività digitali di Demonoid sono in una fase di stallo" il che non fa presupporre per forza ad una sua assoluzione.. Non avrebbe fatto un anno di carcere senza prove, e più che essere l'admin di quel sito che altro avrebbe dovuto fare per essere considerato colpevole?
      • Leguleio scrive:
        Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
        - Scritto da: Allibito
        Non avrebbe fatto un anno di carcere senza prove,Oh, se è per questo se ne fanno anche di più, se la giustizia là funziona come in Italia:http://www.adnkronos.com/Archivio/AdnAgenzia/2008/11/25/Cronaca/GIUSTIZIA-15-ANNI-IN-CARCERE-PER-ERRORE-RISARCIMENTO-DA-45-MLN-DI-EURO_182324.php
      • panda rossa scrive:
        Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
        - Scritto da: Allibito
        Sei fuori strada. Le prove per il suo arresto
        erano sufficienti e palesi a tutti, per il
        momento "le indagini sulle attività digitali di
        Demonoid sono in una fase di stallo" il che non
        fa presupporre per forza ad una sua assoluzione..
        Non avrebbe fatto un anno di carcere senza prove,
        e più che essere l'admin di quel sito che altro
        avrebbe dovuto fare per essere considerato
        colpevole? <b
        COLPEVOLE DI CHE COSA?DI INDICARE LA LUNA FORSE?INDICARE LA LUNA E' UN REATO? </b
        • La SIAE scrive:
          Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Allibito


          Sei fuori strada. Le prove per il suo arresto

          erano sufficienti e palesi a tutti, per il

          momento "le indagini sulle attività digitali
          di

          Demonoid sono in una fase di stallo" il che
          non

          fa presupporre per forza ad una sua
          assoluzione..

          Non avrebbe fatto un anno di carcere senza
          prove,

          e più che essere l'admin di quel sito che
          altro

          avrebbe dovuto fare per essere considerato

          colpevole?
          <b

          COLPEVOLE DI CHE COSA?
          DI INDICARE LA LUNA FORSE?
          INDICARE LA LUNA E' UN REATO? </b
          Dipende, se la luna non è quella originale <i
          <b
          <u
          allora indicarla è un crimine capito </u
          </b
          </i
          ? :@
      • Funz scrive:
        Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
        - Scritto da: Allibito
        Sei fuori strada. Le prove per il suo arresto
        erano sufficienti e palesi a tutti, per il
        momento "le indagini sulle attività digitali di
        Demonoid sono in una fase di stallo" il che non
        fa presupporre per forza ad una sua assoluzione..
        Non avrebbe fatto un anno di carcere senza prove,
        e più che essere l'admin di quel sito che altro
        avrebbe dovuto fare per essere considerato
        colpevole?e certo, quando si tratta di pesci piccoli si ha presunzione di colpevolezza, specialmente quando si sa poco o nulla della faccenda.Il tipo non era mica uno di quei potenti per cui la presunzione di innocenza vale ben oltre la condanna definitiva...
        • Leguleio scrive:
          Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
          - Scritto da: Funz
          e certo, quando si tratta di pesci piccoli si ha
          presunzione di colpevolezza, specialmente quando
          si sa poco o nulla della
          faccenda.In effetti non so che senso abbia disquisire sul nulla, quando non si sa:1) Il nome della persona indagata.2) Il luogo in cui risiedeva (par di capire il Messico: ma è grande 6 volte l'Italia: un po' di precisione!).3) Se sia stato davvero arrestato, e nel caso quanto sia rimasto in carcere.Forse sarebbe il caso di ammettere che non parlate di un caso giudiziario, non parlate di una persona in carne ed ossa. Parlate delle vostre posizioni ideologiche, e solo di quello.
    • ruppolo scrive:
      Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
      Onesto?Ma vuoi battere il record mondiale dell'ipocrisia?
      • panda rossa scrive:
        Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
        - Scritto da: ruppolo
        Onesto?

        Ma vuoi battere il record mondiale dell'ipocrisia?A quanto risulta dai documenti in rete, lui le tasse le paga.Quindi puoi stare tranquillo che il record mondiale dell'ipocrisia e' ancora tuo e nessuno te lo tocca.
        • ruppolo scrive:
          Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
          Quindi per te l'onestà si configura nel pagare le tasse?
          • krane scrive:
            Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
            - Scritto da: ruppolo
            Quindi per te l'onestà si configura nel
            pagare le tasse?Sicuramente e' un indice.
          • ruppolo scrive:
            Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ruppolo

            Quindi per te l'onestà si configura nel

            pagare le tasse?

            Sicuramente e' un indice.E se nel contempo ruba, resta sempre un indice o diventa un pollice?
          • krane scrive:
            Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: ruppolo


            Quindi per te l'onestà si
            configura nel pagare le tasse?

            Sicuramente e' un indice.
            E se nel contempo ruba, resta sempre un
            indice o diventa un pollice?Ruba nel senso che sottrae ?
          • Leguleio scrive:
            Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
            Mi inserisco anche in questa discussione, per fare il guastafeste e ricordarvi che:1) Non si sa il nome della persona indagata.2) Non si conosce il luogo in cui risiedeva (par di capire il Messico: ma è grande 6 volte l'Italia: un po' di precisione!).3) Si ignora perfino se sia stato davvero arrestato, e nel caso quanto sia rimasto in carcere.Forse sarebbe il caso di ammettere che non parlate di un caso giudiziario, non parlate di una persona in carne ed ossa. Parlate delle vostre posizioni ideologiche, e solo di quello.
          • krane scrive:
            Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
            - Scritto da: Leguleio
            Mi inserisco anche in questa discussione, per
            fare il guastafeste e ricordarvi
            che:
            1) Non si sa il nome della persona indagata.
            2) Non si conosce il luogo in cui risiedeva (par
            di capire il Messico: ma è grande 6 volte
            l'Italia: un po' di
            precisione!).
            3) Si ignora perfino se sia stato davvero
            arrestato, e nel caso quanto sia rimasto in
            carcere.

            Forse sarebbe il caso di ammettere che non
            parlate di un caso giudiziario, non parlate di
            una persona in carne ed ossa. Parlate delle
            vostre posizioni ideologiche, e solo di
            quello.Ovvio, si capiva dalla prima frase...Mi stupisce che tu ci abbia messo un po', ora siamo piu' tranquilli e riprendiamo allegramente ad insultare quell'evasore che da' del ladro (rotfl)
          • Leguleio scrive:
            Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
            - Scritto da: krane
            Ovvio, si capiva dalla prima frase...Tanto ovvio non mi pareva, altrimenti non sarei intervenuto. Si irridono tanto i teologi di un tempo con le loro dispute sul sesso degli angeli, ma questa non è mica diversa.
      • krane scrive:
        Re: Chi paga per l'ingiusta detenzione?
        - Scritto da: ruppolo
        Onesto?
        Ma vuoi battere il record mondiale dell'ipocrisia?Stai dando dell'idiota a un giudice ?
Chiudi i commenti