Bonus Vacanze, come cambierà con il Sostegni Bis

Bonus Vacanze, come cambierà con il Sostegni Bis

Nuove ipotesi in ballo per il Bonus Vacanze: trapelano bozze che prevedono l'apertura dei cordoni per l'accesso al budget disponibile.
Nuove ipotesi in ballo per il Bonus Vacanze: trapelano bozze che prevedono l'apertura dei cordoni per l'accesso al budget disponibile.

Il Bonus Vacanze potrebbe cambiare, allargarsi e diventare più semplice rispetto a quanto non lo sia stato in occasione del lancio nel 2020. Ad oggi non si hanno ancora conferme ufficiali, ma le bozze hanno iniziato a trapelare dal Palazzo e si può dunque iniziare ad intuire come e quanto cambierà il Bonus all'interno del prossimo decreto “Sostegni Bis“. Sarebbero sostanzialmente due le modifiche principali previste.

Bonus Vacanze, le ipotesi in ballo

La prima è relativa all'applicazione del bonus. Se lo scorso anno era applicabile soltanto alle strutture (e non sempre incontrava facilmente i favori dei gestori), quest'anno la platea si allargherebbe alle agenzie di viaggio. Così facendo non solo il bonus potrebbe essere più facile da sfruttare, ma gioverebbe anche alle agenzie stesse, tra i settori più colpiti sul fronte economico dalla pandemia in corso.

La seconda è relativa invece alla platea degli utilizzatori e per comprendere di cosa si stia parlando occorre partire dai numeri:

Bonus Vacanze in numeri

Come si vede, solo 780 mila bonus sui quasi 2 milioni erogati sono stati effettivamente sfruttati. Ciò significa che il budget messo a disposizione (2,6 miliardi di euro) risulta ancora ampiamente disponibile, proprio perché in buona parte ancora non speso (ci si è fermati a meno del 30% del totale allocato dall'allora Governo Conte). Di qui la richiesta non solo di prorogare le possibilità di utilizzo da parte di chi lo ha richiesto nel 2020 (oggi fissata a dicembre 2021), ma anche di aprire nuovamente le richieste per eventuali nuove famiglie desiderose di attingervi al posto di quante invece non lo hanno sfruttato.

La sensazione è che ci sia piena apertura ad un ragionamento da parte dell'Esecutivo e che nel decreto Sostegni Bis ci siano i margini per una revisione del provvedimento in vista di quel rilancio del turismo a cui Mario Draghi ha fortemente fatto appello.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 05 2021
Link copiato negli appunti