Canone Rai 2023: cosa succederà con il nuovo Governo?

Canone Rai 2023: cosa succederà con il nuovo Governo?

Sono davvero tante le promesse spese nei confronti del Canone Rai durante la campagna elettorale, ma cosa succederà veramente con il nuovo Governo?
Sono davvero tante le promesse spese nei confronti del Canone Rai durante la campagna elettorale, ma cosa succederà veramente con il nuovo Governo?

Il Canone Rai unisce tutti per l’odio sviscerato di tutti nei confronti di questa tassa. In questi ultimi mesi se n’è parlato tanto, ma attualmente ancora non sappiamo cosa gli succederà con lo scadere del 31 dicembre 2022. Infatti, secondo le linee guida dell’Unione Europea, dal 1° gennaio 2023 dovrà essere tolto dalle bollette.

Per alcuni politici questo è stato un tema molto proficuo da sfruttare durante la recente campagna elettorale. C’è chi addirittura ha promesso di abolirlo definitivamente, cancellandolo dalla “faccia” dell’Italia. Ovviamente, come recita un antico detto popolare, “tra il dire e il fare c’è sempre di mezzo il mare”.

Ma cosa succederà davvero al Canone Rai visto che il nuovo Governo Italiano potrebbe avere tra gli alleati proprio coloro che hanno promesso la distruzione dell’abbonamento radiotelevisivo italiano? Una domanda che per ora non ha ancora certezze, ma naviga nel mare alto delle ipotesi. Perciò proviamo a fare alcune considerazioni.

Canone Rai 2023 addio: la proposta sembra non aver senso

Fondamentalmente, un addio al Canone Rai nella sua sostanza sembra non aver senso. Come potrebbe mantenersi “Mamma Rai” ora che è stata confermata anche la riqualificazione della storica sede e che i bilanci non sono propriamente positivi?

Probabilmente, c’è chi sostiene che, se proprio si volesse percorrere la strada dell’abolizione, sarebbe più fattibile un addio di forma. In altre parole, l’abbonamento radiotelevisivo in sé e per sé verrebbe annullato solo per nome, ma ricollocato in altre forme e tasse, magari all’insaputa degli italiani stessi.

Quindi, attualmente dovremo portare pazienza. Passerà ancora un po’ di tempo prima di conoscere il vero destino di questa imposta, nella speranza che non sia l’occasione per proporre un aumento del Canone Rai, visto che dovrà essere tolto dalla bolletta della luce.

Tutti noi speriamo che questo non accada, visto che molte famiglie stanno già soffrendo economicamente a causa dei continui rincari. Senza parlare delle bollette della luce che stanno raggiungendo valori alle stelle, davvero preoccupanti.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 2 ott 2022
Link copiato negli appunti