Canone Rai, esonero 2023: arrivano le conferme

Canone Rai, esonero 2023: arrivano le conferme

Il Canone Rai nel 2023 subirà delle modifiche, ma se qui siamo nel campo delle ipotesi, vediamo quali sono le modalità di esonero confermate.
Il Canone Rai nel 2023 subirà delle modifiche, ma se qui siamo nel campo delle ipotesi, vediamo quali sono le modalità di esonero confermate.

C’è fermento in merito al Canone Rai per l’anno 2023. La notizia che dal prossimo gennaio non sarà più in bolletta ha generato una bagarre di ipotesi e preoccupazioni. Purtroppo, infatti, su questo tema ci troviamo ancora in territorio inesplorato.

Non si sono ancora fatte avanti proposte ufficiali, se non previsioni e speranze da parte di qualche associazione dei consumatori. Ad esempio, i Corecom di Veneto e Lombardia hanno proposto un Canone Rai Regionale dove l’abbonamento è affidato agli enti locali.

Un’idea che, se all’apparenza sembrerebbe essere alquanto strana, le Regioni potrebbero tranquillamente percorrere. Tuttavia genererebbe importi differenti a seconda della Regione di appartenenza, con cittadini che potrebbero dover pagare più di altri, un po’ come la TARI.

Ma se parlando di riscossione e aumenti siamo ancora nel campo delle ipotesi, una cosa almeno è stata confermata. Stiamo parlando delle modalità di esonero del Canone Rai per l’anno 2023. Scopriamo quindi come è possibile evitare di pagare l’abbonamento radiotelevisivo italiano.

Canone Rai 2023: chi può chiedere l’esonero

Vediamo ora quali sono le categorie che possono fare richiesta all’Agenzia delle Entrate per l’esonero dal Canone Rai relativo all’anno 2023. Fondamentalmente sono state riconfermate le due che ormai da tempo possono inviare il Modulo di Dichiarazione Sostitutiva:

  • i cittadini italiani che hanno compiuto 75 anni, ma con un reddito annuo personale e del coniuge tale da non superare complessivamente gli 8.000 euro;
  • tutti i cittadini italiani, senza limite di età, che non detengono alcun televisore dotato di sintonizzatore TV nonostante siano intestatari di un’utenza elettrica domestica.

Come fare domanda di esonero

Tutti coloro che vogliono fare richiesta di esonero dal Canone Rai per l’anno 2023 posso già farlo secondo le modalità indicate dall’Agenzia delle Entrate. L’ente preposto alla gestione di questa tassa ha già informato i contribuenti che potranno presentare domanda entro il 31 gennaio 2023.

Coloro che rientrano nelle casistiche sopra indicate per non pagare il Canone TV dovranno inviare il Modulo di Dichiarazione Sostitutiva del Canone Rai. Una volta compilato in tutte le sue parti e secondo le istruzioni indicate, dovrà essere inviato entro la data limite tramite:

  • applicativo Web gestito da Agenzia delle Entrate, accessibile solo tramite SPID o credenziali telematiche fornite dall’ente di riscossione stesso;
  • raccomandata (meglio se A/R) senza busta all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV – Casella Postale 22-10121 Torino;
  • CAF o intermediari abilitati a questa specifica funzione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 21 ago 2022
Link copiato negli appunti