Chrome 81 oggi su Windows, macOS, Linux e Android

Come promesso la scorsa settimana da Google, oggi la versione Stable di Chrome 81 fa il suo debutto ufficiale su computer e dispositivi mobile.
Come promesso la scorsa settimana da Google, oggi la versione Stable di Chrome 81 fa il suo debutto ufficiale su computer e dispositivi mobile.

Avviato in queste ore il rilascio di Chrome 81, disponibile sotto forma di aggiornamento per chi ha già installato il browser di Google su computer con sistema operativo Windows, macOS e Linux o su dispositivi mobile con piattaforma Android. L’update del canale Stable arriva come anticipato a fine marzo con oltre un paio di settimane di ritardo rispetto alla tabella di marcia fissata in precedenza, a causa dell’emergenza coronavirus che ha costretto bigG a rivedere la roadmap cancellando tra le altre cose l’arrivo della versione 82.

Chrome 81: download e novità

Oltre all’immancabile elenco di bugfix che vanno a risolvere i problemi identificati nelle edizioni precedenti si segnala l’introduzione di novità come la feature chiamata App Icon Badging che permette ad applicazioni e siti Web di mostrare una notifica agli utenti senza interromperne la navigazione. Un metodo meno invasivo rispetto a quello adottato oggi che potrà tornare utile soprattutto a quei servizi di chat e posta elettronica che visualizzano di continuo avvisi in merito ai messaggi non letti. Anche i social network potranno farne buon uso, ad esempio per gli alert legati a tag, like e altre interazioni. Il funzionamento è ben spiegato nel filmato qui sotto.

Al via poi il test di Web NFC, una caratteristica che consente a Chrome di leggere i tag Near Field Communication. La tecnologia, in vista di una sua implementazione su larga scala, potrà tornare utile per interagire ad esempio con i badge o con i punti informativi collocati in musei o altri luoghi pubblici senza richiedere alcun software aggiuntivo.

La versione mobile per Android (il rollout si completerà entro le prossime settimane) include miglioramenti a stabilità e performance, il supporto a 27 nuove lingue e la visualizzazione di una notifica quando l’utente digita una delle password salvate all’interno di un sito ritenuto non sicuro.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti