Chrome non è più una beta

Ma è qualcosa di più. Lo dice Google

Roma – Rimane disponibile solo per piattaforme Windows ma da qualche ora, ad un centinaio di giorni dal debutto , il browser di Google, il chiacchierato Chrome esce formalmente dalla prima fase di testing.

La mossa di Google, quella di formalizzare Chrome come prodotto non più in collaudo, ha sorpreso per i tempi: ci sono sistemi e servizi di BigG che rimangono “beta” per moltissimo tempo. Le ragioni potrebbero essere legate non solo alle qualità tecnologiche del browser, dicono alcuni, ma anche alla necessità di Google di farlo decollare: fino ad oggi Chrome è riuscito a conquistare una microscopica fetta del “mercato dei browser”, e ora potrebbe tentare di fare la voce grossa.

In realtà Google aveva già preannunciato una ventina di giorni fa che il suo browser non sarebbe rimasto a lungo una beta. Si parlava di gennaio come momento dello “shifting”, un periodo che ora è stato anticipato perché, ha spiegato Google, sicurezza e stabilità del browser sarebbero “convincenti”.

Per ora mancano annunci ufficiali ma secondo la roadmap più accreditata Chrome dovrebbe essere disponibile anche in versione Mac e Linux a partire dalla prossima estate.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Prepuzio scrive:
    IT'S
    dal loro sito:"Search a folder and all of its sub-folders"*SIGH* http://www.buckingham.ac.uk/english/guide/its.html
  • Funz scrive:
    Google desktop
    è tutta un'altra cosa, anche se con dubbi sulla privacy e sul vizio di Google di fare da "asso pigliatutto". Sul lavoro lo trovo molto utile, anche se, se lo usassero tutti in azienda, il sysadmin forse avrebbe qualcosa da ridire :D Segnalo anche Strigi/Nepomuk su KDE (il desktop semantico! ooooooh!) e Beagle su Gnome (anche se inquinato da mono)E anche quella cosa là di MACOS, che non ho mai usato :D
    • Capo Testa che Cuoce scrive:
      Re: Google desktop
      - Scritto da: Funz
      è tutta un'altra cosa, anche se con dubbi sulla
      privacy e sul vizio di Google di fare da "asso
      pigliatutto".

      Sul lavoro lo trovo molto utile, anche se, se lo
      usassero tutti in azienda, il sysadmin forse
      avrebbe qualcosa da ridire :Dper il traffico in rete dici?
      • Funz scrive:
        Re: Google desktop
        - Scritto da: Capo Testa che Cuoce

        Sul lavoro lo trovo molto utile, anche se, se lo

        usassero tutti in azienda, il sysadmin forse

        avrebbe qualcosa da ridire :D

        per il traffico in rete dici?Esatto, se ognuno avesse il suo crawler che si ravana tutte le svariate centinaia di migliaia di file nelle cartelle di rete...Sarebbe utile, a questo punto, comprare la soluzione centralizzata che ti vende Google stessa. Ma tanto per ora sono l'unico a saperlo usare, e i miei colleghi dell'ufficio sbalordiscono ogni volta :D
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Google desktop
      - Scritto da: Funz
      è tutta un'altra cosa, anche se con dubbi sulla
      privacy e sul vizio di Google di fare da "asso
      pigliatutto".
      eh si, lo usavo e lo tolsi. Preferisco cose usa e getta come questo fileseek che non indicizza e ingrassa il disco ;)
      E anche quella cosa là di MACOS, che non ho mai
      usato
      :DSpotLight è una gran figata, ma purtroppo come tutte le cose apple funziona a modo Apple, ovvero come Jobs vuole. Non come l'utente vuole. Per carità, configurabilissimo, ma per molti versi la ricerca su Win è molto piu comoda, ed i risultati più comprenibili e maneggevoli IMHOanche per questo trovai e recensii EasyFind per OSX, che è come FileSeek.. piccolo, semplice, cerchi senza indicizzazione quello che vuoi, dove vuoi, senza dire a SpotLight cosa, dove e quando, e senza fargli indicizzare anche quel che sarebbe meglio non. ;)http://punto-informatico.it/cerca.aspx?s=easyfind&t=5&B.x=0&B.y=0So che c'e' persino chi usa google desktop su OS X comunque. Gli utenti, si sa, a volte so strani forte ;)(nel senso che lì c'e' gia' SpotLight che funziona sempre..)LucaSciao!Lucas
      • Funz scrive:
        Re: Google desktop
        Ognuno fa come preferisce, però trovo che la forza stia proprio nell'indicizzazione, che permette di ricercare termini dentro ai documenti. Utile specie se ne hai migliaia, di documenti.
  • Marco scrive:
    Una volta era "trova", ora è "cerca" :))
    ...ci avevate fatto caso?cmqAnche questo è free e non funziona malehttp://www.mythicsoft.com/agentransack/
  • Pino scrive:
    Quello che odio della ricerca di Windows
    Quello che odio della ricerca di Windows è la ricerca all'interno dei files ("testo contenuto"), che funziona solo su pochi tipi di file.Ad esempio, se cerco una parte di codice in una cartella piena di files .asp non troverò nulla!!! Avete capito bene: nulla!Per cambiare il comportamento bisogna smanettare sui registri, come descritto su un articolo della KB Microsoft.Ma è possibile? Almeno scrivetelo da qualche parte, che la ricerca fa la schizzinosa. In passato non lo sapevo e ho fatto dei casini convinto che certi contenuti non ci fossero....
    • Capo Testa che Cuoce scrive:
      Re: Quello che odio della ricerca di Windows
      - Scritto da: Pino
      Quello che odio della ricerca di Windows è la
      ricerca all'interno dei files ("testo
      contenuto"), che funziona solo su pochi tipi di
      file.
      Ad esempio, se cerco una parte di codice in una
      cartella piena di files .asp non troverò nulla!!!
      Avete capito bene:
      nulla!
      Per cambiare il comportamento bisogna smanettare
      sui registri, come descritto su un articolo della
      KB
      Microsoft.

      Ma è possibile? Almeno scrivetelo da qualche
      parte, che la ricerca fa la schizzinosa. In
      passato non lo sapevo e ho fatto dei casini
      convinto che certi contenuti non ci
      fossero....aughdi quale windows parli?
Chiudi i commenti