Chrome, nuove protezioni anti-redirect

Google annuncia l'arrivo di nuove funzioni contro il "dirottamento" della navigazione su Chrome, un modo per la corporation di porre un freno ai contenuti non richiesti, spesso ricchi di malvertising, sbattuti in faccia ai netizen
Google annuncia l'arrivo di nuove funzioni contro il "dirottamento" della navigazione su Chrome, un modo per la corporation di porre un freno ai contenuti non richiesti, spesso ricchi di malvertising, sbattuti in faccia ai netizen

Mountain View ha anticipato alcune delle novità incluse nelle prossime versioni di Chrome, meccanismi pensati per difendere l’utente comune dal vero e proprio “assalto” di contenuti non richiesti visualizzati su pagine Web mal programmate, compromesse o addirittura conniventi con campagne pubblicitarie troppo invasive.

Stando a quanto sostiene la corporation , un 25 per cento dei feedback totali (1 su cinque) ricevuti dagli utenti di Chrome su PC desktop riguarda appunto i succitati contenuti indesiderati, magari con l’apertura forzata di una nuova pagina: Chrome 64 bloccherà questi tentativi di reindirizzamento e avvertirà l’utente con un’apposita barra informativa.

Un altro “guasto” del Web moderno che Google intende correggere è poi quello dell’apertura di una nuova scheda e della sostituzione (indesiderata) della pagina di partenza con una completamente nuova , un fastidio che Mountain View classifica come un vero e proprio tentativo di circonvenzione della funzionalità di blocco pop-up del suo browser e che verrà inibito a partire da Chrome 65 .

Un’ultima misura anti-reindirizzamento riguarderà infine l’ apertura forzata e improvvisa di pop-up e nuove schede , con la novità attesa al debutto nel browser a codice chiuso a partire da gennaio. Altre “funzionalità” irritanti come l’ auto-play dei video con sonoro e l’ advertising più intrusivo verranno poi introdotte a partire da Chrome 64.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 11 2017
Link copiato negli appunti