Chrome, nuove protezioni contro le estensioni truffaldine

Mountain View promette di implementare misure di sicurezza aggiuntive durante l'installazione in linea delle estensioni per Chrome, un modo per ridurre drasticamente le lamentele degli utenti del browser e bloccare i criminali

Roma – L’installazione “in linea” delle estensioni per Chrome dovrebbe diventare presto più sicura, o quantomeno più resistente agli abusi da parte di spammer, malintenzionati e criminali: Google ha annunciato il cambiamento sul blog ufficiale di Chromium , promettendo agli utenti di alzare nuove difese contro i contenuti indesiderati grazie all’uso degli algoritmi intelligenti.

Mountain View ha introdotto l’installazione in linea delle estensioni nel 2012, un mezzo per velocizzare l’esperienza utente che nel corso del tempo ha portato all’incremento di lamentele da parte dell’utenza finale. L’introduzione di una funzionalità di disabilitazione automatica in caso di “segnali” d’allarme nel processo di installazione ha portato alla riduzione delle suddette lamentele del 65%.

Oggi, spiega Google, solo il 3% delle estensioni fa uso di processi di installazione confusionari o potenzialmente truffaldini , e contro questo sotto-set di componenti verrà – nel corso delle prossime settimane – implementato un meccanismo di scansione basato sugli algoritmi di machine learning .

Quando il processo di installazione verrà identificato come “ingannevole, confuso o contenente advertising o pagine web malevole”, ha spiegato Google, Chrome bloccherà l’installazione in linea e dirigerà l’utente verso la pagina dell’estensione presente sul Web Store ufficiale.

In tal modo, suggerisce Mountain View , gli utenti potranno valutare in dettagli quali sono le caratteristiche dell’estensione e quali sono i giudizi – magari negativi – espressi da chi ha già provato il componente sul proprio sistema.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iRoby scrive:
    Studio fatto da Apple?
    È fantastica questa cosa di chiedere ad Apple stessa di imbastire uno studio sui pericoli.Uno studio che se rivelasse reali pericoli danneggerebbe la stessa azienda che l'ha commissionato.Ma chi è il cretino che chiede certe cose?Gli studi devono essere solo indipendenti e finanziati dalla collettività, dagli Stati sovrani attraverso le proprie strutture scientifiche.
    • ... scrive:
      Re: Studio fatto da Apple?
      - Scritto da: iRoby
      Ma chi è il cretino che chiede certe cose?Tu ...
    • ... scrive:
      Re: Studio fatto da Apple?
      - Scritto da: iRoby
      Gli studi devono essere solo indipendenti e
      finanziati dalla collettività, dagli Stati
      sovrani attraverso le proprie strutture
      scientifiche.Gli stessi stati sovrani che finanziano le aziende produttrici di CPU , gadget elettronici e sistemi di microblogging che poi usano per profilare la popolazione e blahblahblah ?Dai su smettila con le pippe mentali che altrimenti non vai in cortocircuito e goditi la vita , sfigato.
  • 176b493491a scrive:
    Autotrollata
    Mi sa che con questa storia Apple si sta autotrollando per distogliere l'attenzione. Per neutralizzare gli allarmi sollevati dagli esperti sta lanciando un bel bibattito sui dettagli meno importanti, nel frattempo continua a distribuire mazzatte tra i responsabili scolastici per fargli adottare i tablet come strumento "educativo" fin dalle prime classi.
    • ben10 scrive:
      Re: Autotrollata
      - Scritto da: 176b493491a
      Mi sa che con questa storia Apple si sta
      autotrollando per distogliere l'attenzione. stà quindi trollando tutti gli altri, i pesci lessi che ci abboccano.
      Per
      neutralizzare gli allarmi sollevati dagli esperti
      sta lanciando un bel bibattito sui dettagli meno
      importanti, nel frattempo continua a distribuire
      mazzatte tra i responsabili scolastici per fargli
      adottare i tablet come strumento "educativo" fin
      dalle prime
      classi.I quali responsabili scolastici sono ben contenti e disposti a farsi sponsor per la Apple...Quà abbiano già avuto la moda delle LIM che si è rivelata una XXXXXXX inutile e costosa. Mentre il software libero ... niente markettari sostenuti da giornalisti prezzolati e niente mazzette. Se qualcosa è troppo onesto e pulito non si puo' usare a scuola.
  • panda rossa scrive:
    Ma chi mette l'iPhone in mano a bambini?
    Il problema qui e' a monte.Il problema non e' l'effetto che fa l'iPhone in mano ai bambini.Il problema, piu' da servizi sociali che tecnico, e' lo sciagurato genitore che mette l'iphone in mano ai bambini.
    • Il Fuddaro scrive:
      Re: Ma chi mette l'iPhone in mano a bambini?
      - Scritto da: panda rossa
      Il problema qui e' a monte.
      Il problema non e' l'effetto che fa l'iPhone in
      mano ai
      bambini.

      Il problema, piu' da servizi sociali che tecnico,
      e' lo sciagurato genitore che mette l'iphone in
      mano ai
      bambini.I bambini e ancora possibile salvarli, i genitori oramai il cervello l'hanno già bruciato!ps. fate ammenda; se fate notare a qualcuno(i buoi)che i telefon i attuali stanno bruciando quelle poche molecole ancora rimaste nella testa delle persone, ti rispondono(la maggior parte) si e vero!Ma ti danno questa affermazione tenendo il telefono in mano con gli occhi perennemente sui gruppi di watzappa!Che ve devo dire de più.
      • ... scrive:
        Re: Ma chi mette l'iPhone in mano a bambini?
        fuddaro l'altro XXXXXXXX di p.i.
      • ... scrive:
        Re: Ma chi mette l'iPhone in mano a bambini?
        - Scritto da: Il Fuddaro
        i genitori oramai il cervello l'hanno già bruciato!Fortunatamente panda è un mulo
        Che ve devo dire de più.Niente, perché nessuno sentiva la tua mancanza
    • ... scrive:
      Re: Ma chi mette l'iPhone in mano a bambini?
      Per maggiori informazioni chiedi ad iRoby :)
      • ... scrive:
        Re: Ma chi mette l'iPhone in mano a bambini?
        - Scritto da: ...
        Per maggiori informazioni chiedi ad iRoby :)Che è l'alter ego di panda
Chiudi i commenti