Cina, storie di ordinaria censura

Giro di vite su giochi online e musica importata. Le motivazioni? Protezionismo made in China e difesa della popolazione dalla corruzione morale. Si allenta invece la morsa contro Wikipedia. Pare

Roma – La Cina non demorde: i contenuti occidentali non devono trapelare oltre la grande muraglia. Musica e giochi online minacciano l’intonsa moralità dei cittadini cinesi? Pechino risponde con misure rigide, con una strategia protezionista che difende la Cina dalla concorrenza straniera e promuove l’autarchia digitale, sopprimendo contenuti politicamente o moralmente “inappropriati”.

I distributori di giochi online, riporta l’agenzia governativa Xinhua , dovranno sottoporre i titoli importati al vaglio della commissione di controllo istituita presso il ministero della Cultura. E, mensilmente, dovranno consegnare report dettagliati che dimostrino che il gioco non sia stato contaminato da espansioni o modifiche nocive.

Non è stata ritenuta sufficiente, per tutelare i minori, la raccomandazione dello scorso anno: titoli rassicuranti come “Terra magica” e “Scacchi Cinesi”, scevri da contenuti sobillatori, non sono bastati a distogliere l’attenzione dei giovani online gamer dai numerosi prodotti stranieri.

La regolamentazione del settore dei giochi online si aggiunge al quadro censorio delineato già nel 2004, momento in cui si era deciso che i titoli provenienti dall’estero, che rappresentavano l’ottanta per cento del mercato videoludico cinese, avrebbero dovuto essere sottoposti al vaglio di una commissione di controllo.

I giochi online occidentali che competono sul mercato cinese, a parere di Pechino, sono spesso latori di una strisciante immoralità , e talvolta affrontano questioni religiose o territoriali discostandosi dalla linea governativa. Senza contare che i giochi online rischiano di distrarre le schiere di zelanti alunni dalle loro incombenze scolastiche: stando ad un recente report stilato dal Centro nazionale cinese per i Bambini , oltre il 17 per cento dei giovani netizen cinesi è assuefatto alla Rete, e agli online game.

Nonostante le schedature , che minacciano una già bistrattata privacy e azzerano il fascino dell’anonimato, sono 23 milioni i giocatori online cinesi, una buona percentuale rispetto ai 123 milioni di netizen . Stando ai dati offerti dal 18simo Rapporto sullo sviluppo di Internet in Cina , rilasciato dal China Internet Network Information Center ( CNNIC ), gli online gamer dedicano alla loro passione un’ora e mezza al giorno: la limitazione coatta a tre ore di gioco non sembra preoccupare gran parte di loro.

Il mercato cinese dei giochi online, ha previsto iResearch , raggiungerà i 970 milioni di dollari entro fine 2006: il mercato è in continua espansione, fa gola agli investitori stranieri, che saranno però fortemente limitati dalle misure protezionistiche approntate da Pechino. Anche la musica importata sarà sottoposta a regolamentazioni austere: la musica che circola su Internet pare abbia un effetto devastante sull’integrità dei cittadini cinesi, e, al tempo stesso, il mercato discografico della Repubblica Popolare perde terreno.

Per fruire di una Rete più “salubre e civilizzata”, per incoraggiare la popolazione a fruire dei prodotti made in China , siti e operatori di telefonia mobile che distribuiscono musica dovranno registrarsi presso il ministero della Cultura. A coloro che distribuiscono musica cinese non verrà richiesto di sottoporre al vaglio della commissione ogni singolo prodotto, assicura però il governo.

I distributori di musica stranieri verranno ostacolati, ma, data la dilagante pirateria e affermatosi il diritto di link per Baidu , è probabile che la popolazione riuscirà comunque ad accedere ai prodotti proibiti attraverso canali non ufficiali . Canali certo meno controllabili, ma comunque funzionali rispetto alla causa protezionista: i prezzi irrisori dei prodotti pirata intralciano l’industria straniera nell’accedere al promettente mercato discografico cinese.

La stretta su musica e videogiochi sembra, però, cozzare con l’allentarsi della situazione sul fronte Wikipedia: la versione in inglese, dopo due mesi di accessibilità a singhiozzo , è ora consultabile, rivela Information Week .

Le acque si stanno smuovendo o soltanto intorbidando? Reporters sans Frontières, di cui Information Week cita le dichiarazioni, non riferisce alcuna novità a riguardo. I corsi e ricorsi della censura sembrano ottundere e confondere anche i media stranieri e il fitto velo di ambiguità rende complesso monitorare la situazione oltre la grande muraglia digitale.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tore sardo scrive:
    LE VOSTRE RISPOSTE
    Dalle vostre risposte deduco che il danno è già fatto!La cura è urgentemente necessaria
  • tore sardo scrive:
    Le Vostre risposte
    Evidentemente chi risponde in un certo modo è già traumatizzato!!La cura si impone.
  • tdimax scrive:
    Un consiglio ai tedeschi...
    Se avessero veramente i cog*ioni, dovrebbero organizzare una bella rivoluzione di quelle dove cadono le teste (non in senso figurato).Qui non vanno ad attaccare solo le libertà fondamentali delle persone, qui stanno attaccando l'intelligenza! Non mi stupirei se di questo passo proponessero la lobotomia come prevenzione alla violenza.Crucchi date l'esempio! ribellatevi ai vecchi pazzi che cercano di f0ttervi, finchè siete in tempo!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 dicembre 2006 17.05-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    ..IO CONSIGLIEREI CALDAMENTE...
    ...a questi politici tedeschi di utilizzare piuttosto 2 Wurstel.....1 da mettersi in bocca e l'altro dove meglio gli piace... :DMagari risolverebbero parecchi frustrazioni che cercano di riversare sui videogiocatori...
  • Wakko Warner scrive:
    Giusto!
    Incominciamo con questo giocohttp://www.eternalforces.com/Il gioco consiste nel convertire a forza di violenza e fucilate i non cristiani.Ah dimenticavo, naturalmente non ci sono scene di sangue perché è noto che quando un non cristiano muore semplicemente si dissolve in aria.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 dicembre 2006 16.24-----------------------------------------------------------
    • Kirisuto scrive:
      Re: Giusto!
      Modificato dall' autore il 14 dicembre 2006 16.24
      --------------------------------------------------Ho dato un'occhiata agli screenshot:hanno per caso copiato Syndicate, compreso il persuadertron?
  • Anonimo scrive:
    pene corporali
    ai politici ladri:amputazione di mani e organi genitaliper furto, frode, ass. a delinquere, etc etc, decapitazione per chi e' colto sul fatto (che poi lo si sa che i politici la scampano sempre se bisogna discuterne in tribunale)Altro che fuffa virtuale
  • Anonimo scrive:
    Il mondo, un libretto d'istruzioni
    il mondo sta diventando solo per quelle persone stupide, le minoranze.. e tutto il resto.Nel mondo viveva la maggioranza, almeno fino al 2000 poi siamo andati sempre peggio e si continua continua..Il mondo sta diventando come un libretto d'istruzioni... Ho sbagliato era in cui nascere...
  • Angelone scrive:
    sfoghi
    Mai pensato che qualche squilibrato possa sfogare i suoi problemi nei videogames? Una volta tolti questo potrebbe reagire male... fossi al posto dei politici in questione starei molto attento.
  • Angelone scrive:
    sedia elettrica per i gamers
    e lunga vita ai mafiosi!
  • Angelone scrive:
    American's army
    Pensate che negli stati uniti l'esercito americano ha usato questo gioco per avere nuove reclute nell'esercito.
    • Alucard scrive:
      Re: American's army
      - Scritto da: Angelone
      Pensate che negli stati uniti l'esercito
      americano ha usato questo gioco per avere nuove
      reclute
      nell'esercito.
      Fosse solo quello.Fatti un giro su do something amazing e guarda che spot che fanno.uno a casowww.dosomethingamazing.com/?s=111&v=654-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 dicembre 2006 13.59-----------------------------------------------------------
  • Sgabbio scrive:
    Ci lamentavamo di Fioroni......
    Purtroppo non è una esclusiva italiana, ad avere politici ed associazioni di dementi che vogliono imporre la loro morale e versione del mondo.Questa proposta di legge e molto provabile che venga bocciata a priori, considerando che lede alla libertà di espressione. Se poi il problema sono i minori (o meglio bambini) che giocano a questi titolo ultra violenti, basta che il genitore guardi la segnaletica riportata nella confezione.Ma poi alla fine se poi questa legge venisse approvata, molti comprerebbero On line o se lo procurano via internet.Se tengono tanto a cuore la salute dei minori, perchè invede di perdere tempo con queste leggi fuffa, non fanno in modo di rendere la società più vivibile, magari danto la possibilità hai genitori di passare più tempo con i figli.
    • Angelone scrive:
      Re: Ci lamentavamo di Fioroni......

      fuffa, non fanno in modo di rendere la società
      più vivibile, magari danto la possibilità hai
      genitori di passare più tempo con i
      figli.parole d'oro!
      • Sgabbio scrive:
        Re: Ci lamentavamo di Fioroni......
        - Scritto da: Angelone
        parole d'oro!Grazie, peccato che oltre a te, nessuno ha risposto, mi sarebbe piacuto un piccolo confronto ^^
    • danieleMM scrive:
      Re: Ci lamentavamo di Fioroni......
      - Scritto da: Sgabbio
      Se tengono tanto a cuore la salute dei minori,
      perchè invede di perdere tempo con queste leggi
      fuffa, non fanno in modo di rendere la società
      più vivibile, magari danto la possibilità hai
      genitori di passare più tempo con i
      figli.ecco... questa sarebbe senzaltro una cosa importante.... ma non solo in germania
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci lamentavamo di Fioroni......
      - Scritto da: Sgabbio
      Purtroppo non è una esclusiva italiana, ad avere
      politici ed associazioni di dementi che vogliono
      imporre la loro morale e versione del
      mondo.
      Mal comune mezzo gaudio......ma com'e che non mi sento piu` contento? :s
      Se tengono tanto a cuore la salute dei minori,
      perchè invede di perdere tempo con queste leggi
      fuffa, non fanno in modo di rendere la società
      più vivibile, magari danto la possibilità hai
      genitori di passare più tempo con i
      figli.Probabilmente se fai il politico per contratto non devi avere intelligenti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci lamentavamo di Fioroni......

      magari danto la possibilità ai genitori di
      passare più tempo con i figli.bravo, e allora la tv cosa l'hanno inventata a fare?Temo che quelli che in un altro commento venivano giustamente definiti gerontocrati, insieme agli stessi che a 20 anni volevano la fantasia al potere, non sappiano (o non vogliano) prendersi le loro responsabilità di genitori: non sono in grado di ammettere che se il loro caro erede decide di ammazzare i suoi compagni di classe, la colpa non sia dei "videogiochi violenti" (o della musica "satanica", o dei film horror, o...) ma di chi non li ha saputi educareAvendo davanti questi luminosi esempi, spero che noi riusciremo a fare meglio
  • Anonimo scrive:
    Salvare i giovani...
    Allora, non ho capito se vogliono sbattere in galera i ragazzi eche giocano per aver ucciso un omino di pixel o per fargli passare la voglia di giocare...nel primo caso, non commento neanche perchè non ne vale la pena.Nel secondo... beh, si vuola salvare un ragazzo dai videogiochi sbattendolo in galera? E quando esce poi che fa? Per non parlare di quello che gli può succedere dentro.
  • Anonimo scrive:
    Irrealizzabile
    Ora, siamo realisti ... Vi immaginate un giudice che condanna qualcuno perchè ha sparato ad un soldato in Call of Duty?O, come diceva qualcuno qualche post prima, perchè ha rubato un'auto in GTA?Ma dai su, cerchiamo di essere realisti...è una sparata di qualche politicante in vena di farsi vedere sui giornali per ottenere qualche voto in più o qualcos'altro.Semplicemente è un'idea irrealizzabile ... la polizia ha altro da fare che venire a controllare chi uccide "virtualmente" ... ha già troppo da fare con chi uccide realmente.E lo stesso vale per i tribunali.Putroppo la massa di pecoroni ci casca, qualcuno dicendo "oddio ... devo disinstallare CoD altrimenti faccio un anno di galera...".I giornali vanno di pari passo e in molti credono che sia anche una cosa sensata.Signori, ragionare con il proprio cervello please! Non per "sentito dire".Magari non saremo sempre nel giusto, ma almeno saranno idee nostre.
    • Anonimo scrive:
      Re: Irrealizzabile
      Come lo controllano, piu` che altro, se tu sei chiuso nel tuo salotto e stai tranquillamente giocando davanti alla tv?Appare un giudice virtuale che controlla cosa stai facendo nel gioco? (ghost)In Italia invece metterebbero un bell'autovelox virtuale e appena superi la velocita` consentita ZAC!!! 600 euro (veri!) di multa e 10 punti in meno sulla patente :D
  • Anonimo scrive:
    Si, ma con punizioni virtuali!
    come da titolo
  • Anonimo scrive:
    Senza parole
    Non ho parole. Speriamo solo che nn succeda anche qui in Italia.
  • avvelenato scrive:
    Fatta la legge, trovato l'inganno
    Se è vero che verrà vietata e considerata punìbile ogni forma di violenza virtuale contro un personaggio dalle sembianze umane, basterà far sì che in germania i cattivi abbiano le fattezze dei politici dementi che votano certe leggi - di certo umani non sono.Oltretutto se è vero che la violenza virtuale incentiva quella reale, così facendo si potrebbe unire alla funzione ludica una funzione educativa.
  • avvelenato scrive:
    PRIMO EMENDAMENTO IN EUROPA
    L'america non mi è stata troppo simpatica negli ultimi anni, eppure lì hanno il primo emendamento! Perché anziché (tentare di) copiare stronzate come i brevetti sul software non si copia il diritto costituzionale alla libertà di espressione ????
    • Anonimo scrive:
      Re: PRIMO EMENDAMENTO IN EUROPA
      Perché qui siamo in Europa. EUROPA! Non ti é chiaro il valore altissimo di questo fatto? Noi non abbiamo bisogno di americanate, siamo felici di obbedire ai nostri signori della Commissione Europea che vogliono solo il nostro bene, e sanno cosa é meglio per noi!Zitto, consumatore, e VENERA L'EURO! EUROPA! EUROPA!
    • Giambo scrive:
      Re: PRIMO EMENDAMENTO IN EUROPA
      - Scritto da: avvelenato
      L'america non mi è stata troppo simpatica negli
      ultimi anni, eppure lì hanno il primo
      emendamento!L'hanno strapazzato talmente tanto che, come gran parte del "Bill of Rights", oramai ha poco valore.C'e' pure chi ci lucra sopra :) http://www.stupid.com/stat/CIVL.html
      Perché anziché (tentare di) copiare
      stronzate come i brevetti sul software non si
      copia il diritto costituzionale alla libertà
      di
      espressione ????La liberta' d'espressione e' la base di qualsiasi democrazia, pure in Germania. E' da vedere se ammazzare omini virtuali si puo' considerare come tale ;)
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: PRIMO EMENDAMENTO IN EUROPA

        La liberta' d'espressione e' la base di qualsiasi
        democrazia, pure in Germania. E' da vedere se
        ammazzare omini virtuali si puo' considerare come
        tale ;)La libertà è quella di creare un gioco in cui torme di tizi con bava alla bocca vengono incontro alla tua mitragliatrice con espressione minacciosa. Se poi non la vuoi usare puoi provare col dialogo. :D -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 dicembre 2006 18.12-----------------------------------------------------------
  • Solvalou scrive:
    Prima, ripulire cinema e tv, conigli!
    Questi politici se la prendono solo coi videogiochi per farsi belli, mentre in tivvu' i pochi boss del quartiere fanno come pare e piace loro.Il materiale piu' pericoloso e', secondo me, quello subdolo, quello che mostra certi comportamenti catalogandoli come: cosi' fan tutti, e invece sono abbastanza lontani dall'esperienza comune. Almeno fino a che noialtri non cominciamo a copiarli. Mi fa piu' impressione un fumetto di terz'ordine o una rivista di pettegolezzi con le loro false storie di vita ordinaria che un pornazzo hard. A parte che so a priori che le storie dei pornazzi hard sono comicamente naif, magari un dodicenne avrebbe altre prospettive.Insomma, per anni ci hanno propinato la merda nei media e adesso ci criminalizzano perche' la trasferiamo nei videogiochi? questa e' la stessa manovra a tenaglia della storia del fumo. Per decenni hanno proposto modelli di fumatori, tanto che ancora adesso la gente usa la scusa dell'accendere per conoscere persone. Poi, dietrofront, il fumo, come si sapeva, fa male, e cosi' i fessi che sono cascati nella trappola del fumo sono anche criminalizzati, e stiamo accettando lentamente l'avvento di una forma di totalitarismo.Infine: uccidere persone, no, mentre posso, ad esempio far strage di nemici in xevious http://it.wikipedia.org/wiki/Xevious . E chi mi dice che non sono io il cattivo, in xevious? chi mi dice che non sto io invadendo, visto che bombardo le loro postazioni, mentre i loro sciami di navicelle stanno eroicamente sacrificandosi per tentare di fermarmi?eh?eh?(rotfl)(cylon)
  • Anonimo scrive:
    Crysis RIP
    http://www.youtube.com/watch?v=z6-e1Ze_ATgRIP
  • Anonimo scrive:
    Il gov. tedesco sarebbe così gentile
    Visto che qualsiasi videogioco andiamo a cercare troviamo sempre una forma di prevaricazione, di confronto/scontro più o meno violento contro un nemico, una cosa quindi profondamente diseducativa, il gov. tedesco sarebbe così gentile da spiegare quindi cosa sarebbe lecito in un videogioco ?I puffi che si inculano a cerchio inneggiando a madre natura ? Do ut des così non c'è prevaricazione ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il gov. tedesco sarebbe così gentile
      - Scritto da:
      Visto che qualsiasi videogioco andiamo a cercare
      troviamo sempre una forma di prevaricazione, di
      confronto/scontro più o meno violento contro un
      nemico, una cosa quindi profondamente
      diseducativa, il gov. tedesco sarebbe così
      gentile da spiegare quindi cosa sarebbe lecito in
      un videogioco
      ?
      I puffi che si inculano a cerchio inneggiando a
      madre natura ? Do ut des così non c'è
      prevaricazione
      ?http://www.albinoblacksheep.com/flash/papasmurf.php
  • Anonimo scrive:
    basta indiani e cowboy
    fine di un'era...quanti indiani ho fatto fuori da piccolo... forse dovrei autodenunciarmi...
  • Anonimo scrive:
    Pena di morte per Rambo!
    Se vale per i videogiochi, perché non deve valere per i film?In fondo anche così ci si immedesima in "personaggi virtuali che uccidono umanoidi".Che dire, sicuramente nessuno di loro ha mai giocato con gli sparatutto. E tutto ciò nasce dal nulla, visto che non mi risulta che esista in europa alcuna emergenza sociale dovuta ai videogiochi. Sono mai successi omicidi per questo motivo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Pena di morte per Rambo!
      - Scritto da:
      Se vale per i videogiochi, perché non deve valere
      per i
      film?
      In fondo anche così ci si immedesima in
      "personaggi virtuali che uccidono
      umanoidi".

      Che dire, sicuramente nessuno di loro ha mai
      giocato con gli sparatutto. E tutto ciò nasce dal
      nulla, visto che non mi risulta che esista in
      europa alcuna emergenza sociale dovuta ai
      videogiochi. Sono mai successi omicidi per questo
      motivo?Non sarà che i crucchi vogliono ritentare la soluzione finale estanno cercando preventivamente un capro espiatorio? :@
  • Anonimo scrive:
    Questi pii propositi, i crucchi...
    ...potevano farseli venire contro ben più gravi e reali violenze negli anni '30.
  • Anonimo scrive:
    A proposito di menti instabili...
    Io farei fare una bella perizia psichiatrica ai promotori della legge: se sono veramente seri e/o convinti,è veramente preoccupante(12 mesi di galera per aver giocato ad un videogioco? Ma sono matti?).
    • danieleMM scrive:
      Re: A proposito di menti instabili...

      Io farei fare una bella perizia psichiatrica ai
      promotori della legge: se sono veramente seri e/o
      convinti,è veramente preoccupante(12 mesi di
      galera per aver giocato ad un videogioco? Ma sono
      matti?).hey! non pensi a tutti quei poveri pixel uccisi? 12 mesi è il minimo...dovrebbero far la pena di morte...vorrei chiedere ai figli di chi ha proposto la legge che cosa ne pensano..e soprattutto vorrei vedere se metterebbero in galera loro figlio (x 12 mesi) per aver giocato a quake3, enemy territory o couter-strike..non credo che questa legge passerà.. (se esiste ancora un briciolo di intelligenza)ma se dovesse passare prevedo un'ondata di download illegali/acquisti online dalla germania!
    • iachinifabio scrive:
      Re: A proposito di menti instabili...
      eh già, lo sai che i tedeschi sono un popolo calmo che non ammette violenza no? (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: A proposito di menti instabili...
      un anno di galera, poi sì che si diventerebbe violenti... roba da pazzi, veramente
  • Anonimo scrive:
    parlamento italiano
    con questa notizia si rifa' veramente una nomea, e io che credevo potessimo avere i politici piu' ignoranti d'europa, invece deutschland uber alles!
  • Ekleptical scrive:
    La dittatura dei vecchi
    Credo sia giunta l'ora di una nuova e definitiva rivoluzione giovanile nel mondo occidentale.Continuare a lasciare il potere in mano ai vecchi, inevitabilmente idioti, obsoleti, inadeguati ed ignoranti, produrrà danni incalcolabili.Questa è la fonte principale di tutti i problemi delle attuali democrazie occidentali.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: La dittatura dei vecchi
      - Scritto da: Ekleptical
      Credo sia giunta l'ora di una nuova e definitiva
      rivoluzione giovanile nel mondo
      occidentale.

      Continuare a lasciare il potere in mano ai
      vecchi, inevitabilmente idioti, obsoleti,
      inadeguati ed ignoranti, produrrà danni
      incalcolabili.

      Questa è la fonte principale di tutti i problemi
      delle attuali democrazie
      occidentali.PURR PURR PURR[img]http://moggycat13.tripod.com/sitebuildercontent/sitebuilderpictures/purring1.jpg[/img]Vedo che si sta incominciando ad afferrare il problema... quello più grosso.
      • Anonimo scrive:
        Re: La dittatura dei vecchi

        Vedo che si sta incominciando ad afferrare il
        problema... quello più
        grosso.Il problema lo si afferra già da un bel po', il problema è dove lo si afferra...
        • Wakko Warner scrive:
          Re: La dittatura dei vecchi
          - Scritto da:


          Vedo che si sta incominciando ad afferrare il

          problema... quello più

          grosso.

          Il problema lo si afferra già da un bel po', il
          problema è dove lo si
          afferra...PORCO! :@
        • Ekleptical scrive:
          Re: La dittatura dei vecchi
          - Scritto da:
          Il problema lo si afferra già da un bel po', il
          problema è dove lo si
          afferra...Al momento il problema è che lo si prende e basta, altro che afferrare! :P
      • Ekleptical scrive:
        Re: La dittatura dei vecchi
        - Scritto da: Wakko Warner
        Vedo che si sta incominciando ad afferrare il
        problema... quello più
        grosso.Fondiamo un partito per gli under 40 (45 al massimo?). Io do disponibilità!
    • Anonimo scrive:
      Re: La dittatura dei vecchi
      - Scritto da: Ekleptical
      Credo sia giunta l'ora di una nuova e definitiva
      rivoluzione giovanile nel mondo
      occidentale.

      Continuare a lasciare il potere in mano ai
      vecchi, inevitabilmente idioti, obsoleti,
      inadeguati ed ignoranti, produrrà danni
      incalcolabili.

      Questa è la fonte principale di tutti i problemi
      delle attuali democrazie
      occidentali.Si, ma non siamo troppo precipitosi, i gerontocrati potrebbero avere una loro utilità: Soylent Verde! O)
    • misfits scrive:
      Re: La dittatura dei vecchi
      già, come cavolo possono pretendere dei 60/70enni di capire i videogiochi, i giochi di ruolo, la voglia di divertirsi un sabato sera, l'innoquità di una canna, il dramma dei gay, etc etc etc...Zapatero ha fatto sposare i gay perchè è nato nel 1960 e coi gay ci è cresciuto, altri governanti (tipo i nostri) sono crescuiti in un mondo dove essere gay era reato, e questo è solo un esempio.Comunque vorrei proprio vedere un tribunale tedesco:"questa corte la condanna a 6 mesi di carcere per aver rubato un'automobile e sparato al propietario in GTA Vice City"ma per favore!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La dittatura dei vecchi
      Da quale pulpito viene la predica!Dalla Germania!Proprio loro vogliono punire le forme di violenza, addirittura virtuali.Si sono già dimenticati che hanno "gasato" e incenerito milioni di persone nei lager?O forse sono i sensi di colpa?
      • Alucard scrive:
        Re: La dittatura dei vecchi
        - Scritto da:
        Da quale pulpito viene la predica!
        Dalla Germania!
        Proprio loro vogliono punire le forme di
        violenza, addirittura
        virtuali.
        Si sono già dimenticati che hanno "gasato" e
        incenerito milioni di persone nei
        lager?
        O forse sono i sensi di colpa?No, è il lovo vero volto che sta pian paino riuscendo fuori. Tra 10 anni i gamers saranno i nuovi ebrei :D
      • arlon scrive:
        Re: La dittatura dei vecchi
        - Scritto da:
        Da quale pulpito viene la predica!
        Dalla Germania!
        Proprio loro vogliono punire le forme di
        violenza, addirittura
        virtuali.
        Si sono già dimenticati che hanno "gasato" e
        incenerito milioni di persone nei
        lager?
        O forse sono i sensi di colpa?La cosa divertente (senza difendere minimamente i tedeschi in questo caso) è che gli italiani si dimenticano QUASI SEMPRE di essere stati i PRIMI COMPLICI di quanto avvenuto.Se un francese, polacco, danese prendessero in giro la Germania in toto per quanto avvenuto 50 anni fa, mi starebbe bene.. ma che lo faccia un italiano.. beh, è triste.
    • Anonimo scrive:
      Re: La dittatura dei vecchi
      - Scritto da: Ekleptical
      Credo sia giunta l'ora di una nuova e definitiva
      rivoluzione giovanile nel mondo
      occidentale.

      Continuare a lasciare il potere in mano ai
      vecchi, inevitabilmente idioti, obsoleti,
      inadeguati ed ignoranti, produrrà danni
      incalcolabili.

      Questa è la fonte principale di tutti i problemi
      delle attuali democrazie
      occidentali.Giusto, che gente penosa che ci governa :
    • Anonimo scrive:
      Re: La dittatura dei vecchi
      Sebbene io abbia 42 anni e quindi non possa più essere considerato giovane, sono pienamente d'accordo. L'Europa è vecchia, obsoleta e priva di una reale visione del futuro a causa del fatto che tutto il potere politico, economico, finanziario è nelle mani di vecchi rimbambiti ultrasettantenni che pretendono di mandare avanti le cose alla loro maniera, cercando in tutti i modi di impedire qualunque cambiamento che metta in discussione il loro potere. Tutte le leggi vengono fatte a misura di mentalità superate da decenni, all'unico scopo di conservare il potere e i privilegi acquisiti dalla gerontocrazia, mentre quelli un po' più giovani si rassegnano ad avere la loro parte una volta che avranno superato i sessant'anni...
    • Anonimo scrive:
      Re: La dittatura dei vecchi
      - Scritto da: Ekleptical
      Credo sia giunta l'ora di una nuova e definitiva
      rivoluzione giovanile nel mondo
      occidentale.
      HAHAHAHAHA!Sei penoso, lattonzolo, tu e tutti i bambinetti che pensano di valere qualcosa perché non hanno ancora i peli sotto le ascelle!Che ti piaccia o meno, tutto il mondo in cui vivo é stato costruito dai "vecchi" che tanto disprezzi, compreso il tuo computerino e il tuo internettino da quattro soldi.Vai in camera tua a studiare, e quando sarai abbastanza grande da capire, impara a vivere nel mondo vero, non nelle tue fantasie di cassonetti bruciati che voi giovinetti decerebrati chiamate "rivoluzione".Voi ragazzetti più che ammazzarvi in corse del sabato sera non sapete fare. CRESCETE, BAMBOCCI!HAHAHAHAHA!
      • Anonimo scrive:
        Re: La dittatura dei vecchi
        - Scritto da:

        - Scritto da: Ekleptical

        Credo sia giunta l'ora di una nuova e definitiva

        rivoluzione giovanile nel mondo

        occidentale.



        HAHAHAHAHA!

        Sei penoso, lattonzolo, tu e tutti i bambinetti
        che pensano di valere qualcosa perché non hanno
        ancora i peli sotto le
        ascelle!

        Che ti piaccia o meno, tutto il mondo in cui vivo
        é stato costruito dai "vecchi" che tanto
        disprezzi, compreso il tuo computerino e il tuo
        internettino da quattro
        soldi.

        Vai in camera tua a studiare, e quando sarai
        abbastanza grande da capire, impara a vivere nel
        mondo vero, non nelle tue fantasie di cassonetti
        bruciati che voi giovinetti decerebrati chiamate
        "rivoluzione".

        Voi ragazzetti più che ammazzarvi in corse del
        sabato sera non sapete fare. CRESCETE,
        BAMBOCCI!

        HAHAHAHAHA!Infatti, i "vecchi" hanno creato il mondo e gli "stronzi" come te lo stanno distruggendo. Toglici il disturbo e ammazzati da solo che fai piu bella figura.
      • Ekleptical scrive:
        Re: La dittatura dei vecchi
        Mi sbaglierò, ma ho come il sospetto di avere qualche anno più di te...Forse è il caso che a studiare ci torni tu. Io ho finito. La laurea me la sono presa qualche anno fa.
      • Wakko Warner scrive:
        [OT] Re: La dittatura dei vecchi
        - Scritto da:

        - Scritto da: Ekleptical

        Credo sia giunta l'ora di una nuova e definitiva

        rivoluzione giovanile nel mondo

        occidentale.



        HAHAHAHAHA!Signori e signore, vi abbiamo presentato una puntata di "Alzaimer e demenza senile nella terza età".E ora il carosello!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 dicembre 2006 21.51-----------------------------------------------------------
        • Yakko Warner scrive:
          Re: La dittatura dei vecchi
          bè la new economy ha portato per la prima volta dei giovani alla guida di grandi azienda innovative ..sul piano politico siamo lontani purtroppo ..cmq nell'ultimo referendum sulla devolution c'era una proposta per far accedere in parlamento i 18 enni e abbassava l'età minima per il presidente della repubblica il massimo sarebbe avere un nuovo '68 8)
      • Sgabbio scrive:
        Re: La dittatura dei vecchi
        Non credo che lui sia un ragazzinotu quanti anni avresti ?(bello il luogo comune del "ragazzo = Brucia cassonetti")
        • Wakko Warner scrive:
          Re: La dittatura dei vecchi
          - Scritto da: Sgabbio
          Non credo che lui sia un ragazzino

          tu quanti anni avresti ?Abbastanza da sentirsi offeso quando gli si presenta davanti la verità.Direi che quindi oramai l'età non la misura più da un pezzo.(cylon)
  • Anonimo scrive:
    Solo i giochi violenti?
    Gli è andata ancora bene, in fondo... MOLTO in fondo, per cartià.Sapete cosa voleva fare anni fa un deputato, un tale De Luca? 1) mettere il bollino ai videogiochi violenti2) bandire tutti quei giochi in cui si potesse commettere un reato - non importa di quale entità.Così:1) avremmo potuto virtualmente massacrare con abbondante spargimento di sangue qualsiasi cosa purché non umana (ah, meglio se il sangue è verde naturalmente, ok?) purché sulla scatola ci fosse il bollino VM182) NON avremmo potuto giocare a Monkey Island (pirateria???), o a una qualsivoglia avventura grafica (in tutte si può fregare qualcosa - ed è reato).
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo i giochi violenti?
      - Scritto da:
      Gli è andata ancora bene, in fondo... MOLTO in
      fondo, per
      cartià.

      Sapete cosa voleva fare anni fa un deputato, un
      tale De Luca?

      1) mettere il bollino ai videogiochi violenti
      2) bandire tutti quei giochi in cui si potesse
      commettere un reato - non importa di quale
      entità.

      Così:

      1) avremmo potuto virtualmente massacrare con
      abbondante spargimento di sangue qualsiasi cosa
      purché non umana (ah, meglio se il sangue è verde
      naturalmente, ok?) purché sulla scatola ci fosse
      il bollino
      VM18

      2) NON avremmo potuto giocare a Monkey Island
      (pirateria???), o a una qualsivoglia avventura
      grafica (in tutte si può fregare qualcosa - ed è
      reato).Io ho pensato a qualcosa di ancora più grottesco: in base a questa legge, un ipotetico gioco in cui il protagonista, il giorno dopo il suo diciottesimo compleanno, deve corteggiare sua madre e trombarsela sarebbe stato commercializzabile senza bollino. Infatti, l'art. 564 comma 1 cod. pen. dice:"Chiunque, in modo che ne derivi pubblico scandalo, commette incesto con un discendente o un ascendente (540), o con un affine in linea retta (75, 78 c.c.), ovvero con una sorella o un fratello, è punito con la reclusione da uno a cinque anni".Quindi, perché l'incesto, di per se, sia reato occorre che, oltre ad esistere uno stretto grado di parentela tra le parti, dal loro atto ne derivi pubblico scandalo (almeno 3 persone sono scandalizzate). Perciò:- se nessuno degli altri personaggi del gioco si scandalizza;- se entrambe le parti sono maggiorenni (è esclusa la pedofilia)- se il rapporto è consensuale (è esclusa la violenza sessuale)l'art. 2 della (mai approvata, per fortuna) legge De Luca non è violato: il gioco può circolare.Poichè inoltre il gioco NON prevede l'uso di violenza (il protagonista deve corteggiare sua madre per potersela portare a letto), non è necessaria la presenza del contrassegno di cui all'art. 1Così è deciso (tok!), l'udienza è tolta (papparapappapara, pappara pa paa.. papapapapa...) .
  • Anonimo scrive:
    Se bannano tutti gli utenti tedeschi....
    ....dai server di UNREAL TOURNAMENTUT2007 non arrivera sugli scaffali...
Chiudi i commenti