Cinema, finestre scardinate online

di G. Niola - In sala e online, in contemporanea: per film che non si consumano come cinepanettoni, per film che meritano una visibilità che non si riesce a garantire con la distribuzione tradizionale. BIM e OwnAir.it, ed Enter The Void di Gaspar Noé

Roma – I grandi cambiamenti alle volte sono annunciati da atti clamorosi, più spesso però passano per piccoli avanzamenti e lente evoluzioni. Sembra questo il caso della distribuzione cinematografica italiana, per lungo tempo incapace di adeguarsi a nuovi modelli di distribuzione online che siano in concorrenza con la tempestività dell’offerta pirata, e ora squarciata silenziosamente da BIM e OwnAir.it .

Enter The void

L’industria del cinema non è come quella musicale poiché non vive solo di Home Video ma soprattutto del rapporto con le sale. I film escono prima al cinema poi, dopo un certo periodo definito “finestra”, arrivano sulle televisioni a pagamento, dopo un’altra finestra tocca all’Home Video, poi infine è la volta della televisione ordinaria. Tutto rigidamente scandito in modo che ogni forma di sfruttamento possa esaurire la sua corsa prima di passare alla successiva.
A distruggere questo equilibrio è arrivata Internet. Il video on demand era inizialmente previsto come alternativa/contemporanea dell’Home Video ma la prepotenza della pirateria sta creando l’esigenza di una distribuzione online in contemporanea alla sala. Solo che le resistenze sono molte.

Provò a farlo nel 2005 l’operatore 3 e ancora ci ricordiamo come andò a finire. Il film in questione era The Interpreter con Nicole Kidman, doveva essere disponibile a pagamento sui telefoni 3 pochissime settimane dopo l’uscita in sala, solo che l’associazione che rappresenta gli esercenti e quella che rappresenta il mondo dell’Home Video si ribellarono a tal punto da bloccare un’operazione commerciale già bella e preparata. Non permisero l’inserimento di un’altra forma di sfruttamento commerciale antecedente o contemporanea al loro turno.

Dopo il caso “The Interpreter” nessuno ha più osato nemmeno ventilare l’idea. Fino almeno a qualche settimana fa, quando BIM e Own Air hanno portato al cinema e online Enter The Void.
Anche stavolta non si tratta del primo caso in assoluto, film piccoli e indipendenti si sono già infilati su piattaforme non tradizionali senza che nessuno obiettasse, ma Enter The Void è un film di Gaspar Noé (regista noto soprattutto per Irréversible ) e sebbene sia datato 2009 è comunque passato al festival di Cannes e gode dell’illustre sponsorizzazione di Quentin Tarantino (che in più di un’occasione ne aveva lodato i titoli di testa). Insomma, un titolo in grado di suscitare interesse che però rischiava di passare inosservato: “Credo ci sia un potenziale grande pubblico in tutta Italia che non abita vicino ad un cinema che fa un film del genere, che non sa dove comprare i DVD e che i film in tv non li vede – spiega Antonio Medici, direttore generale della BIM – Ecco perchè quando vedo i dati di vendita dei nostri film in Home Video penso ci sia un pubblico più ampio da raggiungere attraverso altri sistemi”.

Con questo primo esperimento andato a buon fine ufficialmente e silenziosamente si apre una breccia nella rigida struttura distributiva italiana. E non rimarrà un caso isolato, la BIM, casa di distribuzione tra le più importanti del settore d’essai, ha intenzione di continuare a puntare su questo modello per i suoi titoli più difficili come spiega sempre Medici: “Parlo spesso con gli altri distributori europei e quel che sta accadendo un po’ ovunque è che il mercato delle sale è di diffilce accesso per certi film, dunque affiancare o privilegiare l’online può essere un modo di dare una certa visibilità a film che magari non l’avrebbero. Noi la consideriamo un’uscita online affiancata da quella sala”.

Un esempio sarà Kaboom, film di Gregg Araki anch’esso visto all’ultimo festival di Cannes (e al nostro Festival di Torino), pronto ad arrivare online il prossimo 13 gennaio. Oltre a questo Own Air ha stretto diversi altri accordi con produttori indipendenti che sempre meno riescono a trovare spiragli importanti per le proprie produzioni, come ad esempio il documentario Tutti giù per aria , sulla storia della svendita Alitalia vista dai dipendenti.

Certo l’esperienza di visione è ancora maldestra. Come in tutti i servizi di noleggio a pagamento, il film, una volta pagato, è visibile per un mese. E, dal momento in cui si preme play , per 48 ore. Ma il player utilizzato da OwnAir.it (disponibile per Mac e Windows) non è il massimo né in termini di velocità di download né di qualità (che è standard e non alta). Anche la portabilità verso altri device, come i tablet, al momento non è attiva.
Tuttavia, se paragonata all’esperienza di una visione pirata, è comunque molto molto migliore.

Gabriele Niola
Il blog di G.N.

I precedenti scenari di G.N. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Torquemada de noantri scrive:
    Dalli al busone di Higgs!
    Al rogo! (cylon)(ghost)(troll3)(linux)
  • Pollo ollop scrive:
    oggi
    Finalmente qualche notizia per tranquillizzare quei bigotti che criticano la validita della spesa di denaro per la ricerca di base.Ricordando a tutti che senza la ricerca di oggi si blocca lo sviluppo nel futuro, serebbe bene sapere che il 99% della tecnologia di oggi si basa sulla fisica di oltre 100 anni fa, a quel tempo pochi pensavano ad applicazioni pratiche delle all'epoca nuove scoperte, eppure oggi tutto si basa su quello, quale miglior tornaconto .E comunque il più grande guadagno sta nella comprensione sempre più fine della natura, apprezzata oggi da pochi, ma in futuro ci ringrazieranno,anche se noi non saremo li per sentirglielo dire. Siamo oggi qui a dover difendere una delle poche cose per cui vale la pena di spendere risorse.Non sognate la verita osservatela
  • myskin scrive:
    higgsss
    sono contrario ad ogni sezionamento e profanazione del corpo umano! ecchecavolo, tutti quei sesterzi spesi per comprar cadaveri e studiare ove finiscono i fluidi vitali! senza poi alcun riscontro pratico che non la profanazione delle legge di nostro signore!al rogo! al rogo! profanatori della verità divina!
  • nome e cognome scrive:
    bah
    Potrebbero anche aver inventato il teletrasporto, ma non trattandosi di tette, culi o miliardari che rincorrono un pallone su un prato, agli italiani (inteso come massa) indubbiamente non interessa. Peccato.
  • babbo natale scrive:
    Grazie Alfo'
    Grazie Alfo'Non l'hai chiamato "particella di Dio", mi hai risparmiato un bestemmione di Natale.Auguri Alfo', non magna' troppo !
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Grazie Alfo'
      - Scritto da: babbo natale
      Auguri Alfo', non magna' troppo !Ooops... Troppo tardi :-P
    • tucumcari scrive:
      Re: Grazie Alfo'
      - Scritto da: babbo natale
      Grazie Alfo'

      Non l'hai chiamato "particella di Dio", mi hai
      risparmiato un bestemmione di
      Natale.

      Auguri Alfo', non magna' troppo !Non sono "nativo" romano ma credo che sia..."nun magna' troppo" ;)
  • silvan scrive:
    Armi spuntate.
    Vogliamo ostinatamente infrangere una barriera con strumenti inefficaci. E' come se il personaggio di un gioco elettronico virtuale, creato da un programmatore, volesse di sua iniziativa conoscere le tecniche di programmazione usate per realizzare il proprio mondo. Auguri. A proposito, auguri a tutti di buone feste.
    • Ubunto scrive:
      Re: Armi spuntate.
      - Scritto da: silvan
      Vogliamo ostinatamente infrangere una barriera
      con strumenti inefficaci. E' come se il
      personaggio di un gioco elettronico virtuale,
      creato da un programmatore, volesse di sua
      iniziativa conoscere le tecniche di
      programmazione usate per realizzare il proprio
      mondo. Auguri. A proposito, auguri a tutti di
      buone
      feste.Manca solo che tu ci comunichi come il programmatore sia in realtà Dio e che solo nella bibbia è scritta la verità ed hai concluso la predica.Solo che hai sbagliato posto in cui farla, il forum di Comunione e Liberazione credo sia da qualche altra parte.
      • silvan scrive:
        Re: Armi spuntate.
        Caro Ubunto mi dispiace deluderti: sono ateo convinto, e l'esempio era puramente simbolico.
        • Ubunto scrive:
          Re: Armi spuntate.
          - Scritto da: silvan
          Caro Ubunto mi dispiace deluderti: sono ateo
          convinto, e l'esempio era puramente
          simbolico.Sono gli strumenti della scienza e della razionalità quelli attarverso cui l'uomo può spiegare il mondo materiale. Non ce ne sono altri.Ma poiché l'oggetto della "ricerca" seppur identificabile è nella sua spiegazione ignoto (se fosse già noto non avrebbe senso la ricerca), non dovrebbe stupire che - ad esempio - il bosone di Higgs potesse non rivelarsi "il bosone", ma qualcos'altro. O più genericamente che in un singolo fenomeno ne intervengano altri non previsti in fase iniziale.Non è un fallimento, al contrario ciò dimostra che l'analisi del fenomeno procede e produce risultati.
        • tucumcari scrive:
          Re: Armi spuntate.
          - Scritto da: silvan
          Caro Ubunto mi dispiace deluderti: sono ateo
          convinto, e l'esempio era puramente
          simbolico.Mi spiace ma la questione va al di la del tuo eventuale ateismo è proprio sbagliato il presupposto e l'ateismo, di per se non lo migliora di una virgola!In realtà ha ragione Ubunto è un atteggiamento "bigotto" anche se espresso da uno che si definisce "ateo convinto".
          • silvan scrive:
            Re: Armi spuntate.
            Caro Tucumcari, come ho già detto, era solo per esemplificare che da un universo composto di materia-spazio-tempo scaturito da qualcosa che è assolutamente diverso e di cui non si conosce nulla, dove spazio e tempo non hanno significato, sarà molto difficile capire qualcosa. Pensa che tutti i verbi, anche capire, in un universo senza tempo non hanno significato perchè legati al tempo stesso. Noi parliamo di "infinito", ma in realtà è solo un concetto astratto legato solo al fatto che esiste lo spazio e il tempo, in un universo completamente diverso anche questo concetto non ha senso alcuno. Ma forse mi sto inoltrando troppo, e qualcuno mi accuserà di vaneggiare, risparmiatevi la fatica. Ciao e auguri.
          • ddd scrive:
            Re: Armi spuntate.
            Penso di aver capito cosa intendevi.Il bosone di higgs non è la particella di nessun dio, è un'ipotesi da vagliare. Ci si riuscirà, bene, se no pazienza, si cercheranno altri modelli più conformi. Nessuna sconfitta per nessun dio nel primo caso, nessuna vittoria nel secondo. Per quanto si avanzi scientificamente non si può rispondere alla domanda "abbiamo scoperto tutto quello che c'é da scoprire", e quando ci fossimo riusciti questo non eliminerebbe necessariamente un' ipotetica dimensione del creatore.Se un programmatore crea una simulazione di un qualsivoglia sistema, diventa il [semi]dio di una cosa completamente esterna a lui e, contemporaneamente, completamente dipendente da lui. Da lui, non dal pc su cui gira: la simulazione non è costituita da elettroni sui circuiti di un pc, ma dall'astrazione che la simulazione rappresenta.Dall'altra parte (in difesa dell'ateismo ad oltranza da parte di un credente), nessuna manifestazione per quanto prodigiosa può essere considerata prova dell'esistenza di una dimensione divina. Dovremmo "uscire" dalla nostra realtà materiale e pure dall'eventuale piano spirituale per "andare" in quello divino e verificare.Molti discorsi di autoproclamatisi atei sembrano invece invocare un prodigio, come sfida. Bene, ma il primo essere abbastanza avanzato da fornirglielo la vince senza essere per questo un dio.Quindi, auguri al bosone di Higgs e auguri di una vita nella giustizia a te.
          • krane scrive:
            Re: Armi spuntate.
            - Scritto da: ddd
            Molti discorsi di autoproclamatisi atei sembrano
            invece invocare un prodigio, come sfida. Bene, ma
            il primo essere abbastanza avanzato da
            fornirglielo la vince senza essere per questo un
            dio.Guarda che ormai abbiamo visto Visitors e abbiamo ben presente il discorso della comandante al papa.
          • Oppure scrive:
            Re: Armi spuntate.
            - Scritto da: silvan
            Caro Tucumcari, come ho già detto, era solo per
            esemplificare che da un universo composto di
            materia-spazio-tempo scaturito da qualcosa che è
            assolutamente diverso e di cui non si conosce
            nulla, dove spazio e tempo non hanno significato,
            sarà molto difficile capire qualcosa. Pensa che
            tutti i verbi, anche capire, in un universo senza
            tempo non hanno significato perchè legati al
            tempo stesso. Noi parliamo di "infinito", ma in
            realtà è solo un concetto astratto legato solo al
            fatto che esiste lo spazio e il tempo, in un
            universo completamente diverso anche questo
            concetto non ha senso alcuno. Ma forse mi sto
            inoltrando troppo, e qualcuno mi accuserà di
            vaneggiare, risparmiatevi la fatica. Ciao e
            auguri.Silvan, ti stimo. Aggiungerei per rafforzare il concetto che un ipotetico abitante di un altrettanto ipotetico universo parallelo al nostro ma che disponesse solo di due dimensioni faticherebbe un bel po' ad analizzare le caratteristiche della terza dimensione, proprio perchè si tratta di qualcosa di "esterno" alla sua realtà. E non sto parlando di creatore-ateismo-adamoedeva... E' solo una questione pratica. E' come tentare, girandosi di scatto, di mordersi l'orecchio! Ciononostante trovo giusto almeno provare a spostare il confine del possibile, della conoscenza. Magari non ci morderemo l'orecchio ma nel tentare di farlo scopriremo cose che nemmeno ci sognavamo.
    • illopk scrive:
      Re: Armi spuntate.
      Ma che XXXXX nei sai !Limitati a fare gli auguri e non sparare XXXXXXcce !
      • silvan scrive:
        Re: Armi spuntate.
        Caro Illopk hai qualche idea in proposito oppure offendi solo chi ne ha, e la esprime liberamente.
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Armi spuntate.
        - Scritto da: illopk
        Ma che XXXXX nei sai !

        Limitati a fare gli auguri e non sparare
        XXXXXXcce
        !LOL! Brillante! :D
        • silvan scrive:
          Re: Armi spuntate.
          Cara Mela Avvelenata mi arrendo, con quelli che credono di sapere tutto e qualsiasi pensiero abbiano gli altri lo ritengono una cavolata, non vale la pena continuare. Comunque tanti cordiali auguri anche a te.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Armi spuntate.
            - Scritto da: silvan
            Cara Mela Avvelenata mi arrendo, con quelli che
            credono di sapere tutto e qualsiasi pensiero
            abbiano gli altri lo ritengono una cavolata, non
            vale la pena continuare. Comunque tanti cordiali
            auguri anche a
            te.Silvan, non prendertela...rispetto ciò che hai detto, magari non condivido in toto, ma sappi che non era mia intenzione dileggiarti! Considerando quanto poco ne so di fisica nucleare, dovrei essere l'ultimo a poter parlare!Mi era solo parso divertente l'intervento di "illopk", e per questo motivo mi sono permesso di segnalare l'apprezzamento!
          • silvan scrive:
            Re: Armi spuntate.
            Ti ringrazio per la precisazione e ti rinnovo i miei più cordiali auguri.
    • max plank scrive:
      Re: Armi spuntate.
      signore e signori: l'ignorante!
    • nome e cognome scrive:
      Re: Armi spuntate.
      - Scritto da: silvan
      Vogliamo ostinatamente infrangere una barriera
      con strumenti inefficaci. E' come se il
      personaggio di un gioco elettronico virtuale,
      creato da un programmatore, volesse di sua
      iniziativa conoscere le tecniche di
      programmazione usate per realizzare il proprio
      mondo. Auguri. A proposito, auguri a tutti di
      buone
      feste.L'esempio del personaggio del videogame non ha senso, ma sugli strumenti inefficaci mi trovo d'accordo: non avendo "by design" percezione oltre 3 dimensioni spaziali + 1 temporale dev'essere veramente un lavoraccio infame.
    • Corigan scrive:
      Re: Armi spuntate.
      - Scritto da: silvan
      Vogliamo ostinatamente infrangere una barriera
      con strumenti inefficaci. E' come se il
      personaggio di un gioco elettronico virtuale,
      creato da un programmatore, volesse di sua
      iniziativa conoscere le tecniche di
      programmazione usate per realizzare il proprio
      mondo. Auguri. A proposito, auguri a tutti di
      buone
      feste.cio che dici implica una sola conseguenza, fermare la ricerca in fisica, valuta tu, dove sta il cortocircuito.Buon Natale anche a te.
      • silvan scrive:
        Re: Armi spuntate.
        Caro Corigan, contrariamente ad altri, mi esprimi opinioni sensate. Non voglio assolutamente criticare la ricerca in generale, ma solo mi domandavo se la priorità degli investimenti, visto che non sono infiniti, non si possa dare ad altri campi, forse meno spettacolari, ma più immediatamente necessari all'umanità, tipo le risorse alimentari, l'energia, la genetica, e tanti altri. Cordiali saluti ed auguri.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Armi spuntate.
      contenuto non disponibile
    • Guybrush scrive:
      Re: Armi spuntate.
      - Scritto da: silvan
      Vogliamo ostinatamente infrangere una barriera
      con strumenti inefficaci. E' come se il
      personaggio di un gioco elettronico virtuale,
      creato da un programmatore, volesse di sua
      iniziativa conoscere le tecniche di
      programmazione usate per realizzare il proprio
      mondo. Auguri. A proposito, auguri a tutti di
      buone
      feste.Grazie per gli auguri, tu salutami Gödel ;-)http://it.wikipedia.org/wiki/Teoremi_di_incompletezza_di_G%C3%B6delCiaoGT
    • poiuy scrive:
      Re: Armi spuntate.
      E chi ti dice che un giorno una intelligenza neurale non inizi a porsi domande su se stessa? E chi ti dice che accedendo alla telecamera che (purtroppo) è in ogni portatile non riesca a vedere il suo coreatore?Dubito ergo cogito, cogito ergo sum.Se la capisci bene, altrimenti auguri.
  • ista o ses scrive:
    Ridicolo LHC
    Chiaramente si stanno arrampicando sugli specchi per giustificare i miliardi di euro spesi per questi costosi esperimenti inutili, menomale per loro la crisi non esiste. Finora non hanno scoperto nulla! Con tutti i miliardi di euro buttati nel XXXXX a quest'ora avremo scoperto che esiste vita su Titano, Europa o Encedalo, mentre stiamo ancora a perdere tempo su quella roccia che è Marte, facendo l'autoscontro delle particelle qui sulla Terra. Che schifo!
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: Ridicolo LHC
      Bla bla bla bla...
    • pignolo scrive:
      Re: Ridicolo LHC
      - Scritto da: ista o ses
      Con tutti i miliardi di euro
      buttati nel XXXXX a quest'ora avremo scoperto che
      esiste vita su Titano, Europa o Encedalo, mentre
      stiamo ancora a perdere tempo su quella roccia
      che è Marte, facendo l'autoscontro delle
      particelle qui sulla Terra.Senza giocare con "gli autoscontri" qui sulla Terra e, magari, trovare "per caso" nuove forme/sorgenti di energia/locomozione etc, dubito che l'esplorazione spaziale faccia grandi passi avanti...Dici di no? Eppure sulla Luna ci siamo arrivati nel 1969, con molta meno tecnologia di oggi, mentre su Marte...La Nasa non ha più nemmeno lo Shuttle per fare la spola con la Stazione Spaziale ed è costretta ad usare i razzi vettori russi... insomma non mi sembra che siamo messi tanto bene!
      • MacGeek scrive:
        Re: Ridicolo LHC
        - Scritto da: pignolo
        Senza giocare con "gli autoscontri" qui sulla
        Terra ...Quando ero bambino il mio gioco preferito era far scontrare frontalmente le mie macchinine per vedere chi si capXXXXXva prima. Poi io sono cresciuto. Mentre alcuni hanno continuato a fare lo stesso gioco con giocattoli più grandi! :D
    • Bruno Santeramo scrive:
      Re: Ridicolo LHC
      l'esperimento LHC costa 7.5 miliardi di euro(per 137 caccia bombardieri F35 l'Italia sta spendendo ben 13 miliardi di euro)le sue ricadute tecnologiche vanno ben oltre la cifra spesa (per esempio, la tecnologia per la PET deriva da esperimenti di fisica nucleare)la pubblicazione dei risultati (anche preliminari) è un aspetto fondamentale nella comunità scientificaaspettare di avere qualcosa di interessante da dire prima di parlare non è una prerogativa della comunità scientifica... per fortuna è comune a moti (ma non a tutti)
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Ridicolo LHC
        - Scritto da: Bruno Santeramo
        l'esperimento LHC costa 7.5 miliardi di euro
        (per 137 caccia bombardieri F35 l'Italia sta
        spendendo ben 13 miliardi di
        euro)E' per far girare l'economia! Dai, se spendi qualche miliardo per trovare particelle che forse nemmeno esistono, la cui ricaduta occupazionale potrebbe essere quindi pari a zero, quando invece i caccia bombardieri creeranno occupazione per 10000 persone!*http://it.peacereporter.net/articolo/14849/L'Italia+compra+131+bombardieri
        le sue ricadute tecnologiche vanno ben oltre la
        cifra spesa (per esempio, la tecnologia per la
        PET deriva da esperimenti di fisica
        nucleare)Questo l'itagliano medio(cre) non è in grado di comprenderlo...e talvolta nemmeno io...*sono ironico, ma non troppo...
        • Ubunto scrive:
          Re: Ridicolo LHC
          - Scritto da: Mela avvelenata
          - Scritto da: Bruno Santeramo

          l'esperimento LHC costa 7.5 miliardi di euro

          (per 137 caccia bombardieri F35 l'Italia sta

          spendendo ben 13 miliardi di

          euro)

          E' per far girare l'economia! Dai, se spendi
          qualche miliardo per trovare particelle che forse
          nemmeno esistono, la cui ricaduta occupazionale
          potrebbe essere quindi pari a zero, quando invece
          i caccia bombardieri creeranno occupazione per
          10000
          persone!*
          http://it.peacereporter.net/articolo/14849/L'Itali
          Non dimenticare il problema della sovrapopolazione del pianeta. Sai quanti ne ammazzano di "sporchi musi gialli" con quei caccia bombardieri?


          le sue ricadute tecnologiche vanno ben oltre
          la

          cifra spesa (per esempio, la tecnologia per
          la

          PET deriva da esperimenti di fisica

          nucleare)

          Questo l'itagliano medio(cre) non è in grado di
          comprenderlo...e talvolta nemmeno
          io...

          *sono ironico, ma non troppo...La ricerca, per definizione, non può garantire certezze e spesso nel tentativo di spiegare un fenomeno finisce col svelarne altri non previsti in fase iniziale. La scienza in sè non centra niente con i soldi, un investimento in scienza rende conoscenza, non quattrini. I quattrini si fanno se si dispone del prodotto della ricerca e si è in grado di farlo fruttare: spesso con programmi a lungo o lunghissimo termine.Serve visione in prospettiva per godere poi dei frutti di quanto è stato seminato. Uno Stato o un'unione di Stati senza capacità di guardare in prospettiva, da un punto di vista scientifico (e quindi tecnologico) non ha alcun futuro. L'Italia ad esempio, stando all'informatica è un paese del XXXXX non perché manchino le teste (che anzi spesso eccellono a livello globale), ma perché è un paese di produttori di scarpe e sofà, di borsette ed abiti.E' pur vero che anche in Italia esistono realtà che tentano di concorrere con altri paesi *più evoluti*, ma finché queste non saranno supportate a livello sistemico (e al contrario, vengono in tutti i modi sfavorite), a meno di miracoli o incredibili colpi di fortuna, il loro destino è quello di soccombere di fronte alla concorrenza di altre iniziative sorte dove la tutela dell'innovazione scientifica e tecnologica è argomento di "interesse nazionale".
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Ridicolo LHC
            - Scritto da: Ubunto
            - Scritto da: Mela avvelenata

            - Scritto da: Bruno Santeramo


            l'esperimento LHC costa 7.5 miliardi di
            euro


            (per 137 caccia bombardieri F35
            l'Italia
            sta


            spendendo ben 13 miliardi di


            euro)



            E' per far girare l'economia! Dai, se spendi

            qualche miliardo per trovare particelle che
            forse

            nemmeno esistono, la cui ricaduta
            occupazionale

            potrebbe essere quindi pari a zero, quando
            invece

            i caccia bombardieri creeranno occupazione
            per

            10000

            persone!*


            http://it.peacereporter.net/articolo/14849/L'Itali



            Non dimenticare il problema della
            sovrapopolazione del pianeta. Sai quanti ne
            ammazzano di "sporchi musi gialli" con quei
            caccia
            bombardieri?Figurati, se ci fosse un'eventuale guerra tra Stati Uniti e Cina, stai sicuro che i primi a perire saremmo noi europei!


            le sue ricadute tecnologiche vanno ben
            oltre

            la


            cifra spesa (per esempio, la tecnologia
            per

            la


            PET deriva da esperimenti di fisica


            nucleare)



            Questo l'itagliano medio(cre) non è in grado
            di

            comprenderlo...e talvolta nemmeno

            io...



            *sono ironico, ma non troppo...

            La ricerca, per definizione, non può garantire
            certezze e spesso nel tentativo di spiegare un
            fenomeno finisce col svelarne altri non previsti
            in fase iniziale. La scienza in sè non centra
            niente con i soldi, un investimento in scienza
            rende conoscenza, non quattrini. I quattrini si
            fanno se si dispone del prodotto della ricerca e
            si è in grado di farlo fruttare: spesso con
            programmi a lungo o lunghissimo
            termine.

            Serve visione in prospettiva per godere poi dei
            frutti di quanto è stato seminato. Uno Stato o
            un'unione di Stati senza capacità di guardare in
            prospettiva, da un punto di vista scientifico (e
            quindi tecnologico) non ha alcun futuro. L'Italia
            ad esempio, stando all'informatica è un paese del
            XXXXX non perché manchino le teste (che anzi
            spesso eccellono a livello globale), ma perché è
            un paese di produttori di scarpe e sofà, di
            borsette ed
            abiti.Visione in prospettiva? Ma se in Italia si è sempre preferito il "Carpe Diem", nel senso più negativo, ovviamente!
            E' pur vero che anche in Italia esistono realtà
            che tentano di concorrere con altri paesi *più
            evoluti*, ma finché queste non saranno supportate
            a livello sistemico (e al contrario, vengono in
            tutti i modi sfavorite), a meno di miracoli o
            incredibili colpi di fortuna, il loro destino è
            quello di soccombere di fronte alla concorrenza
            di altre iniziative sorte dove la tutela
            dell'innovazione scientifica e tecnologica è
            argomento di "interesse
            nazionale".In Italia non è concepibile fare ricerca...i soldi non arriverebbero mai alle persone meritevoli, e se arrivassero sarebbero comunque troppo pochi...
        • MeX scrive:
          Re: Ridicolo LHC
          tu pensi che comprano gli aerei per il lavoro di 10.000 persone? o per qualche tangente che finisce in tasca di pochi? medita...
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Ridicolo LHC
            - Scritto da: MeX
            tu pensi che comprano gli aerei per il lavoro di
            10.000 persone? o per qualche tangente che
            finisce in tasca di pochi?
            medita...Sì, sì, sono proprio certo che pensino alla ricaduta occupazionale! :D
    • plankMax scrive:
      Re: Ridicolo LHC
      sei proprio un XXXXXXXX
    • rb1205 scrive:
      Re: Ridicolo LHC
      Ho visto gente banalizzare la scienza e dimostrare la loro becera ignoranza, ma tu porti il tutto ad un nuovo livello.
    • Talking Head scrive:
      Re: Ridicolo LHC
      Guarda che basta scrivere "Sono un Troll", non serve la dimostrazione pratica, ci crediamo.Btw, giusto per evitare confusione in chi dovesse leggere tale orrore scientifico e ribadire un utile concetto, i risultati di un esperimento scientifico non si misurano per cosa trovano. In realtà la più grande scoperta sarebbe NON trovare l'Higgs sotto i 125GeV, che permetterebbe di cassare la MSSM, o di non trovarlo proprio, che resusciterebbe tutte le Higgsless.Un'ipotesi scientifica può essere bella e interessante, e meritare di costruire un esperimento per valutarla empiricamente. L'eventuale fallimento del test non è in alcun modo un segnale negativo né del lavoro teorico né (ovviamente) del lavoro sperimentale.Vi sono pochi soldi spesi meglio e con ritorni economici più alti degli acceleratori di particelle.
    • illopk scrive:
      Re: Ridicolo LHC
      Commento tipicamente catto-comunista-italiotaMa non ti preoccupare, nel vostro bel paese di soldi in ricerca non se ne spendono, anzi non "se ne buttano via". Infatti da voi si sta da Dio e la qualità di vita è altissima.- Scritto da: ista o ses
      Chiaramente si stanno arrampicando sugli specchi
      per giustificare i miliardi di euro spesi per
      questi costosi esperimenti inutili, menomale per
      loro la crisi non esiste. Finora non hanno
      scoperto nulla! Con tutti i miliardi di euro
      buttati nel XXXXX a quest'ora avremo scoperto che
      esiste vita su Titano, Europa o Encedalo, mentre
      stiamo ancora a perdere tempo su quella roccia
      che è Marte, facendo l'autoscontro delle
      particelle qui sulla Terra. Che
      schifo!
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Ridicolo LHC
        - Scritto da: illopk
        Commento tipicamente catto-comunista-italiota

        Ma non ti preoccupare, nel vostro bel paese di
        soldi in ricerca non se ne spendono, anzi non "se
        ne buttano via". Infatti da voi si sta da Dio e
        la qualità di vita è
        altissima.
        Se dio non ci fosse, bisognerebbe inventarlo! Meno male che ci sono gli scienziologhi! :D
    • max plank scrive:
      Re: Ridicolo LHC
      signore e signori: l'ignorante2!
    • tucumcari scrive:
      Re: Ridicolo LHC
      - Scritto da: ista o ses
      Chiaramente si stanno arrampicando sugli specchi
      per giustificare i miliardi di euro spesi per
      questi costosi esperimenti inutili, menomale per
      loro la crisi non esiste. Finora non hanno
      scoperto nulla! Con tutti i miliardi di euro
      buttati nel XXXXX a quest'ora avremo scoperto che
      esiste vita su Titano, Europa o Encedalo, mentre
      stiamo ancora a perdere tempo su quella roccia
      che è Marte, facendo l'autoscontro delle
      particelle qui sulla Terra. Che
      schifo!Ah ecco ... mi pareva ... c'era bisogno di un po' di benaltrismo spicciolo!
  • silvan scrive:
    Dimostrazione giustificativa.
    Ma insomma, voi che criticate tanto, codesti scienziati dovranno pur dimostrare che se la guadagnano la pagnotta quotidiana.
    • max plank scrive:
      Re: Dimostrazione giustificativa.
      silvan, immondo caprone! escono decine di pubblicazioni all'anno scritte da questi scienziati. cosa che tu non sarai mai in grado di leggere. e tutte confermano l'eccellenza del lavoro svolto a Ginevra. certo, sulla gazzetta dello sport non troverai nessuna prova...
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Dimostrazione giustificativa.
        - Scritto da: max plank
        silvan, immondo caprone! escono decine di
        pubblicazioni all'anno scritte da questi
        scienziati. cosa che tu non sarai mai in grado di
        leggere. e tutte confermano l'eccellenza del
        lavoro svolto a Ginevra. certo, sulla gazzetta
        dello sport non troverai nessuna
        prova...Su Focus non hanno scritto niente...quindi è tutta fuffa! :D
        • panda rossa scrive:
          Re: Dimostrazione giustificativa.
          - Scritto da: Mela avvelenata
          - Scritto da: max plank

          silvan, immondo caprone! escono decine di

          pubblicazioni all'anno scritte da questi

          scienziati. cosa che tu non sarai mai in
          grado
          di

          leggere. e tutte confermano l'eccellenza del

          lavoro svolto a Ginevra. certo, sulla
          gazzetta

          dello sport non troverai nessuna

          prova...

          Su Focus non hanno scritto niente...quindi è
          tutta fuffa!
          :DE poi ne ha parlato voyager nello speciale dedicato alla fine del mondo nel 2012
  • pignolo scrive:
    Diciamo la verità...
    Non è esattamente una di quelle scoperte che fanno scalpore (niente nuova fisica, piuttosto un'altra conferma del Modello Standard); qualcosa dovevano pur tirar fuori, visto che per il bosone di Higgs bisogna aspettare ancora...Del resto, dell'articolo di 17 pagine, 13 sono occupate dai membri dell'esperimento ATLAS e degli istituti coinvolti...http://arxiv.org/abs/1112.5154P.S. Questa non è una critica ai soldi spesi per la ricerca etc etc, solo che mi aspetto (e ci si aspetta) ben altro da LHC...
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Diciamo la verità...
      - Scritto da: pignolo

      P.S. Questa non è una critica ai soldi spesi per
      la ricerca etc etc, <b
      solo che mi aspetto </b
      (e ci si
      aspetta) <b
      ben altro da </b

      <b
      LHC </b
      ...La soluzione della crisi mondiale?
      • Legione scrive:
        Re: Diciamo la verità...
        - Scritto da: Mela avvelenata
        - Scritto da: pignolo




        P.S. Questa non è una critica ai soldi spesi
        per

        la ricerca etc etc, <b
        solo che mi
        aspetto </b
        (e ci
        si

        aspetta) <b
        ben altro da </b


        <b
        LHC </b
        ...

        La soluzione della crisi mondiale?No, un commento su PI all'altezza dei soliti commenti su PI :D
      • pignolo scrive:
        Re: Diciamo la verità...
        - Scritto da: Mela avvelenata
        - Scritto da: pignolo

        P.S. Questa non è una critica ai soldi spesi
        per

        la ricerca etc etc, <b
        solo che mi
        aspetto </b
        (e ci
        si

        aspetta) <b
        ben altro da </b


        <b
        LHC </b
        ...

        La soluzione della crisi mondiale?No, o almeno, non nell'immediato. Ma pensando al futuro, al fatto che il petrolio si sta esaurendo e che il nucleare non è molto amato...Comunque, tornando ad LHC in particolare, alcune cose che potrebbero saltar fuori (la butto lì) sono:- particelle supersimmetriche (ipotizzate dalla SUSY)- dimensioni extra, mini buchi neri, particelle di Kaluza-Klein (tutti più o meno connessi alla teoria delle stringhe)- qualcosa di completamente nuovo (particelle, interazioni) non previsto dal Modello Standard
        • Il Gargilli scrive:
          Re: Diciamo la verità...
          [..mini buchi neri..]Questo mi interessa (non sono ironico)Però non capito bene cosa intendevi. Voglio dire, per loro natura i buchi neri tendono (dovrebbero tendere?) ad espandersi. E i presupposti per la formazione di un piccolo buco nero non li ha nemmeno il nostro sole, che è troppo piccolo per diventarlo. Si spegnerà come tantissimi altri soli diventando una nana bianca. E poi resta anche il problema di chi dovesse trovarsi in prossimità di un buco nero, dato che (si ipotizza) nel mentre viene risucchiato all'interno di esso, non potrebbe più comunicare, per via della dilatazione spazio-temporale, che renderebbe vano qualsiasi tipo di comunicazione.. Senza contare il fatto che (come ipotizzato da Hawking) in prossimità di un buco nero le nostre Leggi Fondamentali decadono..
          • pignolo scrive:
            Re: Diciamo la verità...
            - Scritto da: Il Gargilli
            [..mini buchi neri..]

            Questo mi interessa (non sono ironico)Beh è una tematica che ha riscosso molto sucXXXXX presso i media qualche anno fa: ricorderai forse che qualche pseudo-scienziato voleva fermare l'avvio di LHC, convinto che avrebbe potuto creare un buco nero che avrebbe divorato la Terra...In realtà quella assurda polemica si basava su dei lavori seri che indicavano la possibilità della creazione di mini buchi neri, legati alla presenza di eventuali dimensioni extra su (relativamente) grande scala.Gli stessi lavori mostravano anche chiaramente come questi non rappresentassero alcun pericolo in quanto, essendo il tempo di evaporazione (per radiazione di Hawking) dei buchi neri proporzionale alla loro massa al cubo, essi sarebbero "decaduti" in tempi infinitesimali, senza avere il tempo di interagire con altre particelle...E se non bastasse come rassicurazione, si può far notare che anche i raggi cosmici possono raggiungere quelle energie!Ovviamente nella mente degli allarmisti è rimasto solo il concetto "buco nero" = fine del mondo etc, etcIl discorso comunque è abbastanza complicato per essere spiegato in due parole qui.Se ti interessa l'argomento ti suggerisco questo libro divulgativo: "Passaggi Curvi - I misteri delle dimensioni nascoste dell'universo" di Lisa Randall.
            Però non capito bene cosa intendevi. Voglio dire,
            per loro natura i buchi neri tendono (dovrebbero
            tendere?) ad espandersi. Un buco nero isolato, nello spazio, se ne sta lì buono e basta... si espande se della materia ci cade dentro...
            E i presupposti per la
            formazione di un piccolo buco nero non li ha
            nemmeno il nostro sole, che è troppo piccolo per
            diventarlo. Si spegnerà come tantissimi altri
            soli diventando una nana bianca. Creare un buco nero per collasso con la sola forza gravitazionale (molto debole) è un discorso completamente diverso e difatti serve una massa enorme...
            E poi resta
            anche il problema di chi dovesse trovarsi in
            prossimità di un buco nero, dato che (si
            ipotizza) nel mentre viene risucchiato
            all'interno di esso, non potrebbe più comunicare,
            per via della dilatazione spazio-temporale, che
            renderebbe vano qualsiasi tipo di comunicazione..
            Senza contare il fatto che (come ipotizzato da
            Hawking) in prossimità di un buco nero le nostre
            Leggi Fondamentali
            decadono..Per essere precisi non valgono più (oppure vanno modificate) solo oltre l'orizzonte degli eventi (che puoi considerare come la "superficie" del buco nero). In prossimità di esso accadono cose strane, ma comunque descritte dalla relatività generale...
          • Il Gargilli scrive:
            Re: Diciamo la verità...
            [..Se ti interessa l'argomento ti suggerisco questo libro divulgativo: "Passaggi Curvi - I misteri delle dimensioni nascoste dell'universo" di Lisa Randall..]Appena passate le feste farò un salto in Biblioteca ;)Quello dei buchi neri è un argomento che mi interessa tantissimo[..Per essere precisi non valgono più (oppure vanno modificate) solo oltre l'orizzonte degli eventi (che puoi considerare come la "superficie" del buco nero). In prossimità di esso accadono cose strane..]:D :D :DLa cosa mi intriga un sacco. Ricordo delle considerazioni che fece Hawkins a riguardo. Naturalmente erano supposizioni personali dell'autore, che davano naturlamente ampio spazio all'immaginazione..grazie per la risposta dettagliataUn saluto
          • pignolo scrive:
            Re: Diciamo la verità...
            - Scritto da: Il Gargilli
            Appena passate le feste farò un salto in
            Biblioteca
            ;)
            Quello dei buchi neri è un argomento che mi interessa tantissimoSolo una precisazione: il libro che ho citato parla di un po' di tutto, ma in particolare delle teoria delle stringhe e delle dimensioni extra.Se ti interessano in particolare i buchi neri... ti avrei consigliato qualcosa di Hawking... ma mi sa che l'hai già letto ;)
        • anon scrive:
          Re: Diciamo la verità...
          - Scritto da: pignolo
          No, o almeno, non nell'immediato. Ma pensando al
          futuro, al fatto che il petrolio si sta esaurendo
          e che il nucleare non è molto amato...non appena il petrolio sarà quasi completamente esaurito, con il prezzo che schizzerà alle stelle, allora vedrai che il nucleare diventerà improvvisamente "molto più amato".
          • pignolo scrive:
            Re: Diciamo la verità...
            - Scritto da: anon
            non appena il petrolio sarà quasi completamente
            esaurito, con il prezzo che schizzerà alle
            stelle, allora vedrai che il nucleare diventerà
            improvvisamente "molto più
            amato".Probabile. Tuttavia anche l'uranio non è infinito...
          • harvey scrive:
            Re: Diciamo la verità...
            - Scritto da: anon
            non appena il petrolio sarà quasi completamente
            esaurito, con il prezzo che schizzerà alle
            stelle, allora vedrai che il nucleare diventerà
            improvvisamente "molto più
            amato".Considerando che per fare elettricità ci sono tante altri metodi più sicuri,.Perche' bisogna infognarci nel nucleare? Soprattutto in un paese incivile come il nostro ....
          • tucumcari scrive:
            Re: Diciamo la verità...
            - Scritto da: harvey
            - Scritto da: anon

            non appena il petrolio sarà quasi
            completamente

            esaurito, con il prezzo che schizzerà alle

            stelle, allora vedrai che il nucleare
            diventerà

            improvvisamente "molto più

            amato".

            Considerando che per fare elettricità ci sono
            tante altri metodi più
            sicuri,.

            Perche' bisogna infognarci nel nucleare?
            Soprattutto in un paese incivile come il nostro
            ....Hai ragione e in particolare sulla ultima parte!Basta vedere come hanno "sistemato" la questione scorie...In un sito che ha già subito (e temo continuerà a subire) alluvioni.
  • Wolf01 scrive:
    Magari non esiste
    Magari scopriranno che in realtà il Bosone di Higgs non esiste, è come la forza centrifuga...
    • sonoiomachi altro scrive:
      Re: Magari non esiste
      Come non esiste la forza centrifuga? Certo che esiste
      • Andrea toren scrive:
        Re: Magari non esiste
        no, non esiste, quella a cui pensi è la forza centripeta
        • pignolo scrive:
          Re: Magari non esiste
          Esiste, esiste... viene definita forza apparente perché, come tutte le forze inerziali, dipende dal sistema di riferimento, ma per coloro che si trovano nel sistema di riferimento non inerziale e ne sentono gli effetti, esiste eccome!
          • illopk scrive:
            Re: Magari non esiste
            Commenti di livello di prima liceo (indirizzo letterario)..- Scritto da: pignolo
            Esiste, esiste... viene definita forza apparente
            perché, come tutte le forze inerziali, dipende
            dal sistema di riferimento, ma per coloro che si
            trovano nel sistema di riferimento non inerziale
            e ne sentono gli effetti, esiste
            eccome!
Chiudi i commenti