Codici ADSL, l'inatteso problema

Una lettrice propone la propria esperienza con una difficile attivazione ADSL, resa più complicata dal busillis dei codici attivati ma non attivi. Paradossi?
Una lettrice propone la propria esperienza con una difficile attivazione ADSL, resa più complicata dal busillis dei codici attivati ma non attivi. Paradossi?


Roma – Purtroppo, quando non si ha più un fratello esperto informatico, capace di risolvere molti problemi di Internet, l’unica soluzione sull’Adsl di Telecom Italia finisce per essere il rispedire Alice al mittente e rassegnarsi ad aver perso tempo e soldi.

Circa un mese fa ho acquistato il pacchetto Alice Flat con cd autoinstallante per Macintosh. Installo il sistema come da manuale, ma al momento di connettermi per generare la mia login e password, la connessione Adsl non andava a buon fine. Dopo vari tentativi ho provato ad utilizzare il mio modem analogico, generando così, senza saperlo, i codici di attivazione del contratto: operazione che non mi permette né di navigare, né di ricevere l’assistenza dell’803380 fornita – come da contratto – dal provider di Telecom, Virgilio TIN.it, per gli utenti Alice.

Infatti per prima cosa ho contattato il 187: gli operatori Telecom mi hanno spiegato che, avendo attivato i codici, per loro ho attivato il contratto. Per il 187 questo equivale al fatto che posso navigare e quindi per l’assistenza devo rivolgermi all’803380. Chiamo subito ma l’operatrice, in modo molto scortese, mi risponde che non poteva fornirmi assistenza perché attivando i codici con un modem analogico a loro non risulta tracciata la mia navigazione e che il problema doveva essere risolto dal 187 Telecom Italia.

Ho passato un giorno intero a parlare con diversi operatori del 187 senza riuscire a venire a capo del problema. Sono andata sul sito di Telecom Italia e ho cercato la e-mail dell’assistenza. Dopo una decina di mail inviate senza risposta, mi contatta un’operatrice Telecom con competenza dei sistemi operativi Macintosh. Con la sua assistenza ho reinstallato, passo passo, tutto il software, con tutte le corrette configurazioni, ma il problema persisteva: il servizio non era accessibile perchè il provider non rispondeva.

A quel punto l’operatrice Telecom ha ritenuto opportuno sostituire il modem, pensando che potesse essere un modello non adatto al sistema operativo Mac.
Sostituito il modem, reinstallato il sistema con l’assistenza del 187, il problema continua a persistere.

Ho fatto controllare per ben quattro volte che fosse attiva la connessione Adsl sulla mia linea, che fosse configurata correttamente per tipo di modem e per tipo sistema operativo. Tutto risulta installato nel modo giusto, ma il problema rimane.

Richiamo il 187 che mi rinvia all’803380 TIN.it. Chiamo l’803380 che in modo ancora più scortese della prima volta mi nega l’assistenza perché avevo attivato i codici con modem analogico e perciò per loro non ero nelle condizioni di poter ricevere assistenza. Allora con molta (e ce ne vuole tanta!) pazienza chiedo maggiori dettagli. L’arcano viene dunque svelato.

L’operatrice, infatti, mi risponde che non può fornirmi assistenza perché Alice Adsl è in concorrenza con l’Adsl di TIN.it (sic!). Motivo dell’assistenza negata, ma prevista dalla sottoscrizione della Flat Alice Adsl, sarebbero dunque gli accordi contrattuali tra Virgilio e TelecomItalia, che secondo l’operatrice prevedono che il servizio di assistenza Virgilio agli utenti di Alice Adsl possa essere fornito solo dopo che l’utente abbia navigato per almeno tre giorni.

A questo punto chiedo all’operatrice dell’803380 se è possibile sbloccare i codici del servizio Alice da un altro sistema non Adsl, e lei mi risponde che in quel modo non si generano dei codici che creano la mia scheda utente che poi servirebbe a fornire il servizio assistenza di Virgilio.

Ecco perchè la prima cosa che chiedono quando li chiami è: “Come ha sbloccato i codici?”. Oramai disarmata ho ricontattato il 187, ho esposto per l’ennesima volta il problema chiedendo se non potesse trattarsi di un guasto tecnico della linea telefonica e se potesse essere un problema dovuto alla centralina telefonica o di Telecom. Ma non ho potuto “aprire il guasto” perché la mia pratica era chiusa dal momento che ho attivato i codici e quindi per loro non ho problemi di connessione, anzi per Telecom sto utilizzando già da settimane il servizio Alice.

Insomma grazie al Meraviglioso mondo Telecom-Virgilio-TIN.it mi ritrovo in una specie di limbo dove non posso navigare e non ho diritto a ricevere assistenza. Ora non mi rimane che disdire il contratto Alice Adsl e raccontare quanto mi è accaduto.

Ma sia chiaro: né sulla lettera che arriva con il pacchetto Alice a casa, in cui sono scritti i codici per l’attivazione del servizio, né sul manuale fornito con il cd di Alice, né in quello on-line scaricabile da Virgilio.it, e tanto meno sul manuale spedito dall’assistenza 187 viene specificato che attivando i codici utilizzando un modem che non sia quello fornito dal pacchetto Alice, si attiva l’abbonamento e nello stesso tempo si finisce nel limbo della rete, in cui non si ha diritto all’assistenza e non si può utilizzare il servizio, ma si paga Telecom.

Una situazione paradossale se si considera che è naturalmente possibile per Telecom verificare l’effettiva fruizione del servizio da parte dell’utenza. Non sarebbe il caso di specificare da qualche parte che i famosi codici vanno sbloccati utilizzando esclusivamente il modem fornito con il pacchetto Alice Adsl e solo dalla linea telefonica per cui stato attivato il servizio, dal momento che il login e la password forniti non generano semplicemente l’accesso a internet e alla mail come in una normale connessione, ma ti chiudono in un “bug” (chiamiamolo così) burocratico-concorrenziale tra Telecom e Virgilio?

Purtroppo, ripeto, non c’è più mio fratello che mi avrebbe potuto fornire assistenza e forse risolvere il problema… ma almeno posso avvertire tutti gli altri utenti che se acquistano Alice, insieme a lei arriva pure il coniglio bianco con un sacco di carote.

Elena Landi
Photographer & Project Manager

Gentile Elena, abbiamo segnalato il tuo caso a Telecom Italia e speriamo che l’azienda presto provveda alla sua risoluzione e che ci sarà dunque possibile riparlare su queste pagine di un esito positivo della vicenda. A presto, la Redazione

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 10 2002
Link copiato negli appunti