Come va? Tutto Bing

Il search di Redmond inizia bene. Ma ora viene la parte più difficile. E l'analisi dei numeri scatena la corsa alla previsione

Roma – Primi giorni positivi, soprattutto alla luce dei risultati rispetto alla concorrenza: Google scende un po’, Yahoo! resta tutto sommato stabile e Bing concquista il secondo posto . A Seattle hanno di che essere soddisfatti, ma occorrerà ben altro che una sola settimana di salita per stabilire un trend: i risultati odierni volendo descrivono un quadro completamente diverso.

A 72 ore dal lancio sembrava tutto perfetto: raggiunta e superata Yahoo!, Google in discesa, Bing in risalita. Sul podio del mercato statunitense questi i piazzamenti al 4 giugno: Google primo, 71,99 per cento in calo; Bing secondo, 15,64 per cento vale a dire il doppio di 48 ore prima; Yahoo! terzo, stabile attorno al 10,3 per cento (meno di un punto in meno rispetto al dato precedente).

Source: StatCounter Global Stats – Search Engine Market Share

Le cose si fanno più complicate a livello mondiale: BigG non cala sotto l’85 per cento (87,66 per la precisione), ma il 5,56 per cento di Bing basta per sopravanzare il 5,17 di Yahoo!. Scattano le previsioni, Techcrunch si domanda se non sia nata una stella: peccato che la rilevazione di oggi, cinque giorni dopo , spenga gli entusiasmi.

Il 9 giugno, Yahoo! è stabile al 5,31 per cento. Google è risalita al 90,14 per cento. Bing, sempre secondo i dati StatCounter, cala fino a un modesto 2,85 per cento. Colpa probabilmente della mancanza di certi strumenti al di fuori dei confini statunitensi: ma anche riguardando il dato a stelle e strisce, si nota come Yahoo! sia rimasta stabile sui suoi livelli attorno all’11 per cento (11,4), mentre il search di Redmond è calato di nuovo alla singola cifra, assestandosi sul 6,31 per cento.

Le rilevazioni comScore per lo stesso periodo, in ogni caso, sembrano incoraggianti: la penetrazione del motore tra il pubblico è in crescita , così come il numero di ricerche impostate. Ancora presto per cantar vittoria, ma almeno la settimana in chiaroscuro si chiude con qualche nota positiva. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • M.R. scrive:
    Togliere quel poco di umidità dall' aria
    ....che effetti potrebbe avere sull' ecosistema del luogo al lungo andare?
    • franz1789 scrive:
      Re: Togliere quel poco di umidità dall' aria
      rendere ancora più deserto il deserto, renderlo veramente un posto invivibile. Ci sono interi ecosistemi di centinaia di specie che si nutrono anche grazie alle goccioline di umidità dell'aria. a sto punto che ingegnerizzino le piante in modo da far loro resistere la siccità, che ne so...
      • p.p. scrive:
        Re: Togliere quel poco di umidità dall' aria
        Cactus?
        • koteko scrive:
          Re: Togliere quel poco di umidità dall' aria
          penso che per piante intendesse frumento, ortaggi, insomma roba mangiabile :Pil cactus se lo ciuccieranno pure nel deserto, ma non credo sia adatto a sfamare qualche milione di persone ;)
    • Funz scrive:
      Re: Togliere quel poco di umidità dall' aria
      - Scritto da: M.R.
      ....che effetti potrebbe avere sull' ecosistema
      del luogo al lungo
      andare?non ti preoccupare, i beduini e i loro cammelli alla fine dovranno pis*iare, mica se la possono tenere tutta dentro quell'acqua :D
  • staicalmo scrive:
    opzioni possibili
    volendo si può organizzare un pellegrinaggio verso la Torre,ogni passate lascia qualcosa, chi un'alitata, chi uno sputo, chi orina (ci sarà pur dell'acqua anche lì), chi del sudore strizzato dal fazzoletto, chi ci si asciuga i panni appena lavati...e così via.ma quanta acqua sprecata eh!pensate anche alle fontane sparse per il mondo occidentale, o semplicemente a quanti milioni di litri d'acqua buttati soltanto per far scorrere l'acqua dal rubinetto finchè non arriva fresca...
    • billgates scrive:
      Re: opzioni possibili
      ------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 giugno 2009 22.43-----------------------------------------------------------
    • Noja scrive:
      Re: opzioni possibili
      - Scritto da: staicalmo
      pensate anche alle fontane sparse per il mondo
      occidentale, o semplicemente a quanti milioni di
      litri d'acqua buttati soltanto per far scorrere
      l'acqua dal rubinetto finchè non arriva
      fresca...Questa è una delle cose più stupide che spesso mi capita di leggere. Qui in Italia, soprattutto al Nord, di acqua ce n'è abbastanza per utilizzarla in relativa abbondanza. Quella che non esce dal rubinetto scorre nel fiume e finisce in mare. Non c'è un acquedotto che la porti nel Sahara. Per cui qui è una cavolata continuare a predicare di risparmiare acqua. Non credi?
  • SonoIO scrive:
    Bello ma costi e resa?
    Nell'articolo non si stimano nè i costi nè la dimensione nè quanta acqua può produrre questo oggetto.No perché se stiamo parlando di qualche litro all'ora ricavato da una torre enorme allora non ne vale la pena, mentre se la resa fosse altissima e i costi bassi sarebbe davvero una rivoluzione, con l'acqua si potrebbe coltivare il deserto e, gente, viviamo in un mondo dove la consapevolezza demografica è patrimonio di meno di un terzo della popolazione...
  • zed scrive:
    documentario Jacopo Fo
    ne parlava anche Jacopo Fo nel suo documentario su AtlantideTVLa Vera Storia Del Mondo - Chi Ha Costruito Le Piramidi D'egitto - Parte Terza (Jacopo Fo - Atlantide Tv)F1E285C7594C437CE504ABAA1F61E6D1
  • Barney09 scrive:
    già inventato 2000 anni fa...
    Sistemi simili erano già in funzione oltre 2000 anni fa:http://www.acqualibera.net/2008/01/10/come-ricavare-acqua/
    • asd scrive:
      Re: già inventato 2000 anni fa...
      ma questi son fatti per funzionare nel deserto. Quelli nel link che hai segnalato funzionano in zone MOLTO piu' umide...
    • Luca Vianello scrive:
      Re: già inventato 2000 anni fa...
      ovvio quasi tutte le invenzioni degli ultimi 2000 anni sono tutte buone idee vecchie ritrasformate e aggiornate
      • Darth Revan scrive:
        Re: già inventato 2000 anni fa...
        in realtà è una tecnologia copiata dalle torri di condensazione presenti a tatooine già 5000 anni prima della repubblica
        • -HCK- scrive:
          Re: già inventato 2000 anni fa...
          fortuna che non le hanno brevettate quegli infami XD
          • djdion.. scrive:
            Re: già inventato 2000 anni fa...
            - Scritto da: -HCK-
            fortuna che non le hanno brevettate quegli infami
            XDIl brevetto sarebbe durato poco... (idea)
  • EverythingYouKn scrive:
    Io non berrei quell' acqua...
    Io non berrei quell'acqua, e neanche l'acqua "fossile" dei pozzi molto profondi!La scienza non è poi così evoluta come molti credono!!!DI REGOLA non mi fido delle novità, anche perchè so con certezza che si fanno moltissime caz****.Se qualcuno vuol provare faccia pure....Pertanto "PER IL MOMENTO" il mio commento è:http://improbable.com/category/ig-nobelhttp://en.wikipedia.org/wiki/Ig_Nobel_Prizehttp://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Ig_Nobel_Prize_winners
    • Funz scrive:
      Re: Io non berrei quell' acqua...
      Perchè fare di ogni erba un fascio, e ignorare tutte le ricerche che fanno progredire il sapere e la tecnologia che usiamo tutti i giorni?Poi gli ignobel sono divertenti, e chissà che anche la più strampalata delle ricerche non porti un granello di conoscenza in più :)
    • RIC scrive:
      Re: Io non berrei quell' acqua...
      Allora non bere prorpio!Tutta l'acqua esistente e' prima o poi passata nel ciclo idrogeologico, che e' praticamene identico a quello qui utilizzato.
      • EverythingYouKn scrive:
        Re: Io non berrei quell' acqua...
        - Scritto da: RIC
        Allora non bere prorpio!

        Tutta l'acqua esistente e' prima o poi passata
        nel ciclo idrogeologico, che e' praticamene
        identico a quello qui utilizzato.Non credo molto nella scienza "ufficiale", inoltre ricordati che siamo nel pianeta te_erra!
        • Paco scrive:
          Re: Io non berrei quell' acqua...
          e allora che aspetti a buttare il pc dalla finestra? ;-)ogni tecnologia può essere migliorata: questo è un primo passo, per l'acqua potabile libera da ogni scoria forse si dovrà aspettare ancora un po'
          • djdion.. scrive:
            Re: Io non berrei quell' acqua...
            - Scritto da: Paco
            e allora che aspetti a buttare il pc dalla
            finestra?
            ;-)
            ogni tecnologia può essere migliorata: questo è
            un primo passo, per l'acqua potabile libera da
            ogni scoria forse si dovrà aspettare ancora un
            po'Impossibile. COSTI ACQUA PURA: 100%-99,9%
        • Gino scrive:
          Re: Io non berrei quell' acqua...

          Non credo molto nella scienza "ufficiale"Questa ancora mi mancava...Lo sai che la scienza "ufficiale" è tutta (o quasi) riverificable?Tipo al teorema di Pitagora ci credi? In caso, ci sono le dimostrazioni, puoi verificare di persona... se ne sei capace... certo la scienza non è solo matematica.Non credi nelle leggi di Newton? Forse non hai capito che la scienza te le mette a disposizione e ti parla anche di quando non sono abbastanza precise per poterle utilizzare... non ci devi credere, a te la scelta se ti servono o no...La scienza non è fatta per essere "creduta". La scienza è fatta di teorie e di verifiche delle stesse... nessuno ti chiede di "credere".
    • DarkOne scrive:
      Re: Io non berrei quell' acqua...
      - Scritto da: EverythingYouKn
      Io non berrei quell'acqua, e neanche l'acqua
      "fossile" dei pozzi molto
      profondi!
      La scienza non è poi così evoluta come molti
      credono!!!
      DI REGOLA non mi fido delle novità, anche perchè
      so con certezza che si fanno moltissime
      caz****.
      Se qualcuno vuol provare faccia pure....Restiamo all'età della pietra, che ne dici?
    • asd scrive:
      Re: Io non berrei quell' acqua...
      - Scritto da: EverythingYouKn
      Io non berrei quell'acqua, e neanche l'acqua
      "fossile" dei pozzi molto
      profondi!
      La scienza non è poi così evoluta come molti
      credono!!!
      DI REGOLA non mi fido delle novità, anche perchè
      so con certezza che si fanno moltissime
      caz****.
      Se qualcuno vuol provare faccia pure....mi sa che sei un sistemista... o sbaglio? :Di sistemisti diffidano sempre dall'ultima versione... :D
    • Ornitottero scrive:
      Re: Io non berrei quell' acqua...
      - Scritto da: EverythingYouKn
      Io non berrei quell'acqua, e neanche l'acqua
      "fossile" dei pozzi molto profondi!Di solito che acqua bevi? Quella che fabbrichi tu unendo ossigeno ad idrogeno? E' curioso che l'acqua in bottiglia piena di nitrati (ovvero possibili indicatori d'inquinamento) vada bene mentre l'acqua "estratta" dall'aria non è affidabile. -__-
  • Ice scrive:
    Si ma che acqua?
    Domanda idiota: l'acqua che si ricava da questo proXXXXX di evaporazione... è potabile? Non è paragonabile all'acqua distillata? Perchè se è così (ossia priva dei minerali) a poco serve a risolvere la sete nel mondo... Non dimentichiamo poi l'aspetto igienico-sanitario in cui verrebbe stoccata e i tubi in cui scorre sta acqua...
    • daniele piantadini scrive:
      Re: Si ma che acqua?
      non ho capito il problema dei tubi..xke la nostra acqua dove scorre...?
      • Ice scrive:
        Re: Si ma che acqua?
        - Scritto da: daniele piantadini
        non ho capito il problema dei tubi..xke la nostra
        acqua dove
        scorre...?Ok, anche la nostra scorre nei tubi. Ma mentre a casa nostra è controllata ogni giorno... nel deserto?O facciamo un Nestlè 2? http://it.wikipedia.org/wiki/Nestl%C3%A8#Latte_per_neonatiQuoto e cito Funz qui sotto "Niente di nuovo per i paesi poveri.."
    • Funz scrive:
      Re: Si ma che acqua?
      - Scritto da: Ice
      Domanda idiota: l'acqua che si ricava da questo
      proXXXXX di evaporazione... è potabile? Non è
      paragonabile all'acqua distillata? Perchè se è
      così (ossia priva dei minerali) a poco serve a
      risolvere la sete nel mondo... Non dimentichiamo
      poi l'aspetto igienico-sanitario in cui verrebbe
      stoccata e i tubi in cui scorre sta
      acqua...Niente di nuovo, per i Paesi poveri che devono gestire l'acqua che già hanno...
    • Cryon scrive:
      Re: Si ma che acqua?
      - Scritto da: Ice
      Non è paragonabile all'acqua distillata? Perchè se è
      così (ossia priva dei minerali) a poco serve a
      risolvere la sete nel mondo... anch'io mi sono posto questa domanda.. non sono un esperto ma credo che servirebbe solo a tutto ciò che può servire tranne all'alimentazione.
    • jumpjack scrive:
      Re: Si ma che acqua?
      - Scritto da: Ice
      Domanda idiota: l'acqua che si ricava da questo
      proXXXXX di evaporazione... è potabile? Non è
      paragonabile all'acqua distillata? Puo' darsi; quindi potrebbe essere usata per irrigare, e quindi rendere coltivabile il deserto. Oltre a bere, ricordo che bisogna anche MANGIARE!
    • iRoby scrive:
      Re: Si ma che acqua?
      I sali minerali si possono fornire in compresse solubili, e quelle nel deserto le puoi anche portare e stoccare facilmente.
  • andrea scrive:
    Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
    Si puo' anche andare su Venere ed estrarre il metano, per poi riportarlo sulla terra....ma a che costo?Si puo' anche costruire un computer quantistico con 1000 teraflops e un milione di terabyte di disco... ..ma a che costo?E si puo' anche progettare un sistema di tv ad alta definizione da un milione di linee x 900.000.....ma a che costo???Insomma.. ormai, con la tecnologia, si puo' fare di tutto.. il problema spesso e' solo economico.. non tecnico.Meditate gente, meditate...
    • albertobs88 scrive:
      Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
      - Scritto da: andrea
      Si puo' anche andare su Venere ed estrarre il
      metano, per poi riportarlo sulla
      terra..

      ..ma a che costo?

      Si puo' anche costruire un computer quantistico
      con 1000 teraflops e un milione di terabyte di
      disco...


      ..ma a che costo?

      E si puo' anche progettare un sistema di tv ad
      alta definizione da un milione di linee x
      900.000...

      ..ma a che costo???

      Insomma.. ormai, con la tecnologia, si puo' fare
      di tutto.. il problema spesso e' solo economico..
      non
      tecnico.

      Meditate gente, meditate...Mi inchino alla SS (Sua Saggezza).
    • Mello scrive:
      Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????

      ..ma a che costo?
      Insomma.. ormai, con la tecnologia, si puo' fare
      di tutto.. il problema spesso e' solo economico..
      non tecnico.Evidentemente ti credi l'unico furbo, che si pone questa domanda mentre immagini che a Stoccarda il problema dei costi non sanno nemmeno che esista.
      • sta scrive:
        Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
        - Scritto da: Mello

        ..ma a che costo?


        Insomma.. ormai, con la tecnologia, si puo' fare

        di tutto.. il problema spesso e' solo
        economico..

        non tecnico.

        Evidentemente ti credi l'unico furbo, che si pone
        questa domanda mentre immagini che a Stoccarda il
        problema dei costi non sanno nemmeno che
        esista.potrebbe essere pure che a Stoccarda non sappiano una cippa di economia.... ma se vuoi guardare più vicino a te, magari nel tuo comune/provincia, chissà quante volte avrai detto: "ma chi gestisce il denaro pubblico sa cosa sta facendo?!" o sentito dire da altri
    • Eugenio Odorifero scrive:
      Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
      A costi accettabili, in questo caso. L'acqua dall'aria è già una realtà, basta pensare ai condizionatori che però vedono nell'acqua un prodotto di scarto. Sistemi di questo tipo esistono già. L'unico particolare è che hanno trovato un'alternativa più economica.L'unico compromesso e che l'acqua non può dovrebbe essere assorbita se l'umidità diventa troppo bassa.
      • Ornitottero scrive:
        Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
        - Scritto da: Eugenio Odorifero
        condizionatori che però vedono nell'acqua un
        prodotto di scarto.
        Io la uso per il ferro da stiro, mentre quelli che "non si fidano della scienza" vanno a comprare l'acqua distillata pagandola come se fosse oro.
        • Eugenio Odorifero scrive:
          Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
          - Scritto da: Ornitottero
          - Scritto da: Eugenio Odorifero

          condizionatori che però vedono nell'acqua un

          prodotto di scarto.


          Io la uso per il ferro da stiro, mentre quelli
          che "non si fidano della scienza" vanno a
          comprare l'acqua distillata pagandola come se
          fosse
          oro.Spero che abiti almeno un po' lontano dallo smog, o che poi la filtri decentemente, altrimenti povere camicie... 8)
          • Ornitottero scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            - Scritto da: Eugenio Odorifero

            Spero che abiti almeno un po' lontano dallo smog,
            o che poi la filtri decentemente, altrimenti
            povere camicie... 8)Bevi, bevi l'acqua coi nitriti ovvero contenete l'urina. Quella sì che è buona e ti piace tanto. Ah, i buoni sapori di una volta.
    • paoloholzl scrive:
      Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????

      ..ma a che costo?Ovviamente non penso che sia un problema che non si siano posti, anche perchè se il costo fosse irrisorio lo avrebbero costruito brevettato venduto in 0 attimi e ne avrebbero parlato tutte le TV.Ma la 'ricerca di base' è fatta così.Ciascuno inventa un mattone lo mostra agli altri, e, se ci riesce, lo costruisce.Se non lui qualcun altro potrebbe risolvere il problema successivo (oppure capire che non può funzionare ed inventare un mattone nuovo).Comunque ogni mattone ha un suo valore, le scoperte della scienza più geniali spesso sono restate per anni solo sulla carta e da dimostrare.
      • sta scrive:
        Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
        - Scritto da: paoloholzl

        ..ma a che costo?

        Ovviamente non penso che sia un problema che non
        si siano posti, anche perchè se il costo fosse
        irrisorio lo avrebbero costruito brevettato
        venduto in 0 attimi e ne avrebbero parlato tutte
        le
        TV.
        sono 20 anni che dicono che han scoperto la cura per l'AIDS eppure...in ogni caso, certe tecnologie che andrebbero a migliorare la vita di qualcuno e facendoli pure risparmiare, vanno ad intaccare gli interessi economici, in genere di pochi, che gurda caso sono quelli che hanno anche maggior poter decisionale ed esecuitivo...purtroppo!
        • Eledril scrive:
          Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
          Veramente non lo hanno mai detto.
          • staza scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            invece si...in media una volta all'anno se ne escono che qualche centro di ricerca ha trovato la cura.... va avanti così dal '90 o forse prima
          • Funz scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            - Scritto da: staza
            invece si...

            in media una volta all'anno se ne escono che
            qualche centro di ricerca ha trovato la cura....
            va avanti così dal '90 o forse
            primaGuardate che le cure sono progredite moltissimo, siamo passati da *nessuna* a decine di pillole da prendere al giorno per bloccare l'avanzamento della malattia, a solo una (non so se sia già in uso dappertutto), e l'efficacia è sempre migliore. Poi il vaccino è sempre più vicino.Quindi OK, bisogna prendere le notizie di scoperte rivoluzionarie con un grano di sale, ma nemmeno disprezzare in toto la ricerca.
          • staza scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            non si disprezza la ricerca, ho solo detto che molte volte se ne escono con idee rivoluzionarie che risolvono tutto, ma che poi, dopo 20 anni, ci sta poco o nulla di quanto affermato (vuoi perchè han detto una baggianata solo per farsi pubbicità, vuoi perchè vi sono interessi economici maggiori che non porterebbero più soldi nelle tasche di pochi noti)il fatto che la medicina in campo AIDS abbia fatto passi avanti è indubbio, la mortalità per AIDS è bassissima oramai (non nel terzo mondo naturalmente)... si muore più per epatite C (che tra l'altro è anche più "facile" da prendere rispetto all'AIDS)
          • Informato scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            Si vede che non sai come funziona la ricerca. Non te lo sto a spiegare io, ma sicuramente non hai fatto un percorso di studi molto avanzato.Sicuramente qualche scuola tecnica, non di più.
          • cristian giuttari scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            E tu chi sei uno di quei buffoni che credono che solo chi fa l'università è intelligente?Scusate tutti se sono OT
          • staza scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            e dagliela!non mi interessa neanche come funziona la ricerca e le sue tappe per rendere disponibile per uso umano eventuali medicineho solo detto che.... è delle palle fare annunci miracolosi (con notizie date per certo: "trovata cura per aids etc etc") quando questi non sono veri, o non lo sono del tutto! piuttosto, che si dica: "Trovato enzima W che potrebbe aiutare a risolvere il problema Q"
          • Funz scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            - Scritto da: staza
            non si disprezza la ricerca, ho solo detto che
            molte volte se ne escono con idee rivoluzionarie
            che risolvono tutto, ma che poi, dopo 20 anni, ci
            sta poco o nulla di quanto affermato (vuoi perchè
            han detto una baggianata solo per farsi
            pubbicità, Questo è ovvio, visto che le risorse economiche sono molto limitate ognuno magnifica le proprie scoperte per garantirsi una fetta più grossa... non c'è niente di male in questo, ma sarebbero i giornalisti ad avere il dovere di informarsi approfonditamente prima di pretendere di informare gli altri. :)
            vuoi perchè vi sono interessi
            economici maggiori che non porterebbero più soldi
            nelle tasche di pochi
            noti)Anche questo è ovvio, le lobby delle case farmaceutiche sono potenti, e qui ci sono un bel po' di storture da raddrizzare :(
          • staza scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            In generale è brutto vedere le cose andar male, ma a parer mio lo è ancor di più vedere che le cose vanno male quando le risorse ed i mezzi per migliorarle o risolverle sono usate in malo modo o addirittura intascate senza scrupoli...questo discorso vale per tutto e tutti
          • Ornitottero scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            - Scritto da: staza

            il fatto che la medicina in campo AIDS abbia
            fatto passi avanti è indubbio, la mortalità per
            AIDS è bassissima oramai (non nel terzo mondo
            naturalmente)... si muore più per epatite C (che
            tra l'altro è anche più "facile" da prendere
            rispetto all'AIDS)Bene... e la ricerca c'entra perché? :-? Se le case farmaceutiche (legate a doppio filo con la politica) hanno convenienza a smerciare i COSTOSISSIMI farmaci per l'AIDS e non hanno interesse a curare l'epatite è secondo te colpa della ricerca? Possibile che la gente proprio non ragioni se non con i piedi?
          • staza scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            - Scritto da: Ornitottero
            - Scritto da: staza



            il fatto che la medicina in campo AIDS abbia

            fatto passi avanti è indubbio, la mortalità per

            AIDS è bassissima oramai (non nel terzo mondo

            naturalmente)... si muore più per epatite C (che

            tra l'altro è anche più "facile" da prendere

            rispetto all'AIDS)

            Bene... e la ricerca c'entra perché? :-?
            Se le case farmaceutiche (legate a doppio filo
            con la politica) hanno convenienza a smerciare i
            COSTOSISSIMI farmaci per l'AIDS e non hanno
            interesse a curare l'epatite è secondo te colpa
            della ricerca?

            Possibile che la gente proprio non ragioni se non
            con i
            piedi?scusa... ma ti rendi conto di cosa hai scritto?considerato questo, quello che ragiona coi piedi, sei tu! visto che non hai capito quanto ho scritto... eppure è italiano, forse non corretto, ma di sicuro il senso si capisce...la prossima volta, prima di quotare, leggi tutte le risposte ai 3d!
          • Paco scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            - Scritto da: staza
            invece si...

            in media una volta all'anno se ne escono che
            qualche centro di ricerca ha trovato la cura....
            va avanti così dal '90 o forse
            primail problema non è la scienza ma il giornalista che te la viene a raccontare: non dimenticarti mai di questo
          • koteko scrive:
            Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
            esatto ;)
    • lol scrive:
      Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
      - Scritto da: andrea
      Si puo' anche andare su Venere ed estrarre il
      metano, per poi riportarlo sulla
      terra..

      ..ma a che costo?

      Si puo' anche costruire un computer quantistico
      con 1000 teraflops e un milione di terabyte di
      disco...


      ..ma a che costo?

      E si puo' anche progettare un sistema di tv ad
      alta definizione da un milione di linee x
      900.000...

      ..ma a che costo???

      Insomma.. ormai, con la tecnologia, si puo' fare
      di tutto.. il problema spesso e' solo economico..
      non
      tecnico.

      Meditate gente, meditate...ci sono cose che non hanno prezzo... per tutto il resto c'è Mastercard! 8)
    • Saikee Kosi scrive:
      Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
      Nel medioevo non esistevano sistemi fognari. Si urinava in una bacinella e poi si buttava per strada il pregiato contenuto.Un bel giorno, un pazzoide ha inventato il XXXXX con lo sciacquone collegato ad una fossa biologica. Ha esclamato: "Guardate tutti e stupitevi! Stamattina sono andato nel XXXXX ed ho tirato semplicemente lo sciacquone!""Si, ma... a che costo?", si saranno detti i benpensanti medioevali. E sono tornati a XXXXXXre per strada...Meditate gente, meditate...
      • Rabside scrive:
        Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
        - Scritto da: Saikee Kosi
        Nel medioevo non esistevano sistemi fognari. Si
        urinava in una bacinella e poi si buttava per
        strada il pregiato
        contenuto.

        Un bel giorno, un pazzoide ha inventato il XXXXX
        con lo sciacquone collegato ad una fossa
        biologica. Ha esclamato: "Guardate tutti e
        stupitevi! Stamattina sono andato nel XXXXX ed ho
        tirato semplicemente lo
        sciacquone!"

        "Si, ma... a che costo?", si saranno detti i
        benpensanti medioevali. E sono tornati a XXXXXXre
        per
        strada...

        Meditate gente, meditate...Spettacolare risposta!
    • a n o n i m o scrive:
      Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????

      Meditate gente, meditate...che palle, in genere chi usa questa frase per terminare i post mi fa pensare che in realtà non capisce un cacchio di niente e ripete solo per sentito dire... :-o EBBASTA!
    • Nocost scrive:
      Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
      L'acqua è un bene primario, IL bene primario, senza acqua niente vita. Non ha prezzo. Il costo, quale che sia, non ha importanza. In ogni caso il sistema descritto nell'articolo è fattibile con un costo, se proprio vogliamo guardarlo, accettabilissimo, considerando che la manutenzione è minima e che il sistema ha potenzialmente una vita in pieno esercizio assai lunga.
    • logicaMente scrive:
      Re: Tutto si può fare.. MA A CHE COSTO????
      - Scritto da: andrea
      Si puo' anche andare su Venere ed estrarre il
      metano, per poi riportarlo sulla
      terra..

      ..ma a che costo?

      Si puo' anche costruire un computer quantistico
      con 1000 teraflops e un milione di terabyte di
      disco...1000 teraflops = 1 petaflopsun milione di terabyte = 1 exabyte
      ..ma a che costo?Per il data center da un exabyte c'è chi lo sta già facendo, costo stimato intorno ai 200 Milioni di dollari.Per il computer quantistico il problema è tecnologico, non economico.
      Insomma.. ormai, con la tecnologia, si puo' fare
      di tutto.. il problema spesso e' solo economico..
      non
      tecnico.

      Meditate gente, meditate...Prova a pensare anche ai guadagni, non solo ai costi, che ci sarebbero nell'ipotesi di poter mettere a coltura zone desertiche... magari qualche vita umana, oggi condannata alla denutrizione, potrebbe essere salvata...Sono un ottimista, si lo so. ;)
  • Beduino scrive:
    Ma oltre all'umidità nell'aria...
    ...Non è stato spesso detto che nel sottosuolo di deserti come il Sahara vi sono falde acquifere enormi e finora quasi non sfruttate, tranne la poca acqua che affiora nelle oasi?
    • Funz scrive:
      Re: Ma oltre all'umidità nell'aria...
      - Scritto da: Beduino
      ...Non è stato spesso detto che nel sottosuolo di
      deserti come il Sahara vi sono falde acquifere
      enormi e finora quasi non sfruttate, tranne la
      poca acqua che affiora nelle
      oasi?E' vero, ad esempio in alcuni Paesi del medio oriente queste acque fossili sono state pesantemente sfruttate e oramai quasi completamente esaurite.Invece in Libia il nostro grande amico dittator Gheddafi sta mettendo in piedi un progetto faraonico per sfruttare una riserva enorme ancora non toccata sotto al Sahara. Visto che gli abbiamo sganciato da poco ben 5 miliardi di $ per le infrastrutture (meglio tenerselo amico, con tutto il gas che c'ha), sarà venuto a batter ancora cassa?
      • Bastard Inside scrive:
        Re: Ma oltre all'umidità nell'aria...
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: Beduino

        ...Non è stato spesso detto che nel sottosuolo
        di

        deserti come il Sahara vi sono falde acquifere

        enormi e finora quasi non sfruttate, tranne la

        poca acqua che affiora nelle

        oasi?

        E' vero, ad esempio in alcuni Paesi del medio
        oriente queste acque fossili sono state
        pesantemente sfruttate e oramai quasi
        completamente
        esaurite.
        Invece in Libia il nostro grande amico dittator
        Gheddafi sta mettendo in piedi un progetto
        faraonico per sfruttare una riserva enorme ancora
        non toccata sotto al Sahara.

        Visto che gli abbiamo sganciato da poco ben 5
        miliardi di $ per le infrastrutture (meglio
        tenerselo amico, con tutto il gas che c'ha), sarà
        venuto a batter ancora
        cassa?Pur essendo abbastanza di Centro-DX, mi vien da ridere a pensare quando la Destra criticava Andreotti come eccessivamente filo-arabo (Forattini lo disegnava sempre con la kefiah e l'aveva ribattezzato Giulio d'Arabia :-P).Il buon Silvio, considerate le simpatie libiche e turche e il notevole harem, dovremo ribattezzarlo qualcosa tipo Califfo Bin Luscon (idea)(ghost) :D
  • Jenio scrive:
    Allora funziona!
    Allora funziona la fantomatica serpentina di Schietti!
    • Bic Indolor scrive:
      Re: Allora funziona!
      - Scritto da: Jenio
      Allora funziona la fantomatica serpentina di
      Schietti!Certo che funziona!!!La serpentina di schietti è semplicemente una... serpentina!Mai sentito parlare di deumidificatori?Nonostante secondo schietti questa invenzione sia boicottata dalle multinazionali, i maggiori (e non solo) produttori di elettrodomestici (anche multinazionali) ne hanno vari modelli in catalogo. Senza contare che è una funzione base di qualsiasi condizionatore d'aria!
    • mrgui scrive:
      Re: Allora funziona!
      Cosi sembra....meditate gente....l'umanità potrebbe vivere meglio con tante invenzioni che sono state buttate alle ortiche..perchè poco credibili o per interessi vari!- Scritto da: Jenio
      Allora funziona la fantomatica serpentina di
      Schietti!
      • stfu scrive:
        Re: Allora funziona!
        ancora con la serpentina di schietti..e poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata..
        • logicaMente scrive:
          Re: Allora funziona!
          Ma dai, la serpentina di Schietti funziona perfettamente, come pure il motore di Schietti! Basta solo dire al secondo principio della termodinamica di cessare di esistere e poi abbiamo risolto tutti i problemi di acqua ed energia!
  • ... scrive:
    Trappole a vento...
    Meraviglioso Dune
    • Bic Indolor scrive:
      Re: Trappole a vento...
      - Scritto da: ...
      Meraviglioso DunePare che il caro vecchio Frank abbia semplicemente immaginato l'applicazione di metodi antichissimi utilizzati da popolazioni di zone povere d'acqua per recuperare l'umidità presente nell'aria in salsa "tecnologica" (le note trappole a vento)E questi scienziati non hanno fatto altro che modernizzare quelle tecniche.
      • Por scrive:
        Re: Trappole a vento...
        Solo per chi (come me) non ha mai sentito nominare Frank Herbert, vorrei precisare che si tratta di romanzi di fantascienza, non credo esistano esperienze precedenti in antichità di quello che è stato discusso nell'articolo.
        • Ornitottero scrive:
          Re: Trappole a vento...
          - Scritto da: Por
          Solo per chi (come me) non ha mai sentito
          nominare Frank Herbert, vorrei precisare che si
          tratta di romanzi di fantascienza, non credo
          esistano esperienze precedenti in antichità di
          quello che è stato discusso
          nell'articolo. Appunto, lei non ha mai letto Dune, perciò si astenga dal dire che si "tratta di romanzi di fantascienza" come fossero carta da bambini dementi. Se le avesse letto Dune ci troverebbe molta più scienza e realtà che nei libri che lei probabilmente legge. Ma legge? Lei pensa che non esistano esperienze in antichità per recuperare l'acqua dall'aria? Ma dove vive? Sulla Luna?
    • corwyn scrive:
      Re: Trappole a vento...
      dissento: qui si parla dei vaporatori di condensa di Guerre Stellari... 8)
Chiudi i commenti