Computex, Asus sforna i suoi tablet

Il gigante taiwanese ha annunciato la sua prima linea di tavolette, ora ufficialmente battezzata Eee Pad. Sul mercato nei prossimi mesi. E spunta un prototipo a metà tra bloc notes e netbook
Il gigante taiwanese ha annunciato la sua prima linea di tavolette, ora ufficialmente battezzata Eee Pad. Sul mercato nei prossimi mesi. E spunta un prototipo a metà tra bloc notes e netbook

Il Computex di Taipei aprirà i battenti domani, primo giugno, ma molti produttori hanno già rivelato le novità che porteranno alla famosa fiera taiwanese sull’hi-tech. Tra questi c’è Asus, che ha ufficialmente annunciato la sua tanto vociferata linea di tablet Eee Pad e ha tolto i veli a un tablet specializzato nella scrittura e gestione degli appunti digitali.

I primi due dispositivi che entreranno a far parte della linea Eee Pad (nome ora ufficiale) saranno l’EP121 e l’EP101TC: le specifiche tecniche di entrambi sono ancora in gran parte sconosciute, come anche prezzo e data di lancio. Buona parte di queste informazioni verranno probabilmente rivelate già nel corso del Computex.

Asus Eee Pad EP121 L’ Eee pad EP121 ha uno schermo touch screen da 12 pollici, che lo rende uno dei dispositivi più grandi della sua categoria insieme al JooJoo (già noto come CruchPad e all’ ExoPC , e una CPU Intel Core 2 Duo (quasi certamente un modello ULV). L’autonomia dichiarata è di 10 ore, mentre il sistema pr-installato è Windows 7 Home Premium abbinato da una interfaccia ottimizzata per il controllo via touch e integrante i nuovi servizi cloud che Asus annuncerà al Computex. Questo tablet, orientato al multimedia e alla riproduzione di video HD, potrà essere corredato di una docking bar con tastiera QWERTY capace di trasformarlo in un netbook.

Rivale più diretto dell’iPad di Apple, l’ EP101TC sarà caratterizzato da un display da 10 pollici e da una CPU ARM. Rispetto al pad progettato a Cupertino, quello di Asus ha un peso analogo, pari a 675 grammi, e uno spessore inferiore di circa un millimetro, pari a 12,2 mm. L’autonomia non è nota, ma fanno ben sperare la scelta del processore ARM e quella del sistema operativo Windows Embedded Compact (lo stesso da cui deriva Windows Mobile/Phone), qui nella recentissima versione 7. Come noto, quello di Windows Embedded Compact è oggi l’unico kernel di Windows a supportare l’architettura ARM.

Asus Eee Pad EP101TC L’abbinamento tra Windows e tablet è una scelta che va decisamente controcorrente: come noto, infatti, la quasi totalità dei tablet non-Apple fin qui annunciati adotta la piattaforma Android. HP fu la prima, lo scorso anno, ad annunciare lo sviluppo di uno slate basato su Windows 7, ma dopo l’acquisizione di Palm pare abbia preferito abbandonare la piattaforma di Microsoft per focalizzarsi sull’appena ereditato WebOS.

La terza tavoletta digitale svelata da Asus consiste al momento in un prototipo conosciuto come Eee Tablet , un nome forse poco azzeccato vista la sua ambizione a differenziarsi dal classico concetto di tablet. Questo dispositivo, a metà strada tra un ereader e un blocco per appunti digitale, si focalizza soprattutto sul disegno e la scrittura a mano libera.

Asus Eee Tablet Stando a quanto riportato da Engadget , l’Eee Tablet avrà uno schermo touch TFT LCD privo di retroilluminazione e capace di visualizzare 64 livelli di grigio. Asus promette un tempo di cambio pagina velocissimo, inferiore a 0,1 secondi, e un display capace di battere quelli epaper sia sulla resa visiva che sulla sensibilità e precisione del touch screen.

L’Eee Tablet sarà inoltre corredato di uno slot microSD, di una cam da 2 megapixel e di software attraverso cui organizzare, catalogare, cercare e sincronizzare i propri appunti. L’autonomia dovrebbe aggirarsi intorno alle 10 ore, mentre il prezzo è previsto tra i 200 e i 300 dollari.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti