Consumatori danesi 1, Apple 0

Il tribunale dei consumatori dello stato nordeuropeo condanna la saldatura difettosa degli iBook. Apple nega, ma accetta di pagare. E ci sono altri ricorsi in arrivo

Roma – Si è conclusa con una vittoria piena per i consumatori la vicenda che vedeva contrapposta Apple e un gruppo di insoddisfatti acquirenti danesi di iBook. Al centro del caso, la nota questione di una saldatura difettosa sulla logic board del notebook, che secondo i consumatori a circa 12 mesi dall’acquisto trasforma il laptop bianco in una specie di inutile soprammobile molto costoso.

Ad essere interessati dal problema sarebbero come noto i primi esemplari di iBook prodotti dopo l’introduzione del processore G4 : si tratta dei modelli 9164LL/A e 9426LL/A , rispettivamente da 800MHz e 1GHz, prodotti da aprile a ottobre del 2004. Sono quattro i ricorsi di altrettanti consumatori già accettati dal Consumer Compliant Board (CCB), l’organismo danese che sovrintende a queste dispute tra aziende e la loro clientela, ma sarebbero già pronti almeno altri 15 reclami .

la morsa Il CCB ha rigettato le tesi di Apple, che negava ogni responsabilità, basandosi sulle analisi condotte da un laboratorio indipendente : la saldatura incriminata, localizzata nel portatile nella zona del trackpad, si deteriorerebbe ogni volta che il laptop viene acceso, causando la morte prematura e improvvisa del computer. L’utilizzo di una piccola morsa applicata sul bordo del notebook sembrerebbe risolvere il problema, e questo fatto avrebbe convinto la CCB che si tratti di un vero e proprio “difetto di progettazione” .

La casa di Cupertino potrebbe ricorrere in tribunale, ma sembra che invece abbia deciso di pagare pur non riconoscendo il difetto . Se non dovesse procedere ai rimborsi in tempi rapidi, finirebbe nella lista delle cosiddette “aziende ostili” ( unwilling companies ): “Abbiamo dato 14 giorni di tempo alla Apple per sottostare alla decisione – ha detto Frederik Navne Boesgaard, rappresentante di CCB – dopo questo termine l’azienda verrà posta nell’elenco delle imprese che non rispettano le decisioni del comitato”.

I consumatori danesi sembrerebbero dunque aver vinto la loro battaglia: restano da conoscere le decisioni di una corte statunitense, che sta vagliando analoghi ricorsi avanzati da consumatori d’oltreoceano. I sintomi lamentati sono sempre gli stessi: improvvisi riavvii, ventola molto rumorosa all’accensione, morte improvvisa e irrimediabile del laptop . Una decisione della corte californiana, che ha in carico gli esposti, è attesa per l’inizio di ottobre: in rete sono comunque presenti apposite guide , pensate per gli utenti più pratici di saldatori e hardware, per tentare di arginare il problema.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Bulbasaur scrive:
    Che?
    "Ora è anche possibile aprire un'immagine in un'altra applicazione, come GIMP, usando la nuova voce di menù Apri con"La nuova voce io ce l'ho anche in gnome 2.14...Ah, no si chiama "Apri con un altra applicazione".
  • Bulbasaur scrive:
    Che?
    "Ora è anche possibile aprire un'immagine in un'altra applicazione, come GIMP, usando la nuova voce di menù Apri con"La nuova voce io ce l'ho anche in gnome 2.14...Ah, no si chiama "Apri con un altra applicazione".
  • spericolato scrive:
    10 anni per fare ....
    sto schifolinari, datevi una mossa vista avanza e vienna si avvicina... ancora con kernel e shell...mah
  • spericolato scrive:
    10 anni per fare ....
    sto schifolinari, datevi una mossa vista avanza e vienna si avvicina... ancora con kernel e shell...mah
    • Nome e cognome scrive:
      Re: 10 anni per fare ....
      Dimostri di essere ignorante.Installati Ubuntu con Beryl (cerca beryl su youtube) e vedi, poi riparliamo di MS OS X, ooops scusa di MS Vista, una sVista :-)
    • Nome e cognome scrive:
      Re: 10 anni per fare ....
      Dimostri di essere ignorante.Installati Ubuntu con Beryl (cerca beryl su youtube) e vedi, poi riparliamo di MS OS X, ooops scusa di MS Vista, una sVista :-)
    • TADsince1995 scrive:
      Re: 10 anni per fare ....
      - Scritto da: spericolato
      sto schifo

      linari, datevi una mossa vista avanza e vienna si
      avvicina...Sai, ad alcuni non interessa proprio sta roba...
      ancora con kernel e
      shell...Beh, per Windows si potrebbe dire: "Winari, ancora con licenze da pagare, virus e antivirus, spyware e antispyware..."TAD
    • TADsince1995 scrive:
      Re: 10 anni per fare ....
      - Scritto da: spericolato
      sto schifo

      linari, datevi una mossa vista avanza e vienna si
      avvicina...Sai, ad alcuni non interessa proprio sta roba...
      ancora con kernel e
      shell...Beh, per Windows si potrebbe dire: "Winari, ancora con licenze da pagare, virus e antivirus, spyware e antispyware..."TAD
    • Nicola M. scrive:
      Re: 10 anni per fare ....
      Non per essere polemico... Ma non riesco proprio a vedere un sistema operativo (si anche windows) senza kernel... Qualcuno di voi ci riesce? ;)
    • Nicola M. scrive:
      Re: 10 anni per fare ....
      Non per essere polemico... Ma non riesco proprio a vedere un sistema operativo (si anche windows) senza kernel... Qualcuno di voi ci riesce? ;)
    • Dott104 scrive:
      Re: 10 anni per fare ....
      MMM...MMM...MMMUn sistema operativo senza Kernel!!! Ma sai almeno di cosa stai parlano??? Bha! Credo proprio di no! :D STUDIA e informati! Vai su Google e Wikipedia e scrivi "kernel", forse la tua mente sarà aperta a nuovi orizzonti che non immaginavi neppure!!!Shell??? Non immagini quanto sia comoda! Si vede che non l'hai mai usata!!! Se ce l'ha ancora perfino il Mac OS X, ci sarà un perchè!!!Prima si sparare (le solite cavolate), PENSA! cit.
    • Dott104 scrive:
      Re: 10 anni per fare ....
      MMM...MMM...MMMUn sistema operativo senza Kernel!!! Ma sai almeno di cosa stai parlano??? Bha! Credo proprio di no! :D STUDIA e informati! Vai su Google e Wikipedia e scrivi "kernel", forse la tua mente sarà aperta a nuovi orizzonti che non immaginavi neppure!!!Shell??? Non immagini quanto sia comoda! Si vede che non l'hai mai usata!!! Se ce l'ha ancora perfino il Mac OS X, ci sarà un perchè!!!Prima si sparare (le solite cavolate), PENSA! cit.
  • Mulo dell'open source. scrive:
    Gnome fa cagare
    E l'ha detto pure Linus Torvalds, molto meglio KDE.
  • Mulo dell'open source. scrive:
    Gnome fa cagare
    E l'ha detto pure Linus Torvalds, molto meglio KDE.
    • capoccione scrive:
      Re: Gnome fa cagare
      - Scritto da: Mulo dell'open source.
      E l'ha detto pure Linus Torvalds, molto meglio
      KDE.Ah, se l'ha detto Linus (Che sviluppa il kernel), deve per forza essere una Verità Assoluta !Ora vado a installare Vista, che Santo Ballmer mi ha detto che è super bellissimo !!!!!!11uno
    • capoccione scrive:
      Re: Gnome fa cagare
      - Scritto da: Mulo dell'open source.
      E l'ha detto pure Linus Torvalds, molto meglio
      KDE.Ah, se l'ha detto Linus (Che sviluppa il kernel), deve per forza essere una Verità Assoluta !Ora vado a installare Vista, che Santo Ballmer mi ha detto che è super bellissimo !!!!!!11uno
  • smabbo scrive:
    Fanatismi e non
    E' stato bello leggere la discussione scatenatasi in seguito all'articolo di TuxJournal: http://www.tuxjournal.net/?p=867 . Cosa ne pensate?
  • smabbo scrive:
    Fanatismi e non
    E' stato bello leggere la discussione scatenatasi in seguito all'articolo di TuxJournal: http://www.tuxjournal.net/?p=867 . Cosa ne pensate?
    • Jerico scrive:
      Re: Fanatismi e non
      - Scritto da: smabbo
      Cosa ne
      pensate?Penso che l'articolista sia stato superficiale e per questo sia stato giustamente criticato.A me sembra un articolo scritto malamente tipo quelli di Eugenia su OSNEWS.
    • Jerico scrive:
      Re: Fanatismi e non
      - Scritto da: smabbo
      Cosa ne
      pensate?Penso che l'articolista sia stato superficiale e per questo sia stato giustamente criticato.A me sembra un articolo scritto malamente tipo quelli di Eugenia su OSNEWS.
    • Samuele C. scrive:
      Re: Fanatismi e non
      Beh, penso che l'articolista è un bambino che non ha mai vissuto il periodo di cui parla ma se lo è fatto raccontare oppure voleva attirare l'attenzione magari postando in giro sulla rete una serie di messaggi "che ne pensate voi?" sui vari giornali.Per quanto riguada l'articolo dice solo mezze verità, non dice ad esempio che le Qt di kde essendo sviluppate dalla proprietaria trolltech avevano un espoonenziale avanzamento, gli stessi menmbri della trolltech sviluppavano programmi per kde proprio perchè gli faceva indirettamente pubblicità.Gnome dall'altra parte era disorganizzato, in pieno stile bazaar, le gtk erano prese da un programma di fotoritocco (Gimp) lo sviluppo delle gtk non era foraggiato da nessuna compagnia, nessuna compagnia aveva vero interesse a supportarlo tutto quindi procedeva molto piu lentamente. Poi le cose sono cambiate, gnome ha avuto il supporto dalle compagnie, l'interesse è un po cresciuto e sempre perchè sviluppare per gnome segnifica anche LGPL e non GPL o QT quindi libertà per le compagnie di sviluppare software proprietario appoggiandosi alle librerie gnome preesistenti.Ci sono un sacco di cose da dire e da considerare è per questo che quell'articolo è stato sicuramente scritto da un incompetente o da uno che sta manovrando le cose di modo da farsi pubblicità.Spero che il signor "Mario Perri" vada a sudiare un altro sistema di marketing oppure prima di fare queste figuracce abbia il buon senso di studiare il materiale che vorrebbe esporre.Samuele C.
    • Samuele C. scrive:
      Re: Fanatismi e non
      Beh, penso che l'articolista è un bambino che non ha mai vissuto il periodo di cui parla ma se lo è fatto raccontare oppure voleva attirare l'attenzione magari postando in giro sulla rete una serie di messaggi "che ne pensate voi?" sui vari giornali.Per quanto riguada l'articolo dice solo mezze verità, non dice ad esempio che le Qt di kde essendo sviluppate dalla proprietaria trolltech avevano un espoonenziale avanzamento, gli stessi menmbri della trolltech sviluppavano programmi per kde proprio perchè gli faceva indirettamente pubblicità.Gnome dall'altra parte era disorganizzato, in pieno stile bazaar, le gtk erano prese da un programma di fotoritocco (Gimp) lo sviluppo delle gtk non era foraggiato da nessuna compagnia, nessuna compagnia aveva vero interesse a supportarlo tutto quindi procedeva molto piu lentamente. Poi le cose sono cambiate, gnome ha avuto il supporto dalle compagnie, l'interesse è un po cresciuto e sempre perchè sviluppare per gnome segnifica anche LGPL e non GPL o QT quindi libertà per le compagnie di sviluppare software proprietario appoggiandosi alle librerie gnome preesistenti.Ci sono un sacco di cose da dire e da considerare è per questo che quell'articolo è stato sicuramente scritto da un incompetente o da uno che sta manovrando le cose di modo da farsi pubblicità.Spero che il signor "Mario Perri" vada a sudiare un altro sistema di marketing oppure prima di fare queste figuracce abbia il buon senso di studiare il materiale che vorrebbe esporre.Samuele C.
    • ... scrive:
      Re: Fanatismi e non
      Che alla fin fine non dice cose sbagliate.Gnome non è malaccio ma evidentemente soffre di un'eccessiva semplicità inteso come mancanza di funzioni (caso tipico, quanti anni ci vorranno per poter rinominare un file semplicemente cliccando sul nome ? win sta cosa ce l'ha da un bel po', il mac e beos praticamente da sempre, qua invece o il macchinoso tasto destro o vai di F2). Kde presenta sicuramente molte funzioni extra però se gnome è troppo tarato verso il basso, la grande kappa invece esagera con pulsanti e pulsantini spesso inutili guadagnandosi a pieno diritto la nomina di bloatware.Deplorevole poi il fatto che uno per installarsi un tema debba mettersi a compilare sorgenti... (sotto questo aspetto gnome vince di brutto)In generale poi, c'è poco da fare ma entrambi gli enviroments aldilà di questa o quella funzione, cercano di coprire un numero enorme di mancanze presenti in quella che è una distro linux base e lo fanno spesso reinventando la ruota (caso tipico la gestione delle associazioni dei file: quando vedremo un demone unico per tutti prendersi carico di questo lavoro ?)In sostanza concordo con l'autore: se gnome e kde si unissero si farebbe un grande passo avanti ma come spesso si può notare la comunità non vuole avanzare e prova piacere a stazionare nei limbi per poi lamentarsi di chi invece prende e mantiene il volo
    • ... scrive:
      Re: Fanatismi e non
      Che alla fin fine non dice cose sbagliate.Gnome non è malaccio ma evidentemente soffre di un'eccessiva semplicità inteso come mancanza di funzioni (caso tipico, quanti anni ci vorranno per poter rinominare un file semplicemente cliccando sul nome ? win sta cosa ce l'ha da un bel po', il mac e beos praticamente da sempre, qua invece o il macchinoso tasto destro o vai di F2). Kde presenta sicuramente molte funzioni extra però se gnome è troppo tarato verso il basso, la grande kappa invece esagera con pulsanti e pulsantini spesso inutili guadagnandosi a pieno diritto la nomina di bloatware.Deplorevole poi il fatto che uno per installarsi un tema debba mettersi a compilare sorgenti... (sotto questo aspetto gnome vince di brutto)In generale poi, c'è poco da fare ma entrambi gli enviroments aldilà di questa o quella funzione, cercano di coprire un numero enorme di mancanze presenti in quella che è una distro linux base e lo fanno spesso reinventando la ruota (caso tipico la gestione delle associazioni dei file: quando vedremo un demone unico per tutti prendersi carico di questo lavoro ?)In sostanza concordo con l'autore: se gnome e kde si unissero si farebbe un grande passo avanti ma come spesso si può notare la comunità non vuole avanzare e prova piacere a stazionare nei limbi per poi lamentarsi di chi invece prende e mantiene il volo
  • Ken Shiro scrive:
    Hehehehe
    bene, aspetto di vederlo nella prossima release di ubuntu!!! non vedo l'ora
  • Ken Shiro scrive:
    Hehehehe
    bene, aspetto di vederlo nella prossima release di ubuntu!!! non vedo l'ora
Chiudi i commenti