Contrappunti/ La Rete dei cretini

di M. Mantellini - Internet come strumento stupido. Capace di veicolare messaggi, di aggregare, di convogliare le spinte al cambiamento. Ma solo se a usarla sono cittadini intelligenti

Roma – Non addormentatevi: il tema di oggi è anonimato e responsabilità. L’argomento è attuale (lo è sempre stato per la verità, fin dai tempi della famosa vignetta del New Yorker col cane dietro allo schermo) soprattutto per la recente didascalica vicenda di Spider Truman, il precario della Camera dei Deputati, la gola profonda capace di unire in una sola voce i mille rimbrotti anticasta che attraversano la versione digitale di questo Paese. Ma lo è anche a margine della storia del blog di Amina, blogger gay siriana poi rivelatasi essere un tizio di Edimburgo sottoposto, più che ai rischi di una irruzione della polizia segreta di Assad, al tedio climatico della Gran Bretagna del nord.

Il tema dell’anonimato su Internet è da sempre saldamente al centro di buona parte della peggior elaborazione culturale che riguarda la Rete: tracima dalla bocca di censori e regolatori, occupa i comunicati stampa delle procure della Repubblica e i vaniloqui dei politici meno avvezzi alle dinamiche Internet. A tutti questi signori dotati di saldi preconcetti la vicenda Spider Truman ha fornito nuovi utili argomenti: il plot stanco del Precario che forse non c’è, i mille rimpalli di responsabilità fra popoli viola, ex parlamentari deboli in ortografia ed esibizionisti vari, le interviste su chi sia il figlio di chi, hanno infine delineato questa grande aggregazione di cittadini italiani in Rete (oltre 360.000 sottoscrittori alla pagina Facebook dei Segreti della Casta ) come una piccola farsa capace di risvegliare Flaiano ed i suoi aforismi.

L’anonimato è stato un valore fondante della rete Internet. Lo è anche oggi, in quanto possibilità ulteriore rispetto alle convenzioni della società civile, resa possibile da particolari ed inedite condizioni tecniche. Tutto questo funziona però (e nemmeno sempre) solo all’interno di una solida architettura di responsabilità distribuita. Il garante dei contenuti messi in rete dietro il velo di un nickname è oltre all’autore la Rete stessa, le cui regole (il dominio dei contenuti, il controllo distribuito delle fonti, l’assoluta libertà dei temi) consentono ciò che nel mondo reale è di fatto quasi sempre impossibile: scindere il giudizio dal pregiudizio, liberare le parole, distanziandole quando serve dal vissuto di chi le pronuncia, rendendolo in molti casi superfluo.

Molti pensano che questo non sia utile, che le complicazioni collegate all’anonimato siano peggiorative rispetto al sistema di convenzioni normalmente utilizzato: alcuni semplicemente preferiscono il contenitore al contenuto, la pigrizia e la comodità del pregiudizio rispetto al necessario continuo ragionamento sulla essenza delle cose che leggiamo ed ascoltiamo.

A dispetto dei santi Internet continua oggi ad aggiungere nuovo valore informativo rispetto a quello che già è a nostra disposizione, anche se ovviamente nessuno ha la pretesa che lo faccia per tutti. Ma è per questa ragione che storie come quella di Spider Truman o quella di Amina hanno effetti negativi generali: perché riducono i già esili spazi di credibilità che Internet raccoglie fuori dalla Rete (particolarmente in Italia dove la metà dei cittadini ne resta più o meno volontariamente esclusa) ma anche perché, specie quando simili eventi riguardano centinaia di migliaia di persone, dettano una agenda di utilizzo di Internet che è gerarchica e sostanzialmente imposta.

Qualche giorno fa ho scritto – esattamente per le ragioni qui sopra descritte – che i creatori del progetto Spider Truman (chiunque essi siano) sono dei cretini (anche al limite, benevolmente, dotati di quella stupidità che involontariamente crea danni sia a sé che agli altri, secondo la ben nota terza legge di Carlo M. Cipolla) e questa frase ha generato un certo dibattito ed una serie di prese di posizione, molte delle quali centrate sull’importanza del messaggio. Molti vedono comunque in questa operazione di sottolineatura dei privilegi parlamentari un valore: che sia la volta buona che i politici capiscano, che dormano sonni agitati, preoccupati da quei 300mila Like che gli italiani gli hanno fatto piovere addosso, quasi fossero tante monetine digitali scagliate contro un nuovo Hotel Raphael simbolo del peggior potere.

Io credo invece che questo non sia vero, che sia sciagurato svilire la Rete utilizzandola come un immenso gracchiante altoparlante produttore di slogan, seguendo le logiche usuali dell’occupazione degli spazi e dei tempi televisivi, dove chi si impadronisce del microfono è colui che ha vinto. Penso che i cittadini, se davvero sono sfiniti da privilegi e malgoverno, abbiano oggi tutti gli strumenti per aggregare in rete intelligenze e proposte, scegliendole per rilevanza e qualità. Anche al limite da soli, in una sorta di autoconvocazione digitale che prescinda da apparati politici o altre strutture associative. Se questo non avviene (e mi pare che mediamente in Italia non avvenga) è piuttosto ovvio che il fulcro decisionale continuerà a risiedere altrove, che molti cavalcheranno la tigre e che Internet si presterà sempre di più ad essere lo strumento della propaganda di pochi, piuttosto che il luogo dove crescono le nuove intelligenze aperte a molti.

È la vecchia storia degli strumenti che sono di per se stessi neutri e di come anonimato e passaparola, a seconda dei contesti di utilizzo, possano essere grandi presidi di tutela democratica ma anche fenomenali armi di distrazione di massa.

Massimo Mantellini
Manteblog

Tutti gli editoriali di M.M. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giorgini scrive:
    vietato facebook ai minori e controllo
    Era ora!
  • il solito bene informato scrive:
    bullismo online
    Qualcuno mi spiega <i
    ghe gazz'è </i
    ?
    • massimo scrive:
      Re: bullismo online
      Boh...pero' fa figo detto nei TG
    • malto scrive:
      Re: bullismo online
      - Scritto da: il solito bene informato
      Qualcuno mi spiega <i
      ghe gazz'è
      </i

      ?prendono a schiaffoni il tuo avatar ;)
      • massimo scrive:
        Re: bullismo online
        - Scritto da: malto
        - Scritto da: il solito bene informato

        Qualcuno mi spiega <i
        ghe gazz'è

        </i


        ?
        prendono a schiaffoni il tuo avatar ;) AHAHAH
      • il solito bene informato scrive:
        Re: bullismo online
        - Scritto da: malto
        - Scritto da: il solito bene informato

        Qualcuno mi spiega <i
        ghe gazz'è

        </i


        ?
        prendono a schiaffoni il tuo avatar ;)il mio ne ha già presi troppi :)
  • non_male scrive:
    non completamente sbagliato
    la responsabilita' ricade sui genitori, non trovo cosi' sbagliato l'acXXXXX di controllo..cosi' come l'escludere la registrazione a minorenni almeno fino a quando non cambieranno le regole del social piu' diffusonon e' sbagliato, faranno ristudiare un po meglio le policies, forse
  • Sgabbio scrive:
    Autralia ? LOL
    Cioè per un brutto fatto di cronaca bisogna proibire ad individui non più bambini, ma tali secondo la legge, di usufruire di un servizio internet ?Ma siamo scemi ?
  • Giulio scrive:
    e' uno scandalo da denuncia
    E' scandaloso l'atteggiamento di Facebook. Qualcuno ha scoperto che molte delle loro principali pagine, aperte al pubblico e ai non registrati a facebook, sono piene di XXXXX e contenuti osceni.Per questo dovrebbe essere bloccato. Perche' non sono in grado di garantire la privacy e navigazione sicura per i nostri figli in nessun modo!Ecco dove ho trovato l'articolohttp://www.atlantisway.com/articoli/web/item/581-facebook-senza-filtro-la-pagina-delle-note-si-trasforma-in-un-hub-XXXXX
    • attonito scrive:
      Re: e' uno scandalo da denuncia
      - Scritto da: Giulio
      E' scandaloso l'atteggiamento di Facebook.
      Qualcuno ha scoperto che molte delle loro
      principali pagine, aperte al pubblico e ai non
      registrati a facebook, sono piene di XXXXX e
      contenuti
      osceni.
      Per questo dovrebbe essere bloccato. Perche' non
      sono in grado di garantire la privacy e
      navigazione sicura per i nostri figli in nessun
      modo!
      Ecco dove ho trovato l'articolo

      http://www.atlantisway.com/articoli/web/item/581-fMa NON iscriversi a facebook? no, eh? mica lo ha ordinato il dottore.
      • Metal_neo scrive:
        Re: e' uno scandalo da denuncia
        L'errore è pensare ad internet come un mondo sicuro e protetto. Invece è solamente la copia del mondo reale e si comporta come lui. XXXXXgrafia la trovi anche fuori dai locali. La TV, la grande mamma italiana, trasmette molto volentieri immagini femminili così forti da fare invidia ai XXXXX. Personalmente mi piace vedere culi e tette (rotfl), ma nelle giuste circostanze e modi. Mi offende abbastanza vedere certi atteggiamenti in show in fascia protetta. Almeno su internet li devi cercare a posta certi contenuti. Se pensi che la censura porti qualcosa di positivo ti sbagli, dato che non faresti che amplificare a dismisura il fenomeno (dicesi Napster). Io direi, invece di dare la colpa alla rete e dare ragione ai quattro idioti del MOIGE, puniamo i genitori che non educano a dovere i propri figli. Non dico bastonare i figli se sbagliano, ma inculcargli un forte senso civico. Se 1 su 10000 inizia a fare stragi perchè ha giocato troppo ai FPS, non vuol dire che i giochi di guerra siano dannosi...- Scritto da: attonito
        - Scritto da: Giulio
        Ma NON iscriversi a facebook? no, eh? mica lo ha
        ordinato il
        dottore.Più volte ho provato a cancellarmi da Facebook, ma altrettante volte mi sono dovuto dire, ma questo come cavolo lo contatto adesso? L'utente medio è un animale stupido che vive su fb e non è in grado di usare email e servizi di chat che richiedano qualcosa tecnico per funzionare. Io personalmente preferirei di gran lunga l'email, dato che ho pieno controllo sul mio account a differenza di fb, ma ho una strage di gente alla domanda "Ti mando una mail?" mi risponde "Ho perso la password, manda su facebook", "Non ho la mail, manda su facebook" (come si è registrato questo non so :P), "Non so usarla, manda su facebook"... certe volte le persone sono veramente tristi...
        • attonito scrive:
          Re: e' uno scandalo da denuncia

          Più volte ho provato a cancellarmi da Facebook,
          ma altrettante volte mi sono dovuto dire, ma
          questo come cavolo lo contatto adesso? L'utente
          medio è un animale stupido che vive su fb e non è
          in grado di usare email e servizi di chat che
          richiedano qualcosa tecnico per funzionare.Cambia frequentazioni.
          Io
          personalmente preferirei di gran lunga l'email,
          dato che ho pieno controllo sul mio account a
          differenza di fb, ma ho una strage di gente alla
          domanda "Ti mando una mail?" mi risponde "Ho
          perso la password, manda su facebook", "Non ho la
          mail, manda su facebook" (come si è registrato
          questo non so :P), "Non so usarla, manda su
          facebook"... certe volte le persone sono
          veramente tristi...cambia frequentazioni: se devo avere contatti deficenti preferisco NON avere contatti.
          • Metal_neo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            In effetti sarebbe una cosa saggia.... ;)
          • attonito scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            - Scritto da: Metal_neo
            In effetti sarebbe una cosa saggia.... ;)ma non lo farai, lo so gia'.
          • massimo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            Beh... se uno non sa (o non vuole) usare l'e-mail non è che debba essere isolato dal mondo... al massimo glielo si puo' far notare ma da qui a dire "cambia frequentazioni" mi sembra che ne passi di acqua sotto i ponti...
          • attonito scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            - Scritto da: massimo
            Beh... se uno non sa (o non vuole) usare l'e-mail
            non è che debba essere isolato dal mondo... al
            massimo glielo si puo' far notare ma da qui a
            dire "cambia frequentazioni" mi sembra che ne
            passi di acqua sotto i ponti...Glielo si fa notare e se non cambiano atteggiamneto... beh... io cambio frequentazioni. io mi sono rotto le scatole di XXXXXXXXX/incompetenti/ignoranti. Gli altri, facciano giustamente come gli pare.
          • massimo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            Certo, per carità ognuno fa quello che vuole eh... solo che secondo me se dovessimo escludere a priori delle persone perchè hanno un'opinione diversa da noi (in fondo è di questo che si tratta... tu pensi che debbano usare le mail e loro pensano che non siano indispensabili) finiremmo per auto-escluderci dalla società... sempre imho ovviamente.
          • attonito scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            - Scritto da: massimo
            Certo, per carità ognuno fa quello che vuole
            eh... solo che secondo me se dovessimo escludere
            a priori delle persone perchè hanno un'opinione
            diversa da noi (in fondo è di questo che si
            tratta... tu pensi che debbano usare le mail e
            loro pensano che non siano indispensabili)
            finiremmo per auto-escluderci dalla società...
            sempre imho
            ovviamente.e allora bisogna accettare - ed essere complici - dell'appiattimento verso il basso. io no. forse saremo in pochi a dire "no", ma non saremo soli. peglio pochi ma buoni, di compagni di strada binbiXXXXXXX "faccialibristi" non so proprio che farmene.
          • massimo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            Non sai che fartene solo perchè non sono "informatizzati"? Certo che sono curiosi i tuoi modi di concepire l'utilità delle persone...
          • malto scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            - Scritto da: massimo
            Non sai che fartene solo perchè non sono
            "informatizzati"? Certo che sono curiosi i tuoi
            modi di concepire l'utilità delle
            persone...veramente lui parlava di XXXXXXXXX...E sono pienamente d'accordo con lui, meglio non avere contatti con i "diversamente intelligenti" :D
          • massimo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            - Scritto da: attonito
            L'utente

            medio è un animale stupido che vive su fb e
            non
            è

            in grado di usare email e servizi di chat che

            richiedano qualcosa tecnico per funzionare.

            Cambia frequentazioni.


            Io

            personalmente preferirei di gran lunga
            l'email,

            dato che ho pieno controllo sul mio account a

            differenza di fb, ma ho una strage di gente
            alla

            domanda "Ti mando una mail?" mi risponde "Ho

            perso la password, manda su facebook", "Non
            ho
            la

            mail, manda su facebook" (come si è
            registrato

            questo non soCon la lingua fuori), "Non so usarla, manda su

            facebook"... certe volte le persone sono

            veramente tristi...

            cambia frequentazioni: se devo avere contatti
            deficenti preferisco NON avere
            contatti.Non mi sembra che si accennio a XXXXXXXXX... ma a utenti medi (anche se ametto che spesso le 2 parole coincidono A bocca aperta) comunque non è mia intenzione insegnare come si scelgono le frequentazioni eh... io dico solo che non si puo' pretendere che tutti sappiano le cose che sappiamo noi...
          • attonito scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            - Scritto da: massimo
            Non sai che fartene solo perchè non sono
            "informatizzati"? Certo che sono curiosi i tuoi
            modi di concepire l'utilità delle
            persone...accetteresti di andare in una autostrada piena di automobili guidate da persone che non sanno guidare?
          • massimo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            Non mi piace ma devo accettarla così tutti i giorni se la voglio usare :D
          • attonito scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            - Scritto da: massimo
            Non mi piace ma devo accettarla così tutti i
            giorni se la voglio usare
            :Dc'e' anche l'iunterstatale, la provinciale, il treno....
          • massimo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            Tutto questo per evitare la gente che non sa guidare? : Ti ricordo che su qualsiasi strada vai questa gente la trovi... ok vado in treno cosi' risolvo sto problema ma dovrei avere a che fare con ritardi(che capitano spesso purtroppo :()... oh è vero ho anche un cartellino da timbrare... e poi che servizio di m***a si trova in treno(specie in orario da pendolari)? Guarda un po' quanti problemi solo per evitare l'autostrada... non è meglio portare un po' di pazienza?Piacerebbe anche a me un mondo perfetto... ma purtroppo se vuoi vivere devi accettare certe cose e se non le accetti dovresti cercare di cambiarle invece di mandare tutto a quel paese!
          • attonito scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            - Scritto da: massimo
            Tutto questo per evitare la gente che non sa
            guidare? : Ti ricordo che su qualsiasi strada
            vai questa gente la trovi... ok vado in treno
            cosi' risolvo sto problema ma dovrei avere a che
            fare con ritardi(che capitano spesso purtroppo
            :()... oh è vero ho anche un cartellino da
            timbrare... e poi che servizio di m***a si trova
            in treno(specie in orario da pendolari)? Guarda
            un po' quanti problemi solo per evitare
            l'autostrada... non è meglio portare un po' di
            pazienza?quello che tu chiami "portare pazienza" io lo chiamo "chinare la testa".io no. se nessuno dice "no" essendo pronto a subirne le conseguenze (lentezza, disagio, essere "escluso" da un certo giro) allora le cose non cambieranno mai. io no.
          • massimo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            Chinare la testa? Lo sai che stiamo parlando di gente comune e non di dittatori vero? (newbie) Qua non ti si sta ordinando di fare qualcosa... anzi sei tu che stai obbligando gli altri a usare le mail e reputi XXXXXXXXXX chi non lo fa! In un altro contesto sarei d'accordissimo con te ma qua no mi spiace...
          • malto scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            - Scritto da: massimo
            Chinare la testa? Lo sai che stiamo parlando di
            gente comune e non di dittatori vero? (newbie)
            Qua non ti si sta ordinando di fare qualcosa...
            anzi sei tu che stai obbligando gli altri a usare
            le mail e reputi XXXXXXXXXX chi non lo fa!Nessuno obbliga nessuno a fare niente, se TU vuoi mandarmi una mail questo è l'indirizzo...Non sei in grado di farlo?Ciao, fine del discorso, amici come prima. ;)
          • attonito scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            - Scritto da: massimo
            Chinare la testa? Lo sai che stiamo parlando di
            gente comune e non di dittatori vero? (newbie)
            Qua non ti si sta ordinando di fare qualcosa...
            anzi sei tu che stai obbligando gli altri a usare
            le mail e reputi XXXXXXXXXX chi non lo fa! In un
            altro contesto sarei d'accordissimo con te ma qua
            no mi spiace...io so solo una cosa: il popolo bue, ignorante da "Grande Fratello & Facebook" e' quello preferito da ogni Governo: non pensate, fate quello che vi diciamo "per il vostro benbe" e non disturbate il manovratore.E le persone che "non sanno usare la mail" sono proprio quelle li': il popolo bue.
          • massimo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            1) Non c'entra con quello che ho detto io... stai facendo polemiche inutili... io ho solo detto che non bisogna "cambiare frequentazioni" solo perchè uno non usa l'e-mail2)Tu definisci "popolo bue e ignorante" chi non usa l'e-mail e ciò mi sembra una generalizzazione inutile e dannosa3)Le mie idee sono diametralmente opposte al governo attuale ma qua non c'entra un cavolo il governo... o mi stai dicendo che tra un festino e l'altro Berlusconi fa campagne pubblicitarie a sfavore della circolazione delle mail?4)Senti chiudiamola qua... siamo partiti dal fatto di isolare le persone perchè non usano le mail per finire alla politica... tra poco viene fuori che è colpa di Pisapia (rotfl)
          • orgisaddo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            per Attonito e Malto: dovete proprio essere impopolari tra i vs amici in rl, chissà quanti pochi ne avete. Perciò schifate tutto ciò che si aggregazione sociale, seppur virtuale.Fatevi una bella sc0pata e vedrete la vita con più serenità.
          • massimo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            - Scritto da: attonito
            L'utente

            medio è un animale stupido che vive su fb e
            non
            è

            in grado di usare email e servizi di chat che

            richiedano qualcosa tecnico per funzionare.

            Cambia frequentazioni.


            Io

            personalmente preferirei di gran lunga
            l'email,

            dato che ho pieno controllo sul mio account a

            differenza di fb, ma ho una strage di gente
            alla

            domanda "Ti mando una mail?" mi risponde "Ho

            perso la password, manda su facebook", "Non
            ho
            la

            mail, manda su facebook" (come si è
            registrato

            questo non so :P), "Non so usarla, manda su

            facebook"... certe volte le persone sono

            veramente tristi...

            cambia frequentazioni: se devo avere contatti
            deficenti preferisco NON avere
            contatti.Non mi sembra che si accennio a XXXXXXXXX... ma a utenti medi (anche se ametto che spesso le 2 parole coincidono :D) comunque non è mia intenzione insegnare come si scelgono le frequentazioni eh... io dico solo che non si puo' pretendere che tutti sappiano le cose che sappiamo noi...
          • massimo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            OOPS chiedo scusa... Ho risposto alla persona sbagliata :s
          • massimo scrive:
            Re: e' uno scandalo da denuncia
            Ma perchè le risposte mi finiscono sempre qua? :( stavolta era giusta
    • Funz scrive:
      Re: e' uno scandalo da denuncia
      - Scritto da: Giulio
      E' scandaloso l'atteggiamento di Facebook.
      Qualcuno ha scoperto che molte delle loro
      principali pagine, aperte al pubblico e ai non
      registrati a facebook, sono piene di XXXXX e
      contenuti
      osceni.
      Per questo dovrebbe essere bloccato. Perche' non
      sono in grado di garantire la privacy e
      navigazione sicura per i nostri figli in nessun
      modo!Siamo noi che dobbiamo vigilare sui nostri figli, non certo demandare a qualcun altro una cosa così importante.
      • massimo scrive:
        Re: e' uno scandalo da denuncia
        Facebook offre un servizio e mi sembra scontato che debbano garantire la sicurezza per tutte le persone che ne fanno uso... è come dire che se un pirata della strada investe un ragazzo di 14 anni (speriamo di no lol) la colpa è dei genitori che dovevano accompagnarlo per manina mentre attraversava la strada... Certo i genitori devono educare i figli ma questa non è una scusa per mettere m***a su un servizio pubblico.
        • Funz scrive:
          Re: e' uno scandalo da denuncia
          - Scritto da: massimo
          Facebook offre un servizio e mi sembra scontato
          che debbano garantire la sicurezza per tutte le
          persone che ne fanno uso... è come dire che se un
          pirata della strada investe un ragazzo di 14 anni
          (speriamo di no lol) la colpa è dei genitori che
          dovevano accompagnarlo per manina mentre
          attraversava la strada... Certo i genitori devono
          educare i figli ma questa non è una scusa per
          mettere m***a su un servizio
          pubblico.Ovviamente non si toglie niente alla colpa del pirata, ma come minimo c'è la mancata custodia per i genitori.Quando si mandano i figli in giro da soli per strada bisogna spiegargli prima certe cose, per Internet dovrebbe essere la stessa cosa... e lo dico da genitore. Non è possibile vigilare sui figli grandi il 100% del tempo...
    • Franky scrive:
      Re: e' uno scandalo da denuncia
      - Scritto da: Giulio
      E' scandaloso l'atteggiamento di Facebook.
      Qualcuno ha scoperto che molte delle loro
      principali pagine, aperte al pubblico e ai non
      registrati a facebook, sono piene di XXXXX e
      contenuti
      osceni.
      Per questo dovrebbe essere bloccato. Perche' non
      sono in grado di garantire la privacy e
      navigazione sicura per i nostri figli in nessun
      modo!
      Ecco dove ho trovato l'articolo

      http://www.atlantisway.com/articoli/web/item/581-fma disconnettere i bimbocci..e portarli a fare una passeggiata no...ehhh?Troppo difficile vero? E poi nessuno gli dice di andare a cercare i XXXXX... se li hanno cercati vuol dire che vogliono vederli, giusto?E se vogliono vederli, a noi cosa cavolo c'e' ne frega?Mica saremo i bigotti dell'ottavo giorno no?
  • attonito scrive:
    Australia? son messi male
    ma sbaglio o l'australia e' all'avanguardia con leggi bavaglio? questo no, quello no, quell'altro non si puo', qui e' vietato, li non si puo piu' fare... ecchecXXXXX.....
    • the_m scrive:
      Re: Australia? son messi male
      - Scritto da: attonito
      ma sbaglio o l'australia e' all'avanguardia con
      leggi bavaglio? questo no, quello no, quell'altro
      non si puo', qui e' vietato, li non si puo piu'
      fare... ecchecXXXXX.....sì, l'avevo già notato anch'io in più occasioni e scrissi un post simile al tuo.Almeno 1-2 volte all'anno se ne escono con delle cag*te talmente grosse da far invidia ai politici italoti (e non è mica cosa da poco, bisogna impegnarsi!!)Poi chi ci va giura che è solo un atteggiamento "di facciata" ma che nel paese la gente ha un pensiero molto aperto.. mah io non ci credo molto
Chiudi i commenti