Criptovalute: il presidente del Panama è preoccupato

Criptovalute: il presidente del Panama è preoccupato

Il presidente del Panama non firmerà la legge sulle criptovalute finché non conterrà regole valide che rispettino le norme antiriciclaggio.
Il presidente del Panama non firmerà la legge sulle criptovalute finché non conterrà regole valide che rispettino le norme antiriciclaggio.

Durante la conferenza Bloomberg New Economy Gateway Latin America, tenuta a Panama City, il presidente del Panama ha rivelato la sua posizione in merito alla futura legge sulle criptovalute. La regolamentazione del mercato crittografico nel Paese è molto sentita, ma non è di certo l’urgenza a dare fastidio.

Infatti, il presidente Laurentino Cortizo ha fatto sapere di essere favorevole a questo processo, ma non in tale forma. In pratica, il suo desiderio è il Paese punti ad applicare le norme antiriciclaggio stabilite dalla Financial Action Task Force.

Secondo l’organismo di vigilaza mondiale sul riciclaggio di denaro e sul finanziamento del terrorismo, Panama è ancora in una posizione sfavorevole. Il Paese, in pratica, è sulla lista delle “giurisdizioni con carenze strategiche“.

Ecco perché Cortizo ha detto che non firmerà la nuova legge sulle criptovalute se non adempirà alle indicazioni suggerite dalla task force. Perciò, chi ha proposto questa regolamentazione dovrà investirci altro tempo affinché possa essere approvata dal presidente del Panama.

Anche Binance sta seguendo la linea della regolamentazione, scegliendo di andare incontro alle richieste dei vari Paesi per poter essere accettato come exchange riconosciuto. Aprire un conto gratuito sulla sua piattaforma garantisce l’accesso a un mondo incredibile. Non solo potrai investire in criptovalute, ma anche in NFT e Fan Token.

Criptovalute: Panama è ancora lontana da una regolamentazione?

È chiaro che l’adozione delle criptovalute e della tecnologia blockchain richiede una certa premura se si vuole beneficiarne prima di tutti. Il futuro va in quella direzione, quindi i primi Stati che attueranno i piani saranno maggiormente avvantaggiati perché prima otterranno i benefici.

Nondimeno, Cortizo è irremovibile su alcune condizioni legate alla legge sulle criptovalute che dovrebbe firmare affinché possa entrare in vigore a Panama. Durante la conferenza di Bloomberg, il presidente ha affermato:

Se l’intenzione è quella di risponderti in questo momento con le informazioni che ho, che non sono sufficienti, ti devo dire che non firmerò quella legge.
Devo stare molto attento se la legge ha clausole relative alle attività di riciclaggio di denaro. Le attività antiriciclaggio sono molto importanti per noi.

Nel frattempo i suoi avvocati stanno esaminando questo disegno di legge per poi consigliarlo sul da farsi. Ciò non cambia l’idea di Cortizo nei confronti delle criptovalute. Lo ha confermato proprio durante il meeting, quando ha dichiarato:

È una legge innovativa da quello che ho sentito, è una buona legge. Tuttavia, abbiamo un solido sistema finanziario qui a Panama e una delle cose che sto aspettando è quando avremo una regolamentazione globale delle criptovalute.

Anche questo è un segno forte che l’adozione delle criptovalute nel mondo è in costante ascesa. Puoi decidere di investire in crypto, NFT e Fan Token aprendo un conto gratuito su Binance. Questo exchange offre tantissime soluzioni molto valide.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Bloomberg
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 20 mag 2022
Link copiato negli appunti