Criptovalute: in Russia censurato il principale sito Web di notizie

Criptovalute: in Russia censurato il principale sito Web di notizie

Dalla Russia è arrivata notizia che Roskomnadzor ha censurato il principale sito Web di notizie legate al mondo delle criptovalute.
Dalla Russia è arrivata notizia che Roskomnadzor ha censurato il principale sito Web di notizie legate al mondo delle criptovalute.

Roskomnadzor, il servizio federale per la supervisione delle comunicazioni, della tecnologia dell’informazione e dei mass media, ha bloccato Bits.media. Si tratta del principale sito Web che in Russia diffondeva notizie sul mondo delle criptovalute.

In altre parole, la Russia ha deciso di censurare uno dei maggiori fornitori di informazioni sul mercato crittografico nel Paese. L’accusa, secondo quanto è stato svelato nelle ultime ore, è quella di diffondere informazioni vietate dal Governo Russo.

Secondo la decisione pubblicata – scrive Bits.media nel comunicato ufficiale – il tribunale ha vietato circa cinque URL senza nome nel documento. La formulazione ufficiale della sentenza: cinque indirizzi Internet contengono “informazioni volte a promuovere i reati nel campo della legalizzazione (riciclaggio) dei proventi di reato”.

Secondo quanto dichiarato da Bits.media, ad aver intentato la causa è stato l’Ufficio del Pubblico Ministero il 31 marzo 2022. Il tribunale distrettuale di Volzhsky della città di Saratov, in tempi record, ha accolto l’accusa. Il Giudice Alla Danilenko ha emesso sentenza dopo aver esaminato il caso senza aver invitato le parti in causa.

Questa decisione sottolinea ancora una volta quanto l’adozione delle criptovalute stia aumentando. Puoi investire in asset digitali aprendo un conto gratuito su Coinbase. Questo exchange offre notevoli funzionalità per il mercato crittografico oltre a una sezione aggiornata ricca di notizie.

Criptovalute: Roskomnadzor oscura Bits.media

Bits.media è la più importante fonte di notizie su criptovalute e risorse digitali in Russia. Attualmente però il censore Roskomnadzor ha oscurato il sito Web nel Paese. Il motivo specificato è la pubblicazione di informazioni che promuovono reati di riciclaggio.

La procura ha deciso di non contattare la redazione di Bits.media e né tanto meno nessuno degli indirizzi email pubblicati sul sito Web. Per questo il fondatore della testata giornalistica online, Ivan Tikhonov, ha dichiarato:

Siamo una parte interessata nel caso, ma nessuno ci ha informato del procedimento. Non ci è stata data alcuna possibilità di rimuovere il materiale su cui l’ufficio del procuratore di Saratov aveva domande. Non siamo assolutamente d’accordo con il verdetto.

Puoi decidere di acquistare criptovalute tramite Coinbase, una delle piattaforme di scambio più apprezzate in tutto il mondo. Aprendo un conto gratuito sulla piattaforma avrai accesso a numerose opzioni interessanti. Inoltre, potrai anche informarti su tutte le novità grazie alla sezione dedicata alle news.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Bits.media
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 4 lug 2022
Link copiato negli appunti