Criptovalute sponsor della serie A: accordi milionari!

Criptovalute sponsor della serie A: accordi milionari!

Una manna dal cielo per un comparto sportivo già in affanno da anni e che ha visto peggiorare le proprie condizioni con l'avvento del Covid-19
Una manna dal cielo per un comparto sportivo già in affanno da anni e che ha visto peggiorare le proprie condizioni con l'avvento del Covid-19

Piovono soldi sulla Serie A. Soldi digitali, tecnicamente chiamati criptovalute. Una manna dal cielo per un comparto sportivo già in affanno da anni e che ha visto peggiorare ulteriormente le proprie condizioni con l'avvento della Pandemia Covid-19. E così in soccorso arrivano criptovalute sponsor della Serie A.

Il valore espresso dalle criptovalute in Serie A è di oltre 180 milioni. Almeno stando agli accordi di sponsorizzazione di maglia siglati nell’ultimo anno. Se ad essi si sommano le varie forme di partnership, si arriva anche a 250 milioni. Denaro che senza di esse, il massimo campionato di calcio italiano, non avrebbe mai visto.

Una situazione peggiorata anche dalla rinuncia agli accordi con le aziende del betting comportata dal divieto sancito dal decreto Dignità. Per un danno economico stimabile intorno ai 100 milioni di euro.

Ma vediamo meglio le cifre che riguardano le criptovalute sponsor della Serie A.

Criptovalute sponsor della Serie A: le cifre

Capofila di questo nuovo fenomeno finanziario l’Inter, che ha siglato in estate ben due accordi: il main jersey partner, dopo la conclusione del rapporto con Pirelli, è diventato Socios.com. Sulla base di 16 milioni per la stagione 2021/22 con bonus che possono portare il totale a 20 milioni, fino alla stagione 2024/25.

Il secondo riguarda il logo di DigitalBits posizionato sulle maniche. Si tratta della la criptovaluta sviluppata da Zytara Labs, che a sua volta è diventata global digital banking partner del club nerazzurro.

Il club nerazzurro potrà così contare di un finanziamento pari a 85 milioni per quattro stagioni.

DigitalBits è anche main sponsor della Roma. La squadra capitolina ha siglato un contratto triennale per un totale superiore a 35 milioni, oltre eventuali incrementi variabili.

All'altra sponda del Tevere arriva Binance: un’intesa da oltre 30 milioni per diventare main sponsor della Lazio, con la quale ha siglato un contratto di due anni più opzione di rinnovo per il terzo.

Dal Tevere al Po: la Juventus, che pure non versa in buone acque, complice soprattutto l'esborso con scarsi ritorni dell'affaire Ronaldo, ha scelto Bitget come primo sponsor di manica della sua storia. Il contratto, della durata di due stagioni, prevede un corrispettivo base di 5,5 milioni di euro per la prima stagione e di 7 milioni per la seconda, con bonus da 0,75 milioni a stagione in caso di accesso alla finale di Champions League.

Altri accordi di criptovalute sponsor della Serie A

Tornando a Milano, questa volta sponda rossonera, il Milan porta il logo di BitMex sulle maniche. Non sono state rivelati i dettagli dell’accordo che dovrebbe però aggirarsi fra i 3 e i 5 milioni a stagione.

Il Napoli ha definito un'intesa con il token meme Floki per la sponsorizzazione del retro della maglia da gioco. Anche qui delle cifre non si sa nulla. Ma sicuramente parliamo di numeri importanti.

L'Udinese ha annunciato l'ingresso di Kiba Inu, altro token meme, tra i propri sponsor.

La prima però è stata l'Atalanta, che ormai deve essere considerata una Big a tutti gli effetti. Raggiungendo un accordo con uno dei broker più importanti* al mondo: Plus500.

*Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
20 12 2021
Link copiato negli appunti