Cybersecurity: quali sono stati gli errori più comuni nel 2022

Cybersecurity: quali sono stati gli errori più comuni nel 2022

Ecco le criticità della cybersecurity più frequenti nel corso del 2022: dai mancati aggiornamenti alle password troppo semplici.
Ecco le criticità della cybersecurity più frequenti nel corso del 2022: dai mancati aggiornamenti alle password troppo semplici.

Pochi settori si evolvono rapidamente quanto la cybersecurity. Bastano pochi mesi per vedere dei cambiamenti sorprendenti, con nuove tecnologie e minacce che si affacciano con prepotenza in rete.

Allo stesso tempo, Internet è di vitale importanza per chiunque. Dalle banche online, ai social network fino ai file privati: i cybercriminali sono sempre alla ricerca di nuovi espedienti per sorprendere gli utenti e sottrarre loro dati sensibili.

Senza calcolare che molte persone sono tutt’ora convince di come un ottimo antivirus sia un plus, non del tutto necessario per affrontare al meglio i tanti pericoli del Web.

Per affrontare al meglio l’anno appena iniziato dunque, è bene tirare le somme del 2022, individuando i principali errori commessi nel mondo per quanto concerne la cybersicurezza.

Numeri alla mano, il mancato aggiornamento di software risulta la lacuna più diffusa. Per mancanza di tempo o pigrizia infatti, molti utenti posticipano patch di sicurezza delle proprie applicazioni, con esiti potenzialmente nefasti lato sicurezza.

Dai mancati aggiornamenti alla scarsa informazione: tutti gli errori in ottica cybersecurity

Un altro errore alquanto diffuso è quello legato all’utilizzo di password deboli. Nonostante la diffusione di password manager infatti, ancora un numero elevato di utenti predilige parole d’accesso banali, facili da individuare per qualunque hacker.

Allo stesso tempo, la mancanza di backup adeguati rappresenta un errore diffuso, che spesso può costare molto tempo e soprattutto denaro, a maggior ragione in contesti aziendali.

Proprio sul posto di lavoro poi, vi è una generale trascuratezza della formazione del personale rispetto alle più basiche regole legate alla cybersicurezza. Visto che ormai tutte le azienda hanno in qualche modo a che fare con il Web, questo aspetto è in realtà molto importante.

Come già accennato, anche il rapporto con gli antivirus è spesso problematico: affidarsi a prodotti gratuiti e non aggiornare tali software infatti, può rendere tale forma di prevenzione poco efficace.

Anche se il trend in questo contesto sta dimostrando un aumento di attenzione, la cybersecurity resta ad oggi un aspetto troppo sottovalutato. Il tutto non può lasciare indifferenti, visto che il 2023 potrebbe essere un anno difficile sotto questo punto di vista.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 gen 2023
Link copiato negli appunti