Datagate, Natale in casa NSA

Le rivelazioni di Snowden non si fermano, e anche NSA ci mette del suo con la pubblicazione di documenti riservati - e pesantemente censurati. La sicurezza delle tecnologie telematiche sempre al centro della scena

Roma – La puntata natalizia del Datagate riguarda gli sforzi compiuti dalla NSA per bypassare le tecnologie di protezione e intercettare l’universo mondo delle comunicazioni telematiche e digitali, tentativi che in parte confermano quanto già affermato in questi mesi e anni dai protagonisti dello scandalo del tecnocontrollo – a partire dallo stesso Edward Snowden: usare la crittografia, come regola generale, causa non pochi grattacapi agli spioni dell’intelligence statunitense.

I nuovi documenti “top secret”, pubblicati in questo caso da Der Spiegel , si concentrano sulle attività della NSA risalenti all’anno 2012: fra le tecnologie crittografiche capaci di generare “problemi significativi” alla pratica di tecnocontrollo vengono elencate la rete a cipolla Tor, l’ oramai defunto software di cifratura di file e dischi TrueCrypt, il framework a chiave pubblica-privata per le email cifrate PGP, provider di posta elettronica specializzati nell’uso della crittografia come Zoho.

I documenti , la cui presentazione giornalistica è stata criticata da qualcuno, confermano poi come le comunicazioni su HTTPS e reti VPN siano in sostanza diventati un libro aperto per gli spioni di NSA, una posizione che nel secondo caso ha spinto gli esperti di sicurezza a spendersi in difesa del protocollo IPsec : una VPN opportunamente configurata e senza “middle-man” continua a essere impermeabile ai tentativi di accesso dell’intelligence, dicono.

Un altro “regalo” natalizio in tema di Datagate è arrivato da NSA stessa , un pacco-dono sotto forma di pubblicazione per 12 anni di documenti riservati riguardanti le attività degli spioni USA: delle rivelazioni di Snowden non c’è neanche l’ombra, in compenso emergono abusi personali di agenti gelosi che spiano le mogli e altre violazioni alla privacy del genere.

Ma le minacce alla riservatezza e alle libertà dei netizen non arrivano solo da NSA, e il nuovo report sulla trasparenza di Google alimenta la discussione in tal senso: il numero delle richieste di rimozione dai servizi di Mountain View è aumentato sensibilmente , soprattutto da paesi come l’Italia o da stati come la Russia.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
    - Scritto da: prova123
    Ok ... sei uno che ha avuto il C64!
    Siamo partiti dal discorso dei giochi 3D ...

    No, non sono Alfonso Martone, che ha scritto un
    divertentissimo racconto delle sfide
    dell'epoca:
    http://www.alfonsomartone.itb.it/rqftcg.html
    Ne consiglio la lettura! Grazie :DNon avevo salvato il bookmark, e non l'ho più ritrovato.Grazie da un C64ista :D
    • prova123 scrive:
      Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
      Prego! da uno spectrummista! :DE' un racconto da ribaltarsi dalle risate, a partire dal titolo! (rotfl)E' evidente lo spirito goliardico di chi lo ha scritto!Detto tra noi io penso che Sir Clive Sinclair non fosse un imprenditore veggente da fare una macchina che poi sarebbe stata la prima ad aprire la pista dei giochi 3D (reale/assonometrico a poligoni pieni) quando nelle sale gioco il top erano pochissimi giochi in "filo di ferro". Penso semplicemente che lui abbia fatto l'imprenditore sparagnino per il blocco grafico (nessuna modalità testo/grafica ... solo pixel da gestire) e audio (1 solo canale) spendendo qualcosa in più per quanto riguarda il microcontrollore, creando così un'architettura di fatto più aperta di quella del C64 che ha portato a quei giochi 3D che hanno segnato quell'epoca.Detta terra terra: più XXXX che mira! ... la storia è andata così!
  • ... scrive:
    Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
    - Scritto da: prova123
    CPU: è vero non è solo importante la frequenza di
    funzionamento della CPU ma è importante anche
    quanti cicli di clock sono necessari per eseguire
    le
    istruzioni.
    C64 Freq. 1Mhz, minimo 2 cicli di clock per
    istruzione
    ZXSpectrum (48K), Freq. 3.5Mhz minimo 1 cicloallora Amiga era a circa 7 mhz, con minimo 4 cicli macchina per istruzione.Quindi massimo 7 milioni/4 = 1.75milioni di istruzioni/s contro le 3.5 milioni di ZXSpectrum.Abbiamo scoperto che Amiga va la metà di ZXSpectrum!! (rotfl)(rotfl)quello che conta evidentemente è tutto l'insieme,.Per vedere l'insieme basta pigiare su youtube alla voce 'demoscene + nome del computer' e guardarsi un po' di videoZXSpectrum ne esce con le ossa rotte contro C64 (e non scomodiamo Amiga per carità).
    • prova123 scrive:
      Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
      Hai perso un'altra occasione di fare silenzio e di lasciare il dubbio che tu non sia così ignorante (nel senso che ignori l'informatica e l'elettronica)!Non puoi confrontare l'architettura di un sistema con microcontrollore Motorola 680000 a 16/32 bit con 2 pulci a 8 bit! Non ti sei nemmeno reso conto che hai confrontato pere e mele!Ciò premesso, sei in grado di fare esempi di giochi 3D del C64 da confrontare con quelli dello ZXSpectrum oppure no ?I programmatori del C64 non erano dei XXXXXXXX ... se avessero potuto li avrebbero fatti ed in maniera decente in un mondo videoludico 2D. Oppure tu pensi che lo fossero ?Adesso ti do un aiutino, questa volta non devi scegliere tra le tre opzioni SI, NO, NON SO (in passato non sei stato in grado di rispondere e capisco che per te non è facile). Fai una cosa molto più semplice scrivi i titoli dei giochi in 3D del C64. E' sufficiente questo, una banale lista di titoli che poi confronteremo con quella dello ZXSpectrum. Vediamo come te la cavi. :)
      • prova123 scrive:
        Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
        Mi raccomando ho scritto giochi 3D, non 2D questo è chiato a tutti i lettori vediamo se è chiaro anche a te!E' il proprio il caso di dire "In bocca al lupo! Ce la puoi fare!"
        • ... scrive:
          Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
          - Scritto da: prova123
          Mi raccomando ho scritto giochi 3D, non 2D questo
          è chiato a tutti i lettori vediamo se è chiaro
          anche a
          te!
          E' il proprio il caso di dire "In bocca al lupo!
          Ce la puoi
          fare!"cosa non hai capito di " <i
          quello che conta evidentemente è tutto l'insieme </i
          "?pensi che lo spectrum fosse superiore oslo perchè vinceva in UN aspetto (e perdeva su tutti gli altri)?
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Allora è chiaro che non leggi i post o li leggi ma non capisci il loro significato: io sono stato chiaro per il 2D, io parlo di 3D e tu sei l'unico che non ha capito!Mi dispiace per te, anche se molto probabilmente non te ne rendi nemmeno conto.Vado a cambiare la lettiera del gatto perchè è sicuramente più utile che stare a leggere le tue castronerie ... probabilmente nei hai dette molte a capodanno e come recita il detto ti sei giocato il 2015! :D
          • AIlibito scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Allora è chiaro che non leggi i post o li leggi
            ma non capisci il loro significato: io sono stato
            chiaro per il 2D, io parlo di 3D e tu sei l'unico
            che non ha
            capito!sei tu l'unico che non ha capito che non c'è solo 2D e 3D ma c'è tuta serie di sfumature di grigio che fanno la bontà della grafica.
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Sul 2D sono stato chiarissimo, sei solo tu che non hai capito che in quel tempo l'ultima frontiera videoludica era il 3D che nelle sale gioco era supportato solo in wireframe ed è l'argomento della discussione.
      • ... scrive:
        Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
        - Scritto da: prova123
        Hai perso un'altra occasione di fare silenzioma sentilo.
        Non puoi confrontare l'architettura di un sistema
        con microcontrollore Motorola 680000 a 16/32 bit
        con 2 pulci a 8 bit!Bravo.Più in generale non puoi confrontare due instruction set differenti.Errore tuo parlare di cicli macchina per cercare di provare chissacosa.L'unica cosa che cnota è il risultato, quindi trovami sul tuo spectrum qualcosa di graficamente lontanamente paragonabile e questo, poi possiamo continuare la discussione:http://youtu.be/9LFD4SzW3e0 (non fermarti ai primi effetti)
        • ... scrive:
          Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
          - Scritto da: ...
          http://youtu.be/9LFD4SzW3e0 (non fermarti ai
          primi
          effetti)o questahttps://www.youtube.com/watch?v=HW6p6q6a1Ds (vai a 8:10)
          • ... scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: ...questa oltre ad avere immagini enormi e supercolorate, ha roba a sprite che zoomano in prima persona in stile Space Harrier:http://youtu.be/6sP-NA1vhbE
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Il 3D anche se con poligoni pieni non esisteva nemmeno nelle sale gioco di quel tempo ...
          • AIlibito scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Il 3D anche se con poligoni pieni non esisteva
            nemmeno nelle sale gioco di quel tempohttp://youtu.be/a663UUGSJ6sminuto 1:05 fino a 4:30dicevi?
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: AIlibito

            http://youtu.be/a663UUGSJ6s
            minuto 1:05 fino a 4:30

            dicevi?si ... dicevo che io scrivo in italiano e sto parlando di giochi 3D e tu metti "C64 Scenedemo" dove viene spiegato a caratteri cubitali che è una DEMO!!!! minuto 0:26 in poi ...Vabbè adesso mi tocca pure spiegare la differenza tra DEMO e GIOCO:Una DEMO abbreviazione di DEMONSTRATION dove non c'è interazione con l'utente e c'è un programma che gira da solo senza interazione con l'utente.Con un gioco l'utente gioca e non è di semplice contorno per gridare "FIGATA!!!" Esempio pratico:Sull'amiga c'era una stupenda DEMO in raytracing con un giocoliere, ma non era possibile fare un gioco in quanto era fuori anche dalla portata della macchina.Penso che abbiamo chiarito la differenza tra DEMO e GIOCO.Ora possiamo vedere qualche bel gioco 3D del C64 per confrontarlo con quelli dello ZXSpectrum!
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Questo per me è tutto un "déjà-vu" con la differenza che a quell'epoca c'era la speranza per il C64 che forse qualcuno ce l'avrebbe fatta con il 3D (lasciamo perdere confrontabile con lo ZXSpectrum) mentre la realtà nella quale devi cercare non è youtube (tempo perso) ma si chiama:TOSEC C64.Adesso ho dato anche l'aiutino ... non è detto che io possa aver visto tutta la produzione per lo ZXSpectrum e per il C64 ... :D
          • AIlibito scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            si ... dicevo che io scrivo in italiano e sto
            parlando di giochi 3D e tu metti "C64 Scenedemo"cioè, credi che quei poligoni cnon si possano muovere col joystick?non cambia un tubo: C64 può fare poligoni fluidi, COLORATI, pieni e *senza dithering* E con tanti saluti all'unico presunto primato dello ZXpoi, se vuoi giocartela con " <i
            eh, io ho detto solo giochi scritti nei giorni dispari con routine 3D ma solo in due colori, e non wolfstein che è raycasting, roba tipo l'unico gioco in cui ZX è superiore, insomma! </i
            " fai pure :D
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            OK, hai dimostrato di non comprendere nemmeno la differenza tra DEMO e GIOCO ... se fosse così semplice come dici allora i programmatori del C64 erano tutti dei gran cogli*ni ... e tutti i programmatori in gamba programmavano per lo ZXSpectrum (rotfl)Sei in grado di fornire una lista di giochi 3D per il C64, ti ho suggerito anche dove cercare ...
          • AIlibito scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            OK, hai dimostrato di non comprendere nemmeno la
            differenza tra DEMO e GIOCO ... sei tu che l'hai dimostrato con l'esempio del giocoliere di Amiga.Ripeto: NON C'E' MODO di prerenderizzare 3 minuti di poligoni con 64kb di RAM.
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            fai un gran respiro ... libera la tua mente dalla parola ZXSpectrum ripetuta da te in modo compulsivo ed angosciante ... pensa a fare lustro del C64 e tirando fuori i nomi dei giochi 3D in soggettiva o isometrici.Se non lo fai, allora semplicemente non esistono... ti ho detto anche dove cercare. :)
          • ... scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            fai un gran respiro ... libera la tua mente dalla
            parola ZXSpectrum ripetuta da te in modo
            compulsivo ed angosciante ... pensa a fare lustro
            del C64 e tirando fuori i nomi dei giochi 3D in
            soggettiva o
            isometrici.
            non hai nulla da dire sulla figuraccia del paragono col giocoliere? :D
          • AIlibito scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: ...
            non hai nulla da dire sulla figuraccia del
            paragono col giocoliere?
            :Dp.s.Se avessi voluto farti vedere cose prerenderizzate avrei tirato in ballo questo (preparati a qualcosa di impensabile):http://youtu.be/W0TFsyR4YL860fps fissi, piccolo accorgimento, 16mb di espansione per caricare i dati predenderizzati.
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: ...

            non hai nulla da dire sulla figuraccia del
            paragono col giocoliere?
            :DPensa ti avevo sopravvalutato, più giù ho scritto:"Era solo un esempio nel mondo Amiga per aiutarti a capire la differenza tra DEMO e GIOCO e tu puntualmente non hai capito il discorso anche questa volta ...Secondo me l'hanno capito tutti e forse anche il tuo degno compare ".."Sei messi molto male!"Mi sono sbagliato non l'avete capito nessuno dei due!!!!Siete messi molto male! (rotfl)
          • ... scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Era solo un esempio Esatto: era solo un esempio totalmente SBALLATO.
            Sei messi molto male!Perplessocerto certo
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Anche tu ancora molte chiacchere vuote ma non hai fornito 1 solo gioco 3D del C64 ... resto in attesa...
          • ... scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Anche tu ancora molte chiacchere vuote ma non hai
            fornito 1 solo gioco 3D del C64 ... resto in
            attesa...non ho mai detto che li fecero ai tempi.Eppure c'è castlemaster, non era difficile trovarlo.
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Sempre chiacchere, quali sono i giochi 3d del C64 ? Ce la fai a scrivere un solo titolo? .... io ne ho scritto alcuni e potrei aggiungere ...
          • AIlibito scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Sempre chiacchere, quali sono i giochi 3d del C64
            ? Ce la fai a scrivere un solo titolo? .... io ne
            ho scritto alcuni e potrei aggiungere
            ...castlemaster,, te l'ho detto SAI LEGGERE?
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Il gioco è Castle Master... almeno scriverlo correttamente.Solo 1 ed il commento di uno degli utenti è stato: lento, lento, molto lento. ;)Adesso basta confrontarlo con quello per ZXSpectrum ...[yt]CyFK6xqjms4[/yt]Ed è solo uno.
          • qwerty scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Adesso basta confrontarlo con quello per
            ZXSpectrummolto meglio quello del C64: quello ZX sembra uscito da un terminale a caratteri verde guasto.E questo è oggettivo, caro mio.
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            ma con un frame ogni 2 secondi (commento dell'utente commodoriano) giocherai per molto molto tempo! :D
          • Qwerty scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            ma con un frame ogni 2 secondi (commento
            dell'utente commodoriano) giocherai per molto
            molto tempo!
            :DPerché mai dovrei giocare a quella schifezza? Giá lo feci sforzandomi su Amiga. E anche lì i programmatori erano delle capre, andava tutto a scatti nonostante nel 3d Amiga avesse l'accelerazione hardware (che non usavano in modo da poter tenere lo stesso codice buono su atari st)
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Per il C64 non era possibile fare di meglio, aveva un superchip grafico per il 2D, ma con il 3D il lavoro toccava tutto alla debole CPU. Quella era l'architettura della macchina.I ragazzi di allora facevano la fila in sala giochi per giocare a Battlezone in wireframe. Pensa te se avessero avuto la possibilità di giocare il 3D in casa.
          • ... scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Per il C64 non era possibile fare di megliola demo Desert Dream dimostra il contrario.'non era possibile fare di meglio'? Le ottimizzazioni possono sempre essere fatte, basta volerlo ed averne le capacità.La prova sono proprio i poligoni colorati, fluidi e senza dithering di Desert Dream, anni luce avanti ai pixellosi e monocromatici prodotti da ZX nonostante ZX abbia ua CPU <i
            immensamente più potente </i
            (cit.)
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: prova123

            Per il C64 non era possibile fare di meglio

            la demo Desert Dream dimostra il contrario.
            Continui a dimostrare di non capire la differenza tra una DEMO ed un gioco ...
            'non era possibile fare di meglio'? Le
            ottimizzazioni possono sempre essere fatte, basta
            volerlo ed averne le
            capacità.Guarda che non siamo negli anni 80, non si parla di speranza, è tutto contenuto nel TOSEC del C64.Allora secondo te i programmatori del C64 erano tutti cogli*ni ... mentre tutti quelli in gamba erano i programmatori ZX Spectrum ... i <b
            giochi </b
            3D del C64 erano pochi e ridicoli a causa delle gravi limitazioni del computer per il 3D.
            La prova sono proprio i poligoni colorati, fluidi
            e senza dithering di Desert Dream, anni luce
            avanti ai pixellosi e monocromatici prodotti da
            ZX nonostante ZX abbia ua CPU <i

            immensamente più potente </i

            (cit.)
          • ... scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Continui a dimostrare di non capire la differenza
            tra una DEMO ed un giocohai detto la CPU non c'è la fa e invece la demo dimostra che la CPU ce la fa eccome, IL CONTESTO E' IRRILEVANTE.3 minuti di animazioni 3D non possono essere precalcolate in 64kb mentre gira la musica e c'è pure una bitmap che occupa mezzo schermo.Fine della discussione.
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Hai fatto solo tante chiacchere senza fare vedere un GIOCO 3D decente e giocabile (è sotto gli occhi di tutti), l'unico l'ho indicato io, per quanto riguarda i <b
            giochi </b
            questo era quanto di meglio disponibile per il C64:[yt]6O1g5DSYPfA[/yt]Se non te ne sei ancora accorto la discussione fu chiusa circa 30 anni fa dalla Commodore, quando fecero il C64 rivolto in modo troppo specifico al 2D.
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: ...
            La prova sono proprio i poligoni colorati, fluidi
            e senza dithering di Desert Dream, anni luce
            avanti ai pixellosi e monocromatici prodotti da
            ZX nonostante ZX abbia ua CPU <i

            immensamente più potente </i

            (cit.)... Dove sono finiti i colori?Guarda un pò cosa succede quando anzichè DEMO sul C64 dovevano fare un gioco 3D isometrico, questo è quanto di meglio per il C64 ... [yt]6O1g5DSYPfA[/yt]
          • AIlibito scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Sull'amiga c'era una stupenda DEMO in raytracing
            con un giocoliere, ma non era possibile fare un
            gioco in quanto era fuori anche dalla portata
            della
            macchina.ROTFL ,su quella cosa di Amiga c'erano i frame prerederizzati, è ovvio.Ma ti sembra possibile che su c64 <b
            con 64kb </b
            ci possano essere i frame prerenderizzati di 3 minuti di animazioni poligonali???Nemmeno le basi, cribbio, nemmeno le basi!

            Penso che abbiamo chiarito la differenza tra DEMO
            e
            GIOCO.
            Ora possiamo vedere qualche bel gioco 3D del C64
            per confrontarlo con quelli dello
            ZXSpectrum!
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: AIlibito
            - Scritto da: prova123

            Ma ti sembra possibile che su c64 <b
            con
            64kb </b
            ci possano essere i frame
            prerenderizzati di 3 minuti di animazioni
            poligonali???
            Nemmeno le basi, cribbio, nemmeno le basi!
            Era solo un esempio nel mondo Amiga per aiutarti a capire la differenza tra DEMO e GIOCO e tu puntualmente non hai capito il discorso anche questa volta ... Secondo me l'hanno capito tutti e forse anche il tuo degno compare ".."Sei messi molto male! :s
          • ... scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Era solo un esempio Esatto: era solo un esempio totalmente SBALLATO.
            Sei messi molto male! :scerto certo
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            ensavo fosse l'elenco dei giochi 3D del C64 e invece le solite chiacchere vuote senza fornire 1 solo gioco 3D del C64 ... resto in attesa...
          • ... scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            ensavo fosse l'elenco dei giochi 3D del C64 e
            invece le solite chiacchere vuote senza fornire 1
            solo gioco 3D del C64 ... resto in
            attesa...non erano chiacchiere vuote, erano argomentazioni che dimostrano che sei prevenuto e che non conosci cosa può fare il C64.
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Sempre chiacchere, quali sono i giochi 3d del C64 ?
          • AIlibito scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Sempre chiacchere, quali sono i giochi 3d del C64
            ?castlemaster,, te l'ho detto SAI LEGGERE?
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Si scrive Castle Master. è un solo gioco descritto dagli utenti Commodore "lento, lento, troppo lento".Confrontalo con la versione ZXSpectrum e con tutti gli altri 3D. :D
        • prova123 scrive:
          Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
          Detto da te che hai confrontato pere e mele! (rotfl)
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Inoltre io non ho confrontato i due set di istruzioni, ma il loro tempo di esecuzione, necessario per capire tecnicamente le forti limitazioni del C64 per quanto riguarda 3D.Ed abbiamo spiegato anche questo!Spero per te e soprattutto per gli eventuali tuoi clienti che tu non ti occupi di elettronica/informatica!
          • AIlibito scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Inoltre io non ho confrontato i due set di
            istruzioni, ma il loro tempo di esecuzionee' esattamente quello di cui ti ho accusato: hai detto ci vuole minimo 1 ciclo e dall'altra parte minimo 2 cicli senza curarti di capire che cosa si fa con un ciclo, e che cosa con due.Insomma TU hai mischiato mele con pere.Per l'ennesima volta, la grafica di un PC la si vede nei programmi che girano, non sulla carta.FINE.
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: AIlibito

            Per l'ennesima volta, la grafica di un PC la si
            vede nei programmi che girano, non sulla
            carta.
            FINE.Bene, allora scrivi in maniera compulsiva e non ti rendi conto nemmemo di quello che TU scrivi. Lo sanno anche i muri che i programmi non girano sulla carta, infatti ti chiedo di darmi l'elenco dei giochi 3D che girano sul C64.
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Io per lo ZXSpectrum ho fornito un piccolo elenco, tu ed il tuo compare non avete fornito alcun elenco però in compenso siete stati caparbi di volere dimostrare o di avere gravi difficoltà di lettura di un semplice testo o peggio difficoltà di comprenderne il significato.Resto in attesa dell'elenco dei giochi 3D per il C64 ...
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            e comunque non si parlava di grafica del PC ... sei veramente messo male, non sai quello che scrivi.Vedo già i tuoi amici ribaltati dalle risate per la tua totale inadeguatezza sull'argomento.
          • AIlibito scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            e comunque non si parlava di grafica del PC ...il c64 e lo zx spectrum sono dei Personal Computerforse sei così invasato a pieno d'astio che confondi il termine 'PC' con il termine 'IBM compatibile'.Io con questa chiudo, sei troppo prevenuto e racconti sempre solo una parte delle cose.Ah, buon divertimento con castlemaster, il gioco che non doveveva esistere per C64 (rotfl)
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: AIlibito
            Ah, buon divertimento con castlemaster, il gioco
            che non doveveva esistere per C64
            (rotfl)nemmeno il titolo corretto ... si scrive Castle Master ... 1 solo misero gioco ... adesso si può confrontare con la versione ZXSpectrum[yt]CyFK6xqjms4[/yt]Confrontalo anche con tutti gli altri giochi 3D ZXspectrum, la versione C64 è stata commentata dai commodoriani "molto lenta" :D
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Questo è solo l'inizio ...
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            per lo ZXSpectrum è passato quasi inosservato perchè c'era di molto meglio e si poteva scegliere! :D
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            http://www.videogame.it/forum/t/377756/rubrica-topgame-i-10-migliori-giochi-per-commodore.html?page=6Il commento del Commodoriano: <i
            Castle Master: primordi del 3d in prima persona: su 64 andava tipo a 1 frame ogni 2 secondi. Ma quanto tempo ci ho speso sopra... </i
            Ci credo 1 solo gioco pure ingiocabile a meno di non di meglio da fare!!!!!! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Vi siete ricoperti di ridicolo ed avete riportato questo gioco come un sucXXXXX .... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Comunque ve l'avevo detto ed avevo anche spiegato la motivazione tecnica. Dai trovatene qualche altro per C64 così ci facciamo ancora un pò di risate con i confronti ... potrei indicare altri giochi in elenco che sono ancora migliori e veloci di quelli che ho già riportato per ZXspectrum!
          • qwerty scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Comunque Sei risposte di seguito a te stesso.Il santo Graal degli strizzacervelli (rotfl)
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            ... pure tu... si dice il Sacro Graal ... ma con quanti bitterini avete festeggiato il capodanno passato da un pezzo! :DVedi, quando qualcuno si mette di impegno a scrivere castronerie mi fermo solo quando quando smette di scrivere per un tempo sufficientemente lungo!!!
          • qwerty scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Vedi, quando qualcuno si mette di impegno a
            scrivere castroneriecome quando fa l'esempio di un prerendirizzato per cercare di smontare un real time?come quando si scopre che non sa cos'è un personal computer?O come quando dice ' <i
            non si può </i
            ', poi si scopre che si può, allora <i
            'non si può in un gioco </i
            ', poi si scopre che si può anche in un gioco ma lui continua a parlare da solo rispondendosi sei volte di seguito?No, perdinci, il santo graal l'abbiamo trovato, qui non si scappa proprio!
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            aridaje ... si dice Sacro Graal, lo sanno anche i muri. Bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla ...Alla richiesta di un elenco di giochi 3D, avete fatto solo chiacchere vuote, avete passato un intero pomeriggio a cercare in rete per trovare un solo gioco ed anche ingiocabile (a meno di riuscire a divertirsi con un gioco alla velocità di 1 frame ogni 2 secondi).Ti dico che per il C64 non è l'unico gioco 3D ... ma quel poco che c'è fa comunque XXXXXX per l'architettura del computer perfettamente specializzata per il 2D, ma completamente inutilizzabile per il 3D.
          • ... scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            completamente
            inutilizzabile per il
            3D.come dimostra Desert Dream dove poligoni fluidi e colorati senza dithering viaggiano a 30 fps surclassando lo quallora pixeloso e monocromatica dello ZX.Ah già, però non è un giochino quindi 'non vale' AHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAA
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Vedi AIlibito, questo è quello che può accadere quando si inserisce la gestione di un joystick o una testiera ad una DEMO! ... e tu hai prodotto la prova che ha contraddetto quello che avevi con forza asserito !!!! :D
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: AIlibito

            il c64 e lo zx spectrum sono dei Personal Computer
            forse sei così invasato a pieno d'astio che
            confondi il termine 'PC' con il termine 'IBM
            compatibile'.
            Vabbè riesci a scrivere combo di castronerie:C64 e ZXSpectrum sono stati definiti Home Computer ...http://it.wikipedia.org/wiki/Commodore_64I Personal Computer propriamente detti furono quelli Apple e IBM ... http://it.wikipedia.org/wiki/Apple
          • qwerty scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            C64 e ZXSpectrum sono stati definiti Home
            Computer
            ...

            http://it.wikipedia.org/wiki/Commodore_64

            I Personal Computer propriamente detti furono
            quelli Apple e IBM ...
            http://it.wikipedia.org/wiki/AppleMa non riesci proprio a msetterla di dire XXXXXXcce????l'home computer è un particolare Personal Computer.Come l'automobile è un particolare veicolo.Definizione di Personal Computer:" is a general-purpose computer, whose size, capabilities and original sale price makes it useful for individuals, and is intended to be operated directly by an end-user with no intervening computer operator. "perfettamente calzante con C64 e ZX.T A C I
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Cosa è sucXXXXX AIlibito stai avendo problemi di dissociazione dal tuo nickname? Con il C64 fatti meglio una partita a Turrican, il 3D non è pane per le sue gengive! :D
          • Qwerty scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Cosa è sucXXXXX AIlibito stai avendo problemi di
            dissociazione dal tuo nickname? Con il C64 fatti
            meglio una partita a Turrican, il 3D non è pane
            per le sue gengive!
            :D Il 3d girava perfettamente fluido, colorato e senza dithering su c64 nella demo con le piramidi, algoritmi evidentemente ottimizzati, una decina d'anni serviranno pure. se sei convinto che sia precalcolato a te l'onere della dimostrazione, sappi che in ram non ci stanno né i calcoli tantomeno i frame per tutta quella scena. Su zx totale assenza di colore in 3d: sembra un gamewatch, hai poco da vantarti. E va comunque a scattoni
          • prova123 scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            Si gioca con i giochi ... ripeto questo per lo ZXSpectrum è solo uno dei tanti giochi 3D, passato nel completo anonimato perchè gli altri giochi 3D sono incomparabilmente più veloci,fluidi, divertenti e di generi diversi. Per il C64 c'era ancora qualcosina in 3D ma nulla di paragonabile con lo ZXSpectrum. Inoltre tutti i giochi fatti con il motore "Freescape" e la sua evoluzione erano lenti (sembra essere stato più un modo mal riuscito di standardizzare il 3D a poligoni pieni su sistemi completamente diversi), mentre tutti gli altri erano estremamente veloci.http://en.wikipedia.org/wiki/Castle_Master (Engine)Per il 3D del C64 non c'era di fatto scelta, questo è quello che passava il convento.
          • ... scrive:
            Re: Risposta tecnica a Luco, giudice d linea
            - Scritto da: prova123
            Si gioca con i giochi ... Ma a 40 anni suonati ancora a pensare ai giochini????L'infanzia monocromatica lascia brutti segni!
  • evviva scrive:
    libero mercato... ?!?
    Fantastico! Il software utilizzato per l' attacco si chiama "Lizard Stresser" ed è in vendita:http://www.dailydot.com/crime/lizard-squad-lizard-stresser-ddos-service-psn-xbox-live-sony-microsoft/...la botnet winara la danno in omaggio senza garanzia :D.
  • prova123 scrive:
    Riepilogo di fine anno
    La strategia delle mulltinazionali dei videogiochi è molto chiara:1. Hanno/stanno provando ad eliminare i giochi single player2. Hanno artificiosamente portato online anche il gioco single playerIl prossimo passo sarà la console mero videoterminale ed il gioco sarà solo in Cloud. In questo modo saranno loro a decidere se/quando/come uno può giocare pur pagando i giochi salatissimi.L'ultimo passo sarà produrre la Volkskonsole, il termine in pseudo tedesco rende molto bene l'idea.Boicottate tutti i giochi online anche gratuiti, non acquistate giochi solo multiplayer, non acquistate giochi single player che per giocare richiedono account o anche solo autenticazione.Questo è l'unico modo per fermarli, altrimenti abbastanza presto tutti in fila per tre con il sorriso stampato in faccia del videogiocatore moderno vi troverete a giocare con le:- Volkskonsole sony- Volkskonsole nintendo- Volkskonsole microsoftDimenticavo ... boicottate anche gli emulatori online (non scaricateli nemmeno) non servono!!!
    • maxsix scrive:
      Re: Riepilogo di fine anno
      - Scritto da: prova123
      La strategia delle mulltinazionali dei
      videogiochi è molto
      chiara:

      1. Hanno/stanno provando ad eliminare i giochi
      single
      player
      2. Hanno artificiosamente portato online anche il
      gioco single
      player

      Il prossimo passo sarà la console mero
      videoterminale ed il gioco sarà solo in Cloud. In
      questo modo saranno loro a decidere
      se/quando/come uno può giocare pur pagando i
      giochi
      salatissimi.

      L'ultimo passo sarà produrre la Volkskonsole, il
      termine in pseudo tedesco rende molto bene
      l'idea.

      Boicottate tutti i giochi online anche gratuiti,
      non acquistate giochi solo multiplayer, non
      acquistate giochi single player che per giocare
      richiedono account o anche solo
      autenticazione.

      Questo è l'unico modo per fermarli, altrimenti
      abbastanza presto tutti in fila per tre con il
      sorriso stampato in faccia del videogiocatore
      moderno vi troverete a giocare con
      le:

      - Volkskonsole sony
      - Volkskonsole nintendo
      - Volkskonsole microsoft

      Dimenticavo ... boicottate anche gli emulatori
      online (non scaricateli nemmeno) non
      servono!!!Quindi giocate con gli emulatori ZX Spectrum e giù di li.Insomma Turrican per tutti.
      • prova123 scrive:
        Re: Riepilogo di fine anno
        L'importante è che siano offline.
        • prova123 scrive:
          Re: Riepilogo di fine anno
          C'è anche l'ePSXe emulatore Playstation che puoi usare con i dischi originali Playstation.http://www.epsxe.com/download.phpCome il Dolphin per Gamecube e Wiihttp://www.dolphin-emulator.com/Se il PC ha il bluetooth si può utilizzare anche il nunchuck WiiQuesto è solo un esempio, basta gugglare un pò c'è solo l'imbarazzo della scelta ...
          • prova123 scrive:
            Re: Riepilogo di fine anno
            Se vuoi puoi giocare ad Alone in the Dark, Quake su nintendo DS ... io ho preso il mio CD versione PC di Alone in the dark e ti assicuro che sul nintendo ds gira in emulazione PC al pari di un 386DX40 Mhz di quel periodo.
      • prova123 scrive:
        Re: Riepilogo di fine anno
        Se a te piace Turricane nessuno te lo vieta è stato un gioco glorioso dell C64, io preferisco The Sentinel di Geoff Crammond.Sicuramente lo preferisco alla stupidità di Wolfenstein New Order, gioco da 40 Gb su dischi per qualche ora di gioco dove se spari a una sentinella che fa la ronda con un'altra, quella non colpita continua serenamente a completare il suo giro di ronda anche dopo che la prima è morta ... quasi quasi preferisco anche Turricane!
        • panda rossa scrive:
          Re: Riepilogo di fine anno
          - Scritto da: prova123
          Se a te piace Turricane nessuno te lo vieta è
          stato un gioco glorioso dell C64, io preferisco
          The Sentinel di Geoff
          Crammond.CA-PO-LA-VO-RO!!!Quelli si che erano tempi! Una sola persona, con una grande idea, poteva realizzarla.Oggi non c'e' proprio piu' spazio per le idee.E soprattutto non c'e' piu' spazio per giochi che richiedono l'uso del cervello per poter giocare.
          • ... scrive:
            Re: Riepilogo di fine anno
            - Scritto da: panda rossa
            Quelli si che erano tempi!
            Una sola persona, con una grande idea, poteva
            realizzarla.

            Oggi non c'e' proprio piu' spazio per le idee.A Panda, ma mucala va...Minecraft, fatto da un tizio sfigato pochissimi anni fa, codice in JAVA, il che ti fa capire che era l'idea a contare non la tecnica.Lo spazio per le idee c'è oggi ed è più ampio di quanto lo fosse allora perchè oggi ci si può autoprudurre più facilmente e a costi minori.
          • ... scrive:
            Re: Riepilogo di fine anno
            - Scritto da: prova123
            Geoff Crammand utilizzò
            un limite della macchina (gioco 3D con textures)
            come parte integrante del
            gioco.Direi che si parla di poligoni pieni (oggi detto flat shading), non di texture. di texture si parla quando un'immagine viene 'spalmata' su un poligono seguendo il ridimensionamento e la prospettiva dello stesso.Texture su C64 in effetti è molto dura, solo nella demoscene (dove si usano trucchi assurdi) si vede qualcosa
          • prova123 scrive:
            Re: Riepilogo di fine anno
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: prova123

            Geoff Crammand utilizzò

            un limite della macchina (gioco 3D con
            textures)

            come parte integrante del

            gioco.

            Direi che si parla di poligoni pieni (oggi detto
            flat shading), non di texture. di texture si
            parla quando un'immagine viene 'spalmata' su un
            poligono seguendo il ridimensionamento e la
            prospettiva dello
            stesso.
            Giusto, flat shading!
            Texture su C64 in effetti è molto dura, solo
            nella demoscene (dove si usano trucchi assurdi)
            si vede
            qualcosaIl C64 soffriva di 2 fattori: CPU 1 Mhz ed una gestione evoluta dei colori ma più pesante. Lo ZXSpectrum 48K aveva una CPU a 3.5 Mhz ed una gestione dei colori più spartana e veloce (non è un caso che i migliori giochi 3D in soggettiva fossero stupendi anche se monocromatici). Inoltre lo spectrum aveva istruzioni di spostamento veloce di blocchi di memoria "ldir/lddr" con il caricamento di 2 registri a 16bit con indirizzo di riferimento ed indirizzo di destinazione. Con queste istruzioni si accedeva molto velocemente alla memoria video anche se non aveva una struttura lineare...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Riepilogo di fine anno
            - Scritto da: prova123
            Il C64 soffriva di 2 fattori: CPU 1 Mhz ed una
            gestione evoluta dei colori ma più pesante. Lo
            ZXSpectrum 48K aveva una CPU a 3.5 Mhz ed una
            gestione dei colori più spartana e veloce (non è
            un caso che i migliori giochi 3D in soggettiva
            fossero stupendi anche se monocromatici).Sei Alfonso Martone, vero? (il S.E.I., vedi http://tinyurl.com/c64vsspectrum )Perché solo lui è così stupido da dire che un computer con CPU a 3.5 MHz è meglio di uno con CPU a 1 MHz.Peraltro asserendo che un computer in cui la CPU è coadiuvata da chip dedicati ai lavori più pesanti (i due CIA, il SID, il VIC-II), sia in grado di gestire 8 sprite in hardware, abbia una risoluzione di 320x200 con 16 colori nativi e sia in grado di fare polifonia a 3 voci singolarmente gestibili con filtri passa-basso, passa-banda e passa-alto, con generatore di inviluppo ADSR e 4 tipi diversi di forme d'onda (sinusoidale, quadra, triangolare e rumore bianco) e sia in grado di fare 4 colori diversi per macroblocco di 8x8 sia in grado di competere con un computer con tastiera in gomma (a mo' di calcolatrice), una CPU che di fianco ha solo una ULA non specializzata che deve fare tutto, video a 8 colori con risoluzione 256x192, 2 colori massimi per macroblocco di 8x8 pixel (ed ecco perché i giochi erano tutti monocromatici), ovviamente nessuno sprite, e in quanto all'audio un cicalino piezoelettrico interno che nulla può contro il SID.E taccio per pietà dei microdrive, che qualche pazzo è stato capace di paragonare ai floppy disk.
          • ... scrive:
            Re: Riepilogo di fine anno
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Perché solo lui ....
            E taccio per pietà dei microdrive, che qualche
            pazzo è stato capace di paragonare ai floppy
            disk.miiiii, la retroflame!Vado a prendere girella e billy e mi siedo comodo!
      • Joe Tornado scrive:
        Re: Riepilogo di fine anno
        ... e non sarebbe male, anche se le versioni Spectrum e Amstrad CPC, anche a causa dei limiti grafici delle macchine, sono davvero poco giocabili se confrontate con quelle C64/Amiga/consoles varie.Però con l'emulazione offline sono arrivato in tranquillità a coprire la PS2: relativa assenza di bug, save states ... direi tutto accettabile. Ci sarebbe il Dolphin, ma non mi sono mai interessato all'emulazione Wii/GC.
        • prova123 scrive:
          Re: Riepilogo di fine anno
          Il Dolphin l'ho provato per quanto riguarda la Wii e visto come gira sul mio PC ho avuto la forte tentazione di comprare il nunchuk!
        • prova123 scrive:
          Re: Riepilogo di fine anno
          L'Amiga è stato un supercomputer, solo che la Commodore lo ha sottoutilizzato puntando solo sui videogame. Aveva un vero SO ed uscì anche in versione Unix. Vai a capire le politiche commerciali.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Riepilogo di fine anno
            Lo so. Sul suicidio commerciale della Commodore sono state scritte migliaia di pagine: dapprima leader, si è trovata ad inseguire ed infine a soccombere. Veramente un peccato, ma quello che è stato è stato ....Riguardo il Dolphin, ebbi difficoltà con la gestione della configurazione del controller. Comunque, anche quello perfettamente funzionante.
  • sandrino scrive:
    psn
    il 26 pomeriggio il psn funzionava. anche il 24 sera. tutto natale down.ma promettono 'regali' per il disservizio, soprattutto per chi il psnplus l ha pagato (ps3 e tutte le ps4 online)chissa che ddos era per tener giu tutto 30 ora
    • prova123 scrive:
      Re: psn
      Si scrive "PIRATI e DDOS" ma si legge "INCAPACI DI EROGARE I PROPRI SERVIZI". Vendono le console che devono funzionare solo online e poi non hanno banda ed hanno i server gestiti da cul*. E' nei periodi di festa come il natale che la gente compra di più ed ha più tempo a disposizione per giocare ... guarda caso i server vanno giù. Però se gli comprate le console con i giochi che funzionano esclusivamente online, senza offesa, i cogli*ni non sono loro.Iniziate a protestare presso chi ve l'ha venduta ed a richiedere i soldi indietro, altro che "regali come rimborso":ma se acquistate dal verduriere 2 kg di patate ed arrivate a casa e vi accorgete che sono marce, cosa fate? ritornate dal verduriere che vi da 1/2 kg di banane e tornate a casa felici e contenti?Rendetevi conto che la situazione è questa! :)
      • prova123 scrive:
        Re: psn
        Sarà una banalità uno deve poter giocare tranquillamente offline, poi quando si connette la situazione viene risincronizzata ...In alternativa a me il gioco DEVE costare ZERO, un esempio per tutti Luna Online: Il gioco è completamente gratuito, la registrazione completamente gratuita e giochi solo ONLINE. pagando ZERO l'utente è giusto che in qualsiasi momento se ci sono problemi dei server non possa lamentarsi e se domani mattina i proprietari di Luna Online decidessero di chiudere il gioco nessuno potrebbe lamentarsi in quanto si è divertito a costo ZERO.Invece qui si strapaga la console, si strapaga il gioco e non posso giocare quando mi pare.
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: psn
        - Scritto da: prova123
        Si scrive "PIRATI e DDOS" ma si legge "INCAPACI
        DI EROGARE I PROPRI SERVIZI". Sarei curioso di sapere cosa si dovrebbe fare per bloccare un attacco DDOS.
        • prova123 scrive:
          Re: psn
          Il problema è che ognuno deve sapere fare il proprio mestiere, se io vado dal contadino che mi vende olio scarsissimo perchè c'è stata la mosca olearia ... patate devastate perchè c'è il grillotalpa ... uva mangiucchiata perchè piace ai passeri ... se continuo ad acquistare da lui è evidente che il cogli*ne sono io e non il contandino che non sa fare il suo mestiere.Se un cliente potesse giocare offline il problema degli eventuali attacchi DDOS (ammesso che fosse vero quello di natale, ma non ci credo!) sarebbe fortemente ridimensionato, se non annullato. Poi non appena la connessione ai server ritorna possibile uno si connette e risincronizza i dati sul server un maniera simile a Dropbox.Invece no. Io fornitore di servizi scarico tutto sul cogli*ne che paga, tanto è sempre contento con il sorriso stampato in faccia perchè si sente moderno.Il management di un'azienda non fa hw, non fa sw, l'unica cosa che deve fare è prevedere ed attuare politiche commerciali (di cui si riempiono la bocca) che prevengano i problemi. Quando questo non è fatto ed arriva al DDOS ... sti c*zzi, tempo scaduto.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: psn
            Non mi hai risposto.
          • ... scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Non mi hai risposto.non può risponderti perchè sanno tutti che è impossibile evitare un DDOS senza avere una struttura che costa infinitamente di più di quella che l'attaccante può permettersi.In pratica se devi essere in grado di difenderti dal DDOS dovresti far pagare 1000$* al mese ad ogni tuo cliente*cifra trovata col mio dado magico
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Zucca Vuota

            Non mi hai risposto.

            non può risponderti perchè sanno tutti che è
            impossibile evitare un DDOS senza avere una
            struttura che costa infinitamente di più di
            quella che l'attaccante può
            permettersi.Lo so che non può rispondermi. Ma magari ha un coniglio nel cappello a cui nessuno ha mai pensato. ;-)
          • prova123 scrive:
            Re: psn
            Ti ho risposto e con parole anche semplici: il DDOS non è fisicamente arginabile ed i 1000$/mese non basterebbero nemmeno per i pop corn. L'unica possibilità è abbattere gli effetti del DDOS e questo lo si attiene solo permettendo il gioco completamente offline. Comunque prima di scrivere a vanvera leggetevi i post precedenti, altrimenti fate la solita figura da niubbi.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: psn
            Veramente tu hai cominciato a dire che Microsoft e Sony sono degli incompetenti in quanto non in grado di erogare i servizi. Invece qui dici che i DDOS non si possono bloccare.Mah...
          • Zuccotto scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Veramente tu hai cominciato a dire che Microsoft
            e Sony sono degli incompetenti in quanto non in
            grado di erogare i servizi. Te lo spiego facile: un single player del cazzo deve funzionare anche offline dato che il cliente ha già pagato caro!
            Invece qui dici che i
            DDOS non si possono
            bloccare.
            Ed è per questo che la gestione è una merda, perchè si espongono al ddos senza l' esistenza di una reale necessità! Single player ricordi?http://www.gamesreviews.com/news/08/sony-ddos-attacks-affect-single-player-simple-fix-found/Leggi il titolo: " Sony DDOS Attacks affect Single Player , Simple Fix Found"
            Mah...Hai capito adesso? Va beh. Quanti anni hai 13 che te piace contraddire la gente a razzo?
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: Zuccotto
            - Scritto da: Zucca Vuota

            Veramente tu hai cominciato a dire che Microsoft

            e Sony sono degli incompetenti in quanto non in

            grado di erogare i servizi.

            Te lo spiego facile: un single player del cazzo
            deve funzionare anche offline dato che il cliente
            ha già pagato
            caro!Non è nel contesto. Si parla del fatto che le persone di Sony e Microsoft sono incompetenti per non aver saputo gestire i sistemi. Il tuo appunto riguarda il contratto di servizio (e di questo sinceramente me ne frego: se non ti vanno le condizioni non acquistare PS, XBOX, Steam, Blizzard ma anche Infinity, Sky, ecc.).
            Hai capito adesso? Va beh. Quanti anni hai 13 che
            te piace contraddire la gente a
            razzo?Forse la gente dovrebbe stare attenta a quello che scrive. Quando mai ho contraddetto la posizione sul DRM o il Single Player? Questa è opinione. Diverso è dichiarare che alcuni sono incompetenti in base a delle limitazioni intrinseche delle reti basate su TCP/IP.
          • evviva scrive:
            Re: psn
            Pronto! Adesso è colpa dei protocolli di trasmissione. Quale parte di "non serve la connessione permanente in un single player" ti risulta difficile da mandare giù?
          • prova123 scrive:
            Re: psn
            E' questo il motivo per cui faccio un inchino con sorriso beffardo alle multinazionali dei videogiochi che hanno fatto il lavaggio del cervello a questi poveretti che addirittura sono disposti a fare queste figure di palta per difenderli. Forse anche con la lobotomizzazione non si arriva a questo punto.
          • Izio01 scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: evviva
            Pronto! Adesso è colpa dei protocolli di
            trasmissione. Quale parte di "non serve la
            connessione permanente in un single player" ti
            risulta difficile da mandare giù?E quale gioco single player RICHIEDE la connessione permanente su Playstation, di grazia? Perché se mi parli della versione PC di alcuni giochi Ubisoft o il vecchio Spore, è un discorso, ma su Playstation non ho ancora incontrato alcun gioco con questo requisito. Come hanno spiegato altri, il discorso di AC:U non è connessione permanente richiesta ma super patch al giorno uno, che è diverso.
          • prova123 scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: Zucca Vuota

            Non è nel contesto. Si parla del fatto che le
            persone di Sony e Microsoft sono incompetenti per
            non aver saputo gestire i sistemi. Il tuo appunto
            riguarda il contratto di servizio (e di questo
            sinceramente me ne frego: se non ti vanno le
            condizioni non acquistare PS, XBOX, Steam,
            Blizzard ma anche Infinity, Sky,
            ecc.).E' chiaro che ci sei, non ci fai. Non ho scritto questo, inizia a fare qualche corso serale di lettura e comprensione di testi semplici. Non ho scritto che non sanno gestire i sistemi, non sanno gestire il prodotto che è molto più grave.
        • panda rossa scrive:
          Re: psn
          - Scritto da: Zucca Vuota
          - Scritto da: prova123

          Si scrive "PIRATI e DDOS" ma si legge "INCAPACI

          DI EROGARE I PROPRI SERVIZI".

          Sarei curioso di sapere cosa si dovrebbe fare per
          bloccare un attacco
          DDOS.Per esempio si potrebbe estirpare winsozz da tutti i client del pianeta, visto che ogni DDOS e' generato da botnet di winzombies.
          • prova123 scrive:
            Re: psn
            Queste cose sono molto più semplici con Linux che hanno driver di rete opportunamente modificati, con windows dovresti combattere anche contro il sistema operativo. :D
          • panda rossa scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: prova123
            Queste cose sono molto più semplici con Linux che
            hanno driver di rete opportunamente modificati,
            con windows dovresti combattere anche contro il
            sistema operativo.
            :DPero' prendere il controllo di computer linux e' praticamente impossibile, mentre di winzombies e' pieno il pianeta...
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: panda rossa
            Per esempio si potrebbe estirpare winsozz da
            tutti i client del pianeta, visto che ogni DDOS
            e' generato da botnet di
            winzombies.Allora perchè non fare usare i computer solo a pochi eletti?
          • panda rossa scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: panda rossa


            Per esempio si potrebbe estirpare winsozz da

            tutti i client del pianeta, visto che ogni
            DDOS

            e' generato da botnet di

            winzombies.

            Allora perchè non fare usare i computer solo a
            pochi
            eletti?Noi sono anni che chiediamo alla gente di istruirsi per poter usare i computer con consapevolezza.La gente preferisce restare ignorante e vantarsene pure.Quindi la tua proposta non e' poi cosi' assurda.Il problema e' che accanto a noi pochi eletti in grado di usare il computer c'e' un branco di approfittatori che illude la massa ignorante che anche loro possono usare il computer in cambio di denaro.E questo ha provocato la situazione attuale.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Zucca Vuota

            Allora perchè non fare usare i computer solo
            a

            pochi

            eletti?

            Noi sono anni che chiediamo alla gente di
            istruirsi per poter usare i computer con
            consapevolezza.
            La gente preferisce restare ignorante e
            vantarsene
            pure.
            Quindi la tua proposta non e' poi cosi' assurda.La mia proposta era ironica. Non mi sento un eletto. Ed è vero che ho una competenza informatica in alcuni campi molto vasta ma in altri campi sono l'ignorante perfetto e faccio l'utonto.
            Il problema e' che accanto a noi pochi eletti in
            grado di usare il computer c'e' un branco di
            approfittatori che illude la massa ignorante che
            anche loro possono usare il computer in cambio di
            denaro.Senza questi "approfittatori" e la massa ignorante, dove pensi saremmo ora? A te manca l'esperienza con il mondo IBM degli anni 70 e primi 80. Se l'avessi ringrazieresti Microsoft (e Apple e tutti quelli che facevano cloni) ogni giorno. Persino lo UNIX si è liberato grazie a questi e, sempre grazie a questi, Linux ha avuto la possibilità di nascere.
            E questo ha provocato la situazione attuale.Miliardi di computer, Internet globale, la possibilità che noi si stia qui a discutere, informazioni in abbondanza, gli smartphone e il tutto a prezzo accessibile da molti. Ben vengano gli ignoranti e i profittatori.
          • ... scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: panda rossa

            A te manca

            l'esperienza con il mondo IBM degli anni 70 e

            primi 80.

            Non ci ho lavorato, ma l'ho conosciuto quel mondo.
            Ma che c'entra?Panda, se volevi usare un PC o te lo progettavi da te oppure compravi uno share di tempo (che pagavi in dollari al minuto). Nel secondo caso ti davano un terminale connesso ad un mainframe.La filosofia IBM era che nessuno usava i computer tranne i suoi operatori o chi pagava per farlo.La filosofia 'open' era che il computer lo progettavi ed assemblavi da te coi pezzi che trovaviLa filosofia del personal computer invece era che tu compravi il box e lo usavi. solo la terza filosofia è quella che permette alla gente comune di usare il computer.La prima lo permette solo all'elite aziendaleo degli atenei, la seconda all'elite di hacker.Che ti piaccia o meno, la terza filosofia fu portata avanti e realizzata da Gates (e Allen) e Jobs (e Woz), le persone che odi di più al mondo.Si sarebbe arrivati al PC senza di loro?Certamente sì, al 100%.Così come si sarebbe arrivati alla legge di gravitazione universale senza Newton. Resta il fatto che la storia non si fa coi se, ed è stato Newton l'innovatore, così come sono stati Gates e Jobs quelli che hanno fatto in modo che ogni persona avesse il suo PC
          • panda rossa scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: ...

            La filosofia IBM era che nessuno usava i computer
            tranne i suoi operatori o chi pagava per
            farlo.E i suoi operatori crescevano sugli alberi del suo giardino?
            La filosofia 'open' era che il computer lo
            progettavi ed assemblavi da te coi pezzi che
            trovaviE a quel tempo sono cominciati a nascere una infinita' di microcomputer dal vic20 fino all'Amiga.
            La filosofia del personal computer invece era che
            tu compravi il box e lo usavi.Conseguenza della 2: qualcuno ha pensato che i micro autocostruiti si potessero vendere.
            solo la terza filosofia è quella che permette
            alla gente comune di usare il
            computer.L'utopia della terza filosofia era che la gente si potesse liberare dall'analfabetismo informatico, acquisire consapevolezza della tecnologia, elevarsi intellettualmente e portare un immenso progresso all'intera umanita'.L'errore invece fu di presunzione: ogni hacker del punto 2 ha ritenuto erroneamente che la gente fosse tutta curiosa e intelligente, per poi scoprire con raccapriccio che il 99% dell'intelligenza e' invece posseduto dall'1% della popolazione.Il resto sono solo pecore, buone a farsi tosare, mungere, possedere carnalmente e infine macellare.
            La prima lo permette solo all'elite aziendaleo
            degli atenei, la seconda all'elite di
            hacker.Che poi siamo sempre gli stessi.
            Che ti piaccia o meno, la terza filosofia fu
            portata avanti e realizzata da Gates (e Allen) e
            Jobs (e Woz), le persone che odi di più al
            mondo.Quando avevano 20 anni, avevano pure loro una visione utopistica del mondo. Poi si saranno presto resi ben conto di come era in realta' distribuita l'intelligenza, e hanno posato il saldatore per prendere in mano il tosapecore.Il resto della storia lo conosciamo.
            Si sarebbe arrivati al PC senza di loro?
            Certamente sì, al 100%.Ci si era gia' arrivati senza di loro.
            Così come si sarebbe arrivati alla legge di
            gravitazione universale senza Newton. Resta il
            fatto che la storia non si fa coi se, ed è stato
            Newton l'innovatore, così come sono stati Gates e
            Jobs quelli che hanno fatto in modo che ogni
            persona avesse il suo PCE poi hanno ben pensato di proseguire per quella strada facendo in modo che ogni persona non lo avesse piu' il suo PC.
          • ... scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: panda rossa
            E i suoi operatori crescevano sugli alberi del
            suo
            giardino?non c'è libertà se per usare un computer devi essere assunto da IBM o essere studente del MIT.Certo uno è smepre libero di progettarne uno e scriverci il software, ma se usi usi questa argomentazione è evidente che non vivi nel mondo reale.
            E a quel tempo sono cominciati a nascere una
            infinita' di microcomputer dal vic20 fino
            all'Amiga.NO.Il primo Personal Computer riconosciuto fu l'Altair 8800, quello su cui Gates scrisse il Basic, senza il quale quel PC sarebbe rimasto sugli scaffali come curioso aggetto con levette e lucine.In realtà aveva dentro un proXXXXXre (uno dei primi proXXXXXri completi, prima per fare le stesse cose si usavano decine di componenti separati) decente, aveva solo carenza di input e output.
            L'errore invece fu di presunzione: ogni hacker
            del punto 2 ha ritenuto erroneamente che la gente
            fosse tutta curiosa e intelligente, per poi
            scoprire con raccapriccio che il 99%
            dell'intelligenza e' invece posseduto dall'1%
            della
            popolazione.Bravo.Gates e Jobs invece hanno capito che la gente il PC avrebbe voluto usarlo e che non doveva essere nè un hacker nè un ingegnere per farlo.
            Il resto sono solo pecore, buone a farsi tosare,
            mungere, possedere carnalmente e infine
            macellare.Questa è la tua opinione, e francamente non ci fai una bella figura a renderla pubblica.
            Quando avevano 20 anni, avevano pure loro una
            visione utopistica del mondo. Poi si saranno
            presto resi ben conto di come era in realta'
            distribuita l'intelligenza, e hanno posato il
            saldatore per prendere in mano il
            tosapecore.Beh, è ovvio che quando un'azienda cresce diventa uno squalo.Per inciso sia Jobs che Gates erano squali anche prima, ma non si può togliere loro il merito di aver portato il PC alle masse (gates inizio prima con Altari, Jobs fece un prodotto inscatolato e funzionante con Apple I e II, e Gates finì il lavoro con MSDOS prima poi Windows).questa è la storia dell'informatica, non si scappa.
          • ... scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: ...
            Il primo Personal Computer riconosciuto fu
            l'Altair 8800Ah, l'Olivetti Programma 101 esisteva già da tempo ma per qualche ragione (secondo me perchè non made in USA) non fu riconosciuto come tale.
          • panda rossa scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: panda rossa


            E i suoi operatori crescevano sugli alberi
            del

            suo

            giardino?

            non c'è libertà se per usare un computer devi
            essere assunto da IBM o essere studente del
            MIT.La liberta' sta nel fatto che non sei costretto ad usarlo.Vuoi usarlo? Impari a usarlo.Analogamente non c'e' alcuna liberta' a fare il chirurgo, o il pilota di aereo, o qualunque altra professione che richieda profonde conoscenze.
            Certo uno è smepre libero di progettarne uno e
            scriverci il software, ma se usi usi questa
            argomentazione è evidente che non vivi nel mondo
            reale.Il mondo reale e' quello dove oggi qualunque idiota ha in mano uno strumento che non sa usare e che non sa neppure come funziona.I risultati sono le foto nude nel cloud, i dati privati in mano a cani e porci, e le botnet che in qualunque momento possono bloccare industrie e governi.Questo e' il mondo reale, figlio della sciagurata decisione di mettere la tecnologia in mano agli idioti solo per ricavarci facile denaro.

            E a quel tempo sono cominciati a nascere una

            infinita' di microcomputer dal vic20 fino

            all'Amiga.

            NO.
            Il primo Personal Computer riconosciuto fu
            l'Altair 8800,Non stiamo parlando di primo o secondo: stiamo parlando di oggetti che cominciano a diventare alla portata di tutti.
            quello su cui Gates scrisse il
            Basic, senza il quale quel PC sarebbe rimasto
            sugli scaffali come curioso aggetto con levette e
            lucine.Ripeto: tutti i sistemi dell'epoca del vic 20 e successivi avevano un basic (o equivalente) all'interno, e vennero utilizzati in quel modo.Altro che levette o lucine.
            In realtà aveva dentro un proXXXXXre (uno dei
            primi proXXXXXri completi, prima per fare le
            stesse cose si usavano decine di componenti
            separati) decente, aveva solo carenza di input e
            output.Non cambia niente.Stiamo parlando di scatole programmabili alla portata di chiunque.Quello che c'era dentro non fa certo la differenza.

            L'errore invece fu di presunzione: ogni
            hacker

            del punto 2 ha ritenuto erroneamente che la
            gente

            fosse tutta curiosa e intelligente, per poi

            scoprire con raccapriccio che il 99%

            dell'intelligenza e' invece posseduto dall'1%

            della

            popolazione.

            Bravo.
            Gates e Jobs invece hanno capito che la gente il
            PC avrebbe voluto usarlo e che non doveva essere
            nè un hacker nè un ingegnere per
            farlo.Questo dopo.La prova e' che tutti i primi sistemi prodotti per la gente erano dotati di, pensa un po', MANUALI DA LEGGERE.

            Il resto sono solo pecore, buone a farsi
            tosare,

            mungere, possedere carnalmente e infine

            macellare.

            Questa è la tua opinione, e francamente non ci
            fai una bella figura a renderla
            pubblica.Questa e' la realta', e francamente non ci fai una bella figura a far finta che non sia cosi'.

            Quando avevano 20 anni, avevano pure loro una

            visione utopistica del mondo. Poi si saranno

            presto resi ben conto di come era in realta'

            distribuita l'intelligenza, e hanno posato il

            saldatore per prendere in mano il

            tosapecore.

            Beh, è ovvio che quando un'azienda cresce diventa
            uno squalo.No, non e' affatto ovvio.
            Per inciso sia Jobs che Gates erano squali anche
            prima, ma non si può togliere loro il merito di
            aver portato il PC alle masse (gates inizio prima
            con Altari, <s
            Jobs </s
            <b
            Wozniak </b
            fece un prodotto inscatolato e
            funzionante con Apple I e II, e Gates finì il
            lavoro <s
            con </s
            <b
            comprando e rivendendo </b
            MSDOS prima poi
            Windows).Fixed.
            questa è la storia dell'informatica, non si
            scappa.Pero' un po' di ripasso non ti farebbe male, che di errori ne hai commessi parecchi.
          • ... scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: panda rossa
            Pero' un po' di ripasso non ti farebbe male, che
            di errori ne hai commessi
            parecchi.Sono sicuro che sai anche quante righe di codice fosse e quante funzioni avesse il QDOS (quello comprato da Gates), quante il PC-DOS (quello venduto da Gates a IBM) e l'MS-DOS (quello venduto da Gates alle terze parti). Vero?In altre parole, hai idea di quanto piccolo e semplificato fosse il QDOS ( <b
            Q </b
            uick and <b
            D </b
            irty <b
            O </b
            peration <b
            S </b
            ystem, non a caso) rispetto a ciò che il team di Gates ha sviluppato su di esso?
          • evviva scrive:
            Re: psn
            Cominciare a leggere i contratti invece di accettare l' incaprettamento sistematico neanche per scherzo eh?
          • Passante scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: evviva
            Cominciare a leggere i contratti invece di
            accettare l' incaprettamento sistematico
            neanche per scherzo eh?50 pagine di contratto mal tradotto con un traduttore automatico :|http://www.avvocaticasettierobol.it/2011/07/29/hotspot-wi-fi-e-contratti-incomprensibili/In caso di pagamento on-line noi non stiamo immagazzinando e noi non vediamo le informazioni di scheda (numero di scheda e data di scadenza), perché accade direttamente loperazione sebbene un microprocessore (WorldPay o PayPal) di pagamento di 3rd-festa.
          • ... scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: evviva
            Cominciare a leggere i contratti invece di
            accettare l' incaprettamento sistematico neanche
            per scherzo
            eh?non diciamo eresie: qualcuno calcolò che una persona media dovrebbe passare circa 12 mesi della propria vita (giorno e notto) per leggerli tutti.quindi, PRIMA1) chiediamo che i contratti per essere validi siano firmati2) chiediamo che siano di una pagina al massimo e scritta in caratteri grandi3) versioni successive devono riportare in rosso le modifiche4) non possono essere cambiati senza un ulteriore firma5) se l'utente non firma il nuovo, vale il precedente contrattoALLORA avrai ragione.Visto invece che oggi sono lunghissimi, non li firmi, ti cambiano le regole quando gli pare e sei obbligato ad accettarle pena l'inutilizzo di ciò che hai già pagato, direi che il tuo consiglio " </i
            Cominciare a leggere i contratti" è completamente inutile.
          • Izio01 scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: evviva

            Cominciare a leggere i contratti invece di

            accettare l' incaprettamento sistematico
            neanche

            per scherzo

            eh?

            non diciamo eresie: qualcuno calcolò che una
            persona media dovrebbe passare circa 12 mesi
            della propria vita (giorno e notto) per leggerli
            tutti.

            quindi, PRIMA
            1) chiediamo che i contratti per essere validi
            siano firmati
            2) chiediamo che siano di una pagina al massimo e
            scritta in caratteri grandi
            3) versioni successive devono riportare in rosso
            le modifiche
            4) non possono essere cambiati senza un ulteriore
            firma
            5) se l'utente non firma il nuovo, vale il
            precedente contratto

            ALLORA avrai ragione.
            Un applauso. E' uno scandalo che siano permessi contratti ed EULA lunghi come Il Signore degli Anelli e soggetti a modifiche periodiche unilaterali.Se ci fossero condizioni di contratto standard per ogni categoria di servizi e i contratti riportassero solo eventuali differenze, con un limite di legge alla lunghezza e requisiti di comprensibilità, sarebbe molto più realistico leggere tutto. Ovviamente NON VOGLIONO arrivarci.
            Visto invece che oggi sono lunghissimi, non li
            firmi, ti cambiano le regole quando gli pare e
            sei obbligato ad accettarle pena l'inutilizzo di
            ciò che hai già pagato, direi che il tuo
            consiglio " </i
            Cominciare a leggere i
            contratti" è completamente
            inutile.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: Izio01
            Un applauso. E' uno scandalo che siano permessi
            contratti ed EULA lunghi come Il Signore degli
            Anelli e soggetti a modifiche periodiche
            unilaterali.
            Se ci fossero condizioni di contratto standard
            per ogni categoria di servizi e i contratti
            riportassero solo eventuali differenze, con un
            limite di legge alla lunghezza e requisiti di
            comprensibilità, sarebbe molto più realistico
            leggere tutto. Ovviamente NON VOGLIONO
            arrivarci.Questo è un problema più legato al diritto anglosassone. Nel nostro ordinamento sarebbe più semplice visto che il codice civile fornisce un quadro di riferimento più normato. In effetti noi subiamo l'effetto opposto: certi punti non sono dichiarati in quanto la legge li norma. Ora io mi chiedo: quanti firmatari di contratti italiani conoscono la legge che li sottende? A questo punto è meglio il megacontratto che specifica anche i dettagli più assurdi o un contratto breve che si basa sulla conoscenza della legge? Tra l'altro mi sono sempre chiesto come queste multinazionali riescano a gestire le clausole vessatorie in Italia.
          • Izio01 scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: Izio01


            Un applauso. E' uno scandalo che siano
            permessi

            contratti ed EULA lunghi come Il Signore
            degli

            Anelli e soggetti a modifiche periodiche

            unilaterali.

            Se ci fossero condizioni di contratto
            standard

            per ogni categoria di servizi e i contratti

            riportassero solo eventuali differenze, con
            un

            limite di legge alla lunghezza e requisiti di

            comprensibilità, sarebbe molto più realistico

            leggere tutto. Ovviamente NON VOGLIONO

            arrivarci.

            Questo è un problema più legato al diritto
            anglosassone. Nel nostro ordinamento sarebbe più
            semplice visto che il codice civile fornisce un
            quadro di riferimento più normato. In effetti noi
            subiamo l'effetto opposto: certi punti non sono
            dichiarati in quanto la legge li norma. Ora io mi
            chiedo: quanti firmatari di contratti italiani
            conoscono la legge che li sottende? A questo
            punto è meglio il megacontratto che specifica
            anche i dettagli più assurdi o un contratto breve
            che si basa sulla conoscenza della legge?
            Riflessioni interessanti!Io propendo per il contrattino basato sul default perché anche se non conosco tutti i dettagli del contrattone di base, posso sempre andarmeli a leggere e comunque so che non ci sono grosse fregature in agguato, visto che è regolamentato.La regolamentazione è un prerequisito, tra l'altro, secondo me. Se leggi il contratto di Playstation+, scopri che senza dover fornire motivazioni, Sony può tenersi i soldi sul tuo credito e impedirti di usarli. Non è tanto diverso quello di Steam, che anzi secondo me è pure peggio visto che in caso di problemi perdi tutta la tua libreria di giochi. Mi piacerebbe che venissero introdotte norme a difesa del consumatore; nota che non sto difendendo la pirateria o altro, ma solo il mio diritto di acquirente.Tanti dicono: "Se non ti piacciono le regole, non iscriverti" e non hanno tutti i torti; siccome però Steam o Playstation partono da una posizione di forza, mi piacerebbe che certe clausole venissero esplicitamente vietate. Dopotutto un contratto dove ti impegni a cedere un rene in cambio di una Playstation non avrebbe alcun valore legale, il che significa che l'approccio "se non ti piace non firmare" non è l'unica regola in tutti i casi.

            Tra l'altro mi sono sempre chiesto come queste
            multinazionali riescano a gestire le clausole
            vessatorie in Italia.CREDO (ma dovresti chiedere a Leguleio per avere dati certi) che contratti aleatori come le EULA abbiano un valore giuridico piuttosto dubbio perfino in USA, figuriamoci qui. Loro possono anche scrivere: "Questo è un contratto vincolante tra EA Inc. e l'utente finale, e cliccando su 'installa' lo accetti senza riserve", ma questo non vuol dire automaticamente che per la legge sia davvero così.Contratti tipo quello di Steam, oppure Origin o Playstation Network non sono tanto diversi da un contratto con Tiscali. Contengono un sacco di clausole di salvaguardia, che permetterebbero al contraente forte di prendere a schiaffi quello debole, ma tipicamente non vengono invocate. Non conosco nessuno che sia stato bannato da Steam senza motivo, anche se i termini di servizio concedono a Valve di farlo. Non conosco nessuno che si sia visto succhiare via i fondi di PS+ da Sony.Probabilmente potresti denunciare un comportamento del genere se ti succedesse e tu fossi sicuro di non aver infranto alcuna regola, in quel caso le clausole vessatorie potrebbero risultare nulle in tribunale - io però non sono un avvocato, quindi quello che dico al riguardo è abbastanza campato in aria.Diciamo che, in sintesi, mi faccio la stessa tua domanda pure io :)
          • evviva scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: evviva

            Cominciare a leggere i contratti invece di

            accettare l' incaprettamento sistematico
            neanche

            per scherzo

            eh?

            non diciamo eresie: qualcuno calcolò che una
            persona media dovrebbe passare circa 12 mesi
            della propria vita (giorno e notto) per leggerli
            tutti.Qualcuno calcolò?!?Capisco... il consuminchia in preda alle smanie di consumo davanti ad un contratto estremamente lungo ed infarcito di clausole astruse invece di fare un passo indietro accetta di buon grado, il nostro sopracitato consuminchia potrebbe anche essere un avvocato perfettamente in grado di sgamare le magagne, ma ahimè è in preda ad un attacco di consumite demenziale acuta ed ha già deciso di accettare costi quel che costi. Poi c' è il corrotto che sa benissimo cosa sta accettando, ma se ne frega in quanto indaffarato ad incassare crasse mazzette e perchè sa che il costo ricadrà sul consuminchia che lo ha votato.

            quindi, PRIMA
            1) chiediamo che i contratti per essere validi
            siano
            firmati
            2) chiediamo che siano di una pagina al massimo e
            scritta in caratteri
            grandi
            3) versioni successive devono riportare in rosso
            le
            modifiche
            4) non possono essere cambiati senza un ulteriore
            firma
            5) se l'utente non firma il nuovo, vale il
            precedente
            contratto

            ALLORA avrai ragione.Non volgio "aver ragione", comunque se poi non li leggi i contratti possono fregarti uguale anche se sono contenuti in una pagina con un testo di tre righe.Di fatto è solo un problema di postura, basta smettere di firmare/accettare cazzate che richiedano pi di 5' per essere letti e capiti da un comune mortale... eh ma il consuminchia accetta tutto senza fare una mazza, sta lì apposta per essere prosciugato è lui il problema/gaudio, senza la sua immonda esistenza non esisterebbero certi tipi di contratti.In merito alle modifiche delle clausole originali, forse la parte più inquietante, beh mi freghi una volta poi per quel che mi riguarda resti a pane ed acqua, io non ci sto continua pure a spennare il consuminchia.

            Visto invece che oggi sono lunghissimi, non li
            firmi, ??? Non mi è mai capitato, che roba è? Se è un software c' è comunque l' EULA coi bottoncini accetta/rifiuta. Devo aspettarmi piazzisti bussando alla mia porta reclamando contratti che non ho firmato?
            ti cambiano le regole quando gli pare e
            sei obbligato ad accettarle pena l'inutilizzo di
            ciò che hai già pagato, direi che il tuo
            consiglio " </i
            Cominciare a leggere i
            contratti" è completamente
            inutile.Il tuo consiglio di accetarli senza battere ciglio invece è una figata!
          • Sg@bbio scrive:
            Re: psn
            NOn ti rendi conto che fanno contratti cosi lunghi, per disincentivare la loro lettura?
          • evviva scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: Sg@bbio
            NOn ti rendi conto che fanno contratti cosi
            lunghi, per disincentivare la loro
            lettura?Non ti rendi conto che se usi degli stratagemmi per disincentivare la mia lettura ti volto le spalle e ti lascio col papiro in mano? Oh, sia chiaro questo è quello che faccio io, poi gli altri sono liberi di farsi incaprettate, anche se un po' pi di partecipazione e coscienza da parte del consuminchia sarebbe cosa giusta e gradita da parte dei consumatori tutti.
          • ... scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: evviva
            Non ti rendi conto che se usi degli stratagemmi
            per disincentivare la mia lettura ti volto le
            spalle e ti lascio col papiro in mano?Se così fosse non avresti un device in grado di navigare col suo OS pieno di clausolette e stratagemmi nè l'abbonamento ad un ISP con le sue clausolette e stratagemmi.O magari ora verrà fuori che usi un OS fatto da te (anche linux ha una licenza che è un parto) e la connessione la prendi in prestito al vicino.Nessun normodotato dovrebbe giustificare chi cerca di XXXXXXX gli altri, per di più accampando come scusa <i
            "tanto io sono bravo a non farmi XXXXXXX!!1 </i
            ".
        • anonymous scrive:
          Re: psn
          si puoi mandare l'attacco su un altro sito
          • Passante scrive:
            Re: psn
            - Scritto da: anonymous
            si puoi mandare l'attacco su un altro sitoSempre che tu abbia banda per farlo, che io sappi ci è riuscito giusto il mit e pochi altri a respingere attacchi che abbattevano interi backbone.
    • Vattelalbic occa scrive:
      Re: psn
      - Scritto da: sandrino
      il 26 pomeriggio il psn funzionava. anche il 24
      sera. tutto natale
      down.

      ma promettono 'regali' per il disservizio,
      soprattutto per chi il psnplus l ha pagato (ps3 e
      tutte le ps4
      online)

      chissa che ddos era per tener giu tutto 30 orascusa, dov'è che si parla di "regali"? mi pare abbastanza assurdo, siamo lontanissimi dai "fasti" del 2011.
  • prova123 scrive:
    Una cosa è chiara
    Sony e Microsoft stanno cercando a tutti i costi di eliminare il gioco offline. Ma se non sono in grado di gestire quelli online è evidente che devono cambiare rotta: il minimo che deve essere garantito il gioco deve essere installato e giocato in locale ... e invece no ... sono ostinati ... e con la loro ostinazione dannegiano gli attuali clienti ed i potenziali clienti se ne stanno alladai videogiochi online ... cloud ... e fesserie conseguenti.Guarda te se uno deve pagare un gioco e non poterlo usare quando vuole, questa è l'inizio della fine dei giochi online. Però se ci sono gli allocchi che pagano allora hanno ragione loro.
    • panda rossa scrive:
      Re: Una cosa è chiara
      - Scritto da: prova123
      Sony e Microsoft stanno cercando a tutti i costi
      di eliminare il gioco offline.E si possono attaccare a questa cippa!Esistono migliaia di games offline prodotti negli ultimi 30 anni che non potranno mai essere cancellati.
      Ma se non sono in
      grado di gestire quelli online è evidente che
      devono cambiare rotta: il minimo che deve essere
      garantito il gioco deve essere installato e
      giocato in locale ... e invece no ... sono
      ostinati ... e con la loro ostinazione dannegiano
      gli attuali clienti ed i potenziali clienti se ne
      stanno alladai videogiochi online ... cloud ... e
      fesserie
      conseguenti.E pertanto, se ad ogni ddos seguono denuce da parte dei clienti paganti a cui faranno seguito salatissimi rimborsi a beneficio dei giocatori dannettiati, prima o poi la smetteranno.
      Guarda te se uno deve pagare un gioco e non
      poterlo usare quando vuole, questa è l'inizio
      della fine dei giochi online. E' la fine e basta. Un inizio non c'e' mai stato.
      Però se ci sono gli
      allocchi che pagano allora hanno ragione
      loro.E' una scelta difficile, se preferire l'estinzione degli allocchi o l'estinzione di questi parassiti.
      • prova123 scrive:
        Re: Una cosa è chiara
        - Scritto da: panda rossa
        E si possono attaccare a questa cippa!
        Esistono migliaia di games offline prodotti negli
        ultimi 30 anni che non potranno mai essere
        cancellati.
        Quoto tutto il tuo discorso, anche se parlerei di moltissime decine di migliaia di games offline prodotti negli ultimi 40 anni considerando home computer, console e arcade.Volando rasoterra solo per lo ZXSpectrum si parla di più di diecimila giochi:http://www.worldofspectrum.org/archive.htmlSenza poi considerare il mondo delle ricostruzioni (gratuite) di flipper e flipperless e osì si arriverebbe anche all'inizio dell'era ludica intorno inizi '900 con migliaia di tavole disponibili.Si potrebbe rieducare ludicamente la nuova gioventù ai giochi da tavolo (che portano alla vera socializzazione ... e le innuverevoli litigate con Risiko), a giocare a flipper (possibilmente reali, certo che le ricostruzioni occupano meno spazio ma mancano di fisicità) e tutto quello che è stato prodotto nella decade degli anni 80 che sembra essere svanito nel nulla ed ora viene riproposto come remake.Ci si può divertire con delle banali partite a Pong sul vecchio 14 pollici e l'ultimo in classifica paga la birra ... si è perso il senso della misura e la gente acquista XXXXX a prezzi altissimi convinta che profumi e si sente pureXXXXX! Bah!
        • prova123 scrive:
          Re: Una cosa è chiara
          A proposito dopo almeno una trentina di anni sono tornati a rullare i kartoni con il caschetto virtuale ... non hanno più idee perchè non è il loro mestiere!
        • panda rossa scrive:
          Re: Una cosa è chiara
          - Scritto da: prova123
          - Scritto da: panda rossa


          E si possono attaccare a questa cippa!

          Esistono migliaia di games offline prodotti
          negli

          ultimi 30 anni che non potranno mai essere

          cancellati.



          Quoto tutto il tuo discorso, anche se parlerei di
          moltissime decine di migliaia di games offline
          prodotti negli ultimi 40 anni considerando home
          computer, console e
          arcade.
          Volando rasoterra solo per lo ZXSpectrum si parla
          di più di diecimila
          giochi:Giochi che ancora oggi hanno una giocabilita' impressionante, da tenerti ore incollato allo schermo, pur essendo di una semplicita' sorprendente.
          http://www.worldofspectrum.org/archive.html

          Senza poi considerare il mondo delle
          ricostruzioni (gratuite) di flipper e flipperless
          e osì si arriverebbe anche all'inizio dell'era
          ludica intorno inizi '900 con migliaia di tavole
          disponibili.Senza contare che basterebbe dotarli di un editor per potersi garantire mods amatoriali da qui all'eternita'.
          Si potrebbe rieducare ludicamente la nuova
          gioventù ai giochi da tavolo (che portano alla
          vera socializzazione ... e le innuverevoli
          litigate con Risiko), a giocare a flipper
          (possibilmente reali, certo che le ricostruzioni
          occupano meno spazio ma mancano di fisicità) e
          tutto quello che è stato prodotto nella decade
          degli anni 80 che sembra essere svanito nel nulla
          ed ora viene riproposto come
          remake.

          Ci si può divertire con delle banali partite a
          Pong sul vecchio 14 pollici e l'ultimo in
          classifica paga la birra ... si è perso il senso
          della misura e la gente acquista XXXXX a prezzi
          altissimi convinta che profumi e si sente pure
          XXXXX!
          Bah!Marketing contro stupidita' umana: una partita gia' vinta per manifesta superiorita'.
          • prova123 scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: panda rossa

            Senza contare che basterebbe dotarli di un editor
            per potersi garantire mods amatoriali da qui
            all'eternita'.
            La ID Sofware l'ha già fatto una ventina di anni fa e di DOOM/DOOM2/HERETIC/HEXEN mods a scegliere solo i migliori ci sono un paio di Gb (da utilizzare con GZDoom sui computer attuali).In queste festività ne ho fatto provare qualcuno di questi a mio nipote che si è messo a giocare ed è rimasto basito dopo che ha saputo che sono giochi che hanno una ventina d'anni.Il suo commento "I giochi online gratuiti non sono così belli e questi li posso mettere sulla mia chiavetta USB!" ed io gli ho aggiunto che con quei giochi potrà giocare quando lui vorrà senza la necessità di una connessione internet che non dipende da lui.Il problema è per quei ragazzini che hanno i propri parenti ed il proprio genitore (di solito il padre, le donne sono di solito un pò più concrete) che magari sono atei ma credono nel Cloud col sorriso stampato in faccia! (Questa volta non mi sento di inserire la faccina che ride perchè la cosa è di una tristezza infinita e rivolta a persone malate.)
            Marketing contro stupidita' umana: una partita
            gia' vinta per manifesta
            superiorita'.
          • panda rossa scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: prova123
            - Scritto da: panda rossa



            Senza contare che basterebbe dotarli di un
            editor

            per potersi garantire mods amatoriali da qui

            all'eternita'.



            La ID Sofware l'ha già fatto una ventina di anni
            fa e di DOOM/DOOM2/HERETIC/HEXEN mods a scegliere
            solo i migliori ci sono un paio di Gb (da
            utilizzare con GZDoom sui computer
            attuali).Lo so, ci sto giocando ancora!
            In queste festività ne ho fatto provare qualcuno
            di questi a mio nipote che si è messo a giocare
            ed è rimasto basito dopo che ha saputo che sono
            giochi che hanno una ventina
            d'anni.Non mi sorprende: pure i miei figli li preferiscono alle porcherie attuali.
            Il suo commento "I giochi online gratuiti non
            sono così belli e questi li posso mettere sulla
            mia chiavetta USB!" ed io gli ho aggiunto che con
            quei giochi potrà giocare quando lui vorrà senza
            la necessità di una connessione internet che non
            dipende da lui.E io ai miei figli ho sottolineato anche il fatto che girando sotto dosbox, non sono neppure vincolati ad un particolare sistema operativo.Totalmente multipiattaforma.
            Il problema è per quei ragazzini che hanno i
            propri parenti ed il proprio genitore (di solito
            il padre, le donne sono di solito un pò più
            concrete) che magari sono atei ma credono nel
            Cloud col sorriso stampato in faccia! (Questa
            volta non mi sento di inserire la faccina che
            ride perchè la cosa è di una tristezza infinita e
            rivolta a persone malate.)Non sono problemi che ci riguardano.Sono patologie inguaribili.
        • Izio01 scrive:
          Re: Una cosa è chiara
          - Scritto da: prova123

          Ci si può divertire con delle banali partite a
          Pong sul vecchio 14 pollici e l'ultimo in
          classifica paga la birra ... si è perso il senso
          della misura e la gente acquista merda a prezzi
          altissimi convinta che profumi e si sente pure
          figa!
          Bah!Ma guarda, volendo si può anche giocare a un due tre stella, a diabolo o col cerchio. Potremmo anche studiare come si divertissero i monelli del 1400, volendo. Però a me piacciono i videogiochi moderni; se a te piace pong, tanto meglio per te, ma quello che si crede figo per le proprie preferenze qui mi sembri tu.
          • prova123 scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            Io adoro i videogiochi veramente moderni, ma se "moderno" è sinonimo di "per polli cerebrolesi" allora di questi non ne sento la mancanza. Quando il gioco inizia a costare 20 euro non concepisco il pagare un gioco insulso, strabuggato e con una decina di Gb di patch da scaricare e soprattutto non poter giocare in single player senza l'uso rete.Videogioco "moderno" minimo: versione definitiva che si può finire anche senza scaricare patch o al più qualche patch di una decina di Mb, una IA che non faccia sorridere chiamarla "intelligenza".Esempio pratico: se tu chiami un idraulico per farti montare un lavandino moderno e dopo che hai dato 100 euro per il lavoro hai un lavandino moderno utilizzabile, ma che perde acqua dalle guarnizioni ed i rubinetti sono montati storti cosa fai? Vai dall'idraulico a prenderti le guarnizioni da montare da solo ? Ti metti a raddrizzare i rubinetti ? Oppure lo lasci in quello stato solo per dire che hai un lavandino moderno perchè ti piacciono i lavandini moderni ? Visto i tuoi discorsi sicuramente non hai le palle per protestare contro l'idraulico.Quando sento discorsi come i tuoi faccio sempre un inchino con un sorriso beffardo alle multinazionali del videogioco, scommetto che se domani ti vendono un videogioco con un barattolo di merd* dicendoti che è di goblin tu sei disposto a pagare il gioco anche 100 euro.
          • Izio01 scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: prova123

            Quando sento discorsi come i tuoi faccio sempre
            un inchino con un sorriso beffardo alle
            multinazionali del videogioco, scommetto che se
            domani ti vendono un videogioco con un barattolo
            di merd* dicendoti che è di goblin tu sei
            disposto a pagare il gioco anche 100 euro.Ahahah, che trollata, poveraccio! Alzato troppo il gomito ieri sera? Cattiva digestione?Tu goditi il tuo pong sentendoti speciale, io mi gioco decine di titoli senza problemi di sorta, divertendomi una cifra alla faccia tua e di quelli come te.
          • prova123 scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: Izio01
            Tu goditi il tuo pong sentendoti speciale, io mi
            gioco decine di titoli senza problemi di sorta,
            divertendomi una cifra alla faccia tua e di
            quelli come
            te.Leggiti i post, altro che Pong... E tu saresti sobrio? :D :D :D
        • Joe Tornado scrive:
          Re: Una cosa è chiara

          Volando rasoterra solo per lo ZXSpectrum si parla
          di più di diecimila
          giochi:La mia partizione dedicata all'emulazione attualmente contiene 558893 files; al netto di qualche set di demos e utilities, doppioni vari e files degli emulatori, quanti sono giochi ? Ipotizziamo 400000 ? Roba che neanche dieci generazioni degli abitanti di una cittadina di provincia riuscirebbero a giocare ....!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 gennaio 2015 15.01-----------------------------------------------------------
          • prova123 scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            Ho rinunciato da molto tempo ad avere un harddisk dedicato all'emulazione. Solo una parte della subdirectory HOME COMPUTER conterrebbe circa 50000 giochi: Amiga +20000, Atari 8 bit +10000,C64 +5000, Spectrum +10000.Poi ci sono tutte le riviste di quel tempo dove ci sono le recensioni di quei giochi e le loro valutazioni (una per tutte ZZap!!). Al di là del gioco in se è interessante leggere come era inserito nel panorama videoludico di quel tempo, non è un banale discorso di avere un emulatore e lanciare il gioco. E' divertente leggere come giochi di quel tempo fortemente buggati sono ricordati dalle persone come delle perle, ma questo è l'effetto di offuscamento dei ricordi dovuti alla nostalgia.
            Roba che neanche dieci generazioni degli abitanti di una cittadina di
            provincia riuscirebbero a giocare ....!Non è un discorso delle 10 generazioni ..., è solo un discorso di poter scegliere, scegli l'anno, l'hardware, il gioco e fai un salto più o meno lungo indietro nel tempo :DMeglio rigiocare un bel ricordo che giocare con una merd*!
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            Assolutamente d'accordo. Ho un bella raccolta di riviste dell'epoca, per lo più donate da un amico che le aveva comprate tutte e poi appena sfogliate: le sto pian piano rileggendo e mi rendo conto che venivano valutati positivamente titoli che oggi dicono poco o nulla; contemporaneamente, però, venivano prodotti giochi che ancora oggi mantengono intatto il loro valore ... belle grafica e musiche, giocabilità, spessore atmosfera. In questo periodo natalizio, sto giocando, con sommo divertimento, a Robocod versione Amiga AGA !
      • Funz scrive:
        Re: Una cosa è chiara
        - Scritto da: panda rossa
        E pertanto, se ad ogni ddos seguono denuce da
        parte dei clienti paganti a cui faranno seguito
        salatissimi rimborsi a beneficio dei giocatorii giocatori? Gli diranno che non hanno avuto nessun danno dal non poter giocare per due giorni, e magna cum gratia gli rimborseranno i 2/30 dell'abbonamento, magari sotto forma di DLC regalato.Gli unici seriamente danneggiati sono quelli di Sony per mancati introiti pubblicitari / giochi venduti in quel periodo.
        • prova123 scrive:
          Re: Una cosa è chiara
          - Scritto da: Funz
          Gli unici seriamente danneggiati sono quelli di
          Sony per mancati introiti pubblicitari / giochi
          venduti in quel
          periodo.Quelli della Sony di fatto non subiscono/hanno subito alcun danno:- Sono giochi a pagamento quali sono i mancati introiti pubblicitari?- Ormai i giochi sono stati venduti, e poi i clienti sapendo che in cambio di 2 kg di patate gli daranno 1/2 kg di banane sono sempre felici e contenti con il sorriso stampato in faccia.E' evidente che Sony non subisce alcun danno, con tutte le XXXXXXX che ha fatto sino ad oggi a partire dalla perdita dei dati sensibili dei clienti relative alle carte di credito usate per i pagamenti a quest'ora dovrebbe essere defunta da un pezzo.OT.Comunque ad oggi il top dell'intelligenza commerciale l'ha raggiunto la Ubisoft (di fronte alla quale non posso che inchinarmi con sorriso beffardo):a fronte di un gioco ingiocabile con requisiti raccomandati (ma anche con requisiti massimi con il non plus ultra delle schede grafiche nvidia in SLI) ha conXXXXX gratuitamente il primo DLC di AC Unity ...adesso mi piacerebbe sapere nome e cognome di coloro che hanno accettato il DLC di un gioco a cui non possono giocare.Adesso è venduto a 24,99 dollari (non euro) AFFARONE!!! :D :D
          • Funz scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: prova123
            - Scritto da: Funz

            Gli unici seriamente danneggiati sono quelli di

            Sony per mancati introiti pubblicitari / giochi

            venduti in quel

            periodo.

            Quelli della Sony di fatto non subiscono/hanno
            subito alcun
            danno:

            - Sono giochi a pagamento quali sono i mancati
            introiti
            pubblicitari?

            - Ormai i giochi sono stati venduti, e poi i
            clienti sapendo che in cambio di 2 kg di patate
            gli daranno 1/2 kg di banane sono sempre felici e
            contenti con il sorriso stampato in
            faccia.Non sono d'accordo.già solo il danno di immagine, quante mancate vendite comportarà in futuro questo scherzo? Quanta gente voleva giocare (e comprare) a Natale e ha rimandato l'acquisto?Per te non ci perdono niente, secondo me il danno é di decine di milioni se non di più.
            E' evidente che Sony non subisce alcun danno, con
            tutte le XXXXXXX che ha fatto sino ad oggi a
            partire dalla perdita dei dati sensibili dei
            clienti relative alle carte di credito usate per
            i pagamenti a quest'ora dovrebbe essere defunta
            da un
            pezzo.ecco questa, assieme all'altro scherzo dei CD con rootkit quanti potenziali clienti ha fatto perdere a Sony (di sicuro almeno uno: me)?
            OT.
            Comunque ad oggi il top dell'intelligenza
            commerciale l'ha raggiunto la Ubisoft (di fronte
            alla quale non posso che inchinarmi con sorriso
            beffardo):
            a fronte di un gioco ingiocabile con requisiti
            raccomandati (ma anche con requisiti massimi con
            il non plus ultra delle schede grafiche nvidia in
            SLI) ha conXXXXX gratuitamente il primo DLC di AC
            Unity
            ...
            adesso mi piacerebbe sapere nome e cognome di
            coloro che hanno accettato il DLC di un gioco a
            cui non possono
            giocare.
            Adesso è venduto a 24,99 dollari (non euro)
            AFFARONE!!! :D
            :Dtanto tempo un anno e tutti i giochi Ubisoft te li tirano dietro a 5-7 euro. Magari lo prenderò (se nel frattempo ci avranno messo qualche pezza :D) dopo che avrò installato il 2, che sta ancora aspettando nella mia libreria di Steam...
          • panda rossa scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: Funz
            tanto tempo un anno e tutti i giochi Ubisoft te
            li tirano dietro a 5-7 euro.Si, ma se non esce la patch che disabilita l'attivazione tramite internet, possono anche svenderli a 50/70 centesimi che sono solo dei sottobicchieri.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Una cosa è chiara
      Non mi sembra che devi essere online per giocare.
      • ... scrive:
        Re: Una cosa è chiara
        - Scritto da: Sg@bbio
        Non mi sembra che devi essere online per giocare.Succede un po di tutto in realtà.C'è la storia dell'account primario e secondario (chi ha il secondario senza connessione non gioca), la storia dell'update al primo lancio anche per giochi offline (se è vero che è obbligatorio in pratica è un DRM che renderà impossibile giocare tra 10 anni su console diverse) e tante altre storie più o meno verosimili.di fatto la maggior parte dei giochi acquistati per natale, nuovi o vecchi che fossero sono stati inutilizzabili.
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Una cosa è chiara
          Il fatto che escono male molti giochi che richiedono patch abnormi è un'altra storia, purtroppo.
          • ... scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: Sg@bbio
            Il fatto che escono male molti giochi che
            richiedono patch abnormi è un'altra storia,
            purtroppo.No Sgabbio, non è un'altra storia.Se il gioco <b
            offline </b
            ti obbliga ad una patch <b
            online </b
            per essere fruibile fino in fondo nel modalità <b
            offline </b
            allora il gioco ha a tutti gli effetti l' <b
            attivazione </b
            remota.Questo significa che il tuo supporto fisico non serve a nulla, perchè quando i server si spegneranno, non potrai usarlo su una nuova console o venderlo a qualcuno che vuole giocarci.Nè come'è accaduto ora giocarci in un Natale in cui 3 nerd decidono di mettere in ginocchio i server.
          • Izio01 scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Sg@bbio

            Il fatto che escono male molti giochi che

            richiedono patch abnormi è un'altra storia,

            purtroppo.

            No Sgabbio, non è un'altra storia.
            Se il gioco <b
            offline </b
            ti
            obbliga ad una patch <b
            online
            </b
            per essere fruibile fino in fondo nel
            modalità <b
            offline </b
            allora il
            gioco ha a tutti gli effetti l' <b

            attivazione </b

            remota.Ma con quale gioco succederebbe questa cosa? Non lo chiedo per fare polemica, è solo perché non credo mi sia mai capitato un gioco offline che si rifiutasse di partire in mancanza di connessione.
            Questo significa che il tuo supporto fisico non
            serve a nulla, perchè quando i server si
            spegneranno, non potrai usarlo su una nuova
            console o venderlo a qualcuno che vuole
            giocarci.
            Nè come'è accaduto ora giocarci in un Natale in
            cui 3 nerd decidono di mettere in ginocchio i
            server.
          • ... scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: Izio01

            Se il gioco <b
            offline </b
            ti

            obbliga ad una patch <b
            online

            </b
            per essere fruibile fino in fondo
            nel

            modalità <b
            offline </b

            allora
            il

            gioco ha a tutti gli effetti l' <b


            attivazione </b


            remota.

            Ma con quale gioco succederebbe questa cosa? Non
            lo chiedo per fare polemica, è solo perché non
            credo mi sia mai capitato un gioco offline che si
            rifiutasse di partire in mancanza di
            connessione.non ho ps4 nè Xbox1 per cui non lo so, però avevo letto in altri forum in cui ci sono molti giocatori e tantissimi si lamentavano di non riuscire a giocare a titoli nuovi offline 'perchè richiede aggiornamento'.Ci vorrebbe qualcuno con notizie di prima mano, sì.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            Forse perchè era cosi buggosso il gioco che era ingiocabile ?
          • prova123 scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            Tutte le edizioni di Assassin Creed hanno comunque bisogno di account e autenticazione online dell'utente anche in single player. Lo so perchè le ho comprate originali ed ho dovuto scaricare i crack per eliminare questa idiozia in single player.
          • Izio01 scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: prova123
            Tutte le edizioni di Assassin Creed hanno
            comunque bisogno di account e autenticazione
            online dell'utente anche in single player. Lo so
            perchè le ho comprate originali ed ho dovuto
            scaricare i crack per eliminare questa idiozia in
            single player.Solo le versioni PC, quelle console no.
          • maxsix scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: Sg@bbio


            Il fatto che escono male molti giochi
            che


            richiedono patch abnormi è un'altra
            storia,


            purtroppo.



            No Sgabbio, non è un'altra storia.

            Se il gioco <b
            offline </b
            ti

            obbliga ad una patch <b
            online

            </b
            per essere fruibile fino in fondo
            nel

            modalità <b
            offline </b

            allora
            il

            gioco ha a tutti gli effetti l' <b


            attivazione </b


            remota.

            Ma con quale gioco succederebbe questa cosa? Non
            lo chiedo per fare polemica, è solo perché non
            credo mi sia mai capitato un gioco offline che si
            rifiutasse di partire in mancanza di
            connessione.
            Assassin creed unity.Il primo che mi passa per la testa.
          • Passante scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: Sg@bbio



            Il fatto che escono male molti
            giochi

            che



            richiedono patch abnormi è un'altra

            storia,



            purtroppo.





            No Sgabbio, non è un'altra storia.


            Se il gioco <b
            offline
            </b

            ti


            obbliga ad una patch <b
            online


            </b
            per essere fruibile fino in
            fondo

            nel


            modalità <b
            offline </b


            allora

            il


            gioco ha a tutti gli effetti l'
            <b



            attivazione </b



            remota.



            Ma con quale gioco succederebbe questa cosa?
            Non

            lo chiedo per fare polemica, è solo perché
            non

            credo mi sia mai capitato un gioco offline
            che
            si

            rifiutasse di partire in mancanza di

            connessione.



            Assassin creed unity.

            Il primo che mi passa per la testa.L'ultimo simcity.Senza contare che ultimamente anche quelli che ti vendono su CD sono tra beta che richiedono di scaricare il mondo prima di giocare.
          • Izio01 scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: Sg@bbio



            Il fatto che escono male molti
            giochi

            che



            richiedono patch abnormi è un'altra

            storia,



            purtroppo.





            No Sgabbio, non è un'altra storia.


            Se il gioco <b
            offline
            </b

            ti


            obbliga ad una patch <b
            online


            </b
            per essere fruibile fino in
            fondo

            nel


            modalità <b
            offline </b


            allora

            il


            gioco ha a tutti gli effetti l'
            <b



            attivazione </b



            remota.



            Ma con quale gioco succederebbe questa cosa?
            Non

            lo chiedo per fare polemica, è solo perché
            non

            credo mi sia mai capitato un gioco offline
            che
            si

            rifiutasse di partire in mancanza di

            connessione.



            Assassin creed unity.

            Il primo che mi passa per la testa.Ma davvero non parte se inserisci il disco per l'installazione e sei offline? Che schifezza, grazie della info!Sono contento di aver annullato proprio ieri l'ordine. Mica per questo, non lo sapevo nemmeno, ma semplicemente perché ho troppi giochi arretrati da giocare con Steam ;)
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            Non è che non parte il gioco. AC Unity è fatto cosi male, che aveva una infinità di bug e glitch che rompevano proprio il gioco.Infatti hanno rilasciato ENROMI PATCH per tutte le piattaforme per sistemare le carenze vergognose del titolo.
          • Izio01 scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: Sg@bbio
            Non è che non parte il gioco. AC Unity è fatto
            cosi male, che aveva una infinità di bug e glitch
            che rompevano proprio il gioco.
            Infatti hanno rilasciato ENROMI PATCH per tutte
            le piattaforme per sistemare le carenze
            vergognose del titolo.Che schifezza. Sì, dei grossi problemi con la prima versione avevo letto, lo trovo assurdo. E su PC addirittura ti mette una GTX 680 come requisito minimo!Quello che mi piaceva in ciò che leggevo è il fatto che i combattimenti siano diventati - a detta di chi l'ha giocato - meno facili; per questo ero tentato di provare, sapendo anche che le patch hanno migliorato la situazione. Magari più avanti.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            - Scritto da: ...

            No Sgabbio, non è un'altra storia.
            Se il gioco <b
            offline </b
            ti
            obbliga ad una patch <b
            online
            </b
            per essere fruibile fino in fondo nel
            modalità <b
            offline </b
            allora il
            gioco ha a tutti gli effetti l' <b

            attivazione </b

            remota.Nessuna attivazione remota, semplicemente ormai i giochi moderni escono STRABUGGATI per via di operazioni di marketing dementi, poi di devi sorbire i mega patch al D1... E' diverso da quel che vuoi intendere te.Non confondere l'incapacità di gestione di certe software house, con i complotti.
            Questo significa che il tuo supporto fisico non
            serve a nulla, perchè quando i server si
            spegneranno, non potrai usarlo su una nuova
            console o venderlo a qualcuno che vuole
            giocarci.
            Nè come'è accaduto ora giocarci in un Natale in
            cui 3 nerd decidono di mettere in ginocchio i
            server.guarda che il gioco, non è che non parte se non scarichi la mega patch, eh ?
          • prova123 scrive:
            Re: Una cosa è chiara
            Va bene, allora dopodomani non scandalizzarti se vai dal barbiere e ti devi portare rasoio, pettine e forbici perchè nel suo salone il barbiere ha una vecchia attrezzatura.C'è un punto fondamentale: il costo altissimo dei giochi. Se pago un gioco 5 euro ci sta pure che poi sia costretto a scaricare la megapatch (anche se lo considero poco professionale da parte di chi me lo vende). Quando un gioco inizia a costare 15 euro (vecchie 30mila lire) il gioco lo fai uscire quando l'ultima megapatch non serve più non mi sta affatto bene pagare uno sproposito una versione beta. Altrimenti il cogli*ne sono io soprattutto se non guadagno 5000 euro netti al mese, ma rimarrei comunque un cogli*ne. :)
Chiudi i commenti