DAZN: interruzione di pubblico servizio e truffa

DAZN: interruzione di pubblico servizio e truffa

Dopo aver ricevuto le lamentele per i disservizi del 13/14 agosto, il Codacons ha denunciato DAZN per interruzione di pubblico servizio e truffa.
Dopo aver ricevuto le lamentele per i disservizi del 13/14 agosto, il Codacons ha denunciato DAZN per interruzione di pubblico servizio e truffa.

La stagione 2022/23 è iniziata malissimo per DAZN con i problemi di autenticazione rilevati dagli utenti prima e durante le partite di sabato e domenica. Dopo aver ricevuto il richiamo da AGCOM, la società inglese ha promesso l’erogazione di indennizzi nei prossimi giorni. Il Codacons, che già aveva criticato l’aumento del costo dell’abbonamento, ha deciso di presentare una denuncia per interruzione di pubblico servizio e truffa.

DAZN: denuncia del Codacons

Anche quest’anno si è ripetuto quindi il debutto fallimentare della stagione 2021/22. Stavolta però non si è trattato di sovraccarico della rete dovuto al numero eccessivo di accessi contemporanei, ma di un problema di autenticazione che ha riguardato anche gli utenti in Germania e Spagna. Come soluzione temporanea,  DAZN ha pubblicato sui social i link diretti alle partite. L’abbonato doveva solo inserire l’email associata all’account. Per il match Verona-Napoli è stato inviato via email.

Dopo i disservizi di sabato e domenica, il Codacons aveva dichiarato:

Siamo stanchi di dover commentare questo disastro annunciato: la Lega Calcio ha permesso che la fiducia dei tifosi italiani venisse tradita una volta di più, e DAZN ha dimostrato di non essere all’altezza del servizio, come già evidente lo scorso anno. Ora risposte certe e tempi brevissimi, o chi di dovere ne risponderà davanti a milioni di italiani.

L’associazione dei consumatori ha deciso ora di denunciare DAZN, dopo aver ricevuto numerose lamentele dagli abbonati:

L’associazione, che depositerà una denuncia per interruzione di pubblico servizio e truffa, ha deciso di scendere in campo a tutela degli utenti: questi ultimi potrebbero essere chiamati a un vero e proprio sciopero, sospendendo il pagamento della quota mensile fino alla definitiva risoluzione di questi eterni problemi tecnici. A fronte di abbonamenti che costano sempre di più, il servizio non fa che peggiorare. Ora dalla Lega e da DAZN ci aspettiamo risposte e soluzioni certe e non più parole al vento.

Ovviamente i problemi di autenticazione hanno interessato solo l’app DAZN. Gli utenti con decoder Sky e TIMVISION Box hanno seguito le partite su satellite e digitale terrestre sui canali ZONA DAZN, senza nessun disservizio.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Codacons
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 16 ago 2022
Link copiato negli appunti