DAZN: scuse ufficiali e indennizzo agli abbonati

DAZN: scuse ufficiali e indennizzo agli abbonati

DAZN ha promesso l'erogazione di un indennizzo ai clienti che non hanno potuto accedere all'account per seguire le partite di sabato e domenica.
DAZN ha promesso l'erogazione di un indennizzo ai clienti che non hanno potuto accedere all'account per seguire le partite di sabato e domenica.

Non è iniziata nel migliore dei modi la stagione calcistica 2022/23 di DAZN. Molti utenti non sono riusciti ad accedere al servizio per vedere le partite del 13 e 14 agosto, a causa di problemi relativi all’autenticazione. AGCOM ha chiesto alla società di provvedere immediatamente all’erogazione degli indennizzi previsti. DAZN ha chiesto scusa per l’accaduto e promesso un rimborso a tutti i clienti interessati.

Indennizzo agli abbonati nei prossimi giorni

In base alle delibera di gennaio, DAZN deve rispettare specifici parametri di qualità del servizio. In caso contrario deve erogare un rimborso pari al 25% dell’abbonamento mensile. La richiesta deve però essere presentata dagli utenti entro 7 giorni dall’evento. L’autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) ha chiesto chiarimenti alla società inglese e di provvedere immediatamente all’erogazione degli indennizzi. Sulla questione è intervenuta anche Valentina Vezzali, Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio con delega allo sport:

DAZN ha chiesto scusa ai clienti e promesso l’erogazione di un indennizzo:

DAZN è consapevole di quanto sia importante il proprio servizio per gli appassionati di sport, prendiamo questa responsabilità seriamente e ci scusiamo profondamente con tutti gli utenti che non sono riusciti ad accedere al proprio account durante il weekend. Si è verificato un evento di natura eccezionale che ha impattato alcuni utenti in diversi mercati in cui DAZN è presente. Come soluzione temporanea, abbiamo predisposto un’alternativa per seguire le partite tramite un link che abbiamo trasmesso ai clienti. Abbiamo tecnici che stanno lavorando ininterrottamente per risolvere la situazione. Forniremo nuovamente un’alternativa per seguire gli eventi in diretta, ove necessario. In Italia, nel rispetto delle regole esistenti, provvederemo ad erogare un indennizzo a ciascun cliente interessato, che verrà corrisposto secondo modalità rese note nei prossimi giorni. È nostra responsabilità far sì che tutto funzioni. Questo l’impegno che ci prendiamo.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Repubblica.it
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 15 ago 2022
Link copiato negli appunti