Digitale terrestre: ultime tappe prima dello switch off definitivo

Digitale terrestre: ultime tappe prima dello switch off definitivo

Ormai siamo arrivati alle ultime tappe che precedono l'arrivo del nuovo digitale terrestre, prima dello switch off definitivo al DVB-T2.
Ormai siamo arrivati alle ultime tappe che precedono l'arrivo del nuovo digitale terrestre, prima dello switch off definitivo al DVB-T2.

Sembra ieri quando, a inizio novembre 2021, è stato avviato il processo che ci porterà al nuovo digitale terrestre. Invece, siamo già arrivati quasi alla fine. Sì, perché le operazioni di refarming stanno per concludersi.

Le ultime tappe del rilascio della frequenza 700MHz stanno toccando le Regioni d’Italia rimaste. In queste, tutte le emittenti, sia nazionali che regionali, dovranno abbandonare la vecchia frequenza per appoggiarsi sulla nuova Sub 700MHz.

Un processo obbligato per poter trasmettere in futuro tramite la nuova piattaforma DVB-T2. Una tecnologia che promette di migliorare la qualità visiva e audio delle trasmissioni, con canali in alta definizione e quindi maggiori dettagli e un suono più cristallino e definito.

Anche se attualmente i lavori sono ancora in corso, si cominciano a vedere i primi risultati. Ma la riorganizzazione delle frequenze del digitale terrestre non è finita. Rimangono ancora alcune Province in Italia.

Digitale terrestre: il refarming continua in Umbria

Attualmente il refarming del digitale terrestre si trova in Umbria dove concluderà le sue operazioni nelle giornate del 13 e del 17 giugno 2022. Ricordiamo che entro la fine del mese tutto il processo dovrà essere completato in tutta Italia.

Il Ministero dello Sviluppo Economico, in una nota ufficiale pubblicata sul sito Nuova TV Digitale che segue il processo verso il nuovo digitale terrestre, ha dato alcune indicazioni per tutti coloro che si trovano nelle Province oggetto dei lavori:

I telespettatori, per continuare a vedere l’intera offerta televisiva, dovranno quindi effettuare la procedura di risintonizzazione dei canali nella data prevista per il proprio Comune. Inoltre, in alcuni Comuni, la riorganizzazione delle frequenze si svolgerà in più giornate e pertanto sarà necessario effettuare la procedura in ciascuna di queste giornate.

Nello specifico, le Province sono Perugia e Terni, oltre a 8 Comuni che dovranno iniziare i lavori proprio nei giorni indicati precedentemente. Comunque, chiunque desidera sapere i giorni precisi in cui avverrà il refarming del digitale terrestre nel suo Comune può consultare il calendario disponibile sul sito Nuova TV Digitale.

Nuova numerazione LCN del canale Rai regionale

Ovviamente, come in tutte le Regioni, anche in Umbria il refarming apporterà diverse modifiche che richiedono la risintonizzazione dei canali del digitale terrestre. Tra questi cambierà anche la numerazione LCN del canale Rai regionale dedicato.

Infatti, Rai 3 TGR sarà disponibile al canale 814 del vostro telecomando, se abitate nella Regione Umbria. In questo modo avrete la possibilità di accedere a tutte le programmazioni dedicate alle notizie della vostra Regione.

Se ancora non vi siete adeguati all’arrivo del nuovo digitale terrestre meglio sbrigarsi. Sono disponibili su Amazon diversi decoder molto funzionali che, con circa una ventina di euro, trasformano il vostro vecchio televisore in un ricevitore DVB-T.

In offerta, ad esempio, trovate l’ottimo Decoder DVB-T2 HD Edision Picco T256 a soli 22,90 euro, invece di 27,90 euro. Non solo è dotato di presa HDMI, ma anche di una presa SCART utilissima per chi ha un TV molto vecchio.

decoder-digitale-terrestre-edision-picco-t265

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 11 giu 2022
Link copiato negli appunti