È il giorno di Disney+ (non ancora in Italia)

Al debutto oggi Disney+, un ambizioso concorrente per Netflix: l'esordio in Italia è fissato invece per il 31 marzo del prossimo anno.
Al debutto oggi Disney+, un ambizioso concorrente per Netflix: l'esordio in Italia è fissato invece per il 31 marzo del prossimo anno.
Guarda 8 foto Guarda 8 foto

Stati Uniti, Canada e Olanda sono i primi tre paesi ad accogliere Disney+. La piattaforma di streaming fa oggi il suo debutto ufficiale, mente in Italia bisognerà attendere fino al 31 marzo 2020. Tra i contenuti più interessanti, quelli sui quali il gruppo intende far leva per conquistare e fidelizzare nuovi abbonati, anche le pellicole dell’universo Marvel e quelle della saga Star Wars.

Disney+, un concorrente per Netflix

Ci sono poi le produzioni Disney, Pixar, National Geographic e molto altro a completare un catalogo composto inizialmente da circa 500 film e 7.500 episodi delle serie il cui obiettivo non dichiarato è quello di arrivare in un futuro non troppo lontano a insidiare l’attuale leadership di Netflix nell’ambito dello streaming video premium. Ovviamente il tutto con supporto garantito al formato 4K, alla modalità HDR e al sonoro Dolby Atmos per non scendere a compromessi in termini di qualità durante la riproduzione.

Una parte del catalogo della piattaforma Disney+

Il prezzo dell’abbonamento è fissato oltreoceano in 6,99 dollari al mese oppure in 69,99 dollari per chi sceglie di effettuare in un unico pagamento una sottoscrizione dalla durata annuale. Per l’Olanda il costo è 6,99 oppure 69,99 euro.

Tra i dispositivi compatibili al day one ci sono le linee Fire TV e Fire OS di Amazon, la gamma Chromecast, i set-top box a marchio Roku, le console PlayStation 4 e Xbox One, i televisori di LG con webOS e quelli di Samsung.

Fonte: Engadget
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti