Do Not Track, lo zelo di Microsoft

La decisione di abilitare di default la funzionalità anti-tracciamento di IE10 scatena: i pubblicitari statunitensi pestano i piedi, mentre Mozilla dice che l'importante e mettere gli utenti dinanzi a una scelta

Roma – La nuova preview di Windows 8 è in circolazione così come la versione aggiornata di Internet Explorer con la funzionalità Do Not Track (DNT) attiva di default. Gli utenti, ammesso che ne abbiano coscienza, saranno contenti ma i pubblicitari lo sono molto meno, e protestano ufficialmente contro la decisione “unilaterale” di Microsoft.

La voce dell’insofferenza contro la nuova policy pro-privacy decisa in quel di Redmond si fa sentire per mezzo della Digital Advertising Alliance ( DAA ), organizzazione che rappresenta gli interessi di chi fa advertising online: DAA stava lavorando assieme a Microsoft e il governo per il supporto a DNT nei browser web, ma la fuga in avanti del colosso tecnologico non sarebbe accettabile.

La collaborazione tra Microsoft e i network pubblicitari si basa sull’autoregolamentazione del mercato e il supporto volontario alla tecnologia DNT, dice DDA, ma la configurazione base della nuova preview di IE10 minaccerebbe il bilanciamento tra privacy e advertising “limitando la disponibilità e la varietà dei contenuti e servizi di rete per i consumatori”.

Che i pubblicitari non vogliano l’abilitazione forzata di DNT è un fatto quasi lapalissiano, un po’ meno banale è il distinguo fatto pervenire da Mozilla in merito alla preview di IE10: la casa di Firefox dice di “apprezzare” la volontà di Microsoft di supportare in maniera diretta e convinta la tecnologia Do Not Track, ma suggerisce anche che dovrebbero essere gli utenti a prendere la decisione finale di abilitare o meno l’anti-tracciamento nei loro browser preferiti.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ana Trollo scrive:
    Per la redazione....
    Dall'articolo: "...registrati da location fasulle (alberghi e simili)"SUITE non sono solo stanze di albergo, ma anche caselle postali.... se sono presso uffici postali USPS, vengono chiamati P.O.Box, se sono presso serivizi di corrispondenza privati, vengono chiamati SUITE.Fonte Wikipedia: http://en.wikipedia.org/wiki/Suite_%28address%29A suite is the location of a business within a shopping mall or office building. The suite's number also serves as a sort of address within an address for purposes of mail delivery and pickup.Suite is written in short hand for postal addresses, "Ste".
    • krane scrive:
      Re: Per la redazione....
      - Scritto da: Ana Trollo
      Dall'articolo: "...registrati da location fasulle
      (alberghi e simili)"
      SUITE non sono solo stanze di albergo, ma anche
      caselle postali.... se sono presso uffici postali
      USPS, vengono chiamati P.O.Box, se sono presso
      serivizi di corrispondenza privati, vengono
      chiamati SUITE.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Google traduttore + google news fanno una figura migliore di PI
  • Pino scrive:
    Mi ricorda molto SubSeven o BackOrifice
    Mi ricorda molto SubSeven, qualcuno lo usava? Si infettava un computer, si riceveva la notifica via email o su un canale irc, da quel momento si aveva il controllo completo del computer della vittima, grazie ai vari moduli di cui subseven disponeva...Bei tempi... ;-)http://en.wikipedia.org/wiki/Sub7http://en.wikipedia.org/wiki/Back_orifice
    • collione scrive:
      Re: Mi ricorda molto SubSeven o BackOrifice
      cacchio quanti ricordi :Dce n'era un altro pure grandioso e chiamava prorat, era fatto dai turchie mosucker scritto in visual basic :Dwaaaaaaahhhhhh voglio ritornare giovane :P
      • offensivo scrive:
        Re: Mi ricorda molto SubSeven o BackOrifice
        - Scritto da: collione
        cacchio quanti ricordi :D

        ce n'era un altro pure grandioso e chiamava
        prorat, era fatto dai
        turchi

        e mosucker scritto in visual basic :D

        waaaaaaahhhhhh voglio ritornare giovane :PSì però non scherziamo, quei malware per quanto all'epoca fossero discretamente avanzati al giorno d'oggi fanno ridere rispetto ai veri malware fatti da professionisti.Comunque ve lo ricordate il Winnuke che crashava Win95 da remoto? :D Certo che Win95 era veramente una roba che definire patetica è dire poco. (rotfl)
  • TheQ. scrive:
    ubunt-allah
    E fu così che l'Iran passò dall'arricchimento dell'Uranio, al download delle definizioni antivirus....C'è di che pensare a sviluppare il primo SO islamico conforme ai concetti religiosi del corano, scritto direttamente da un pool di imam...Il primo SO che si auto-collega in streaming con le webcam della mecca quand'è ora di pregare...
    • Funz scrive:
      Re: ubunt-allah
      - Scritto da: TheQ.
      E fu così che l'Iran passò dall'arricchimento
      dell'Uranio, al download delle definizioni
      antivirus....

      C'è di che pensare a sviluppare il primo SO
      islamico conforme ai concetti religiosi del
      corano, scritto direttamente da un pool di
      imam...
      Il primo SO che si auto-collega in streaming con
      le webcam della mecca quand'è ora di
      pregare...Linux è halal, Windows e mac son haram :pMa se vuoi c'è questo :phttp://ubuntusatanic.org/
  • marcello scrive:
    macche' tutti colpevoli..
    molto da scoprire ma anche molto gia scoperto, quindi quello uno lo dice, o l'informazione e' proprio maffa..la cosa e' partita da un attacco informatico degli americani e israele all'iran. E' stato uffcialmente ammesso dagli americani, gli israeliani manco ammettono di avere le bombe atomiche. Quindi potete anche scriverlo e dedurne qualcosa.Ora pero saltando fuori questo certificato microsoft viene il dubbio che ci sia anche la sua partecipazione.. e noi qui a far da cavie. bella furbata la guerra informtica, solo gli israeliani potevano convincere gli americani a fare una idiozia simile: per fare una portaerei ci vuole un bel po di potenza, per la guerra informatica gli strumenti li hanno tutti.. e noi in mezzo. fargli una causa collettiva per danni?
    • andro scrive:
      Re: macche' tutti colpevoli..
      - Scritto da: marcello
      Ora pero saltando fuori questo certificato
      microsoft viene il dubbio che ci sia anche la sua
      partecipazione.. e noi qui a far da cavie. bella
      furbata la guerra informtica, solo gli israeliani
      potevano convincere gli americani a fare una
      idiozia simile: per fare una portaerei ci vuole
      un bel po di potenza, per la guerra informatica
      gli strumenti li hanno tutti.. e noi in mezzo.

      fargli una causa collettiva per danni?alle portaerei? :D
Chiudi i commenti