eBay, niente più Postepay

Confermati dalla nuova policy gli orientamenti della società delle aste online, che non vede sufficienti garanzie nelle ricariche delle card postali. Ma erano le più usate dagli utenti


Roma – Il mezzo che secondo molti è il più utilizzato dagli utenti italiani per effettuare i pagamenti sul maggiore sito di aste, eBay.it, è ora “fuorilegge”: come già preannunciato, la nuova policy che regola le attività commerciali che si svolgono sul celebre sito ha messo al bando l’uso di Postepay.

La carta Postepay è una card ricaricabile che consente a chi vende di far eseguire il pagamento del prodotto acquistato su eBay attraverso una semplice operazione postale. Questa operazione, però, non è formalmente legata all’acquisto, ed effettuare la ricarica della Postepay di qualcuno, in sé non rappresenta alcun genere di “ricevuta formale” dell’acquisto stesso. Inoltre, segnala eBay, “chi invia denaro tramite ricarica di una carta prepagata di una persona sconosciuta non può avere la certezza dell’effettiva identità del beneficiario della ricarica, quindi è facilmente esposto alla possibilità di perdere il proprio denaro. Infatti le carte prepagate vengono in alcuni casi emesse con controlli sull’identità del titolare lacunosi e superficiali”.

Com’è ovvio in un servizio usato da decine di migliaia di persone, nel tempo si sarebbero verificati alcuni abusi, per esempio di persone che avendo ricevuto il pagamento tramite Postepay non hanno poi onorato l’accordo e spedito la merce. Situazioni che eBay ha da tempo stigmatizzato: ora chi provi ad acquistare un oggetto offerto con Postepay si trova dinanzi ad una schermata che riporta il divieto all’uso di questo strumento.

Sebbene ora in molti, basta dare un’occhiata in rete e sugli stessi forum di eBay , accusino l’azienda di aver tolto di mezzo in modo autoritario uno strumento che concorre con PayPal, il sistema di pagamento online gestito dalla stessa eBay e tra quelli consigliati ufficialmente per gli acquisti, la società delle aste insiste sulle esigenze di sicurezza.

“Sicurezza e praticità – si legge infatti nelle motivazioni che sorreggono la nuova policy – sono alla base delle regole eBay relative ai pagamenti. Queste regole sono state create per promuovere transazioni online sicure e per incoraggiare l’uso di metodi di pagamento online sicuri, di facile utilizzo e affidabili, nonché per offrire livelli di protezione elevati per gli utenti”.

Oltre a Paypal, eBay promuove l’uso di carte di credito, bonifici, assegni o vaglia postali nonché contrassegno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Non riesco a vedere i trailer
    Quando vado sui siti dei film per vedere gli ultimi trailers la Q di quicktime ha un punto di domanda. E si che ho la versione 7.0.3. Quando avevo la versione 6 non mi accadeva mai. A qualcun altro accade di non poter vedere i trailers?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non riesco a vedere i trailer
      - Scritto da: Anonimo
      Quando vado sui siti dei film per vedere gli
      ultimi trailers la Q di quicktime ha un punto di
      domanda. E si che ho la versione 7.0.3. Quando
      avevo la versione 6 non mi accadeva mai. A
      qualcun altro accade di non poter vedere i
      trailers?il punto di domanda significa un problema con il plug-in sul web, fai prima a reinstallare da capo quicktime
  • Anonimo scrive:
    36 MB!!!!
    compreso iTunes... E se non volessi iTunes?Ormai questi player diventano sempre più bestioni ed ingordi, zeppi di schifezze inutili che rallentano il PC e appesantiscono l'interfaccia quando va bene (e spiano quando va peggio).
    • bugybugy scrive:
      Re: 36 MB!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      compreso iTunes... E se non volessi iTunes?
      Anche io inizialmente non me ne ero accorto, ma se guardi bene c'è la possibilità di scaricare solo Quicktime.Posto direttamente il link: http://www.apple.com/quicktime/download/standalone.html
      • Anonimo scrive:
        Re: 36 MB!!!!
        - Scritto da: bugybugy
        Anche io inizialmente non me ne ero accorto, ma
        se guardi bene c'è la possibilità di scaricare
        solo Quicktime.

        Posto direttamente il link:
        http://www.apple.com/quicktime/download/standaloneDopo aver scaricato la versione standalone mi sono reso conto che è la 7.0.3 quindi è quella buggata!
    • Anonimo scrive:
      Re: 36 MB!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      compreso iTunes... E se non volessi iTunes?

      Ormai questi player diventano sempre più bestioni
      ed ingordi, zeppi di schifezze inutili che
      rallentano il PC e appesantiscono l'interfaccia
      quando va bene (e spiano quando va peggio).E se io non volessi Windows Media Player o Internet Explorer con Windows? Perchè non posso disinstallare Internet Explorer su XP? Se lo disinstallo, non fa altro che togliere i collegamenti dal desktop o dalla barra di avvio veloce e nascondere l'exe nella cartella!
    • Anonimo scrive:
      Re: 36 MB!!!! (ecco l'alternativa)
      QuickTime Alternative (12 MB):http://www.codecguide.com/about_qt.htmaggiornato ieri alla versione 7.0.4.80!E, volendo, c'è anche Real Alternative (6,4 MB):http://www.codecguide.com/about_real.htm ;)- Scritto da: Anonimo
      compreso iTunes... E se non volessi iTunes?

      Ormai questi player diventano sempre più bestioni
      ed ingordi, zeppi di schifezze inutili che
      rallentano il PC e appesantiscono l'interfaccia
      quando va bene (e spiano quando va peggio).
    • Anonimo scrive:
      Re: 36 MB!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      compreso iTunes... E se non volessi iTunes?

      Ormai questi player diventano sempre più bestioni
      ed ingordi, zeppi di schifezze inutili che
      rallentano il PC e appesantiscono l'interfaccia
      quando va bene (e spiano quando va peggio).come tutti i paracarri sanno c'è la versione stand alone...ogni volta sempre le stesse domande...mah
  • Anonimo scrive:
    Sicuramente
    Ci sarà chi dirà che apple rileva e corregge al volo i bug. Mi domando: non è che è semplicemente più furba ed obbliga al silenzio chi li scopre fino a quando non risolve il problema facendo così bella figura ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicuramente
      - Scritto da: Anonimo
      Ci sarà chi dirà che apple rileva e corregge al
      volo i bug. Mi domando: non è che è semplicemente
      più furba ed obbliga al silenzio chi li scopre
      fino a quando non risolve il problema facendo
      così bella figura ?Così M$ fa doppiamente la figura dell'idiota... lascia parlare tutti e nemmeno copre i buchi...Lo fa solo quando la stampa definisce 'scandaloso' ed 'intollerabile' (WashingtonPost) il ritardo della patch alla befana.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicuramente
        Già ma M$ può permetterselo in ogni caso è lei la padrona del vapore
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicuramente
          - Scritto da: Anonimo
          Già ma M$ può permetterselo in ogni caso è lei la
          padrona del vaporePuò permetterselo? Come no? Guarda che Microsoft i soldi non li fa solo con gli utenti, ma anche e soprattutto con gli enti governativi e, quindi, la pubblica amministrazione. Peccato che, Paese dopo Paese, stiano tutti cambiando sistema operativo... Windows non è più considerato sicuro (hanno scoperto l'acqua calda), e giù di investimenti nell'OpenSource. La spiegazione è semplice: di fronte ad un codice proprietario, gli enti pubblici non possono mettersi nelle mani di un'azienda esterna come Microsoft, mettendo a repentaglio - ad esempio - la sicurezza nazionale, quando si trattano dati sensibili; d'altro lato, di fronte ad un codice libero, gli enti pubblici possono far finalmente lavorare i propri sistemisti programmatori per migliorarlo ma, soprattutto, possono controllare da vicino che nel codice non ci siano elementi di potenziale insicurezza, solo leggendolo.Padrona del vapore? Sì, quello che uscirebbe dall'Orient Express se le copie di Windows alimentassero il fuoco della locomotiva.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Già ma M$ può permetterselo in ogni caso è lei
            la

            padrona del vapore

            Può permetterselo? Come no? Guarda che Microsoft
            i soldi non li fa solo con gli utenti, ma anche e
            soprattutto con gli enti governativi e, quindi,
            la pubblica amministrazione. Peccato che, Paese
            dopo Paese, stiano tutti cambiando sistema
            operativo... Windows non è più considerato sicuro
            (hanno scoperto l'acqua calda), e giù di
            investimenti nell'OpenSource. E allora spiegami come mai MS guadagna ogni anno di più.
            La spiegazione è semplice: di fronte ad un codice
            proprietario, gli enti pubblici non possono
            mettersi nelle mani di un'azienda esterna come
            Microsoft, mettendo a repentaglio - ad esempio -
            la sicurezza nazionale, quando si trattano dati
            sensibili; d'altro lato, di fronte ad un codice
            libero, gli enti pubblici possono far finalmente
            lavorare i propri sistemisti programmatori per
            migliorarlo ma, soprattutto, possono controllare
            da vicino che nel codice non ci siano elementi di
            potenziale insicurezza, solo leggendolo.

            Padrona del vapore? Sì, quello che uscirebbe
            dall'Orient Express se le copie di Windows
            alimentassero il fuoco della locomotiva.Che senso ha copiare Windows visto che ti danno l'originale ogni volta che acquisti un PC?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Già ma M$ può permetterselo in ogni caso è lei

            la


            padrona del vapore



            Può permetterselo? Come no? Guarda che Microsoft

            i soldi non li fa solo con gli utenti, ma anche
            e

            soprattutto con gli enti governativi e, quindi,

            la pubblica amministrazione. Peccato che, Paese

            dopo Paese, stiano tutti cambiando sistema

            operativo... Windows non è più considerato
            sicuro

            (hanno scoperto l'acqua calda), e giù di

            investimenti nell'OpenSource.

            E allora spiegami come mai MS guadagna ogni anno
            di più.Perchè il niubbo si prende Microsoft, siccome si sente protetto dal firewall di XP; perchè chi ti dà Windows ci lucra sopra, sapendo bene che prima o poi il PC glielo porti in assistenza.Puoi ingannare il niubbo, ma rifilare le frescacce ad enti governativi di alto livello no: il che la dovrebbe dire lunga. Inoltre... mi linki un PDF ad un bilancio originale Microsoft, per favore? Uno originale, non la notiziella sul sito qualunquista che dice che Microsoft sta guadagnando di più. Grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente
            - Scritto da: Anonimo
            Inoltre... mi linki un PDF ad un bilancio
            originale Microsoft, per favore? Uno originale,
            non la notiziella sul sito qualunquista che dice
            che Microsoft sta guadagnando di più. Grazie.http://finance.yahoo.com/q/bs?s=MSFT&annualNotare come fossero in crescita fino al 2004, nel 2005 sono calati non male. N.B.Non sono quello di prima.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Inoltre... mi linki un PDF ad un bilancio

            originale Microsoft, per favore? Uno originale,

            non la notiziella sul sito qualunquista che dice

            che Microsoft sta guadagnando di più. Grazie.

            http://finance.yahoo.com/q/bs?s=MSFT&annual
            Notare come fossero in crescita fino al 2004, nel
            2005 sono calati non male.
            Quindi non corrisponde a verità che guadagna sempre di più, giusto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Inoltre... mi linki un PDF ad un bilancio

            originale Microsoft, per favore? Uno originale,

            non la notiziella sul sito qualunquista che dice

            che Microsoft sta guadagnando di più. Grazie.

            http://finance.yahoo.com/q/bs?s=MSFT&annual
            Notare come fossero in crescita fino al 2004, nel
            2005 sono calati non male.

            N.B.
            Non sono quello di prima.E invece no. Mi duole dirlo perché M$ mi sta sul gozzo, ma se vai a vedere il conto economico (profitti e perdite, Income Statement) e non le attività/passività viene fuori che nel 2005 hanno guadagnato più del 2004 e del 2003:http://finance.yahoo.com/q/is?s=MSFT&annualSono al massimo storico su tutti i parametri: ricavo lordo, ricavo netto, profitti... :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicuramente
        - Scritto da: Anonimo

        Così M$ fa doppiamente la figura dell'idiota...
        lascia parlare tutti e nemmeno copre i buchi...
        dimmi un bug che non sia stato corretto. uno serio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicuramente
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          Così M$ fa doppiamente la figura dell'idiota...

          lascia parlare tutti e nemmeno copre i buchi...



          dimmi un bug che non sia stato corretto. uno
          serio.
          http://secunia.com/advisories/18255/
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            dimmi un bug che non sia stato corretto. uno

            serio.


            http://secunia.com/advisories/18255/stoccata vincente, ha piegato le orecchie!e vai! avanti così
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicuramente
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          Così M$ fa doppiamente la figura dell'idiota...

          lascia parlare tutti e nemmeno copre i buchi...



          dimmi un bug che non sia stato corretto. uno
          serio.
          Leggiti l'articolo del Washington Post di cui si sta parlando su Slashdot (non su "Informaticafacilexilniubbo"). 134 giorni per ogni rilascio che tappa buchi di sicurezza. 134 giorni! E' come non correggerli: in 134 giorni ci sono così tante infezioni che è meglio che un'azienda chiude baracca e burattini.
Chiudi i commenti