Elon Musk: quanto criptovale ogni suo tweet?

Elon Musk: quanto criptovale ogni suo tweet?

Una serie di tweet di Elon Musk seriali ha mandato sulle montagne russe il mercato delle criptovalute, spostando milioni di dollari con pochi click.
Una serie di tweet di Elon Musk seriali ha mandato sulle montagne russe il mercato delle criptovalute, spostando milioni di dollari con pochi click.

Weekend intenso di tweet per Elon Musk, il quale a colpi di social sta facendo il bello e il cattivo tempo del mercato crypto degli ultimi mesi. Un weekend nel quale in parte ha chiuso i conti con il recente passato ed in parte ha prospettato le proprie idee per il futuro, ma facendo ballare in tutto ciò un quantitativo abnorme di denaro. C'è chi parla di un abuso della sua leadership (chi lo ritiene uno squalo, chi bipolare, chi semplicemente affarista), fino ad invocare un intervento da parte del regolatore. Ma in che modo le autorità potrebbero limitare la libera espressione di giudizi sulle criptovalute, elementi per propria definizione decentrati e border line che proprio al di fuori del controllo centrale cercano la propria dimensione economica ed istituzionalizzata?

Quando Elon Musk spingeva forte sui Bitcoin

Quando Elon Musk spingeva forte sui Bitcoin (pochi mesi or sono)

Ecco cosa ha lanciato nel ventilatore dei social negli ultimi giorni, tutti tweet di peso e incisività inevitabilmente altissimi per quanti hanno deciso di investire in questo mercato.

Elon Musk, tweet dopo tweet

Il primo tweet ribadisce le convinzioni relative alla insostenibilità ecologica dei Bitcoin, questione con cui Elon Musk ha fatto una improvvisa inversione sulle proprie precedenti convinzioni e con cui ha affondato il mercato di oltre il 20% nel giro di pochi giorni. Insomma, Musk ribadisce il concetto: consumi troppo elevati e troppo inquinanti, bisogna fermare temporaneamente la corsa:

Con un post ulteriore ha inoltre introdotto un ulteriore tassello alle argomentazioni anti-Bitcoin: pur nascendo come sistema decentralizzato, in realtà si sviluppa con un'alta centralizzazione effettiva che ne mina le basi e lo rende meno credibile.

Peraltro non accetta troppo di buon grado le critiche, ricordando a tutti chi ha inventato PayPal:

Infine, se ancora non fosse chiaro, spiega con chi sta da tempo lavorando per arrivare ad una criptovaluta di maggior potenziale, per sostituire i Bitcoin e dar vita ad una ascesa ulteriore: DOGE, ovviamente.

Sotto questi colpi, il valore del Bitcoin cade del 22% in un mese, -16% nella sola ultima settimana. E probabilmente non finisce qui, sebbene siano in molti a credere che si tratti della solita tempesta prima della quiete: tempo di comprare, insomma, nonostante i segni “meno”, nonostante i tweet di Musk, nonostante il tiro incrociato contro la regina delle criptovalute.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 05 2021
Link copiato negli appunti