Elon Musk 'libera' Twitter, cacciando CEO e CFO

Elon Musk 'libera' Twitter, cacciando CEO e CFO

Twitter passa ufficialmente nelle mani di Elon Musk: la sua prima decisione porta all'immediato licenziamento di dirigenti come CEO e CFO.
Twitter passa ufficialmente nelle mani di Elon Musk: la sua prima decisione porta all'immediato licenziamento di dirigenti come CEO e CFO.

Tutto come da programma: Elon Musk ha portato a termine l’acquisizione di Twitter. L’uomo più ricco al mondo, nonché tra le altre cose già CEO di Tesla e SpaceX, allunga dunque le mani sul social network, al termine di un’operazione durata circa sei mesi e non certo priva di criticità. Una stretta di mano quantificata economicamente in 44 miliardi di dollari.

Twitter è di Elon Musk: vertici subito licenziati

Stando a indiscrezioni non ancora confermate, la prima decisione presa sarebbe quella che porta ad alcuni licenziamenti tra i piani alti. Subito via il CEO Parag Agrawal (che ha ereditato il ruolo dal fondatore Jack Dorsey meno di un anno fa) e il CFO Ned Segal. Secondo un articolo di Reuters, i due sarebbero stati forzatamente allontanati dai loro uffici nella sede della società, con l’impiego degli agenti di sicurezza. Terminati anche i rapporti di collaborazione con Vijaya Gadde, a capo del team incaricato di occuparsi degli affari legali e delle policy, e con Sean Edgett, consigliere generale.

Rimane da capire se lo stesso destino sarà riservato a buona parte della forza lavoro attuale. Nei giorni scorsi sono circolate voci in merito all’intenzione di tagliare il 75% dei collaboratori attualmente impiegati a livello globale, anche se seguite a stretto giro da una smentita giunta direttamente dall’entourage del nuovo proprietario. Questo, invece, il post da poco pubblicato, in cui afferma di aver liberato la piattaforma.

Nella giornata di ieri, Elon Musk ha fatto visita al quartier generale della società a San Francisco, facendo il suo ingresso con un lavello in mano. Di lì a poco ha modificato il proprio account sulla piattaforma, attribuendosi l’incarico di Chief Twit e localizzandosi nel Twitter HQ.

Al momento, il nuovo numero uno conta 110,5 milioni di follower, numero fortemente incrementato negli ultimi giorni con l’avvicinarsi della scadenza. È dietro solo a Barack Obama (133,5 milioni) e a Justin Bieber (113,8 milioni).

Aggiornamento: Elon Musk avrebbe espresso la volontà di diventare CEO di Twitter.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 ott 2022
Link copiato negli appunti