EMI: via libera al P2P sponsorizzato

La casa discografica distribuirà gratuitamente il proprio catalogo musicale su Qtrax, software P2P basato su Gnutella. Le royalty degli artisti saranno pagate grazie al sistema pubblicitario integrato nel client

Londra – EMI , la casa discografica di Moby e di Robbie Williams, punta al rilancio delle vendite scommettendo sull’ultima generazione di software P2P: i client sponsorizzati . È così che tutto il catalogo EMI sarà disponibile su Qtrax , un sistema di condivisione file basato su Gnutella che si fregia d’essere l’unico client P2P certificato sul mercato. Il funzionamento è semplice: gli utenti possono scaricare gratuitamente una vasta gamma di contenuti perché Qtrax “li trasforma” in target pubblicitario per campagne promozionali online.

Ai reporter è stato spiegato che “gli utenti, dopo aver visualizzato alcune inserzioni pubblicitarie, potranno scaricare musica senza pagare”: una rivoluzione se si considera che proviene da una delle grandi sorelle della discografia internazionale, fin qui assai restie a cedere il passo a nuovi modelli di business.

I diritti d’autore verranno pagati direttamente con gli introiti pubblicitari, ed il Financial Times ha svelato che circa metà delle entrate finiranno direttamente nelle tasche di EMI.

Tuttavia, Qtrax offrirà contemporaneamente altre opzioni interessanti, come un abbonamento mensile “premium” per disattivare i messaggi promozionali. In questo, Qtrax somiglia vagamente ad Urge , il servizio lanciato da MTV e Microsoft , che permette di scaricare un numero indeterminato di canzoni al prezzo di una quota “flat” mensile.

Non finisce qui: Qtrax, in quanto client Gnutella, avrà un’opzione speciale che consente di accedere a questa diffusissima rete di condivisione. Un filtro antipirateria , ad ogni modo, limiterà le attività di condivisione e download ai soli contenuti di pubblico dominio: tutti i contenuti protetti da copyright verranno automaticamente censurati dal motore di ricerca interno. Gli utenti potranno poi accedere anche ad un negozio online al dettaglio simile ad iTunes , strutturato in modo verticale e centralizzato.

Stando agli osservatori di Slyck , il servizio Qtrax offrirà download di file protetti da DRM del tipo ad autodistruzione : “I file saranno riproducibili solo alcune volte”, si legge in un articolo pubblicato sul sito, “dopodiché una finestra pop-up chiederà all’utente di acquistare definitivamente la canzone oppure di passare all’abbonamento mensile di tipo premium”.

Allan Klepfisz, CEO dell’azienda dietro Qtrax, è convinto della bontà di questa iniziativa: “Moltissimi inserzionisti hanno puntato gli occhi sul mondo del P2P, ma finora è sempre stata una zona di confine con l’illegalità”, dice in un’intervista rilasciata all’agenzia Reuters. Klepfisz è convinto del successo di Qtrax e mira in alto: “Non lanceremo il servizio fintanto che non avremo il supporto di tutte le major discografiche”.

Anche se i creatori dell’iniziativa sono pieni d’entusiasmo ed ottimismo, il P2P “autorizzato” dalle major è un segmento di mercato molto competitivo e rischioso: servizi come PeerImpact e MashBoxx hanno riscosso finora un margine di successo molto al di sotto delle aspettative iniziali. Qtrax è destinato a percorrere una strada già battuta? Il lancio del servizio sperimentale è previsto per la fine del 2006.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Carlotta Politano scrive:
    Sicurezza
    Concordo sul fatto che tutti devono essere a conoscenza di come si risolvano i problemi pratici sul proprio pc. Devo dire che questo almeno ci rende indipendenti da amministratori informatici o tecnici che non possono venire a controllarci mai i guasti.In merito a questo devo dire che i firewall online e tutto ciò che possa aiutare il nostro pc a essere perfetto se uniti ad un ottimo software sono ancora più efficaci.Io ho provato il nuovo strumento di Cisco in prova e devo dire che mi sono trovata molto bene.Per chi volesse dargli un'occhiata l'ho trovato qui http://www.cisco.com/web/IT/solutions/smb/products/security/cisco_spamblocker/cisco_spam_virus_blocker.html?keyCode=179446_4Io al mio pc ci tengo e faccio davvero tutto quello che posso per tenerlo pulito e aggiornato.
  • Anonimo scrive:
    x la Redazione
    ..."e prevede vari curriculum"..."curriculum" al plurale è "curricula"
    • Anonimo scrive:
      Re: x la Redazione
      e invece no... l'italiano corrente permette, per il plurale di curriculum, sia l'uso di curriculum che curricula... se non ci credi fai un giro sulle faq dell'accademia della crusca- Scritto da:
      ..."e prevede vari curriculum"...

      "curriculum" al plurale è "curricula"
      • Anonimo scrive:
        Re: x la Redazione
        - Scritto da:
        e invece no... l'italiano corrente permette, per
        il plurale di curriculum, sia l'uso di curriculum
        che curricula... se non ci credi fai un giro
        sulle faq dell'accademia della
        crusca

        - Scritto da:

        ..."e prevede vari curriculum"...



        "curriculum" al plurale è "curricula"Ho fatto il giro nelle FAQ che hai citato:il plurale corretto ècurriculaoppure italianizzandocurricoliLeggi (fino in fondo):http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=3940&ctg_id=93Oppure qui:http://www.accademiadellacrusca.it/clic_faq.shtmle inserite curriculum come parola chiave.Cito l'ultima parte:Il plurale di curriculum è senza dubbio curricula, ma questa forma viene usata con qualche resistenza perché, se la forma singolare è talmente diffusa che si suppone sia conosciuta da tutti, il plurale del neutro latino con la tipica terminazione in -a è più lontano dal sistema morfologico dell'italiano e presuppone la conoscenza almeno delle nozioni elementari del latino. Si può quindi scegliere tra la parola italianizzata curricolo con plurale curricoli o la forma originaria latina curriculum con il suo plurale curricula.***********Se citate l'accademia della Crusca abbiate almeno l'intelligenza di andare a leggere le fonti!
        • Anonimo scrive:
          Re: x la Redazione

          Se citate l'accademia della Crusca abbiate almeno
          l'intelligenza di andare a leggere le fonti!a quanto pare lo dovresti fare tu!!!leggi quahttp://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=3781&ctg_id=93se non la capisci te la posso spiegare
    • Anonimo scrive:
      OT



      Re: x la Redazione
      - Scritto da:
      ..."e prevede vari curriculum"...

      "curriculum" al plurale è "curricula"Senti ma ci vogliamo mettere un OT davanti a ste cose o no?
    • firefox88 scrive:
      Re: x la Redazione
      - Scritto da:
      ..."e prevede vari curriculum"...

      "curriculum" al plurale è "curricula"E' una puntualizzazione irrilevante. Anche se l'Accademia della Crusca, come hai precisato in un messaggio appartenente a questo thread, si è pronunciata in favore della forma "curricola" o dell'italianizzazione "curricoli", resta il fatto che tendenzialmente le parole "prese in prestito" da altre lingue non vengono declinate.Tu dici le "poleis" greche, o le "polis" greche?Vari "films" o vari "film"?Molti "posts" o molti "post"?
  • Anonimo scrive:
    tipico del sistema scolastico usa
    anziche' formare teste pensanti (strutturando quindi i corsi di laurea in modo da formare strumenti di pensiero negli studenti e non insegnare scimmiescamente questa o quella cosa particolare) formano scimmie ammaestrate
  • rock and troll scrive:
    IL CEPU DEI CANTINARI
    questa e' bella, proprio adesso che diventara' illegale scoprire bug e falle di sicurezza nei sistemi digitali, qualche poveraccio squattrinato ha deciso di imbarcarsi in questa rovinosa impresa scolastica.... contento lui ah ah tanto tra 3 anni avra' in mano un foglio di carta che non vale nulla e con cui non potra' esercitare alcuna professione legale e nell'altra mano una manciata di piume di pinguino...(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 giugno 2006 10.33----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 giugno 2006 11.21-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: IL CEPU DEI CANTINARI
      - Scritto da: rock and troll(rotfl)(rotfl)(rotfl)Dovresti mettere tutti i tuoi articoli in un blog o qualcosa del genere...
    • smemobox scrive:
      Re: IL CEPU DEI CANTINARI
      - Scritto da: rock and troll
      questa e' bella, proprio adesso che diventara'
      illegale scoprire bug e falle di sicurezza nei
      sistemi digitali,seeeeeeee..
      qualche poveraccio squattrinato
      ha deciso di imbarcarsi in questa rovinosa
      impresa scolastica.... po' esse.

      contento lui

      ah ah tanto tra 3 anni avra' in mano un foglio di
      carta che non vale nulla e con cui non potra'
      esercitare alcuna professione legale e nell'altra
      mano una manciata di piume di
      pinguino..altri invece saranno solo membri onorari di botnets.. :|
    • Anonimo scrive:
      Re: IL CEPU DEI CANTINARI
      Modificato dall' autore il 07 giugno 2006 11.21
      --------------------------------------------------quali altri nick hai?
  • Anonimo scrive:
    Re: Laurea in Sicurezza informatica? No, Hacking
    sti cazzi 7500 $
  • Elwood_ scrive:
    hacker degree?
    ma la pagina è fatta in asp.e lì ti rendi conto e dici "lohacker che bontaaa lohacker che bontaaaaaa"cia 8)
  • Anonimo scrive:
    c'è anche a Milano
    Per i giovani interessati a milano c'è il corso di laurea: Sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche.http://www.dti.unimi.it/corso.php?z=0;id_corso=7
    • Anonimo scrive:
      Re: c'è anche a Milano
      - Scritto da:
      Per i giovani interessati a milano c'è il corso
      di laurea: Sicurezza dei sistemi e delle reti
      informatiche.

      http://www.dti.unimi.it/corso.php?z=0;id_corso=7Lo so, ci sono iscritto :)Sono al primo anno, e per adesso di sicurezza informatica c'è solo il nome del corso =(Spero lo si faccia dal secondo anno...Alessio.
      • Anonimo scrive:
        Re: c'è anche a Milano
        Alessio non aver fretta, fatti prima le basi...FEz
        • Anonimo scrive:
          Re: c'è anche a Milano
          - Scritto da:
          Alessio non aver fretta, fatti prima le basi...
          FEzMa infatti spero che questo corso mi dia le basi, la capacità di muovermi nel mondo della sicurezza informatica.Al riguardo ci sono corsi Microsoft o Cisco e forse sono quelli a cui le aziende fanno piu riferimento, ma non credo che possa essere piu formativo di un c.d.l ... Questa è solo la mia idea, magari mi sbaglio ...Ciao.
          • Elwood_ scrive:
            Re: c'è anche a Milano
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Alessio non aver fretta, fatti prima le basi...

            FEz
            Ma infatti spero che questo corso mi dia le basi,
            la capacità di muovermi nel mondo della sicurezza
            informatica.
            Al riguardo ci sono corsi Microsoft o Cisco e
            forse sono quelli a cui le aziende fanno piu
            riferimento, ma non credo che possa essere piu
            formativo di un c.d.l ... Questa è solo la mia
            idea, magari mi sbaglio
            ...

            Ciao.togli il MAGARI
          • Anonimo scrive:
            Re: c'è anche a Milano
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Alessio non aver fretta, fatti prima le basi...

            FEz
            Ma infatti spero che questo corso mi dia le basi,
            la capacità di muovermi nel mondo della sicurezza
            informatica.
            Al riguardo ci sono corsi Microsoft o Cisco e
            forse sono quelli a cui le aziende fanno piu
            riferimento, ma non credo che possa essere piu
            formativo di un c.d.l ... Questa è solo la mia
            idea, magari mi sbaglio
            ...

            Ciao.I corsi Cisco sono al livello di difficoltà equivalenti ad un master USA, ben oltre il livello italiano. Prova a dare un'occhiata alla difficoltà degli esami per diventare Cisco CCIE, poi dimmi se è poco. Oltretutto è molto costoso, di solito li pagano le aziende. Tuttavia se non ti assumono e vuoi la certificazione devi pagartela per conto tuo, e se sbagli i test perdi un sacco di soldi.
        • Elwood_ scrive:
          Re: c'è anche a Milano
          - Scritto da:
          Alessio non aver fretta, fatti prima le basi...
          FEzsi fatti prima le basiin base alla teoria dell'accellerazione di newtonun corpo cade in modo accellerato uniforme a 9,8 metri/secondoquadratosecondo il valore della derivata...Ma che cippa c'entra la fisica con la sicurezza informatica a meno che tu voglia sapere quando il tuo firewall che ti cade addosso dal rack quanti newton ti caschino in testa.le solite minchiatelle.Mettono un nome ALTISONANTE per fare iscritti e poi fai fisica1 ma robba da matti!ps andatevi a vedere nelle universita serie americane (quelle serie) come sono fatti i corsi
          • smemobox scrive:
            Re: c'è anche a Milano
            - Scritto da: Elwood_

            - Scritto da:

            Alessio non aver fretta, fatti prima le basi...

            FEz

            si fatti prima le basi

            in base alla teoria dell'accellerazione di newton
            un corpo cade in modo accellerato uniforme a 9,8
            metri/secondoquadrato
            secondo il valore della derivata...
            Ma che cippa c'entra la fisica con la sicurezza
            informatica a meno che tu voglia sapere quando il
            tuo firewall che ti cade addosso dal rack quanti
            newton ti caschino in
            testa.
            le solite minchiatelle.
            Mettono un nome ALTISONANTE per fare iscritti e
            poi fai fisica1

            ma robba da matti!
            ps andatevi a vedere nelle universita serie
            americane (quelle serie) come sono fatti i
            corsiforse hai ragione ma questo serve per insegnarti un metodo.e come approcciare taluni problemi.
          • Elwood_ scrive:
            Re: c'è anche a Milano
            - Scritto da: smemobox

            - Scritto da: Elwood_



            - Scritto da:


            Alessio non aver fretta, fatti prima le
            basi...


            FEz



            si fatti prima le basi



            in base alla teoria dell'accellerazione di
            newton

            un corpo cade in modo accellerato uniforme a 9,8

            metri/secondoquadrato

            secondo il valore della derivata...

            Ma che cippa c'entra la fisica con la sicurezza

            informatica a meno che tu voglia sapere quando
            il

            tuo firewall che ti cade addosso dal rack quanti

            newton ti caschino in

            testa.

            le solite minchiatelle.

            Mettono un nome ALTISONANTE per fare iscritti e

            poi fai fisica1



            ma robba da matti!

            ps andatevi a vedere nelle universita serie

            americane (quelle serie) come sono fatti i

            corsi

            forse hai ragione ma questo serve per insegnarti
            un
            metodo.

            e come approcciare taluni problemi.
            guarda con tutta simpatia se invece di quel fisica1 ci fosse stato approccio problematiche infrasttutture forse era meglio ma ti ripeto mia PERSONALISSIMA OPINIONE: hanno talmente tanti docenti di fisica all'università che non sanno dove piazzarli... eccolo lì che ti appare l'esame di fisica1
          • Anonimo scrive:
            Re: c'è anche a Milano
            hai qualcosa contro la fisica (mi sembra)l'informatica non é sempre fine a se stessa, tutto quello che esce da un calcolatore é legato alla fisica specialmente nel campo embedded (che vende il 95% dei processori 16 32 bit (non 8, altrimenti la percentuale salirebbe) )Senza contare che da un ingegnere si può pretendere che faccia qualcosa di più che "tirare su un ip" (o quello che avevi detto), ed in genere é rappresentare e calcolare cose legate alla fisica. Per il resto la fisica ti aiuta a capire perché devi mettere un terminatore alla fine di un coassiale, perché c'é un rapporto tra lunghezza e frequenza massima, perché non creare un cerchio con i cavi quandi ci sono i fulmini e così via...bhé un po' tutto é fisica, il resto e matematica, ah bisogna anche imparare il c++, ma per quello basta un libro (più parecchia esperienza), per fisica e mate con un libro non te la cavi tanto facilmente
          • Elwood_ scrive:
            Re: c'è anche a Milano
            - Scritto da:
            hai qualcosa contro la fisica (mi sembra)no se devi fare fisica va benissimo ma se devi fare informatica secondo me non vedo la connessione
            l'informatica non é sempre fine a se stessa,
            tutto quello che esce da un calcolatore é legato
            alla fisica specialmente nel campo embedded (che
            vende il 95% dei processori 16 32 bit (non 8,
            altrimenti la percentuale salirebbe)scusaaaaa? ancora non vedo il nesso
            Senza contare che da un ingegnere si può
            pretendere che faccia qualcosa di più che "tirare
            su un ip" (o quello che avevi detto), ed in
            genere é rappresentare e calcolare cose legate
            alla fisica.ma davvero? allora anche tu vivi su marte o pensi che appena uscito dall'università ti metteranno a studiare infrastutture di reti complesse?quando ti sarai laureato poi ne riparleremo.
            Per il resto la fisica ti aiuta a capire perché
            devi mettere un terminatore alla fine di un
            coassiale, perché c'é un rapporto tra lunghezza e
            frequenza massima, perché non creare un cerchio
            con i cavi quandi ci sono i fulmini e così
            via...

            bhé un po' tutto é fisica, il resto e matematica,
            ah bisogna anche imparare il c++, ma per quello
            basta un libro (più parecchia esperienza), per
            fisica e mate con un libro non te la cavi tanto
            facilmentesi e tu devi studiare fisica per sapere che devi mettere un terminatore?ndiamo su diamo spiegazioni concrete.ps fisica l'ho fatta e passata ma ancora oggi mi chiedo che cippa l'ho fatta a fare?
          • Anonimo scrive:
            Re: c'è anche a Milano


            l'informatica non é sempre fine a se stessa,

            tutto quello che esce da un calcolatore é legato

            alla fisica specialmente nel campo embedded (che

            vende il 95% dei processori 16 32 bit (non 8,

            altrimenti la percentuale salirebbe)


            scusaaaaa? ancora non vedo il nessointerazione con il mondo, tutto quello che é controllo industriale, sensori, attuatori, e così via


            Senza contare che da un ingegnere si può

            pretendere che faccia qualcosa di più che
            "tirare

            su un ip" (o quello che avevi detto), ed in

            genere é rappresentare e calcolare cose legate

            alla fisica.

            ma davvero? allora anche tu vivi su marte o pensi
            che appena uscito dall'università ti metteranno a
            studiare infrastutture di reti
            complesse?
            quando ti sarai laureato poi ne riparleremo.
            no, viviamo molto più vicino. Il problema é che l'informatica di per se vuol dire tutto e niente, dipende in che campo ti vuoi applicare. Io ho lavorato come informatico in una ditta piccola che fa del controllo industriale, e mi sono reso conto che mi mancavano parecchie basi sia di matematica che di fisica. Ci sono tante piccole ditte e studi d'ingegneria dove applicano queste materie. Vuoi per il controllo di macchinari, vuoi per la colorimetria, vuoi per la medicina,... tutte queste applicazioni richiedono e/o gradiscono conoscenze di fisicase lavori con applicazione web e database, probabilmente non te ne frega niente, ma non é colpa mia se si chiama tutto informatica


            Per il resto la fisica ti aiuta a capire perché

            devi mettere un terminatore alla fine di un

            coassiale, perché c'é un rapporto tra lunghezza
            e

            frequenza massima, perché non creare un cerchio

            con i cavi quandi ci sono i fulmini e così

            via...



            bhé un po' tutto é fisica, il resto e
            matematica,

            ah bisogna anche imparare il c++, ma per quello

            basta un libro (più parecchia esperienza), per

            fisica e mate con un libro non te la cavi tanto

            facilmente

            si e tu devi studiare fisica per sapere che devi
            mettere un
            terminatore?oh mamma, certo che anche un muratore non deve sapere i calcoli che ci stanno dietro, o anche un ingegnere se si basa su cose già ingegnerizzate e conosciute se ne frega, però (in particolare nel mondo embedded) ci si può trovare a implementare qualcosa solo in parte, o non rispettando degli schemi già conosciuti, e qui ogni tanto qualche attimo di riflessione bisogna farlo, perché bisogna sempre fare i conti con la realtà della fisica (mica sempre, ma quando succede cosa si fa si assume un ingegnere perché l'ingegnere non lo sa fare?)però era solo per fare l'esempio come per l'assembly, molti dicono che non serve, ma concorderai che (anche se non lo userai mai) ti può solo aiutare
            ndiamo su diamo spiegazioni concrete.
            ps fisica l'ho fatta e passata ma ancora oggi mi
            chiedo che cippa l'ho fatta a
            fare?mah, allora prendila solo come cultura generale, io mi domando perché devo fare economia, ma forse tu che vivi sulla terra mi saprai convincere che li é molto utile ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: c'è anche a Milano
            - Scritto da:
            hai qualcosa contro la fisica (mi sembra)

            l'informatica non é sempre fine a se stessa,
            tutto quello che esce da un calcolatore é legato
            alla fisica specialmente nel campo embedded (che
            vende il 95% dei processori 16 32 bit (non 8,
            altrimenti la percentuale salirebbe)
            )

            Senza contare che da un ingegnere si può
            pretendere che faccia qualcosa di più che "tirare
            su un ip" (o quello che avevi detto), ed in
            genere é rappresentare e calcolare cose legate
            alla fisica.


            Per il resto la fisica ti aiuta a capire perché
            devi mettere un terminatore alla fine di un
            coassiale, perché c'é un rapporto tra lunghezza e
            frequenza massima, perché non creare un cerchio
            con i cavi quandi ci sono i fulmini e così
            via...

            bhé un po' tutto é fisica, il resto e matematica,
            ah bisogna anche imparare il c++, ma per quello
            basta un libro (più parecchia esperienza), per
            fisica e mate con un libro non te la cavi tanto
            facilmente?? Ma che dici ? C++ ti basta un libro ma fisica e matematica il libro non basta ? Ma davvero ? Immagino tu sarai uno dei tanti raccomandati che prende 28-30 e magari pure la lode agli esami universitari leccando i professori e facendo regalini, eh ? La gente come te poi sui posti di lavoro non produce nulla, ma entra per "amicizie"... ehhh
          • Anonimo scrive:
            Re: c'è anche a Milano
            - Scritto da: Elwood_

            - Scritto da: smemobox



            - Scritto da: Elwood_





            - Scritto da:



            Alessio non aver fretta, fatti prima le

            basi...



            FEz





            si fatti prima le basi





            in base alla teoria dell'accellerazione di

            newton


            un corpo cade in modo accellerato uniforme a
            9,8


            metri/secondoquadrato


            secondo il valore della derivata...


            Ma che cippa c'entra la fisica con la
            sicurezza


            informatica a meno che tu voglia sapere quando

            il


            tuo firewall che ti cade addosso dal rack
            quanti


            newton ti caschino in


            testa.


            le solite minchiatelle.


            Mettono un nome ALTISONANTE per fare iscritti
            e


            poi fai fisica1





            ma robba da matti!


            ps andatevi a vedere nelle universita serie


            americane (quelle serie) come sono fatti i


            corsi



            forse hai ragione ma questo serve per insegnarti

            un

            metodo.



            e come approcciare taluni problemi.



            guarda con tutta simpatia se invece di quel
            fisica1 ci fosse stato approccio problematiche
            infrasttutture forse era meglio ma ti ripeto mia
            PERSONALISSIMA OPINIONE: hanno talmente tanti
            docenti di fisica all'università che non sanno
            dove piazzarli... eccolo lì che ti appare l'esame
            di
            fisica1Così come per gli inutili esami obbligatori di matematica/analisi/statistica. Per saper programmare è necessario saper applicare la teoria, non mettersi a blaterare di formule ed impararle a memoria come si fa in Italia, senza capirle.
          • Anonimo scrive:
            Re: c'è anche a Milano
            - Scritto da: Elwood_

            - Scritto da:

            Alessio non aver fretta, fatti prima le basi...

            FEz

            si fatti prima le basi

            in base alla teoria dell'accellerazione di newton
            un corpo cade in modo accellerato uniforme a 9,8
            metri/secondoquadrato
            secondo il valore della derivata...
            Ma che cippa c'entra la fisica con la sicurezza
            informatica a meno che tu voglia sapere quando il
            tuo firewall che ti cade addosso dal rack quanti
            newton ti caschino in
            testa.
            le solite minchiatelle.
            Mettono un nome ALTISONANTE per fare iscritti e
            poi fai fisica1

            ma robba da matti!
            ps andatevi a vedere nelle universita serie
            americane (quelle serie) come sono fatti i
            corsic'è che sti laureandi non hanno il senso della realtà lavorativa italiana, vivono nelle nuvole dell'olimpo
          • Anonimo scrive:
            Re: c'è anche a Milano
            - Scritto da: Elwood_

            - Scritto da:

            Alessio non aver fretta, fatti prima le basi...

            FEz

            si fatti prima le basi

            in base alla teoria dell'accellerazione di newton
            un corpo cade in modo accellerato uniforme a 9,8
            metri/secondoquadrato
            secondo il valore della derivata...
            Ma che cippa c'entra la fisica con la sicurezza
            informatica a meno che tu voglia sapere quando il
            tuo firewall che ti cade addosso dal rack quanti
            newton ti caschino in
            testa.
            le solite minchiatelle.
            Mettono un nome ALTISONANTE per fare iscritti e
            poi fai fisica1

            ma robba da matti!
            ps andatevi a vedere nelle universita serie
            americane (quelle serie) come sono fatti i
            corsiGià. Negli USA, Australia, UK ed altri paesi i corsi universitari sono organizzati di norma con un test ogni settimana, i professori hanno un tracciato completo di ogni studente in ogni corso. Qui invece c'è disorganizzazione totale, non per nulla oltre l' 80% degli studenti che si iscrivono non arrivano a fine corso.
      • Anonimo scrive:
        Re: c'è anche a Milano
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Per i giovani interessati a milano c'è il corso

        di laurea: Sicurezza dei sistemi e delle reti

        informatiche.



        http://www.dti.unimi.it/corso.php?z=0;id_corso=7

        Lo so, ci sono iscritto :)
        Sono al primo anno, e per adesso di sicurezza
        informatica c'è solo il nome del corso
        =(
        Spero lo si faccia dal secondo anno...

        Alessio.Se vuoi imparare, studiati le cose per conto tuo. Se sai bene l'inglese ed hai voglia di imparare è pieno di libri e guide pratiche e teoriche ed applicazione di teoria alla pratica.
    • Anonimo scrive:
      Re: c'è anche a Milano
      si ma ... hanno 5 esami all'anno -.-
      • Anonimo scrive:
        Re: c'è anche a Milano
        - Scritto da:
        si ma ... hanno 5 esami all'anno -.-Cosa c'entra scusa?Quello che conta è il numero di cfu, se hanno pochi esami i cfu per esame saranno sicuramente molti, e + cfu vuol dire + ore di lezione e + ore di studio...
      • Anonimo scrive:
        Re: c'è anche a Milano
        - Scritto da:
        si ma ... hanno 5 esami all'anno -.-Ah si ? Magari ... guarda quanti sono invece:Reti e archiettetture logicheInf. di BaseAnalisi ILab di progrProg degli elaboratoriAnalisi IIFisicaIngleseTot: 8 ...
      • Anonimo scrive:
        Re: c'è anche a Milano
        - Scritto da:
        si ma ... hanno 5 esami all'anno -.-Quello che non figura è che gli esami sono suddivisi quasi tutti in 2-3 prove con a volte uno ed a volte fino a 3 professori. Uno per lo scritto , uno per l'orale ed uno per la pratica. Dipende dai corsi. Il voto finale non fa certo vedere tutto questo, purtroppo. Quindi capita gente che ha voti alti nei progetti pratici e prende poco in scritti ed orale e si ritrova con voti bassi che non fanno vedere cosa sa veramente fare. Alla faccia della prova pratica che poi i professori non spiegano ed uno deve imparare sistematicamente tutto da solo perchè i progetti assegnati sono quasi sempre di estrema difficoltà e veri e propri prodotti commerciali... Certo, i raccomandati non hanno bisogno di saper tirar fuori un programma funzionante per la prova pratica.
  • Anonimo scrive:
    Re: Laurea in Sicurezza informatica? No,
    Un'altra laurea-spazzatura...
    • Anonimo scrive:
      Re: Laurea in Sicurezza informatica? No,
      - Scritto da:
      Un'altra laurea-spazzatura...Si certo perchè l'unica vera laurea informatica è la vecchia "Informatica quinquennale", come lei nessuno mai... e poi si stava meglio quando si stava peggio... e non ci sono + le mezze stagioni...secondo me la diversificazione delle lauree è una buona cosa, permette di adattare meglio il corso di studi alle varie esigenze degli studenti, ai loro interessi, tra l'altro è cosa ottima per la struttura interna delle università perchè permette una minore saturazione delle aule e porta + soldi ai dipartimenti.. poi come in tutti i corsi ci saranno insegnamenti validi e insegnamenti meno validi, ma ognuno sceglie prima.Etichettare le lauree nuove e se vogliamo innovative come spazzatura (senza argomentazioni per altro) dimostra solo ottusità o voglia di far polemica a tutti i costi e di screditare gratuitamente migliaia di studenti onesti e volenterosi che proprio non se lo meritano.
      • ishitawa scrive:
        Re: Laurea in Sicurezza informatica? No,
        secondo me invece una laurea dovrebbe dare una visione più globale di un settore, altrimenti ci si laurea in gestione di Oracle 10 o in Installazione di RedHat 9.1 !!la laurea in informatica da la visione di cosa è l'informatica in generale (db, reti, sw, etc..)POI ci si specializza in sicurezza o in intelligenza artificialequeste lauree in vece mi sembrano più un tentativo di "scorciatoia".
        • Elwood_ scrive:
          Re: Laurea in Sicurezza informatica? No,
          - Scritto da: ishitawa
          secondo me invece una laurea dovrebbe dare una
          visione più globale di un settore, altrimenti ci
          si laurea in gestione di Oracle 10 o in
          Installazione di RedHat 9.1
          !se per visione in generale intendi sapere che le interazioni quantistiche il fotone e il fotino... si e come diceva guzzanti plutone e plotino e paperone e lo zio di paperino.Non hai capito che se vuoi lavorare devi avere si una struttura ma indirizzata al lavoro.Sennò vai nel gransasso e ti metti a studiare i gravitoni i gravitini i paperini i fotini e i plutoni :D
          la laurea in informatica da la visione di cosa è
          l'informatica in generale (db, reti, sw,
          etc..)
          POI ci si specializza in sicurezza o in
          intelligenza
          artificialesi ma le fai? io ho visto i corsi fisica chimica preferisco allora i miei tempi almeno i nomi non erano volutamente altisonanti."una volta prima del router esisteva l'australopiteco..." importasegame dell'australopiteco, per il lavoro che devo fare
          queste lauree in vece mi sembrano più un
          tentativo di
          "scorciatoia".
          a me sembra un bel modo di piazzare gente dove non si sa dove piazzare. i docenti-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 giugno 2006 12.07-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: Laurea in Sicurezza informatica? No,
          - Scritto da: ishitawa
          secondo me invece una laurea dovrebbe dare una
          visione più globale di un settore, altrimenti ci
          si laurea in gestione di Oracle 10 o in
          Installazione di RedHat 9.1
          !!

          la laurea in informatica da la visione di cosa è
          l'informatica in generale (db, reti, sw,
          etc..)
          POI ci si specializza in sicurezza o in
          intelligenza
          artificiale

          queste lauree in vece mi sembrano più un
          tentativo di
          "scorciatoia".Il problema sta appunto nel fatto che nelle università professori ignoranti baronetti non sanno insegnare la pratica e manco hanno idea di cosa sia la teoria perchè hanno rubato soldi allo Stato, cioè a tutti noi attraverso le nostre tasse, e non hanno mai fatto veri lavori in vita loro e quindi non gli interessa capire la teoria ma usarla come dogma per fare i fighetti e sbarrare la strada ai non raccomandati che "non sono degni" di dargli la mazzetta per passare il loro esame.
      • Elwood_ scrive:
        Re: Laurea in Sicurezza informatica? No,
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Un'altra laurea-spazzatura...

        Si certo perchè l'unica vera laurea informatica è
        la vecchia "Informatica quinquennale", come lei
        nessuno mai... e poi si stava meglio quando si
        stava peggio... e non ci sono + le mezze
        stagioni...si mezze stagioni o mezze maniche quinquennali o no tanto qui in italia ormai PURTROPPO le lauree sono simpatici quadretti da attaccare al muro se sei FIGLIO DI NESSUNOSveglia amico! senno ti ritrovi a fare il call center a 7,60 come alcuni miei esimi colleghi dottori e ingegneri!
        secondo me la diversificazione delle lauree è una
        buona cosa, permette di adattare meglio il corso
        di studi alle varie esigenze degli studenti, ai
        loro interessi, tra l'altro è cosa ottima per la
        struttura interna delle università perchè
        permette una minore saturazione delle aule e
        porta + soldi ai
        dipartimenti..ecco bravo la risposta è quella PORTA PIU' SOLDI, ma alla fine se vai a fare fisica1 che stracippa centra? tiè matematica pure pure, ma solo la parte riguardante algortimi, crittografia etc etc, mai dovuto applicare un integrale per tirare su un IP
        poi come in tutti i corsi ci saranno
        insegnamenti validi e insegnamenti meno validi,
        ma ognuno sceglie
        prima.
        Etichettare le lauree nuove e se vogliamo
        innovative come spazzatura (senza argomentazioni
        per altro) dimostra solo ottusità o voglia di far
        polemica a tutti i costi e di screditare
        gratuitamente migliaia di studenti onesti e
        volenterosi che proprio non se lo
        meritano.ONESTI VOLENTEROSI E DISOCCUPATIue bello sveglia di nuovo, vuoi fare corsi seri in questo ambito la laurea devi andarla a prendere nelle grosse università come il MIT o Stanford o Berkley sennò quelli sono corsi che servono a PIAZZARE professori di fisica che non saprebbero dove piazzare.Prima di pensare su cosa si dovrebbe laureare prima dovrebbe PENSARE
        • Anonimo scrive:
          Re: Laurea in Sicurezza informatica? No,
          - Scritto da: Elwood_

          si mezze stagioni o mezze maniche quinquennali o
          no tanto qui in italia ormai PURTROPPO le lauree
          sono simpatici quadretti da attaccare al muro se
          sei FIGLIO DI
          NESSUNO
          Sveglia amico! senno ti ritrovi a fare il call
          center a 7,60 come alcuni miei esimi colleghi
          dottori e
          ingegneri!


          ecco bravo la risposta è quella PORTA PIU' SOLDI,
          ma alla fine se vai a fare fisica1 che stracippa
          centra? tiè matematica pure pure, ma solo la
          parte riguardante algortimi, crittografia etc
          etc, mai dovuto applicare un integrale per tirare
          su un
          IP


          ONESTI VOLENTEROSI E DISOCCUPATI
          ue bello sveglia di nuovo, vuoi fare corsi seri
          in questo ambito la laurea devi andarla a
          prendere nelle grosse università come il MIT o
          Stanford o Berkley sennò quelli sono corsi che
          servono a PIAZZARE professori di fisica che non
          saprebbero dove
          piazzare.
          Prima di pensare su cosa si dovrebbe laureare
          prima dovrebbe
          PENSAREMah tu fai un discorso + generale sul fatto che chiunque si laurea oggi in Italia fatica a trovate un lavoro, sul fatto che la fisica non serve, e menate varie , frasi fatte e via discorrendo...Sinceramente non dico che fisica o matematica servano per forza, ma possono essere utili nel campo della ricerca (si sai esiste anche la ricerca informatica) e poi come cavolo puoi pretendere di essere laureato in laurea scientifica senza sapere la matematica e un po' di fisica, perchè sai ti do anche un'altra notizia, un qualsiasi laureato in materia scientifica può insegnare matematica o fisica alle superiori, non vederei come potrebbe se la fisica nn la sapesse...Ed è vero che nn serve sapere s=vt per tirar su un IP, ma se vuoi fermarti a sapere come si tira su un IP accomodati...Senza fisica e matematica l'Informatica non solo non avanzerebbe, ma neanche ci sarebbe... che razza di buffone sarebbe un laureato in materia scientifica che non sa fare un integrale? solo un ciarlatano..
          • Elwood_ scrive:
            Re: Laurea in Sicurezza informatica? No,
            RE

            Mah tu fai un discorso + generale sul fatto che
            chiunque si laurea oggi in Italia fatica a
            trovate un lavoro, sul fatto che la fisica non
            serve, e menate varie , frasi fatte e via
            discorrendo...ma quali frasi fatte vai i una nota azienda di callcenter a roma e dì "quanti di voi sono laureati" e poi vedi se si tratta di frasi fatte. Oppure credi che appena uscito insieme ai confetti rossi si presenti il dirigente che ti offre il lavoro? Mi sa che tu vivi su marte.
            Sinceramente non dico che fisica o matematica
            servano per forza, ma possono essere utili nel
            campo della ricerca (si sai esiste anche la
            ricerca informatica) e poi come cavolo puoi
            pretendere di essere laureato in laurea
            scientifica senza sapere la matematica COSAAAAAAAAA e dove la fai la ricerca informatica? in italia? Tu davvero vivi su marte. ti consiglio di andarti a vedere la puntata di report gli affossatori e poi ne riparliamo.
            di fisica, perchè sai ti do anche un'altra
            notizia, un qualsiasi laureato in materia
            scientifica può insegnare matematica o fisica
            alle superiori, non vederei come potrebbe se la
            fisica nn la
            sapesse...e questo con il discorso cosa centra? aspetta ascolta bene: riavvia le orecchie e comincia a fare un bel grafico cartesiano:sulle ordinate metti il numero di aziende in italia che fanno ricerca e sulle ascisse metti i progetti sviluppati dall'aziende italiane e vedrai che in corrisponenza troverai non una funzione ma un valore (0,0)cosa poi stracippa c'entra che un laureato in fisica può andare ad insegnare magari alle superiori... allora prego vada pure ma se tu vuoi fare questo lavoro, appena uscito scoprirai una gran cosa che l'insieme lavoro informatica non è un sottoinsieme dell'insieme fisica.
            Ed è vero che nn serve sapere s=vt per tirar su
            un IP, ma se vuoi fermarti a sapere come si tira
            su un IP
            accomodati...
            Senza fisica e matematica l'Informatica non solo
            non avanzerebbe, ma neanche ci sarebbe... che
            razza di buffone sarebbe un laureato in
            materiasi tu stai studiando ma secondo me hai ancora dei seri problemi sulle coordinate e sui concetti di topologia ma non quella matematica quella geografica:DOVE IN ITALIA? ROTFL!
            scientifica che non sa fare un integrale? solo un
            ciarlatano..va bene ma quando vedrai un ingegnere informatico mettersi a fare le integrali al lavoro chiamami che faccio una foto
    • Anonimo scrive:
      Re: Laurea in Sicurezza informatica? No,
      Nel mondo del lavoro sono estremamente ricercate persone che "fanno" ed evitano l'ingaggio di persone che "pensano"Davanti ad un problema vogliono la soluzione immediata e la riattivazione della funzione, non cercano uno che gli spieghi il perché e il percome, il problema è nato da.. per causa di... ma siccome che...Laurea o no, la tapezzeria dell'ufficio non frega niente a nessuno.Cercano uno che sappia l'indispensabile e agisca subito, e sopratutto pagarlo il meno possibile.Non dimenticare che sopra di te ci sara un'ignorante con tanto di "potere", il quale a sua volta dovrà rispondere al sopra di lui, in tempi brevi e costi ridotti. Cosi si fa carriera oggigiorno.
      • Elwood_ scrive:
        Re: Laurea in Sicurezza informatica? No,
        - Scritto da:
        Nel mondo del lavoro sono estremamente ricercate
        persone che "fanno" ed evitano l'ingaggio di
        persone che
        "pensano"

        Davanti ad un problema vogliono la soluzione
        immediata e la riattivazione della funzione, non
        cercano uno che gli spieghi il perché e il
        percome, il problema è nato da.. per causa di...
        ma siccome
        che...
        Laurea o no, la tapezzeria dell'ufficio non frega
        niente a
        nessuno.
        Cercano uno che sappia l'indispensabile e agisca
        subito, e sopratutto pagarlo il meno
        possibile.

        Non dimenticare che sopra di te ci sara
        un'ignorante con tanto di "potere", il quale a
        sua volta dovrà rispondere al sopra di lui, in
        tempi brevi e costi ridotti. Cosi si fa carriera
        oggigiorno.ohhh ecco qualcuno che sa davvero come funziona il settore. Meno male... i commenti che leggevo sembravano tutti laureandi nel settore ma mai nessuno che abbia mai rimesso in piede un servizio in esercizio-produzione
      • Anonimo scrive:
        Re: Laurea in Sicurezza informatica? No,

        Cercano uno che sappia l'indispensabile e agisca
        subito, e sopratutto pagarlo il meno
        possibile.
        Non dimenticare che sopra di te ci sara
        un'ignorante con tanto di "potere", il quale a
        sua volta dovrà rispondere al sopra di lui, in
        tempi brevi e costi ridotti. Cosi si fa carriera
        oggigiorno.Urka .... siamo colleghi ... (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Ma se oggi è tutto DDos!
    O no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se oggi è tutto DDos!
      L'ignoranza regna!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se oggi è tutto DDos!
        si soprattutto la vostra.....andatevi a guardare i bollettini sulle vulnerabilità.....le distro di linux sono un vero problema. Troppe troppe troppe....
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma se oggi è tutto DDos!

          si soprattutto la vostra.....andatevi a guardare
          i bollettini sulle vulnerabilità.....le distro di
          linux sono un vero problema. Troppe troppe
          troppe....trollone ti piacerebbe fosse vero eh! (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma se oggi è tutto DDos!
          E poi la in televisione non c'e' mai niente! (ha la stessa attinenza degli altri interventi in questo thread)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma se oggi è tutto DDos!
          - Scritto da:
          si soprattutto la vostra.....andatevi a
          guardare i bollettini sulle
          ulnerabilità.....le distro di linux sono un
          vero problema. Troppe troppe troppe....Sara', eppure la pratica ci dice che i computer infetti sono solo windows.http://www.mconsult.it/mappa_diffusione_virus.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se oggi è tutto DDos!
      - Scritto da:
      O no?Si è vero....dannato windows e botnet.....
Chiudi i commenti