Facebook con EA per il denaro virtuale

Beni e valute virtuali per affari veri: il social network estende la portata del suo giro di affari con il colosso videoludico

Roma – Facebook ha stretto il suo controllo sui beni virtuali che passano di mano sulla sua piattaforma estendendo la circolazione dei crediti Facebook .
Per far questo il social network in blu ha siglato un nuovo accordo (dopo quello con Zynga che ha seguito Playdom, CrwdStar e RockYou), stavolta con lo sviluppatore di videogiochi Electronic Arts.

Appena annunciata, l’alleanza prevede una collaborazione ricalcata su quella già sancita con Zynga: una durata quinquennale, con la quale i crediti Facebook diventano il mezzo di pagamento esclusivo nei giochi EA ospitati sul social network. E ripartizione dei compensi che prevede il 30 per cento appannaggio della piattaforma ospitante.

L’accordo è particolarmente rilevante perché EA l’anno scorso ha acquistato Playfish, la concorrente diretta di Zynga su Facebook.

In ballo, inoltre, resta l’ipotesi ventilata da qualche indiscrezione di un portale interamente dedicato ai giochi all’interno di Facebook e che dovrebbe rendere ancora più stringente il controllo della piattaforma su questi. I videogame, d’altronde, rappresentano le applicazioni maggiormente utilizzate dagli amici di Facebook.

EA, nel frattempo, ha annunciato che presso porterà sul social network una versione apposita di Monopoli e alcuni giochi Hasbro come Scarabeo.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti