Facebook, emozioni oltre il Like

Il social network sperimenta un sistema di icone da affiancare al Mi Piace. Per incoraggiare l'interazione immediata con i contenuti anche quando l'apprezzamento è fuori luogo

Roma – Amore, divertimento, gioia, sorpresa, tristezza, rabbia: una gamma di sentimenti espressi da altrettante iconcine affiancate al Like, per consentire agli utenti di manifestare la propria presenza senza impegnarsi in un commento e di offrire il proprio supporto ad un utente senza incorrere nelle dissonanze create da un Mi Piace che strida con contenuti tutt’altro che apprezzabili.

Reactions

Facebook, che da tempo si sta adoperando per fornire ai propri utenti delle alternative alla sintesi del Like, ha scelto di mettere alla prova Reactions , la nuova gamma di icone che per una fase di test si affiancherà al pollice del Mi Piace . Si tratta di uno strumento comune ad altre piattaforme, familiare agli utenti che sogliono esprimersi condensando i propri pensieri in emoji: su desktop e sull’app mobile compariranno come alternative nel momento in cui si selezioni il pulsante Like.

Il social network auspica così di incoraggiare le interazioni con i contenuti soprattutto su piattaforma mobile, dove la composizione di un commento richiede probabilmente un impegno superiore a quello che l’utente è disposto ad investire per palesare la propria partecipazione nel momento in cui il Mi Piace sia fuori luogo. “Digitare su piattaforma mobile è complicato – ha spiegato il dirigente Adam Mosseri – e Reactions è una soluzione decisamente più semplice che trovare uno sticker o una emoji per rispondere a un contenuto nel feed”.

Una più ricca gamma di emozioni da manifestare rispetto a un contenuto, poi, potrebbe offrire la possibilità di raccogliere informazioni più raffinate rispetto al gradimento da parte degli utenti: per il momento , però, Facebook terrà traccia delle Reaction degli utenti come fossero un Like.

Reactions verrà integrato a partire da domani per gli utenti spagnoli e irlandesi, due mercati caratterizzati da relazioni social abbastanza strette e poco diramate su scala internazionale.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Etype scrive:
    Re: Se io non sono responsabile
    - Scritto da: G,G
    Cosa non capisci di "Volvo riferisce di essere
    pronta ad accettare la piena responsabilità in
    caso di incidente stradale"
    ???A parole, non ti dice per esempio se ti farà un contratto alla vendita e per quanto tempio.
    Oppure non hai letto nemmeno l'articolo e
    commenti così tanto
    per?Ho letto l'articolo ma un produttore non è tanto stupido da imbarcarsi in un terreno dove anche il più piccolo sbaglio milioni di persone gli possono far causa mandandolo al fallimento, sicuramente metterà le mani avanti e a certe condizioni a lui favorevoli.
    • ... scrive:
      Re: Se io non sono responsabile
      - Scritto da: Etype
      - Scritto da: G,G

      Cosa non capisci di "Volvo riferisce di
      essere

      pronta ad accettare la piena responsabilità
      in

      caso di incidente stradale"

      ???

      A parole, non ti dice per esempio se ti farà un
      contratto alla vendita e per quanto
      tempio.


      Oppure non hai letto nemmeno l'articolo e

      commenti così tanto

      per?

      Ho letto l'articolo ma un produttore non è tanto
      stupido da imbarcarsi in un terreno dove anche il
      più piccolo sbaglio milioni di persone gli
      possono far causa mandandolo al fallimentoLOL. Sei un demente.
  • Etype scrive:
    Responsabilità
    Come marchio Volvo si è sempre distinta per la sicurezza.Tuttavia qualsiasi produttore potrà introdurre una furbata.Della serie responsabilità limitata per i primi 5 anni ,dopodiché nessun aggiornamento e far ricadere la colpa sul conducente dopo tale periodo.Di fatto dopo aver acquistato il veicolo, il produttore metterà una serie di vincoli che faranno ricadere quasi tutte le responsabilità sul proprietario.In questo modo potresti avere un veicolo alla smartphone maniera, ogni 5 anni la cambi con grande sfregamento di mani da parte del produttore :D
    • Prozac scrive:
      Re: Responsabilità
      - Scritto da: Etype
      Come marchio Volvo si è sempre distinta per la
      sicurezza.

      Tuttavia qualsiasi produttore potrà introdurre
      una
      furbata.
      Della serie responsabilità limitata per i primi 5
      anni ,dopodiché nessun aggiornamento e far
      ricadere la colpa sul conducente dopo tale
      periodo.
      Di fatto dopo aver acquistato il veicolo, il
      produttore metterà una serie di vincoli che
      faranno ricadere quasi tutte le responsabilità
      sul
      proprietario.
      In questo modo potresti avere un veicolo alla
      smartphone maniera, ogni 5 anni la cambi con
      grande sfregamento di mani da parte del
      produttore
      :DE tutto questo te l'ha detto Håkan Samuelsson?
      • Etype scrive:
        Re: Responsabilità
        Semplice logica, le auto automatiche sono l'incentivo dei produttori per portare nuova linfa ai loro conti in banca convincendo privati e stati della bontà dei loro progetti.Una volta che questa cosa andrà in porto un produttore non è così stupido da imbarcarsi in una situazione dove al più piccolo errore mezzo mondo gli può far causa, sarebbe il suo fallimento.
        • Prozac scrive:
          Re: Responsabilità
          - Scritto da: Etype
          Semplice logicaAh ok...La tua famosa logica :DQuindi, alla fine, è la solita fuffa...Bene.
          • Etype scrive:
            Re: Responsabilità
            Eh beh certo, tu fidati pure di quello che ti dice il produttore a PAROLE prima della messa sul mercato.
          • Prozac scrive:
            Re: Responsabilità
            - Scritto da: Etype
            Eh beh certo, tu fidati pure di quello che ti
            dice il produttore a PAROLE prima della messa sul
            mercato.Se l'avessi letto non avresti scritto certe cose... Perché sono cose che ha già detto il CEO di Volvo
          • Etype scrive:
            Re: Responsabilità
            Ma tu qualche domanda non te la fai mai oppure stai sempre dietro a quello che ti dice chi ti vuol vendere qualcosa ?Della serie non ti chiedi come mai un produttore si dovrebbe accollare una responsabilità che prima non aveva e che in caso di problemi lo può portare sul lastrico ? Perchè mai dovrebbe esporsi cos' tanto ?Boh a volte pare di avere a che fare con degli automi, non pensate con la vostra testa ,non vi ponete una domanda ,state con quello che vi dice dando piena fiducia.
          • Prozac scrive:
            Re: Responsabilità
            - Scritto da: Etype
            Ma tu qualche domanda non te la fai mai oppure
            stai sempre dietro a quello che ti dice chi ti
            vuol vendere qualcosa
            ?
            Della serie non ti chiedi come mai un produttore
            si dovrebbe accollare una responsabilità che
            prima non aveva e che in caso di problemi lo può
            portare sul lastrico ? Perchè mai dovrebbe
            esporsi cos' tanto
            ?

            Boh a volte pare di avere a che fare con degli
            automi, non pensate con la vostra testa ,non vi
            ponete una domanda ,state con quello che vi dice
            dando piena
            fiducia.Rileggi l'articolo che non l'hai capito
          • Prozac scrive:
            Re: Responsabilità
            Post doppio-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 ottobre 2015 22.17-----------------------------------------------------------
          • Funz scrive:
            Re: Responsabilità
            - Scritto da: Etype
            Ma tu qualche domanda non te la fai mai oppure
            stai sempre dietro a quello che ti dice chi ti
            vuol vendere qualcosa
            ?
            Della serie non ti chiedi come mai un produttore
            si dovrebbe accollare una responsabilità che
            prima non aveva e che in caso di problemi lo può
            portare sul lastrico ? Perchè mai dovrebbe
            esporsi cos' tanto
            ?Tu parli sempre del produttore e della sua responsabilità, ma alla TUA responsabilità non ci pensi mai?Al poter causare un incidente con morti e feriti, di cui dovrai rispondere penalmente tu per la tua condotta? A me non parrebbe vero potermi liberare di un simile rischio.E se al mercato (noi) parrà una buona cosa, il mercato lo richiederà, e i produttori si adegueranno.Tu continua a guidare le tue macchinine, finché te lo permetteranno...
        • panda rossa scrive:
          Re: Responsabilità
          - Scritto da: Etype
          Una volta che questa cosa andrà in porto un
          produttore non è così stupido da imbarcarsi in
          una situazione dove al più piccolo errore mezzo
          mondo gli può far causa, sarebbe il suo
          fallimento.Tipo la volkswagen dici?Che ha gia' scaricato la responsabilita' sugli addetti alle pulizie, profughi siriani, assunti il giorno prima...
          • Etype scrive:
            Re: Responsabilità
            - Scritto da: panda rossa
            Tipo la volkswagen dici?
            Che ha gia' scaricato la responsabilita' sugli
            addetti alle pulizie, profughi siriani, assunti
            il giorno
            prima...Si ma non è detto che sia una cosa volontaria.Ci credi tu che un produttore si accolla tutta la responsabilità e poi magari in caso d'incidente viene fuori che la colpa era dei sensori, del software, ecc ? Rischi tantissimo all'aumentare della diffusione del modello che proponi.Oggi se compri un'auto e attraversi un incrocio senza fare attenzione e fai un incidente la colpa è tua, non puoi far causa al produttore.Viceversa se nella stessa situazione l'incidente per qualsiasi ragione accade ad un veicolo automatico la colpa diventa del produttore, una cosa che prima non accadeva.Non solo, in caso di hacking esterno, chi paga ?Tu produttore stai camminando su un campo minato e rischi molto ma molto di più rispetto al passato.
          • panda rossa scrive:
            Re: Responsabilità
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: panda rossa


            Tipo la volkswagen dici?

            Che ha gia' scaricato la responsabilita'
            sugli

            addetti alle pulizie, profughi siriani,
            assunti

            il giorno

            prima...

            Si ma non è detto che sia una cosa volontaria.
            Ci credi tu che un produttore si accolla tutta la
            responsabilità e poi magari in caso d'incidente
            viene fuori che la colpa era dei sensori, del
            software, ecc ? Rischi tantissimo all'aumentare
            della diffusione del modello che
            proponi.C'e' una catena di distribuzione: ogni anello e' responsabile rispetto a chi viene dopo.Io compro l'auto dal concessionario e non me ne frega niente a chi hanno subappaltato il montaggio delle pastiglie dei freni.Se la macchina non frena, il concessionario ne risponde a me.Poi lui si rifara' sulla casa madre, che si rifara' sul fornitore di pastiglie, ma questo a me non frega.
            Oggi se compri un'auto e attraversi un incrocio
            senza fare attenzione e fai un incidente la colpa
            è tua, non puoi far causa al
            produttore.Vero.La colpa e' mia e ne rispondo verso chi ho danneggiato.Ma se poi da una perizia salta fuori che io ho frenato, ma per un difetto di fabbrica i freni non rispondono, io mi rifaccio sul produttore.
            Viceversa se nella stessa situazione l'incidente
            per qualsiasi ragione accade ad un veicolo
            automatico la colpa diventa del produttore, una
            cosa che prima non
            accadeva.Se tu vai a cavallo e il cavallo la fa sulla strada (o altri danni piu' gravi) tu ne rispondi in quanto sei tu sul cavallo.Pure se il cavallo ti disarciona e scappa tu ne rispondi.Poi tu ti rivarrai su qualcun altro eventualmente.
            Non solo, in caso di hacking esterno, chi paga ?Paga lo stesso che ti sabota i freni e tu fai un incidente.L'hacking esterno e' una cosa che si puo' gia' fare oggi.
            Tu produttore stai camminando su un campo minato
            e rischi molto ma molto di più rispetto al
            passato.Ma a noi che ci frega?
          • Etype scrive:
            Re: Responsabilità
            - Scritto da: panda rossa
            Paga lo stesso che ti sabota i freni e tu fai un
            incidente.
            L'hacking esterno e' una cosa che si puo' gia'
            fare
            oggi.Cioè nessuno ?Comunque nel esempio che hai fatto tu devi avere acXXXXX fisico all'auto.Quello che dico io invece è a distanza, non lasci alcuna traccia. Può benissimo essere un'auto che è parcheggiata accanto ad un'altra o che gli sta dietro, accanto in autostrada, ecc alla fine più hackerabile della versione "classica"
            Ma a noi che ci frega?Ci frega perché ho i miei seri dubbi che un produttore si esponga così tanto a rischio della sua stessa esistenza.
          • panda rossa scrive:
            Re: Responsabilità
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: panda rossa


            Paga lo stesso che ti sabota i freni e tu
            fai
            un

            incidente.

            L'hacking esterno e' una cosa che si puo'
            gia'

            fare

            oggi.

            Cioè nessuno ?
            Comunque nel esempio che hai fatto tu devi avere
            acXXXXX fisico
            all'auto.
            Quello che dico io invece è a distanza, non lasci
            alcuna traccia. Può benissimo essere un'auto che
            è parcheggiata accanto ad un'altra o che gli sta
            dietro, accanto in autostrada, ecc alla fine più
            hackerabile della versione
            "classica"Lascia perdere come fa.Il punto e' che gia' oggi ti possono tagliare i freni e tu quando te ne accorgi, vai a sbattere.Che lo facciano con delle pinze o con del malware non cambia la sostanza delle cose.

            Ma a noi che ci frega?

            Ci frega perché ho i miei seri dubbi che un
            produttore si esponga così tanto a rischio della
            sua stessa
            esistenza.Ma saranno pur affaracci suoi, no?A me e a te quello che interessa e' il prodotto finale e il suo prezzo.
          • Etype scrive:
            Re: Responsabilità
            - Scritto da: panda rossa
            Il punto e' che gia' oggi ti possono tagliare i
            freni e tu quando te ne accorgi, vai a
            sbattere.Si ma rischi di farti scoprire e lasciare tracce ,in quel modo no.
            Che lo facciano con delle pinze o con del malware
            non cambia la sostanza delle
            cose.Beh immagina un bel malware che prende di mira tutte le auto di un marchio o la rete di informazioni a cui si appoggiano.Non mi sembra la stessa cosa.
            Ma saranno pur affaracci suoi, no?Mi stai dicendo che questa domanda non te la sei mai posta ?Anche alla luce di quello che è sucXXXXX a VW ?
            A me e a te quello che interessa e' il prodotto
            finale e il suo
            prezzo.Un prodotto finale soggetto ad interferenze ,che può essere attaccato da malware e il prezzo lasciamo perdere, come minimo ti aggiungono altri 5000 Euro sopra solo per quello.Conviene veramente oppure è nel loro interesse farlo credere ?
          • Passante scrive:
            Re: Responsabilità
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: panda rossa
            Conviene veramente oppure è nel loro interesse
            farlo credere ?[img]http://www.udorami.com/wp-content/uploads/2015/02/Shut-Up-And-Take-My-Money-1024x1280.jpg[/img]
      • Fogin Laied scrive:
        Re: Responsabilità
        Senza offesa, ma chi ti assicura che non vi saranno giochini di questo tipo?
        • Etype scrive:
          Re: Responsabilità
          Ovvio, cieca fiducia nel produttore :)Ed io ho fatto le ipotesi più semplici, possono anche prenderne altre più elaborate...
    • collione scrive:
      Re: Responsabilità
      Ammettendo che sia possibile far ricadere la colpa sull'utente.Se crei un dispositivo e io utente seguo le tue prescrizioni riguardo l'utilizzo, la manutenzione, ecc... è davvero difficile ( legalmente ) riuscire ad incolparmi in caso di incidenti.
      • Etype scrive:
        Re: Responsabilità
        - Scritto da: collione
        Ammettendo che sia possibile far ricadere la
        colpa
        sull'utente.

        Se crei un dispositivo e io utente seguo le tue
        prescrizioni riguardo l'utilizzo, la
        manutenzione, ecc... è davvero difficile (
        legalmente ) riuscire ad incolparmi in caso di
        incidenti.Hai mai fatto caso a quelle piccole postille microscopiche che sono in grado di ribaltare una situazione apparentemente a te favorevole ?Prova fare un prestito bancario, tutto è dalla parte della banca ,non importa se applica tassi da usuraio ,persino lo stato fa finta di nulla.
        • collione scrive:
          Re: Responsabilità
          - Scritto da: Etype
          Hai mai fatto caso a quelle piccole postille
          microscopiche che sono in grado di ribaltare una
          situazione apparentemente a te favorevole
          ?certo, ma qui ci ritroveremmo nella stessa situazione di certe EULA, cioè contratti illegali secondo il diritto privatoma anche il senso comune ci dice che è assurdo condannare il proprietario perchè la sua auto ha dato di mattooggi lo puoi condannare perchè è lui al comando, ma laddove non sarà lui a comandare ( e seguirà tutte le prescrizioni del produttore, effettuerà revisioni e controlli periodici ), come sarà possibile dargli la colpa?può restare la colpa civile, cioè quello che oggi è protetto dall'assicurazione e continuerà ad esserlo in futuro
          Prova fare un prestito bancario, tutto è dalla
          parte della banca ,non importa se applica tassi
          da usuraio ,persino lo stato fa finta di
          nulla.certo, ma quelli si muovono nella zona grigia della leggequi saremmo all'assurdo giuridico e logico
    • Be&O Unlogged scrive:
      Re: Responsabilità
      No lo dice Inc. COOL 8
  • G,G scrive:
    Se io non sono responsabile
    Non avrò bisogno di pagare un assicurazione!
    • panda rossa scrive:
      Re: Se io non sono responsabile
      - Scritto da: G,G
      Non avrò bisogno di pagare un assicurazione!Infatti l'assicurazione la paghera' la casa costruttrice.Tu paghi solo la macchina.Esattamente come adesso funziona per gli autonoleggi o il car sharing.
      • Etype scrive:
        Re: Se io non sono responsabile
        - Scritto da: panda rossa
        Infatti l'assicurazione la paghera' la casa
        costruttrice.
        Tu paghi solo la macchina.Te lo puoi scordare, il produttore non si accollerà questa spesaLe assicurazioni non avranno alcuna intenzione di ridurre i loro i guadagni, di fatto sono la controparte delle banche in quel settore.Probabilmente slegheranno la capacità assicurativa dalle capacità del veicolo di non fare incidenti (cosa tutta da dimostrare poi) e la metteranno come tassa, come il bollo.Probabilmente l'assicurazione aumenterà sia perché loro non si fidano sia perché quelle auto saranno hackerabili.
        Esattamente come adesso funziona per gli
        autonoleggi o il car
        sharing.Quelle non sono di tue proprietà, è diverso.
        • panda rossa scrive:
          Re: Se io non sono responsabile
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: panda rossa


          Infatti l'assicurazione la paghera' la casa

          costruttrice.

          Tu paghi solo la macchina.

          Te lo puoi scordare, il produttore non si
          accollerà questa
          spesaIl produttore paghera' eventuali danni in solido, allora.
          Le assicurazioni non avranno alcuna intenzione di
          ridurre i loro i guadagni, di fatto sono la
          controparte delle banche in quel
          settore.Le assicurazioni RCA sono normate dalle leggi, e le leggi si possono cambiare.
          Probabilmente slegheranno la capacità
          assicurativa dalle capacità del veicolo di non
          fare incidenti (cosa tutta da dimostrare poi) e
          la metteranno come tassa, come il
          bollo.Facciano un po' come vogliono.
          Probabilmente l'assicurazione aumenterà sia
          perché loro non si fidano sia perché quelle auto
          saranno
          hackerabili.Alla fine saranno i dati statistici a determinare il mercato.

          Esattamente come adesso funziona per gli

          autonoleggi o il car

          sharing.

          Quelle non sono di tue proprietà, è diverso.Se un mio pianoforte ti cade in testa, io devo pagarti i danni.Se sono assicurato giro la pratica all'assicurazione.Se non lo sono, pago.Poi mi rifaro' a mia volta su chi ha causato la caduta del pianoforte sulla tua testa.Con le auto a guida automatica sara' uguale.Il proprietario risponde dei danni causati dal suo veicolo.Poi si rifara' sulla casa costruttrice, sull'hacker, sul comune che non ha segnalato la curva, etc...Le leggi ci sono gia'.
          • Etype scrive:
            Re: Se io non sono responsabile
            - Scritto da: panda rossa
            Le assicurazioni RCA sono normate dalle leggi, e
            le leggi si possono
            cambiare.Leggi approvate da burocrati che reggono il loro gioco, ne è un esempio il loro costo che non scende mai sotto una soglia che non è mai minima.
            Facciano un po' come vogliono.Infatti lo faranno, come hanno sempre fatto.
            Alla fine saranno i dati statistici a determinare
            il
            mercato.Sono i poteri forti a determinare il mercato.
            Se un mio pianoforte ti cade in testa, io devo
            pagarti i
            danni.Nella realtà uno muore sul colpo, visto il suo pesoPoi cosa te ne fai si un risarcimento in denaro se quella persona non c'è più ?
            Con le auto a guida automatica sara' uguale.
            Il proprietario risponde dei danni causati dal
            suo
            veicolo.
            Poi si rifara' sulla casa costruttriceMagari solo in minima parte, sicuramente all'atto dell'acquisto di faranno firmare un contratto a loro favorevole
            sull'hacker, sul comune che non ha segnalato la
            curva,
            etc...

            Le leggi ci sono gia'.Secondo te il produttore è talmente stupido da imbarcarsi in un terreno dove per ogni stupidaggine gli possono far causa e mandarli al fallimento ? Dai su...
        • G,G scrive:
          Re: Se io non sono responsabile
          Cosa non capisci di "Volvo riferisce di essere pronta ad accettare la piena responsabilità in caso di incidente stradale" ???Oppure non hai letto nemmeno l'articolo e commenti così tanto per?
        • Luke1 scrive:
          Re: Se io non sono responsabile
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: panda rossa


          Infatti l'assicurazione la paghera' la casa

          costruttrice.

          Tu paghi solo la macchina.

          Te lo puoi scordare, il produttore non si
          accollerà questa
          spesaSe le accolleranno invece, perché le auto driverless verrano lanciate anche come servizio taxi, e i proprietari delle flotte, Uber o Google che siano, contratteranno con le società assicuratrici delle coperture in blocco dalla loro posizione, che non è quella del singolo assicurato. Le case automobilistiche tradizionali dovranno adeguarsi: è stato già calcolato che il prezzo del servizio di taxi driverless sarà inferiore al mantenimento dell'auto di proprietà (http://www.businessinsider.com/why-uber-is-investing-in-autonomous-cars-2015-8?IR=T). Le società assicuratrici non potranno modificare la rotta che la tecnologia e il mercato imprimono alla storia, queste battaglie non le perdono solo i lavoratori, ma anche le grandi compagnie, è già sucXXXXX mille volte e succederà di nuovo. Gli sviluppatori della migliore tecnologia driverless alla fine si accaparrerranno tutti i profitti e non resterà niente per nessuno, assicurazioni, tassisti ed indotto compresi (meccanici, elettrauto, gommisti, benzinai, etc etc).
          • Etype scrive:
            Re: Se io non sono responsabile
            - Scritto da: Luke1
            Se le accolleranno invece, perché le auto
            driverless verrano lanciate anche come servizio
            taxi, e i proprietari delle flotte, Uber o Google
            che siano, contratteranno con le società
            assicuratrici delle coperture in blocco dalla
            loro posizione, che non è quella del singolo
            assicurato.Il privato è diverso.
            Le case automobilistiche tradizionali
            dovranno adeguarsi: è stato già calcolato che il
            prezzo del servizio di taxi driverless sarà
            inferiore al mantenimento dell'auto di proprietà
            (http://www.businessinsider.com/why-uber-is-investE quindi secondo te l'auto di proprietà non ci sarà più ?Tutti ad aspettare per strada ? Poco veritiero..."Le società assicuratrici non potranno modificare la rotta che la tecnologia e il mercato imprimono alla storia, queste battaglie non le perdono solo i lavoratori, ma anche le grandi compagnie, è già sucXXXXX mille volte e succederà di nuovo." No le grandi compagnie non le perdono.Credi veramente che uno dei poteri forti se ne stia li in un angolo a veder ridotti o azzerati i propri guadagni ?Aumenteranno il premio perché :1) non si fidano2) sono auto che possono essere manomesse o i suoi sensori ingannati3) non vogliono pagare per i produttoriSi metteranno in una posizione tale da avere 100 paracaduti a loro favore."Gli sviluppatori della migliore tecnologia driverless alla fine si accaparrerranno tutti i profitti e non resterà niente per nessuno, assicurazioni, tassisti ed indotto compresi (meccanici, elettrauto, gommisti, benzinai, etc etc)."Le assicurazioni sono come le banche ,hanno un potere enorme , non le farai mai fesse.Meccanici ,elettrauti, gommisti ci saranno sempre , quelle auto sono a pilota automatico, non saranno più affidabili di quelle che ci sono ora, saranno soggette a guasti e rotture ,qualcuno dovrà per forza ripararle.Tali professioni verranno robotizzate ? Possibile, poi però succede una piccola cosa , molti si troveranno senza un lavoro e questa cosa è destinata a crescere e creerà molto ma molto malcontento...
          • panda rossa scrive:
            Re: Se io non sono responsabile
            - Scritto da: Etype

            Tali professioni verranno robotizzate ?
            Possibile, poi però succede una piccola cosa ,
            molti si troveranno senza un lavoro e questa cosa
            è destinata a crescere e creerà molto ma molto
            malcontento...Questo malcontento lo vedi solo tu.Io vedo invece un sacco di gente frustrata e incattivita per dover andare tutti i giorni a fare un lavoro che spesso odiano.E altri che invece sono frustrati e incattiviti perche' il lavoro non lo trovano.La societa' basata sul lavoro si sta dimosrando fallimentare.Il futuro dell'automazione totale risolvera' la schiavitu' del lavoro manuale: l'uomo non e' fatto per fare fatica, l'uomo ha un cervello che pensa!
          • Etype scrive:
            Re: Se io non sono responsabile
            - Scritto da: panda rossa
            Questo malcontento lo vedi solo tu.Mi stai dicendo che se lunedi ti licenziano e non trovi più lavoro stappi una bottiglia di spumante ?E' abbastanza facile pensare cosa succede se molti perdono il lavoro ma l'economia non cambia di una virgola.Quello che dici tu va bene se nel frattempo cambia l'economia e la società ,le cose però non stanno andando in quella direzione.Comunque entro quanto prevedi questa bellissima società in cui nessuno lavora e vivrà come un re ? 10 anni ? 20 anni ? 100 ? quanto ?
            Io vedo invece un sacco di gente frustrata e
            incattivita per dover andare tutti i giorni a
            fare un lavoro che spesso
            odiano.
            E altri che invece sono frustrati e incattiviti
            perche' il lavoro non lo
            trovano.Appunto e mi stai dicendo che rendere tutti più disoccupati dovrebbe migliorare la situazione ? Da i su...
            La societa' basata sul lavoro si sta dimosrando
            fallimentare.Su questo sono perfettamente d'accordo ,come è fallimentare basarsi unicamente su un tipo di economia capitalistico e votato alla speculazione per rendere ancora più ricchi l'1% del genere umano.Peccato che quello che tu auspichi vada proprio in quella direzione.
            Il futuro dell'automazione totale risolvera' la
            schiavitu' del lavoro manuale: l'uomo non e'
            fatto per fare fatica, l'uomo ha un cervello che
            pensa!Chi ha il potere nelle proprie mani userà l'automazione come una clava, ti garantisco che i suoi progetti sono molto ma molto distanti dal bene comune per il popolo umano , chi ha questo potere ne vuole ancora di più e tenderà a schiavizzare il genere umano con ogni mezzo, compreso quello di farglielo passare come una cosa a suo vantaggio quando in realtà non è così.Parlo di una categoria di persone a cui non frega una mazza se domani metà del genere umano muore di fame, per loro è una cosa assolutamente normale.
          • panda rossa scrive:
            Re: Se io non sono responsabile
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: panda rossa


            Questo malcontento lo vedi solo tu.

            Mi stai dicendo che se lunedi ti licenziano e non
            trovi più lavoro stappi una bottiglia di spumante
            ?Una bottiglia non la stapperei, ma avrei il tempo per dedicarmi ad alcune cose che per colpa del lavoro ho dovuto accantonare.E poi potrei anche accettare l'offerta di alcune consulenze.Il probleme e' solo il tempo.
            E' abbastanza facile pensare cosa succede se
            molti perdono il lavoro ma l'economia non cambia
            di una virgola.Ovviamente l'economia cambiera'. Si abbasseranno via via i costi di produzione fino ad arrivare a zero.
            Quello che dici tu va bene se nel frattempo
            cambia l'economia e la società ,le cose però non
            stanno andando in quella direzione.Invece si. Guarda il prezzo dei prodotti: cala sempre di piu'.
            Comunque entro quanto prevedi questa bellissima
            società in cui nessuno lavora e vivrà come un re
            ? 10 anni ? 20 anni ? 100 ? quanto ?Io credo che ci vorra' una cinquantina d'anni.

            Io vedo invece un sacco di gente frustrata e

            incattivita per dover andare tutti i giorni a

            fare un lavoro che spesso

            odiano.

            E altri che invece sono frustrati e
            incattiviti

            perche' il lavoro non lo

            trovano.

            Appunto e mi stai dicendo che rendere tutti più
            disoccupati dovrebbe migliorare la situazione ?Non disoccupati ma LIBERI.Ti sto dicendo che se tutti avessero in tasca una american express gold, senza limite di spesa, la situazione sarebbe miglione, no?Ecco.Quando tutto sara' gratuito, sara' come avere quella carta di credito in tasca.
            Dai su...

            La societa' basata sul lavoro si sta
            dimosrando

            fallimentare.

            Su questo sono perfettamente d'accordo ,come è
            fallimentare basarsi unicamente su un tipo di
            economia capitalistico e votato alla speculazione
            per rendere ancora più ricchi l'1% del genere
            umano.
            Peccato che quello che tu auspichi vada proprio
            in quella direzione.Va nella direzione opposta: rendera' ricco il 100$ del genere umano.

            Il futuro dell'automazione totale risolvera'
            la

            schiavitu' del lavoro manuale: l'uomo non e'

            fatto per fare fatica, l'uomo ha un cervello
            che

            pensa!

            Chi ha il potere nelle proprie mani userà
            l'automazione come una clava, ti garantisco che i
            suoi progetti sono molto ma molto distanti dal
            bene comune per il popolo umano , chi ha questo
            potere ne vuole ancora di più e tenderà a
            schiavizzare il genere umano con ogni mezzo,
            compreso quello di farglielo passare come una
            cosa a suo vantaggio quando in realtà non è
            così.500 anni fa le carte geografiche erano una conoscenza che dava un potere immenso: consentiva di vincere le guerre.Oggi tutti abbiamo in tasca la piu' precisa delle carte geografiche, e a quale costo? Zero!Il potere non puo' fermare la conoscenza condivisa.
            Parlo di una categoria di persone a cui non frega
            una mazza se domani metà del genere umano muore
            di fame, per loro è una cosa assolutamente
            normale.Gran parte del genere umano oggi soffre la fame, soffre le guerre e annega nelle traversate del mediterraneo, e a quasi nessuno frega qualcosa.
          • Barack Obama scrive:
            Re: Se io non sono responsabile
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: panda rossa
            Chi ha il potere nelle proprie mani userà
            l'automazione come una clava, ti garantisco che i
            suoi progetti sono molto ma molto distanti dal
            bene comune per il popolo umano , chi ha questo
            potere ne vuole ancora di più e tenderà a
            schiavizzare il genere umano con ogni mezzo,
            compreso quello di farglielo passare come una
            cosa a suo vantaggio quando in realtà non è
            così.
            Parlo di una categoria di persone a cui non frega
            una mazza se domani metà del genere umano muore
            di fame, per loro è una cosa assolutamente
            normale.Sbaglio o io e Vladmir ti avevamo chiesto di non dirlo in giro ?
          • Luke1 scrive:
            Re: Se io non sono responsabile
            - Scritto da: Etype
            Il privato è diverso.Il privato a questo punto è irrilevante.

            E quindi secondo te l'auto di proprietà non ci
            sarà più
            ?Non lo dico io ma questi studi. E non mi stupisce affatto visto i fattori economici coinvolti. L'automobile da bene di consumo è destinato a trasformarsi in un servizio, come la musica, che oggi senti in streaming, on demand. Allo stesso modo la mobilità personale sarà un servizio on demand, gestita mediante una app, e i costi saranno inferiori: niente rate, bollo, assicurazione, benzina, meccanico, ricambi, etc.
            Tutti ad aspettare per strada ? Poco veritiero...In realtà grazie al dispiegamento automatico ed intelligente della flotta che prevederà le aree da dove è più probabile che arrivino le chiamate in base alle statistiche ricavate dai dati condivisi da questi mezzi farai prima a dire al tuo smartphone "vienimi a prendere" e vedere arrivare un'auto piuttosto che prendere la tua in garage.
            No le grandi compagnie non le perdono.
            Credi veramente che uno dei poteri forti se ne
            stia li in un angolo a veder ridotti o azzerati i
            propri guadagni
            ?I poteri forti sono quel 1% che è già in possesso di più del 50% della ricchezza complessiva del continente, e a quel 1% non importa se guadagnerà miliardi di euro in un modo o nell'altro, sono pronti a sacrificare infrastrutture e società che faticano a mantenere una situazione di predominio sul mercato, compresi i loro organici, per trovare un accordo con i nuovi vincenti. Manderanno a casa gli agenti assicuratori ed il personale d'ufficio, inutili perché si farà un unico accordo di alto livello con un'unica società anziché con milioni di clienti, e guadagneranno più di prima.
            Le assicurazioni sono come le banche ,hanno un
            potere enorme , non le farai mai
            fesse.Di fatti chi partecipa al capitale azionario di queste società guadagnerà più di prima, per loro è un'occasione d'oro. Non confondere i poteri forti con l'organigramma delle strutture che controllano.

            Meccanici ,elettrauti, gommisti ci saranno sempre
            , quelle auto sono a pilota automatico, non
            saranno più affidabili di quelle che ci sono ora,
            saranno soggette a guasti e rotture ,qualcuno
            dovrà per forza
            ripararle.Certo, ma verrà tutto gestito in house, in base a un proXXXXX molto più standardizzato ed automatizzato, che richiederà una frazione irrisoria delle migliaia di professionalità che costituiscono l'indotto attuale dell'industria degli autoveicoli.
            Tali professioni verranno robotizzate ?
            Possibile, poi però succede una piccola cosa ,
            molti si troveranno senza un lavoro e questa cosa
            è destinata a crescere e creerà molto ma molto
            malcontento...Il malcontento crescerà, ma sarà il caso di indirizzarlo verso le battaglie che si possono vincere. Questa è persa in partenza.
          • Etype scrive:
            Re: Se io non sono responsabile
            - Scritto da: Luke1
            Il privato a questo punto è irrilevante.Ne dubito
            Non lo dico io ma questi studi. E non mi stupisce
            affatto visto i fattori economici coinvolti.gli studi dicono tutto e il contrario di tutto e sono facilmente influenzabili dal denaro.
            L'automobile da bene di consumo è destinato a
            trasformarsi in un servizio, come la musica, che
            oggi senti in streaming, on demand.Non sento musica in streaming
            Allo stesso modo la mobilità personale sarà un servizio on
            demand, gestita mediante una app, e i costi
            saranno inferiori: niente rate, bollo,
            assicurazione, benzina, meccanico, ricambi,
            etc.Ti costerà di più,un po' come quando vuoi comprare un bene rateizzandolo ,alla fine lo paghi di più , i costi non saranno affatto concorrenziali oltre che essere scomodo.
            In realtà grazie al dispiegamento automatico ed
            intelligente della flotta che prevederà le aree
            da dove è più probabile che arrivino le chiamate
            in base alle statistiche ricavate dai dati
            condivisi da questi mezzi farai prima a dire al
            tuo smartphone "vienimi a prendere" e vedere
            arrivare un'auto piuttosto che prendere la tua in
            garage.La differenza è che devi chiamare ed aspettare che ti viene a prendere, con una di proprietà è già disponibile, sei in ritardo o hai un'emergenza ? Ti voglio vedere li ad aspettare...
            I poteri forti sono quel 1% che è già in possesso
            di più del 50% della ricchezza complessiva del
            continente50% ? Forse volevi dire oltre il 90%
            e a quel 1% non importa se guadagnerà
            miliardi di euro in un modo o nell'altro
            sono pronti a sacrificare infrastrutture e società che
            faticano a mantenere una situazione di predominio
            sul mercato, compresi i loro organici, per
            trovare un accordo con i nuovi vincenti.L'importante è che non guadagnano di meno ;)
            Manderanno a casa gli agenti assicuratori ed il
            personale d'ufficio, inutili perché si farà un
            unico accordo di alto livello con un'unica
            società anziché con milioni di clienti, e
            guadagneranno più di
            prima.quelle sono sempre state pedine sacrificabili per loro, anci neanche le tengono in considerazione.
            Di fatti chi partecipa al capitale azionario di
            queste società guadagnerà più di prima, per loro
            è un'occasione d'oro. Non confondere i poteri
            forti con l'organigramma delle strutture che
            controllano.Stiamo andando verso poche grandi società che stanno prendendo il controllo di tutto quanto, alla fine stanno diventando delle corporazioni a cui neanche uno stato può mettere i bastoni tra le ruote.
            Certo, ma verrà tutto gestito in house, in base a
            un proXXXXX molto più standardizzato ed
            automatizzato, che richiederà una frazione
            irrisoria delle migliaia di professionalità che
            costituiscono l'indotto attuale dell'industria
            degli
            autoveicoli.Quindi ci saranno più disoccupati, più gente incavolata ed insoddisfatta e questa cosa non potrà durare per molto tempo...
            Il malcontento crescerà, ma sarà il caso di
            indirizzarlo verso le battaglie che si possono
            vincere. Questa è persa in
            partenza.Guarda che è tutto connesso, non è che queste cose fanno parte di un altro mondo , le ricadute le avrai sul mondo reale.
          • Luke1 scrive:
            Re: Se io non sono responsabile
            - Scritto da: Etype

            Non sento musica in streaming
            Non ne dubito, ma sono le statistiche.
            Ti costerà di più,un po' come quando vuoi
            comprare un bene rateizzandolo ,alla fine lo
            paghi di più , i costi non saranno affatto
            concorrenziali oltre che essere
            scomodo.Ti invito a riguardare lo studio che ti ho inviato: il costo per miglio di un veicolo privato risulta essere mediamente di 0,76 dollari tenendo conto di tutto, quello di un'auto driverless si attesta sugli 0,25 dollari, ovvero 1/3. Questi inoltre sono i costi riferiti agli USA dove il prezzo della benzina è più basso. Quanto alla scomodità, non capisco cosa ci sia di scomodo: tocco un pulsante su uno smartphone e mi viene a prendere, guida da sola ed intanto io posso navigare sul web o vedermi un video su YouTube, mi lascia davanti al posto dove dovevo andare e non devo nemmeno preoccuparmi di parcheggiarla. Più comodo di così.
            La differenza è che devi chiamare ed aspettare
            che ti viene a prendere, con una di proprietà è
            già disponibile, sei in ritardo o hai
            un'emergenza ? Ti voglio vedere li ad
            aspettare...E' proprio questo il punto, grazie agli algoritmi predittivi e il dispiegamento intelligente dovrai aspettare pochissimo. Tenuto conto che la puoi chiamare quando sei ancora a casa e che comunque anche prendere l'auto di proprietà richiede del tempo (garage, oppure raggiungere il posto dove hai parcheggiato) l'attesa è quasi nulla. Inoltre vedo come ci sono tutta una serie di scenari in cui l'auto driverless si dimostrerebbe più utile dell'auto manuale che non vengono presi in considerazione. Ad esempio una persona anziana che è costretta a muoversi a piedi perché non può più guidare potrebbe farsi accompagnare da un'auto driverless, oppure potrebbe chiamarne una non appena non si sente bene e farsi accompagnare a casa o al pronto soccorso. Questo vale anche per tutti coloro che vivono soli e che dovrebbero chiamare un'ambulanza per farsi portare in ospedale. Inoltre c'è un dato essenziale che viene trascurato, e che, in termini di tempo guadagnato, vale più di tutto il resto messo insieme: devi considerare che le nostre strade sono piene di auto parcheggiate ovunque perché non le usiamo per la maggior parte del tempo e anche il traffico automobilistico è confusionario ed inefficiente perché non è minimamente coordinato: le auto driverless, sempre secondo gli studi di cui sopra, permetterebbero di tagliare il parco auto del 80%, quindi le strade sarebbero molto più sgombre e gli ingorghi verrebbero virtualmente eliminati, in questo modo potresti raggiungere qualsiasi posto molto prima e non ci sarebbero più queste file di lamiere ovunque. Ah, dimenticavo, anche i parcheggi che ovunque occupano molto spazio potrebbero essere usati per altro, magari riconvertiti in spazi verdi.
            50% ? Forse volevi dire oltre il 90%Secondo l'Oxfam l'1% possiede il 50% della ricchezza globale. Era il 44% nel 2009 e il 48% nel 2014, l'anno prossimo sarà più del 50%. Naturalmente è una tendenza in accelerazione man mano che l'automazione sostituisce il lavoro, e l'automazione è soggetta alla legge dei ritorni accelerati.
            Guarda che è tutto connesso, non è che queste
            cose fanno parte di un altro mondo , le ricadute
            le avrai sul mondo
            reale.Ma certo, e chi lo nega. E' il problema fondamentale del nostro tempo e delle nostre economie anche se i media e i vari governi tendono a sminuire la questione ponendocela solo in termini di una crisi occupazionale dovuta a insondabili fattori, quali l'influenza dei mercati emergenti e i problemi derivati dalle continue bolle finanziarie. In realtà, come dici tu, è tutto collegato: la crescente efficienza degli apparati produttivi e dei servizi dovuti al miglioramento esponenziale delle tecnologie informatiche, della robotica e della nascente intelligenza artificiale, causerà, come previsto da Oxford Martin School Programm, London School of Economics, Gartner e Bruegel Institute, un tasso di disoccupazione di circa il 50% entro 20 anni (ormai perfino in Cina le fabbriche sono avviate verso l'automazione completa, proprio allo scopo di contrastare il fenomeno crescente dell'in shoring, il rientro delle attività industriali in Europa e in USA). Chiaramente se non verranno introdotti nuovi meccanismi redistributivi, come il reddito di base incondizionato, sostenuto ormai anche da personaggi del calibro di Paul Krugman e Joseph Stiglitz, l'economia capitalista sprofonderà in una crisi della domanda aggregata sempre più grave, fino al tracollo del ciclo produzione-consumi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 ottobre 2015 21.12-----------------------------------------------------------
        • Funz scrive:
          Re: Se io non sono responsabile
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: panda rossa


          Infatti l'assicurazione la paghera' la casa

          costruttrice.

          Tu paghi solo la macchina.

          Te lo puoi scordare, il produttore non si
          accollerà questa
          spesa
          Le assicurazioni non avranno alcuna intenzione di
          ridurre i loro i guadagni, di fatto sono la
          controparte delle banche in quel
          settore.
          Probabilmente slegheranno la capacità
          assicurativa dalle capacità del veicolo di non
          fare incidenti (cosa tutta da dimostrare poi) e
          la metteranno come tassa, come il
          bollo.
          Probabilmente l'assicurazione aumenterà sia
          perché loro non si fidano sia perché quelle auto
          saranno
          hackerabili.Torna a parlare di scie chimiche, è quella la tua competenza :p

          Esattamente come adesso funziona per gli

          autonoleggi o il car

          sharing.

          Quelle non sono di tue proprietà, è diverso.capisci la differenza tra proprietà e responsabilità? No?
    • Etype scrive:
      Re: Se io non sono responsabile
      In teoria....
Chiudi i commenti