Facebook piace ai suoi dipendenti

Il social network di Menlo Park è stato eletto dai propri dipendenti il posto migliore in cui lavorare. Aumenta il gradimento per Mark Zuckerberg. Mentre Google si mostra più attrattiva in Europa

Roma – Ha superato nomi come Google e Apple, aggiudicandosi il titolo di miglior azienda in cui lavorare: secondo i dati raccolti dal sito Glassdoor , Facebook è il brand che offre le migliori condizioni di lavoro per i propri dipendenti.

Le rilevazioni si basano proprio sull’ analisi dei commenti rilasciati dai lavoratori . Quest’anno, le recensioni inviate hanno raggiunto il mezzo milione, raccogliendo informazioni di prima mano su aspetti decisivi della vita aziendale come le prospettive di carriera, il salario, i benefit, l’equilibrio tra lavoro e tempo libero, il gradimento della dirigenza, la cultura e i valori aziendali: tutti criteri rispetto ai quali Menlo Park ha primeggiato.

<DIV ALIGN"center"


Oltre a Facebook, sul podio compaiono altri due nomi stellari come McKinsey & Company e Bain & Company, rispettivamente al secondo e al primo posto nella classifica dello scorso anno .

Secondo il co-fondatore di Glassdor , Robert Hohman, la vittoria di Facebook può essere spiegata come una reazione d’orgoglio rispetto ai dubbi sollevati da Wall Street sulla stabilità del social network e sulle capacità dello stesso Zuckerberg. Il gradimento rispetto al celebre founder del sito in blu è passato dal 90 per cento del 2011 al 99 per cento di quest’anno, collocandolo nel “club degli eletti” dove risiedono nomi del calibro di Steve Jobs.

E se Facebook costituisce il miglior traguardo per i propri dipendenti, Google si rivela l’azienda più attrattiva per i lavoratori europei. A dirlo è il ranking redatto da Universum , agenzia specializzata in marketing e recruitment.
La classifica proposta si basa su oltre 85mila preferenze provenienti da personale qualificato alla ricerca di un lavoro, prevalentemente studenti, con un background di tipo economico o ingegneristico.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Scrivi il codice antispam scrive:
    Non vedo l'ora di perdermelo
    Come da oggetto.
  • Sgabbio scrive:
    fiorello...
    ....quello che augurava lutti familiari su twitter ?
    • Scrivi il codice antispam scrive:
      Re: fiorello...
      - Scritto da: Sgabbio
      ....quello che augurava lutti familiari su
      twitter
      ?Il sucXXXXX di Fiorello è lo specchio della pochezza che ha raggiunto l'Italia negli ultimi 20 anni nel mondo dello spettacolo. Una volta in TV ci andavano Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Alberto Sordi, fra gli altri. Fiorello è abile e simpatico quanto un animatore turistico qualsiasi...
  • surface scrive:
    se fanno i claim ci guadagnano
    se fiorello e i suoi monetizzano è evidente che sia maglio diffonderlo il più possibile per far si che sempre più persone clicchino sul video.E' quello che oggi fanno la case discografiche con i videoclip...vedi la montagna di soldi che arriva dai primi 10 clip musicali su YT
    • Gabriele Niola scrive:
      Re: se fanno i claim ci guadagnano
      in realtà non è così. Lo sarebbe se gli altri embeddassero i video in questione, ma la syndication che fiorello promuove e quella che in pratica accade funziona che prendono il video da youtube e lo incastrnao nei loro player, senza usare YouTube, come fa Corriere TV. Tant'è che le views non rispecchiano così tanti sponsor illustri
Chiudi i commenti