Facebook vende al marketing il disagio giovanile?

Il social network ha analizzato le interazioni della giovane popolazione dei suoi utenti, mostrando ai potenziali inserzionisti la propria capacità di auscultarne i turbamenti. Ma si affretta a precisare: i sentimenti degli individui non sono in vendita

Roma – Facebook, a cui gli utenti affidano le proprie emozioni e confidano rappresentazioni dei propri stati d’animo, sarebbe in grado di individuare i segnali del turbamento adolescenziale, i momenti in cui gli utenti sono alla ricerca di conforto e rassicurazioni. Fasi delicate in cui il marketing potrebbe irrompere per proporre prodotti e soluzioni in grado di lenire il disagio emotivo con il balsamo del consumo.

A testimoniarlo, un documento riservato datato 2017 di cui ha preso visione The Australian , sgorgato dalla divisione locale di Facebook: nella presentazione, si riferisce che gli algoritmi del social network, sulla base delle esternazioni degli utenti sulla piattaforma , sono in grado di determinare gli stati d’animo e le loro esigenze più intime, soprattutto dei più giovani.

L’analisi è concentrata su Australia e Nuova Zelanda, e prende in esame 6,4 milioni di studenti e giovani lavoratori di questi mercati: i post, le immagini, tutte le interazioni condotte attraverso il social network, possono rivelare l’andamento degli umori della rete di amici, concentrata nell’attesa e nelle aspettative per i finesettimana, i momenti di sconforto, quando gli adolescenti sperimentano sensazioni di “inutilità”, “sconfitta”, “stupidità”, “ansia”, “stress” e “insicurezza” che contraddistinguono la loro età alla ricerca di conferme. Conferme che si concentrano soprattutto sull’aspetto fisico, e incertezze che si manifestano anche con la rappresentazione visiva dei pasti, mediata dalle immagini caricate su Facebook e Instagram, che certo non sfuggono all’interpretazione degli algoritmi di Menlo Park.

La pubblicazione australiana che ha dato spazio al documento ha lasciato intendere che Facebook sia disponibile a cedere strumenti ed informazioni agli inserzionisti, pronti a colpire i loro obiettivi con proposte adeguate a sfruttare le vulnerabilità dei giovani consumatori. Facebook, dal canto suo, si è affrettata a reagire per smontare le inferenze che nelle comunicazioni interne di cui il Guardian ha preso visione sono state bollate come frutto delle provocazioni seriali di un giornalista della pubblicazione australiana.

Nelle prime note ufficiali , il social network si è scusato per aver preso in esame una fascia demografica tanto giovane, ma assicurando che “la ricerca è basata su dati aggregati e presentata in maniera coerente con le tutele per la privacy garantite dalla legge, fra cui la rimozione di ogni informazione che potrebbe identificare il singolo individuo”. Facebook ha poi ribadito il concetto con un comunicato ufficiale : l’articolo di The Australian è stato definito “forviante”, poiché “Facebook non offre strumenti per inquadrare le persone sulla base del loro stato emotivo”, anche se le soluzioni di analisi per il marketing certo non mancano . La ricerca, spiega Menlo Park, era fondata su dati anonimizzati e aggregati , e non era pensata per orchestrare compagne di marketing personalizzate sugli stati d’animo degli individui, bensì per “mostrare come le persone si esprimono su Facebook”.
Forse perché già scottata dalle rivelazioni su uno studio condotto nel 2012 che esplorava la possibilità di manipolare gli stati d’animo degli utenti, e dalle conseguenze che ha creato , Facebook ha precisato di avere “un processo ben definito per gestire le ricerche che conduce”, un processo aggiornato proprio in seguito allo scandalo, che l’analisi australiana potrebbe non aver rispettato: per questo il social network conferma di aver aperto una indagine sull’indagine.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giuseppe2016 scrive:
    Balle
    come da oggetto
  • yasmina scrive:
    Alla vostra attenzione
    Buongiorno, lo scusate per questo messaggio imprevisto, ma occorre che testimonio: Se ho trovato il sorriso è grazie a signore al nome FAYE che ho ricevuto un prestito di 170000 ad un tasso di 3% per il mio progetto e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di questo signore senza alcuna difficoltà. Vi consiglio più non di fuorviarsi di nessuno.Se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché questo signore mi ha fatto bene con questo prestito. È tramite un amico che ho incontrato questo signore onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarla e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. il suo smalto: jeanlucfaye50@gmail.com
  • Umby scrive:
    Forse la NSA
    ha giá raccolto tutto quello che gli serve.Non ha bisogno di spendere ulteriore danaro.Ha finito di archiviarci tutti.
  • f43d89b6460 scrive:
    I conti non tornano
    Obama aveva detto che raccoglievano "solo" i metadati, ora dicono di aver raccolto il contenuto delle conversazioni.Si parla della fine dello spionaggio governativo quando Trump autorizza lo spionaggio privato.Vedo non poche contraddizioni nelle loro dichiarazioni.
    • xx tt scrive:
      Re: I conti non tornano

      Obama aveva detto che raccoglievano "solo" i
      metadati, ora dicono di aver raccolto il
      contenuto delle
      conversazioni.
      Si parla della fine dello spionaggio governativo
      quando Trump autorizza lo spionaggio
      privato.

      Vedo non poche contraddizioni nelle loro
      dichiarazioni.L'unica contraddizione che vedo io è che qualcuno creda anche a una sola parola di questi personaggi.Parafrasando un noto ex politicante: a pensar male di questi qui non si fa nemmeno peccato
      • duralla scrive:
        Re: I conti non tornano
        Esatto.Ma come si fa a credere a questa gente dopo tutte le infinite panzanee che raccontano?!?Ma è proprio vero che il popolo è bue....
  • macerto scrive:
    fiducia
    Se lo dice la NSA ci crediamo di sicuro!Non capisco nemmeno come mai danno simili notizie.L'NSA gode della fiducia di tutti, e anche se non dicesse niente saremmo tutti sicuri che sta lavora per il bene comune.
  • Nameless scrive:
    __________________
    Ditemi una cosa, ma non vi VERGOGNATE con la vostra pubblicità del XXXXX che spunta come XXXXX da tutte le parti? Da ora in poi adblocker a più non posso. Probabilmente i vostri dirigenti non ne capiscono molto di marketing e cose del genere.
    • ... scrive:
      Re: __________________
      - Scritto da: Nameless
      Ditemi una cosa, ma non vi VERGOGNATE con la
      vostra pubblicità del XXXXX che spunta come XXXXX <<omiss

      te più che Nameless dovrebbero chiamarti BrainlessI tuoi problemi con la pubblicità risolvili da te che agli altri, PI compreso, frega nulla
      • Il Fuddaro scrive:
        Re: __________________
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Nameless

        Ditemi una cosa, ma non vi VERGOGNATE con la

        vostra pubblicità del XXXXX che spunta come
        XXXXX
        <<omiss

        te più che Nameless
        dovrebbero chiamarti
        Brainless
        I tuoi problemi con la pubblicità risolvili da te
        che agli altri, PI compreso, frega
        nullaChissà perché però ha interessato proprio te. No dico tra i tanti.... un nick ogni mesata o settimanalmente. Csommetto che oltre di php ci capisci pure di asp. Ne sono certo! :OSaluta a mè!
        • ... scrive:
          Re: __________________
          - Scritto da: Il Fuddaro
          - Scritto da: ...

          - Scritto da: Nameless


          Ditemi una cosa, ma non vi VERGOGNATE con
          la


          vostra pubblicità del XXXXX che spunta come

          XXXXX

          <<omiss

          te più che Nameless

          dovrebbero chiamarti

          Brainless

          I tuoi problemi con la pubblicità risolvili da
          te

          che agli altri, PI compreso, frega

          nulla

          Chissà perché però ha interessato proprio te. No
          dico tra i tanti.... un nick ogni mesata o
          settimanalmente. Csommetto che oltre di php ci
          capisci pure di asp. Senti ma... hai mai pensato di prendere qualche lezione di italiano?
          • Il Fuddaro scrive:
            Re: __________________
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Il Fuddaro

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: Nameless



            Ditemi una cosa, ma non vi VERGOGNATE con

            la



            vostra pubblicità del XXXXX che spunta
            come


            XXXXX


            <<omiss

            te più che Nameless


            dovrebbero chiamarti


            Brainless


            I tuoi problemi con la pubblicità risolvili da

            te


            che agli altri, PI compreso, frega


            nulla



            Chissà perché però ha interessato proprio te. No

            dico tra i tanti.... un nick ogni mesata o

            settimanalmente. Csommetto che oltre di php ci

            capisci pure di asp.

            Senti ma... hai mai pensato di prendere qualche
            lezione di
            italiano?Alla mia età non serve proprio a nulla! Per che mai poi, per scrivere due rige su PI con bimbiminkia quarantenni come lo sei tu?Quando se mai arriverai alla pensione, vedrai che le lezioni di itaGliano sono l'ultima delle tue priorità, e ripeto per scrivere due XXXXXXX, con scellerati dalla crisi di mezza età, che devono sfogare le loro frustazioni che arrivano ad ogni nuova mattina, no grazie!
          • il fomaro scrive:
            Re: __________________
            Sono due anni che scrivi XXXXXXXte su questo sito e non ho mai, e dico MAI, visto una cosa minimamente intelligente, interessante, o semplicemente divertente scritta da te. Vai solo di frasi fatte, battute che fanno piangere, e castronerie imbarazzanti. Ma da dove XXXXX sei uscito? Spero per te che tu sia un troll, altrimenti è veramente preoccupante.
    • me numero 2 scrive:
      Re: __________________
      - Scritto da: Nameless
      Da ora in poi adblocker a più non posso.parole sante, a parte il "da ora in poi"
Chiudi i commenti