Figuraccia di Londra sulla mail anti-terrore

Un blog rivela che i dati dei cittadini che richiedono le email sul rischio terrorismo vengono trasmessi senza alcuna protezione al di fuori del paese, e gestiti da una società di direct marketing

Londra – Molti cittadini britannici sono rimasti senza parole dinanzi alla notizia che informava come un celebre blogger abbia messo a nudo senza pietà quello che si annuncia come uno dei più clamorosi flop nelle relazioni pubbliche dei Servizi di sicurezza inglesi.

Già. La mail list anti-terrore annunciata nei giorni scorsi per aggiornare via via i cittadini sul rischio terrorismo è bucata, anzi bucatissima , da molti punti di vista, forse troppi considerando che dietro al servizio vi è l’ MI5 .

In sostanza, spiega Spy Blog , siamo dinanzi ad un sistema che chiede al cittadino che si iscrive nome e cognome ed indirizzo email, che spedisce il tutto senza alcuna cifratura ad una società di direct marketing che gestisce tutti questi dati su un server che non si trova nel Regno Unito quanto invece negli Stati Uniti.

A fronte di un lancio in grande stile del servizio di informazione, ripreso dalla BBC e da una quantità di giornali britannici, il giorno del lancio delle iscrizioni, sul sito di MI5 non è apparso alcun form di iscrizione. Un servizio vaporware? Spy Blog ha individuato una pagina che in effetti contiene un form che sembra pensato per l’iscrizione alla mail list, ma è una pagina che mentre scriviamo non è neppure linkata dalle pagine ufficiali del sito MI5.

Proprio analizzando il form, Spy Blog ha scoperto che tutti i dati personali vengono trasmessi senza alcun dispositivo di sicurezza alla Mailtrack Ltd, società che “fornisce soluzioni di digital marketing e che studia, sviluppa e gestisce soluzioni di marketing pensate per incrementare il valore del cliente per i propri clienti”.

Da tutto questo monta l’indignazione del blogger, e di chi in queste ore commenta il flop , visto che sul form c’è persino scritto che i dati saranno trattati in sicurezza e secondo le attuali normative sulla Privacy.

Per il momento sia MI5 che l’Home Office, che collabora all’iniziativa, mantengono il più stretto riserbo su tutta la vicenda.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    lo ricevo da mesi
    'sta roba la ricevo da mesi. E non proprio non capisco cosa sperano di guadagnarci, chi non se ne intende non capirà nulla mentre chi ci capisce lo riconosce come spam lontano un chilometro. Boh.
  • Anonimo scrive:
    esiste ancora qualcuno che ci crede?
    Ma esiste ancora qualcuno che crede a qualunque email che non provenga da mittenti conosciuti?C'e' ancora qualche incorreggibile fesso che si lascia tentare da facili guadagni, durature prestazioni, provocanti coinvolgimenti?Se SI allora fanno bene a fregargli tutti i soldi!
  • Anonimo scrive:
    non volete il sender id?
    se gli isp non si rendono conto che è necessario allora lamentatevi pure ma ste robe nn finiranno mai e continueremo a leggere cazzate o visualizzare con la moglie accanto le robe porno
    • Anonimo scrive:
      Re: non volete il sender id?
      - Scritto da:
      se gli isp non si rendono conto che è necessario
      allora lamentatevi pure ma ste robe nn finiranno
      mai e continueremo a leggere cazzate o
      visualizzare con la moglie accanto le robe
      pornomeglio lo spam grazie
      • Anonimo scrive:
        Re: non volete il sender id?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        se gli isp non si rendono conto che è necessario

        allora lamentatevi pure ma ste robe nn finiranno

        mai e continueremo a leggere cazzate o

        visualizzare con la moglie accanto le robe

        porno

        meglio lo spam grazieQuoto, a volte son anche divertenti...Non riuscire a mandare una mail causa sender id non lo sarebbe affatto.
    • Anonimo scrive:
      Re: non volete il sender id?
      No, veramente non vorremmo sistemi operativi di merda che si possono trasformare in zombie e diventare macchine spara-spam...
  • Anonimo scrive:
    Qui anche
    Segnalo che ieri è arrivata anche a me, ora ho appena scaricato una e-mail avente per titolo U.S.: Iranians held in Iraq. Mi sa che vado a comprare i titoli di questa UTVG (rotfl)
Chiudi i commenti