Firefox 3.6.4 promette meno crash

Firefox 3.6.4 promette meno crash

Dopo una lunga e travagliata gestazione ha fatto il suo debutto Firefox 3.6.4, la cui peculiarità è quella di isolare il processo di certi plug-in per minimizzare i crash del browser. Funzione ancora non presente su Mac OS X
Dopo una lunga e travagliata gestazione ha fatto il suo debutto Firefox 3.6.4, la cui peculiarità è quella di isolare il processo di certi plug-in per minimizzare i crash del browser. Funzione ancora non presente su Mac OS X

Dopo un recente contrattempo che ne ha fatto slittare il debutto di circa tre settimane, Firefox 3.6.4 – alias Lorentz – è finalmente disponibile per il download.

È ormai noto come Lorentz, a differenza delle classiche minor release di Firefox, non si limiti a correggere bug e vulnerabilità di sicurezza: questa versione introduce anche una novità di rilievo rappresentata dalla tecnologia Out-Of-Process-Plugin ( OOPP ), che protegge il browser dai crash di specifici plug-in.

Questa prima versione di OOPP è però soggetta a due limitazioni: non è ancora stata implementata per Mac OS X (Firefox 3.6.4 per Mac contiene solo bug fix) e la funzione di isolamento del processo funziona solo con i plug-in Flash Player, QuickTime e Silverlight. Mozilla ha però già promesso, per il futuro, sia di ampliare il numero di plug-in supportati da OOPP sia di estendere i benefici di questa funzionalità ai Mac.

Gli sviluppatori di Firefox hanno spiegato che l’implementazione di OOPP su Mac OS X “richiede importanti modifiche” al browser, e per tale ragione la versione per Mac potrà essere completata solo verso fine anno: molto probabilmente in concomitanza con il rilascio di Firefox 4.0.

Come si è già avuto modo di spiegare , l’isolamento del processo del browser da quello di certi plug-in impedisce che il crash di questi ultimi si ripercuota sulla stabilità dell’intero browser. Se ad esempio va in crash Flash Player, verrà chiuso solo il processo relativo al celebre plug-in di Adobe: il processo principale di Firefox non sarà invece interrotto.

Firefox 3.6.4 corregge anche sette vulnerabilità di sicurezza , quattro delle quali classificate con il massimo grado di rischio (e dunque sfruttabili per eseguire del codice a distanza).

Contestualmente al rilascio di Lorentz, Mozilla ha provveduto ad aggiornare Firefox 3.5 (con la versione 3.5.10 ) mentre Mozilla Italia ha reso disponibile per il download la prima versione a 64 bit in italiano di Firefox per Linux. “Queste non sono build ufficiali Mozilla, che per ora non rilascia versioni a 64 bit, ma compilate dal nostro staff su una macchina Debian testing a partire dai sorgenti e le configurazioni originali di Mozilla” si legge in questo comunicato . Mozilla Italia ha preannunciato anche il rilascio di una versione a 64 bit in italiano di Thunderbird 3.1.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti