Gauss, il nipote di Stuxnet

Il figlio di Flame fa incetta di dati bancari. Ma solo in Medio Oriente. Somiglianze coi suoi predecessori. Sviluppatori al soldo degli stati cyber-belligeranti?

Roma – Con Flame condivide una parte del codice utilizzato, con qualche differenza sul piano della infrastruttura. E una differenza fondamentale: al contrario dei suoi precedessori, Gauss sembra interessato a password e informazioni sui conti bancari delle vittime. E si concentra soprattutto sui PC degli abitanti del Libano.

Sul piano tecnico, quanto svelato oggi da Kaspersky Lab è un ormai classico malware modulare in grado di aggiornare alcune parti di sé stesso e ampliare le propri funzioni scaricando pacchetti da Internet. Alcuni moduli, come nei casi precedenti, raccolgono informazioni sulla macchina infettata: dettagli su BIOS e CMOS, numero e tipo di dischi installati, interfacce di rete e configurazioni dei domini locali. In più, la novità più interessante di Gauss è la presenza di un modulo specifico per la raccolta di cookie, password e credenziali conservate all’interno del browser: tutto inviato via Rete al centro di comando&controllo (C&C).

L’analisi del codice e delle caratteristiche di Gauss hanno convinto gli analisti Kaspersky che si tratti del successore di Stuxnet, Flame e Duqu: ci sono molte somiglianze soprattutto tra Gauss e Flame , con codice condiviso e impostazioni simili della struttura del malware (i domini del centro C&C sono registrati a nomi fittizi residenti a indirizzi che corrispondono a edifici pubblici, per esempio), così come la distribuzione geografica principale dell’infezione. Il Medio Oriente è ancora una volta l’epicentro , in particolare il Libano guida la classifica con più di 1.600 infezioni registrate: proprio le banche locali e i servizi di pagamento sembrano essere i principali obiettivi di Gauss, che come detto al contrario di Flame e Stuxnet dispone di un modulo specifico per il furto delle credenziali. Inoltre, Gauss archivia le proprie configurazioni nel Registro di sistema: in altre parole, queste impostazioni possono essere variate in un secondo momento.

Per il momento l’infezione partita nell’autunno 2011 pare circoscritta a Libano, Israele e Palestina e al Medio Oriente in particolare. I sistemi interessati sono quelli Windows, ma l’ultimo service pack e gli ultimi aggiornamenti di sicurezza dovrebbero costituire una valida barriera: la modifica del meccanismo di autoplay e l’aggiornamento di alcune componenti rendono di fatto inefficace una parte delle funzioni di Gauss. Un modulo in particolare del malware inoltre, denominato dskapi.ocx , è stato disegnato per risiedere su una chiavetta USB infetta e carpire informazioni dai sistemi 64bit (Gauss è un prodotto 32bit) senza tuttavia infettare il PC ospite. Altra peculiarità: il malware installa una font, Palida Narrow, azione di cui al momento si ignora il significato.

La conoscenza di Gauss fino a questo punto porta Kaspersky a concludere che si tratti dell’ ennesimo esempio di “malware di stato”, ovvero del prodotto dell’azione di un gruppo di sviluppatori con risorse e intenti apparentemente riconducibili a tensioni internazionali e offensive mirate . Certo stona un po’ il modulo di furto di credenziali bancarie, ma anche questo potrebbe far parte di una strategia. Infine, ci sono alcuni payload scaricati dal malware che risultano pesantemente cifrati: al momento non è stato possibile scoprire quali siano le funzioni o le informazioni nascoste in questi pacchetti, che potebbero essere attivati più avanti. La progressione temporale con cui le infezioni di Stuxnet, Flame, Gauss e in misura minore Duqu si sono succedute porta comunque gli analisti della azienda russa a puntare il dito su un fenomeno costante che andrebbe letto in chiave complessiva per adottare misure concrete per essere arginato.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • eh si scrive:
    ANNUNZIATA FIGLIO DI XXXXX
    ANNUNZIATA E TUTTA LA REDAZIONE DI P.I.:SIETE SOLO UN BRANCO DI PARAFASCISTI DEL XXXXX,CENSORI DI XXXXX,INCOMPETENTI DEL XXXXX,MEZZI ANALFABETI,CHE CANCELLANO POST LEGITTIMI A XXXXX(ENNESIMA DIMOSTRAZIONE DI QUANTO SIETE BESTIE E INCOMPETENTI)!!!!!ANDATE A FARE IN XXXX VOI E QUELLE GRANDISSIME XXXXX PER LEBBROSI CHE SONO LE VOSTRTE MADRI!!!!!!!!E ADESSO BANNATI STO GRAN XXXXX FIGLIO DELLA REGINA DELLE PUTTANE!!!!!!!!!!
  • iRoby scrive:
    Privacy
    A me ed un amico è successa una cosa spiacevole con questi sistemi di ricerca ubiqua e totale...Ero da lui, guardavamo delle cose al PC e apre un attimo la schermata della posta GMail, gli arriva una mail di una ragazza, la apre per guardarla, non c'era niente di particolare, un saluto, ma in alto a destra dove c'è la sezione "Immagini recenti" ci stavano una nuda con un paio di tette ed un dettaglio della patata.In pratica foto che lui si era scambiato con la tipa in altre occasioni, e che erano sicuramente in un messaggio lasciato Archiviato nella GMail, sono venute fuori così lì in alto a destra in bella mostra.Se queste ricerche ravanano anche nei messaggi privati e vanno a tirare fuori quello che la gente si scambia privatamente, sai che guai..
    • Sempre Io scrive:
      Re: Privacy
      - Scritto da: iRoby
      A me ed un amico è successa una cosa spiacevole
      con questi sistemi di ricerca ubiqua e
      totale...

      Ero da lui, guardavamo delle cose al PC e apre un
      attimo la schermata della posta GMail, gli arriva
      una mail di una ragazza, la apre per guardarla,
      non c'era niente di particolare, un saluto, ma in
      alto a destra dove c'è la sezione "Immagini
      recenti" ci stavano una nuda con un paio di tette
      ed un dettaglio della
      patata.
      In pratica foto che lui si era scambiato con la
      tipa in altre occasioni, e che erano sicuramente
      in un messaggio lasciato Archiviato nella GMail,
      sono venute fuori così lì in alto a destra in
      bella
      mostra.

      Se queste ricerche ravanano anche nei messaggi
      privati e vanno a tirare fuori quello che la
      gente si scambia privatamente, sai che
      guai..E non hai fatto i complimenti al tuo amico?? :p :p
    • ruppolo scrive:
      Re: Privacy
      - Scritto da: iRoby
      Se queste ricerche ravanano anche nei messaggi
      privati e vanno a tirare fuori quello che la
      gente si scambia privatamente, sai che
      guai..Gli sta bene ai fessi che vogliono tutto gratis.
      • eh si scrive:
        Re: Privacy
        Beh tale Mat Honan tra macbook,ipad e iphone di soldini ne ha spesi per poi essere XXXXXXXX tramite un servizio A PAGAMENTO E grazie ad un "GENIUS" dell'applestore!Se questo e' il livello di sicurezza che mi da un servizio A PAGAMENTO il fesso sei tu che paghi!!!!
      • eh si scrive:
        Re: Privacy
        http://www.melablog.it/tag/problemi+privacy+applehttp://followeb.altervista.org/2012/02/imessage-nuovi-problemi-privacy-apple-risarcisce-ma-nega-bug/(e questo con ammissione di colpa e risarcimento da parte di apple)http://www.ipaditalia.com/privacy-e-foto-apple-correggera-il-problema-90898.html(pure questo confermato da apple)Mamma mia quanta sicurezza che hai pagando,BUUUUAAAAHHHHAAAAAHHHHAAAHHH!!!
    • paoloholzl scrive:
      Re: Privacy

      Se queste ricerche ravanano anche nei messaggi
      privati e vanno a tirare fuori quello che la
      gente si scambia privatamente, sai che
      guai..Capolavoro!Sono esperienze molto educative.A chi non é capitato digitare su una tendina di completamento automatico e trovare dei riferimenti compromettenti.Delegare l'uso del cervello porta inevitabilmente a perdere il controllo.
      • iRoby scrive:
        Re: Privacy
        Scommettiamo che nel browser di tutti i maschietti quando digiti la Y il primo suggerimento non è mai youtube.com?io sto cominciando a prendere seriamente in considerazione tutti i vari youtube, gmail, facebook.Conosci una tipa e la prima cosa che ti chiede non è più il cellulare ma l'account facebook. Ti aggancia ed inizia le moine lì dove le vedono le tue ex, i familiari, i cugini e i colleghi.Ti devi fare un account Facebook alternativo dove ci rigiri tutti coloro a cui non vuoi far conoscere dettagli della tua vita.Prestare il tuo portatile alla fidanzata è pericoloso. Ma anche ad amici e amiche.Su Ubuntu ho l'account Guest che è molto utile.Però anche a voler far navigare un attimo con una finestra Chrome anonima aperta al volo non risolvi il problema dell'history che ti lascia dentro tutti i vari youporn, cupido, badoo, ecc. Dando precise indicazioni sulla tua vita privata.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Privacy
          tutti i sistemi operativi multi utenza hanno l'utente ospite. Comunque esistono software che cancellano varie tracce d'utilizzo :D
    • Jacopo scrive:
      Re: Privacy
      Parlando di cose serie....era giocca almeno? :D
    • galletto scrive:
      Re: Privacy
      vogliamo anche noi il dettaglio della patata :) :)
  • Uno scrive:
    Io credo che questi servizi
    Io credo che questi servizi, ivi compreso SIRI, poi non gli usa nessuno, è più pratico digitare che parlare con il telefono, sono servizi che attirano la clientela e i commenti sui giornali ma poi all'uso pratico non li usa nessuno.
    • Alessio B. scrive:
      Re: Io credo che questi servizi
      Guarda, fino a poche settimane fa la pensavo come te, poi mi sono preso un Galaxy Nexus e ho capito la vera potenza dei comandi vocali. Un tap e dico quello che voglio cercare, lui lo fa senza errori. Se devo Inviare un messaggio ma ho le mani occupate, gli chiedo di inviare un messaggio a , subito seguito dal testo. È comodo e preciso, e soprattutto per le opzioni di ricerca e navigazione, l'assistente vocale di android (facilmente accessibile perche presente ovunque nel sistema, grazie a Google Now) per me ha ormai sostituito la digitazione classica.
      • iRoby scrive:
        Re: Io credo che questi servizi
        Li trovo utili alla guida.È pericoloso guidare digitanto sms, ma gli smartphone sono molto più pericolosi dei vecchi telefoni dove bene o male andavi al tatto e non ti serviva guardare.Lo smartphone lo devi seguire costantemente. E parlare può essere molto più utile... Sempre che ti capisca bene...
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: Io credo che questi servizi
      - Scritto da: Uno
      Io credo che questi servizi, ivi compreso SIRI,
      poi non gli usa nessuno, è più pratico digitare
      che parlare con il telefono,Eh sì, guarda... di un comodo usare la tastiera, neh!
      sono servizi che
      attirano la clientela e i commenti sui giornali
      ma poi all'uso pratico non li usa
      nessuno.Dipende da come funzionano e finora non avevano sfondato perchè non funzionavano bene, ma la comodità è indubbia.Tra i servizi più ovvi è quello per i ciechi, ma non solo per gli invalidi.Senza contare che un ottimo riconoscimento vocale è il primo passo per un traduttore universale
      • panda rossa scrive:
        Re: Io credo che questi servizi
        - Scritto da: Surak 2.0
        Senza contare che un ottimo riconoscimento vocale
        è il primo passo per un traduttore
        universaleSiamo ancora ben lontani da una traduzione appena appena decente di un testo scritto, figuriamoci di un riconoscimento vocale.
        • Surak 2.0 scrive:
          Re: Io credo che questi servizi
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Surak 2.0


          Senza contare che un ottimo riconoscimento
          vocale

          è il primo passo per un traduttore

          universale

          Siamo ancora ben lontani da una traduzione appena
          appena decente di un testo scritto, figuriamoci
          di un riconoscimento
          vocale.In realtà un testo è molto più difficile da tradurre rispetto ad una parola detta (ovviamente una volta che si abbia un perfetta intepretazione della stessa). Per il resto credo che manchi solo il giusto approccio alla traduzione.
          • panda rossa scrive:
            Re: Io credo che questi servizi
            - Scritto da: Surak 2.0
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Surak 2.0




            Senza contare che un ottimo
            riconoscimento

            vocale


            è il primo passo per un traduttore


            universale



            Siamo ancora ben lontani da una traduzione
            appena

            appena decente di un testo scritto,
            figuriamoci

            di un riconoscimento

            vocale.

            In realtà un testo è molto più difficile da
            tradurre rispetto ad una parola detta (ovviamente
            una volta che si abbia un perfetta intepretazione
            della stessa). Ma neanche un po'.La parola scritta e' scritta. Non c'e' il rischio di averla compresa male.La parola pronunciata, prima devi comprenderla (e in questa fase c'e' una certa approssimazione dovuta a cattiva pronuncia, inflessioni dialettali, o altro) e poi devi tradurla.
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Io credo che questi servizi
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Surak 2.0

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Surak 2.0






            Senza contare che un ottimo

            riconoscimento


            vocale



            è il primo passo per un traduttore



            universale





            Siamo ancora ben lontani da una
            traduzione

            appena


            appena decente di un testo scritto,

            figuriamoci


            di un riconoscimento


            vocale.



            In realtà un testo è molto più difficile da

            tradurre rispetto ad una parola detta
            (ovviamente

            una volta che si abbia un perfetta
            intepretazione

            della stessa).

            Ma neanche un po'.Un po' più di un po'
            La parola scritta e' scritta. Non c'e' il rischio
            di averla compresa
            male.Gli smile dicono il contrario
            La parola pronunciata, prima devi comprenderla (e
            in questa fase c'e' una certa approssimazione
            dovuta a cattiva pronuncia, inflessioni
            dialettali, o altro) e poi devi
            tradurla.Questo è ovvio e già detto.Ma la parola parlata (una volta compresa) da molti più spunti per dare la traduzione precisa
    • Rover scrive:
      Re: Io credo che questi servizi
      Sbagli. Prova la ricerca vocale e cambierai idea all'istante.Cominciai a usarla con i primi cell in cui pronunciavi il nome in rubrica da chiamare. Oggi è una cosa molto più completa e ti garantisco che è molto pratica e non sbaglia.
  • Ello scrive:
    Ricerca nelle info personali
    Mi sembra che già da un bel po` Google esegua ricerche tra i dati personali.Sappiamo che dicendo "telefona a" con un nome che appare nella rubrica dei contatti della mail immediatamente è chiamata la persona.Non so a quale livello, so però che è integrato con la ricerca in modo molto diverso dai telefoni tradizionali, infatti se il numero non è in rubrica esegue un ricerca basata per altro sulla posizione (roba tipo telefona in pizzeria oppure guidami alla pizzeria).Se poi qualcuno ha dato una occhiata al google IO avrà visto sicuramente durante la presentazione di Google Drive, che il tecnico ha chiesto al sistema di cercare una certa ricevuta postale "per data", di cui conservava una foto in Google Drive e lui l'ha trovata, ciò significa quindi che tutto è passato per lo meno in OCR e immagino anche con altri algoritmi ben noti tipo il riconoscimento dei volti nelle foto eccetera,Se qualche pazzo ha provato ad usare Google Desktop ai tempi, ha visto che l'intero contenuto del proprio hard disk era cercabile direttamente come qualsiasi altra cosa in rete.Tutto quello che passa da lì è catalogato e dossierato alla perfezione sono le "meraviglie" del cloud, il fatto che permetta di cercare nelle Mail e di visualizzarne il contenuto non dovrebbe quindi stupire più di tanto.
    • myme scrive:
      Re: Ricerca nelle info personali
      ... e con questi servizi hanno anche la tua impronta vocale CERTA!!! Si può solo immaginare che razza di utilizzo ne possano fare. Basti solo pensare a ECHELON con l'intercettazione massiva di tutte le telefonate si capisce subito a che cosa servano questi sistemi...
    • ruppolo scrive:
      Re: Ricerca nelle info personali
      Eh, ma è gratis, vuoi mettere? (rotfl)
      • Uno scrive:
        Re: Ricerca nelle info personali
        - Scritto da: ruppolo
        Eh, ma è gratis, vuoi mettere? (rotfl)Preferisco essere spiato a gratis, che dover pagare per un servizio.
        • sbrotfl scrive:
          Re: Ricerca nelle info personali
          - Scritto da: Uno
          - Scritto da: ruppolo

          Eh, ma è gratis, vuoi mettere? (rotfl)
          Preferisco essere spiato a gratis, che dover
          pagare per <s
          un
          servizio. </s
          essere spiatoFIXED 8)
          • Izio01 scrive:
            Re: Ricerca nelle info personali
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: Uno

            - Scritto da: ruppolo


            Eh, ma è gratis, vuoi mettere? (rotfl)

            Preferisco essere spiato a gratis, che dover

            pagare per <s
            un

            servizio. </s
            essere spiato

            FIXED 8)(rotfl) (rotfl) (rotfl)
  • AxAx scrive:
    Anche l'impronta vocale...
    ora vuole google oltre tutti i ns. dati che gia possiede.prossima, le impronte digitali?
  • Giancarlo Piccinini scrive:
    Google e la nuova ricerca
    Google e la nuova ricerca universale debutto anche su iOS non appena Apple ne autorizzerà la pubblicazione NON CREDO AUTORIZZERÀ A TOLTO MAPPE GOOGLE YOUTUBE
  • Enjoy with Us scrive:
    Su iPhone?
    Non ne sarei tanto sicuro... Apple vedrete si metterà di traverso, ma non importa tanto android ha circa il 70% del mercato degli smartphone, il 68% per la precisione, contro il declinante 17% di iPhone! Si declinante, visto che il trimestre precedente aveva una quota del 19%.Avete capito bene in che ottica vanno visti tutti i tentativi di apple dentro e fuori le aule dei tribunali?apple ha paura di ritrovarsi nel giro di pochissimi anni a fare la figura della comparsa nel mercato degli smartphone, la realtà è che Samsung la sta polverizzando, da sola vende più del doppio di apple... ergo la trascina in tribunale, magari in USA vincerà pure, ma nel resto del mondo di sicuro no e negli USA si troverà contro Google e Motorola che certo non potrà schiacciare facilmente in un tribunale USA come Samsung!Qualche mactonto continua a ripetere ossessivamente che l'apple store è più profittevole per gli sviluppatori di quello Android... forse sarà così oggi, ma certo non lo sarà più nei prossimi mesi, è vero che il singolo possessore di iPhone ha una tendenza alla spesa più elevata (altrimenti non sarebbe stato tanto pollo da scucire 700 euro), ma se per ogni pollo che compra iPhone ci sono 4 consumatori oculati che prendono android alla fine sarà lo sviluppo per android a rivelarsi più remunerativo!http://www.corriere.it/economia/12_agosto_09/boom-samsung-android-mercato-iphone_f52f04a4-e221-11e1-81e3-b1fe4cfc8e55.shtml
    • Rover scrive:
      Re: Su iPhone?
      Non nel rapporto 4-1.il pollo alla mela è più spendaccione, già da subito.
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: Su iPhone?
      Però c'è da dire che spesso, i telefoni Android sotto i 200 non possono proprio considerarsi smartphone.
      • Uno scrive:
        Re: Su iPhone?
        - Scritto da: Francesco_Holy87
        Però c'è da dire che spesso, i telefoni Android
        sotto i 200 non possono proprio considerarsi
        smartphone.Per quale misteriosa ragione?
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: Su iPhone?
          perchè fan cageeeeer! :D
          • Marco79 scrive:
            Re: Su iPhone?
            Ho comprato un XPERIA U(dual core da 1GHz) da 199(prezzo listino) alla mia ragazza e ti assicuro che fa tutto meno che XXXXXX, anzi non avrà il retina di Apple ma ha tante funzioni che la mela non ha(come del resto tutti gli Android)...
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Su iPhone?
            Io infatti ho detto sotto i 200, per 1 non fa tanta differenza!
          • Uno scrive:
            Re: Su iPhone?
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            perchè fan cageeeeer! :D...che spiegazione tecnica...! Il "vecchio" iphone 3gs è peggio di molti android sotto i 200 euro... ma non era un smartphone anche quello???
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Su iPhone?
            Parlo di dispositivi Android.
          • Uno scrive:
            Re: Su iPhone?
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Parlo di dispositivi Android.se Iphone 3gs è peggio di un android da 200 euro, e se l'iphone 3gs è uno smartphone significa che l'android da 200 euro è uno smartphone.Poi poche se..e mentali, un telefono che si connette ad internet, sul quale si possono installare applicazioni, con fotocamere è uno smartphone.....
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Su iPhone?
            Un telefono che si connette ad internet lo era anche il mio vecchio Sony Ericsson T610i.Può anche darsi che abbiano tutte le funzioni del mondo, ma se sono fatti in modo scadente, lenti, scattosi, che se avviano un'applicazione un pò più potente si piallano, non ti viene voglia di usarlo, ti viene voglia di gettarlo contro il muro. Alla fascia di prezzo sui 100-150 non è sano comprare uno smartphone Android, meglio un feature phone. Dai 200 a salire invece si comincia a ragionare.
          • Uno scrive:
            Re: Su iPhone?
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Un telefono che si connette ad internet lo era
            anche il mio vecchio Sony Ericsson
            T610i.
            Può anche darsi che abbiano tutte le funzioni del
            mondo, ma se sono fatti in modo scadente, lenti,
            scattosi, che se avviano un'applicazione un pò
            più potente si piallano, non ti viene voglia di
            usarlo, ti viene voglia di gettarlo contro il
            muro. Alla fascia di prezzo sui 100-150 non è
            sano comprare uno smartphone Android, meglio un
            feature phone. Dai 200 a salire invece si
            comincia a
            ragionare.ho un android da 99 e faccio tutto quello che serve.....Il galaxy next, sta un pò stretto per la memoria, social network nessun problema, thetering di internet nessun problema, alcune app particolari le ho, fotocamera non male per il prezzo che ha, schermo abbastanza grande, google maps, mail, vari software di messaggistica (gtalk,whatsapp ecc), calendario sincronizzato con gmail perfetto..... poi chiaro un galaxy s3 è meglio...però questo non significa che il mio non sia uno smartphone.
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Su iPhone?
            Io non ho detto che non sia uno smartphone, ma che non lo si può considerare per le sue prestazioni. Puoi fare tutto quello che hai detto perchè ha Android, ma in quanto a fluidità, velocità? Io ho provato il Galaxy Next, e lasciava alquanto a desiderare.
          • Uno scrive:
            Re: Su iPhone?
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Io non ho detto che non sia uno smartphone, ma
            che non lo si può considerare per le sue
            prestazioni. Puoi fare tutto quello che hai detto
            perchè ha Android, ma in quanto a fluidità,
            velocità? Io ho provato il Galaxy Next, e
            lasciava alquanto a
            desiderare.hai scritto "i telefoni Android sotto i 200 non possono proprio considerarsi smartphone."...mi sembra che l'affermazione sia sbagliata, e lo dici anche te......Non è veloce, si, ma fa quello che deve fare uno smartphone, si....
          • Aleb scrive:
            Re: Su iPhone?
            Ma è anche importante sottolineare che questa situazione non potrà durare per sempre: l'hardware diventa sempre più potente.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Su iPhone?
            - Scritto da: Uno
            - Scritto da: Francesco_Holy87

            Un telefono che si connette ad internet lo
            era

            anche il mio vecchio Sony Ericsson

            T610i.

            Può anche darsi che abbiano tutte le
            funzioni
            del

            mondo, ma se sono fatti in modo scadente,
            lenti,

            scattosi, che se avviano un'applicazione un


            più potente si piallano, non ti viene voglia
            di

            usarlo, ti viene voglia di gettarlo contro il

            muro. Alla fascia di prezzo sui 100-150 non
            è

            sano comprare uno smartphone Android, meglio
            un

            feature phone. Dai 200 a salire invece si

            comincia a

            ragionare.

            ho un android da 99 e faccio tutto quello che
            serve.....Il galaxy next, sta un pò stretto per
            la memoria, social network nessun problema,
            thetering di internet nessun problema, alcune app
            particolari le ho, fotocamera non male per il
            prezzo che ha, schermo abbastanza grande, google
            maps, mail, vari software di messaggistica
            (gtalk,whatsapp ecc), calendario sincronizzato
            con gmail perfetto..... poi chiaro un galaxy s3 è
            meglio...però questo non significa che il mio non
            sia uno
            smartphone.In effetti stavo pensando a passare ad uno smartphone android, tuttavia stavo attendendo che tirassero fuori dei terminali con anche un singolo core da 800 Mhz o meglio da 1 Ghz con a bordo da subito la versione 4.x, ossia con i 512 Mb/1Gb di ram necessari per far girare android 4.x e uno schermo da 3.2 -3.5 pollici di qualità decente.Per ora tutti per tutti questi requisiti insieme sparano troppo alto, sono fiducioso di vedere qualche cosa di interessante a gennaio 2013!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Su iPhone?
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Un telefono che si connette ad internet lo era
            anche il mio vecchio Sony Ericsson
            T610i.
            Può anche darsi che abbiano tutte le funzioni del
            mondo, ma se sono fatti in modo scadente, lenti,
            scattosi, che se avviano un'applicazione un pò
            più potente si piallano, non ti viene voglia di
            usarlo, ti viene voglia di gettarlo contro il
            muro. Alla fascia di prezzo sui 100-150 non è
            sano comprare uno smartphone Android, meglio un
            feature phone. Dai 200 a salire invece si
            comincia a
            ragionare.Ok 200 euro, sono sempre meno di un terzo del costo di un iPhone o sbaglio?Poi oggi il limite saranno i 200-250 Euro, ma un domani vedrai che l'asticella scenderà sotto i 150!
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Su iPhone?
            Sicuramente! Con 200 ti prendi già un bel telefono, come il Sony Xperia U ad esempio, come detto più sopra. Però, se vedo certi telefoni da 90..150 mi viene la pelle d'oca: display minuscolo, potenza pessima, materiali da spazzatura e spesso quasi inutilizzabile, oltre al fatto di trovarci ancora Android 2.2 o addirittura 2.1.A questa fascia preferirei di più prendere un feature phone come i Nokia Asha, che hanno materiali di qualità, sono funzionali, hanno un OS leggero e hanno una batteria che dura un'infinità di tempo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 agosto 2012 16.46-----------------------------------------------------------
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Su iPhone?
            - Scritto da: Uno
            - Scritto da: Francesco_Holy87

            perchè fan cageeeeer! :D
            ...che spiegazione tecnica...!

            Il "vecchio" iphone 3gs è peggio di molti android
            sotto i 200 euro... ma non era un smartphone
            anche
            quello???Oddio non bestemmiare, se ti sente Ruppolo... sta zitto con la coda fra le gambe !
    • ruppolo scrive:
      Re: Su iPhone?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Non ne sarei tanto sicuro... Apple vedrete si
      metterà di traverso,Mi segno questo post :D
      ma non importa tanto android
      ha circa il 70% del mercato degli smartphone, il
      68% per la precisione, contro il declinante 17%
      di iPhone!Meno che in USA, dove declinante è Android, con il 56,3%.
      Si declinante, visto che il trimestre
      precedente aveva una quota del
      19%.Si, declinante, visto che il "trimestre precedente" (uguale al tuo) aveva una quota del 60,6%.
      Avete capito bene in che ottica vanno visti tutti
      i tentativi di apple dentro e fuori le aule dei
      tribunali?Nell'ottica di colpire e affondare i parassiti.
      apple ha paura di ritrovarsi nel giro di
      pochissimi anni a fare la figura della comparsa
      nel mercato degli smartphone,Eh si, solitamente i parassiti sono organismi stupidi, uccidono chi li tiene in vita.
      la realtà è che
      Samsung la sta polverizzando, da sola vende più
      del doppio di apple... Si, come numero di terminali certamente, ma come utili ne fa una frazione di Apple.Mi ricordo di un'altra azienda che ha venduto tanti terminali con poco utile... non mi ricordo come si chiama... qualcosa come ochia... mochia...
      ergo la trascina in
      tribunale, magari in USA vincerà pure, ma nel
      resto del mondo di sicuro noIn alcune parti ha già vinto.
      e negli USA si
      troverà contro Google e Motorola che certo non
      potrà schiacciare facilmente in un tribunale USA
      come
      Samsung!Motorola (mobility) è mezza fallita e se l'è assorbita Google.Quanto a Google, se non erro c'è un blocco delle vendite in Europa... o mi sbaglio?
      Qualche mactonto continua a ripetere
      ossessivamente che l'apple store è più
      profittevole per gli sviluppatori di quello
      Android...Veramente sono dati oggettivi, caro Enjoy:http://www.appleipaditalia.net/news/app-store-vs-android-market-gli-sviluppatori-preferiscono-le-mele/
      forse sarà così oggi, ma certo non lo
      sarà più nei prossimi mesi, è vero che il singolo
      possessore di iPhone ha una tendenza alla spesa
      più elevata (altrimenti non sarebbe stato tanto
      pollo da scucire 700 euro), ma se per ogni pollo
      che compra iPhone ci sono 4 consumatori oculati
      che prendono android alla fine sarà lo sviluppo
      per android a rivelarsi più
      remunerativo!I 4 "consumatori oculati" che prendono Android sono 4 morti di fame che campa cavallo se comprano qualcosa, vista anche la facilità con cui si possono piratare le app androidi (tu saresti in prima fila, tra loro)
      • Marco79 scrive:
        Re: Su iPhone?
        Hey ruppolo, non hai preso le medicine questa mattina??? Corri a prenderle prima che sia troppo tardi! :)
      • Uno scrive:
        Re: Su iPhone?
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Non ne sarei tanto sicuro... Apple vedrete si

        metterà di traverso,

        Mi segno questo post :D



        ma non importa tanto android

        ha circa il 70% del mercato degli
        smartphone,
        il

        68% per la precisione, contro il declinante
        17%

        di iPhone!

        Meno che in USA, dove declinante è Android, con
        il
        56,3%.


        Si declinante, visto che il trimestre

        precedente aveva una quota del

        19%.

        Si, declinante, visto che il "trimestre
        precedente" (uguale al tuo) aveva una quota del
        60,6%.


        Avete capito bene in che ottica vanno visti
        tutti

        i tentativi di apple dentro e fuori le aule
        dei

        tribunali?

        Nell'ottica di colpire e affondare i parassiti.


        apple ha paura di ritrovarsi nel giro di

        pochissimi anni a fare la figura della
        comparsa

        nel mercato degli smartphone,

        Eh si, solitamente i parassiti sono organismi
        stupidi, uccidono chi li tiene in
        vita.


        la realtà è che

        Samsung la sta polverizzando, da sola vende
        più

        del doppio di apple...

        Si, come numero di terminali certamente, ma come
        utili ne fa una frazione di
        Apple.
        Mi ricordo di un'altra azienda che ha venduto
        tanti terminali con poco utile... non mi ricordo
        come si chiama... qualcosa come ochia...
        mochia...


        ergo la trascina in

        tribunale, magari in USA vincerà pure, ma nel

        resto del mondo di sicuro no

        In alcune parti ha già vinto.


        e negli USA si

        troverà contro Google e Motorola che certo
        non

        potrà schiacciare facilmente in un tribunale
        USA

        come

        Samsung!

        Motorola (mobility) è mezza fallita e se l'è
        assorbita
        Google.
        Quanto a Google, se non erro c'è un blocco delle
        vendite in Europa... o mi
        sbaglio?


        Qualche mactonto continua a ripetere

        ossessivamente che l'apple store è più

        profittevole per gli sviluppatori di quello

        Android...

        Veramente sono dati oggettivi, caro Enjoy:
        http://www.appleipaditalia.net/news/app-store-vs-a


        forse sarà così oggi, ma certo non lo

        sarà più nei prossimi mesi, è vero che il
        singolo

        possessore di iPhone ha una tendenza alla
        spesa

        più elevata (altrimenti non sarebbe stato
        tanto

        pollo da scucire 700 euro), ma se per ogni
        pollo

        che compra iPhone ci sono 4 consumatori
        oculati

        che prendono android alla fine sarà lo
        sviluppo

        per android a rivelarsi più

        remunerativo!

        I 4 "consumatori oculati" che prendono Android
        sono 4 morti di fame che campa cavallo se
        comprano qualcosa, vista anche la facilità con
        cui si possono piratare le app androidi (tu
        saresti in prima fila, tra
        loro)di tutto questo ruppolo scordi un particolare, che con questa strategia apple ha già perso la guerra dei computer, e questi dati dovrebbero farti pensare che sta perdendo la guerra degli smartphone, e perderà quella dei tablet. Non si può produrre hardware e software fino a quando apple non si toglie dalla testa questo, perderà, nel lungo periodo sempre....
    • Aleb scrive:
      Re: Su iPhone?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Non ne sarei tanto sicuro... Apple vedrete si
      metterà di traverso, ma non importa tanto android
      ha circa il 70% del mercato degli smartphone, il
      68% per la precisione, contro il declinante 17%
      di iPhone! Si declinante, visto che il trimestre
      precedente aveva una quota del
      19%.Perché non parli dei tablet?
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Su iPhone?
        - Scritto da: Aleb
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Non ne sarei tanto sicuro... Apple vedrete si

        metterà di traverso, ma non importa tanto
        android

        ha circa il 70% del mercato degli
        smartphone,
        il

        68% per la precisione, contro il declinante
        17%

        di iPhone! Si declinante, visto che il
        trimestre

        precedente aveva una quota del

        19%.

        Perché non parli dei tablet?Ne riparleremo fra un paio di anni, quando vedrai ripetersi gli stessi numeri che ora android ha per gli smartphone!
  • federicco scrive:
    Non ho capito
    Leggo che l'applicazione e' già disponibile su marketplace Android...ma dove?come si chiama?Saro' utonto ma non la trovo...
  • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
    Einstein aveva ragione
    Eh si.
  • prova123 scrive:
    MPA, RIAA, ACTA, SOPA
    PIPA, CCI, CISPA, MPAA e compagni di merende ARARARA ringraziano sentitamente! :DVorrà dire che mi studierò le relazioni pseudo semantiche (geek)
  • Marco scrive:
    Già rilasciata anche in italiano?
    L'applicazione è già disponibile? Solo in inglese?Da quanto leggo mi pare una cosa sperimentale ma chiedo a voi...
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Già rilasciata anche in italiano?
      - Scritto da: Marco
      L'applicazione è già disponibile? Solo in inglese?C'è scritto che è disponibile per Android e prossimamente iOSe sì solo in inglese.
      • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
        Re: Già rilasciata anche in italiano?
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: Marco

        L'applicazione è già disponibile? Solo in
        inglese?

        C'è scritto che è disponibile per Android e
        prossimamente
        iOS
        e sì solo in inglese.e te pareva !ma noi italiani contiamo proprio quanto il due di picche?
        • SCF IS EVIL scrive:
          Re: Già rilasciata anche in italiano?
          No, di meno.
        • zupermario scrive:
          Re: Già rilasciata anche in italiano?
          Ma tu cosa dici, meglio soddisfare 500 milioni di persona prima, o 70 milioni?- Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
          - Scritto da: Dottor Stranamore

          - Scritto da: Marco


          L'applicazione è già disponibile? Solo
          in

          inglese?



          C'è scritto che è disponibile per Android e

          prossimamente

          iOS

          e sì solo in inglese.

          e te pareva !

          ma noi italiani contiamo proprio quanto il due di
          picche?
          • Uno scrive:
            Re: Già rilasciata anche in italiano?
            - Scritto da: zupermario
            Ma tu cosa dici, meglio soddisfare 500 milioni di
            persona prima, o 70
            milioni?
            Ed i spagnolo?
            - Scritto da: non fumo non bevo e non dico
            parolacce

            - Scritto da: Dottor Stranamore


            - Scritto da: Marco



            L'applicazione è già disponibile? Solo

            in


            inglese?





            C'è scritto che è disponibile per Android e


            prossimamente


            iOS


            e sì solo in inglese.



            e te pareva !



            ma noi italiani contiamo proprio quanto il due
            di

            picche?
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Già rilasciata anche in italiano?
          - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
          - Scritto da: Dottor Stranamore

          - Scritto da: Marco


          L'applicazione è già disponibile? Solo
          in

          inglese?



          C'è scritto che è disponibile per Android e

          prossimamente

          iOS

          e sì solo in inglese.

          e te pareva !

          ma noi italiani contiamo proprio quanto il due di
          picche?Anche Siri è uscito prima in inglese, da noi sarà disponibile in italiano in autunno.
Chiudi i commenti