Germania: RapidShare vigili sui link

La Corte Suprema tedesca ha stabilito che RapidShare analizzi tutti i link in entrata e rimuova i contenuti a cui puntano. Perché la copia privata è diversa dalla condivisione

Roma – Non filtri preventivi e algoritmi che analizzino i file impedendo il caricamento di tutto ciò che violi il diritto d’autore, ma un attento monitoraggio del Web che indirizza verso i file che ospita. E una pronta rimozione di ciò che venga riconosciuto come illegale. È questa la decisione della Corte Suprema tedesca, che ha respinto un appello presentato dal servizio di file hosting svizzero RapidShare.

L’ ultimo capitolo del caso che convoglia le rivendicazioni dell’associazione dei Librai ed Editori tedeschi e della collecting society GEMA non fa che confermare la precedente decisione emessa dalla corte regionale di Amburgo nel marzo del 2012: se l’operato di RapidShare può considerarsi in linea teorica legale, per rimanere tale il servizio deve assicurare una sistematica analisi dei link che puntano verso le proprie pagine e la pronta rimozione dei file raggiungibili a questi link qualora siano caricati e condivisi in violazione del diritto d’autore. La copia privata resta diritto del cittadino, e RapidShare deve soffocare la condivisione illecita, che, come ha avuto modo di sottolineare lo stesso servizio di hosting, comporta la volontaria diffusione di informazioni relative al file da parte di colui che lo ha caricato.

Il testo completo della sentenza della Corte Suprema deve ancora essere reso pubblico, ma i detentori dei diritti lo hanno già accolto con favore: “I servizi di hosting come RapidShare non possono più nascondersi dietro scuse vaghe – ha commentato Alexander Skipis, ai vertici dell’associazione di librai ed editori – devono assumersi la responsabilità dei contenuti degli utenti”. RapidShare, che non ha ancora offerto un commento riguardo alla decisione, non avrebbe finora offerto tutele adeguate , sottolinea GEMA.

Il servizio di hosting, che negli anni ha ammorbidito la propria intransigenza nei confronti dei detentori dei diritti fra fortune alterne in tribunale, ha già da tempo predisposto che il team che combatte gli abusi vigili sui link in entrata. Ma lo scorso anno aveva presentato il ricorso contro la decisione del tribunale di Amburgo proprio perché riteneva che imporre il monitoraggio estensivo dei link in entrata sarebbe stata una richiesta “dubbia da un punto di vista legale”. Piuttosto, suggeriva il servizio alle autorità statunitensi, dovrebbero essere le forze dell’antipirateria ad agire contro i “siti di terze parti che agevolano la distribuzione indiscriminata e di massa di contenuti protetti dal copyright”, presumibilmente metamotori di ricerca specializzati o aggregatori di link che puntano sistematicamente a contenuti condivisi in violazione del diritto d’autore.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rico scrive:
    Baco, tabaco e venere
    Facebook ha un baco? Facebook E' il baco di internet!Nessun altro sito ha tante possibilità di far circolare virus, trojan e phishing.
  • ale75 scrive:
    Spilorcio
    Questo zuccherbarg o come si chiama è proprio uno spilorcio, mica lo ha offeso, ha solo dato una dimostrazione diretta dell'incapacità dei tecnici di facebook...io gli avrei dato 10.000 dolari non 500,00! Il film sul fondatore di facebook mi sa che rispecchia effettivamente il personaggio in questione!
    • krane scrive:
      Re: Spilorcio
      - Scritto da: ale75
      Il film sul fondatore di facebook mi sa
      che rispecchia effettivamente il personaggio in
      questione!Perche' pensavi di no ?
    • Problems XD scrive:
      Re: Spilorcio
      - Scritto da: ale75
      Questo zuccherbarg o come si chiama è proprio uno
      spilorcio, mica lo ha offeso, ha solo dato una
      dimostrazione diretta dell'incapacità dei tecnici
      di facebook...io gli avrei dato 10.000 dolari non
      500,00! Il film sul fondatore di facebook mi sa
      che rispecchia effettivamente il personaggio in
      questione!...a parte che per un'azienda 500 non sono nulla soprattutto rispetto al danno che avrebbe nel caso fosse di dominio pubblico la notizia e non lo sarebbero nemmeno 5/10'000 nel caso ma un fatto del genere fà capire che gruppi organizzati o servizi segreti potrebbero rubare informazioni come nulla; non è che non si sappia già visto che considero ogni informazione privata scritta, soprattutto su fb, come se fosse già di dominio pubblico.
  • titta di girolamo scrive:
    strunzemberg
    un palestinese non dovrebbe mai aiutare un ebreo
  • Aniello Caputo scrive:
    ma che me ne frega a me di fecebook
    ma che me ne frega a me di fecebook
  • zuchemberg scrive:
    bleah
    avete notato che sul sito di tom's hardware c'è pieno di mocciosetti che credono di sapere tutto del mondo e della vita? quando andiamo a dargli una bella lezione??
  • uTonto scrive:
    ma questi ?
    Personalmente non riesco a capire come "bug" simili possono accadere, qui non si parla del sito fatto dal ragazzino di 16 anni, qui si parla di una multinazionale dove in teoria assume il meglio che c'è in giro.Se guardate il video si capisce che è un errore di quelli banali, basta cambiare "id" per poter inviare il messaggio.
    • ... scrive:
      Re: ma questi ?
      - Scritto da: uTonto
      Personalmente non riesco a capire come "bug"
      simili possono accadere, qui non si parla del
      sito fatto dal ragazzino di 16 anni, qui si parla
      di una multinazionale dove in teoria assume il
      meglio che c'è in
      giroQuesta "teoria" è sbagliata. Le grosse aziende non hanno per forza una gran qualità nella forza lavoro, hanno una gran quantità, ma gli errori macroscopici e incompetenza avvengono nelle grosse aziende esattamente nelle piccole aziende. Spesso non esiste nemmeno un gran controllo della qualità.
    • get the cats scrive:
      Re: ma questi ?
      la teoria di Muprhy recita"ogni prsona andra ad occupare il postto in azienda dove fara piu danni possibile "
      • Problems XD scrive:
        Re: ma questi ?
        - Scritto da: get the cats
        la teoria di Muprhy recita
        "ogni prsona andra ad occupare il postto in
        azienda dove fara piu danni possibile
        "...di sicuro il tuo posto sarebbe nel controllo ortografico o dattilografia...
  • goldonerica mato2.0 scrive:
    facefuck
    fanXXXX faceXXXXX fallisci
  • Zuckerbegbi e scrive:
    Va bene!
    Va bene! Va bene! S'è beccato un'hackerata e nessuno esce di qui finché non sappiamo chi è stato! :@
    • ... scrive:
      Re: Va bene!
      Va bene SIAE. :)
      • Zuckerbegbi e scrive:
        Re: Va bene!
        - Scritto da: ...
        Va bene SIAE. :)E tu chi XXXXX sei? :@
        • ... scrive:
          Re: Va bene!
          Il tuo capufficio! :@ :@ :@
          • sbrotfl scrive:
            Re: Va bene!
            - Scritto da: ...
            Il tuo capufficio! :@ :@ :@WIN (rotfl)
          • Zuckerbegbi e scrive:
            Re: Va bene!
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: ...

            Il tuo capufficio! :@ :@ :@

            WIN (rotfl)Certo se fosse vero sarebbe un WIN peccato che siano tutte balle. :D
          • sbrotfl scrive:
            Re: Va bene!
            - Scritto da: Zuckerbegbi e
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: ...


            Il tuo capufficio! :@ :@ :@



            WIN (rotfl)

            Certo se fosse vero sarebbe un WIN peccato che
            siano tutte balle.
            :DGrazie per averlo precisato. Non ci sarei mai arrivato :)
          • Zuckerbegbi e scrive:
            Re: Va bene!
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: Zuckerbegbi e

            - Scritto da: sbrotfl


            - Scritto da: ...



            Il tuo capufficio! :@ :@ :@





            WIN (rotfl)



            Certo se fosse vero sarebbe un WIN peccato
            che

            siano tutte balle.

            :D

            Grazie per averlo precisato. Non ci sarei mai
            arrivato
            :)Non so, di gente che appena vede una cosa scritta "su Internet" assume che sia automaticamente vera ce n'è purtroppo. :(
          • sgabbio quello tosto scrive:
            Re: Va bene!
            il dito..... la luna.......
          • dove osano gli sgabbio scrive:
            Re: Va bene!
            01/10
          • ... scrive:
            Re: Va bene!
            Co sto dito!!! I poveri di argomentazioni tirano fuori sempre il dito e la luna...
          • sbrotfl scrive:
            Re: Va bene!
            - Scritto da: ...
            Co sto dito!!! I poveri di argomentazioni tirano
            fuori sempre il dito e la
            luna...Lascialo perdere.... leguleio non ha un razzo da fare
          • Zuckerbegbi e scrive:
            Re: Va bene!
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: Zuckerbegbi e

            - Scritto da: sbrotfl


            - Scritto da: ...



            Il tuo capufficio! :@ :@ :@





            WIN (rotfl)



            Certo se fosse vero sarebbe un WIN peccato
            che

            siano tutte balle.

            :D

            Grazie per averlo precisato. Non ci sarei mai
            arrivato
            :)Comunque il mio messaggio iniziale era isipirato alla scena del pub di Trainspotting. ;)
          • sgabbio quello tosto scrive:
            Re: Va bene!
            01/10
          • dove osano gli sgabbio scrive:
            Re: Va bene!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)0/10(troll)
  • Brusco scrive:
    Suggerimento
    Se Khalil Shreateh vorrà applicarsi ancora a cercare bug nella piattaforma di Facebook, gli consiglio, la prossima volta che entrerà nel profilo del fondatore Marco Montagnadizucchero, di inserire/modificare la sua foto, mettendone una con le corna sopra. E poi dffondere la nuova foto del profilo ai giornali. :-DLa vicenda ha anche un dettaglio rivelatore, secondo me: quando gli amministratori gli hanno risposto che quello non era un bug, dicevano il vero. (ghost) Infatti era solo una delle tante funzioni poco note di cui vanno matti gli hacker che si fanno i razzi degli altri. Ovviamente le cose sono cambiate quando il programmatore ha insistito, facendo capire che l'avrebbe rivelato al pubblico.
  • Agente NSA in ingognito scrive:
    Un palestinese crede agli ammericani ?
    Solo per quello gli sta bene, pollo.E poi Zucckerbergo "nato in una famiglia di origini e tradizioni ebraiche", un palestinese si permette di violargli l'account e poi vuole pure dei soldi ?Notizia barzelletta, gli mandiamo un missile, altro che 500 dollari ! :D
    • gio scrive:
      Re: Un palestinese crede agli ammericani ?
      - Scritto da: Agente NSA in ingognito
      Solo per quello gli sta bene, pollo.
      E poi Zucckerbergo "nato in una famiglia di
      origini e tradizioni ebraiche", un palestinese si
      permette di violargli l'account e poi vuole pure
      dei soldi
      ?
      Notizia barzelletta, gli mandiamo un missile,
      altro che 500 dollari !
      :De che male ha fatto? ce ne fossero di inteligentoni come lui.
    • Gingle scrive:
      Re: Un palestinese crede agli ammericani ?
      E invece, i missili veri, lanciati dai terorristi, se li beccano quasi quotidianamente gli israeliani al sud, confinanti con la striscia gazana.
  • Giulia scrive:
    Comunque gli e' andata bene...
    ..magari gli isdraeliani lo ringraziavano con un AGM-142 sparato direttamente verso la sua camera da letto!!!
    • Kidon scrive:
      Re: Comunque gli e' andata bene...
      Inutile spreco di risorse militari, i pallies riescono benissimo a farsi del male da soli.
      • Gingle scrive:
        Re: Comunque gli e' andata bene...
        Si, infatti e, prima che farsi male da soli, ammazzano poveri innocenti con molti sistemi terroristi. Comunque, Giulia, che c'entra Israele visto che il fecebuc è in America e ci vive pure lì il suo fondatore?
Chiudi i commenti